Guida alla risoluzione dei problemi di acquisizione in batch

Ultimo aggiornamento: 2023-03-14
  • Argomenti:
  • Data Ingestion
    Visualizza ulteriori informazioni su questo argomento
  • Creato per:
  • Developer

Questa documentazione ti aiuterà a rispondere alle domande più frequenti su Adobe Experience Platform Batch Data Ingestion API.

Chiamate API batch

I batch sono immediatamente attivi dopo aver ricevuto un OK HTTP 200 dall’API CompleteBatch?

Il 200 OK la risposta dell’API indica che il batch è stato accettato per l’elaborazione; non è attivo finché non passa al suo stato finale, ad esempio Attivo o Non riuscito.

È sicuro riprovare la chiamata API CompleteBatch dopo l’errore?

Sì, è possibile riprovare la chiamata API. Nonostante l’errore, è possibile che l’operazione sia riuscita e che il batch sia stato accettato correttamente. Tuttavia, i client devono disporre di meccanismi di esecuzione di nuovi tentativi in caso di errore API e sono, di fatto, incoraggiati a riprovare. Se l’operazione è riuscita, l’API restituirà il successo anche dopo un nuovo tentativo.

Quando deve essere utilizzata l’API di caricamento file di grandi dimensioni?

La dimensione del file consigliata per l’utilizzo dell’API di caricamento file di grandi dimensioni è pari o superiore a 256 MB. Ulteriori informazioni su come utilizzare l’API di caricamento di file di grandi dimensioni sono disponibili qui.

Perché la chiamata API Large File Complete non riesce?

Se vengono trovati blocchi di un file di grandi dimensioni sovrapposti o mancanti, il server risponde con una richiesta HTTP 400 non valida. Ciò può verificarsi perché è possibile caricare blocchi sovrapposti, poiché le convalide degli intervalli vengono eseguite al momento del completamento del file, quando i blocchi di file vengono uniti tra loro.

Supporto acquisizione

Quali sono i formati di acquisizione supportati?

Attualmente, sono supportati sia Parquet che JSON. Il file CSV è supportato da versioni precedenti: anche se i dati verranno promossi a master e verranno eseguiti controlli preliminari, non saranno supportate funzioni moderne come la conversione, il partizionamento o la convalida delle righe.

Specificare il formato di input batch

Il formato di input deve essere specificato al momento della creazione del batch all’interno del payload. Di seguito è riportato un esempio di come specificare il formato di input batch:

curl -X POST "https://platform.adobe.io/data/foundation/import/batches" \
  -H "accept: application/json" \
  -H "x-gw-ims-org-id: {ORG_ID}" \
  -H "Authorization: Bearer {ACCESS_TOKEN}" \
  -H "x-api-key: {API_KEY}"
  -d '{
          "datasetId": "{DATASET_ID}",
           "inputFormat": {
                "format": "json"
           }
    }'

Perché i dati caricati non vengono visualizzati nel set di dati?

Affinché i dati vengano visualizzati nel set di dati, il batch deve essere contrassegnato come completo. Tutti i file che desideri acquisire devono essere caricati prima di contrassegnare il batch come completato. Di seguito è riportato un esempio di contrassegno di completamento di un batch:

curl -X POST "https://platform.adobe.io/data/foundation/import/batches/{BATCH_ID}?action=COMPLETE" \
  -H 'Authorization: Bearer {ACCESS_TOKEN}' \
  -H 'x-gw-ims-org-id: {ORG_ID}' \
  -H 'x-api-key: {API_KEY}' \
  -H 'x-sandbox-name: {SANDBOX_NAME}'

Come viene acquisito il JSON su più righe?

Per acquisire JSON su più righe, isMultiLineJson Il flag deve essere impostato al momento della creazione del batch. Di seguito è riportato un esempio:

curl -X POST "https://platform.adobe.io/data/foundation/import/batches" \
  -H "accept: application/json" \
  -H "x-gw-ims-org-id: {ORG_ID}" \
  -H "Authorization: Bearer {ACCESS_TOKEN}" \
  -H "x-api-key: {API_KEY}"
  -d '{
          "datasetId": "{DATASET_ID}",
           "inputFormat": {
                "format": "json",
                "isMultiLineJson": true
           }
      }'

Qual è la differenza tra righe JSON (JSON a riga singola) e JSON su più righe?

Per le righe JSON, esiste un oggetto JSON per riga. Ad esempio:

{"string":"string1","int":1,"array":[1,2,3],"dict": {"key": "value1"}}
{"string":"string2","int":2,"array":[2,4,6],"dict": {"key": "value2"}}
{"string":"string3","int":3,"array":[3,6,9],"dict": {"key": "value3", "extra_key": "extra_value3"}}

Per il JSON su più righe, un oggetto può occupare più righe, mentre tutti gli oggetti sono racchiusi in un array JSON. Ad esempio:

[
    {"string":"string1","int":1,"array":[1,2,3],"dict": {"key": "value1"}},
    {"string":"string2","int":2,"array":[2,4,6],"dict": {"key": "value2"}},
    {
        "string": "string3",
        "int": 3,
        "array": [
            3,
            6,
            9
        ],
        "dict": {
            "key": "value3",
            "extra_key": "extra_value3"
        }
    }
]

Per impostazione predefinita, Batch Data Ingestion utilizza JSON su riga singola.

L’acquisizione CSV è supportata?

L’acquisizione CSV è supportata solo per gli schemi flat. Attualmente, l’acquisizione di dati gerarchici in CSV non è supportata.

Per ottenere tutte le funzioni di acquisizione dei dati, è necessario utilizzare i formati JSON o Parquet.

Quali tipi di convalida vengono eseguiti sui dati?

Esistono tre livelli di convalida eseguiti sui dati:

  • Schema: l’acquisizione in batch garantisce che lo schema del dei dati acquisiti corrisponda allo schema del set di dati.
  • Tipo di dati: l’acquisizione in batch assicura che il tipo di ogni campo acquisito corrisponda al tipo definito nello schema del set di dati.
  • Vincoli: l’acquisizione in batch garantisce che i vincoli, come "Obbligatorio", "enum" e "formato", siano definiti correttamente nella definizione dello schema.

Come può essere sostituito un batch già acquisito?

Un batch già acquisito può essere sostituito utilizzando la funzione Ripetizione batch. Ulteriori informazioni sulla ripetizione in batch sono disponibili qui.

Come viene monitorata l’acquisizione batch?

Una volta segnalato un batch per la promozione batch, l’avanzamento dell’acquisizione batch può essere monitorato con la seguente richiesta:

curl -X GET "https://platform.adobe.io/data/foundation/catalog/batches/{BATCH_ID}" \
  -H "x-gw-ims-org-id: {ORG_ID}" \
  -H "Authorization: Bearer {ACCESS_TOKEN}" \
  -H "x-api-key: {API_KEY}"

Con questa richiesta, riceverai una risposta simile alla seguente:

200 OK
{
    "{BATCH_ID}":{
        "imsOrg":"{ORG_ID}",
        "created":1494349962314,
        "createdClient":"{API_KEY}",
        "createdUser":"{USER_ID}",
        "updatedUser":"{USER_ID}",
        "completed":1494349963467,
        "externalId":"{EXTERNAL_ID}",
        "status":"staging",
        "errors":[],
    }
}

Stati batch

Quali sono i possibili stati del batch?

Un batch può, nel suo ciclo di vita, passare attraverso i seguenti stati:

Stato Dati scritti nel master Descrizione
Abbandonato Il client non è riuscito a completare il batch nel periodo di tempo previsto.
Interrotto Il client ha chiamato esplicitamente tramite Batch Data Ingestion API, un’operazione di interruzione per il batch specificato. Una volta che un batch è nello stato Loaded, non può essere interrotto.
Attivo/Completato x Il batch è stato promosso correttamente dall’ambiente di staging a quello principale ed è ora disponibile per il consumo a valle. Nota: Attivo e di successo vengono utilizzati in modo intercambiabile.
Archiviato Il batch è stato archiviato in un magazzino frigorifero.
Non riuscito/non riuscito Stato del terminale causato da configurazione e/o dati non validi. Viene registrato un errore actionable, insieme al batch, per consentire ai client di correggere e inviare nuovamente i dati. Nota: Le opzioni Non riuscito (Failed) e Non riuscito (Failure) sono utilizzate in modo intercambiabile.
Inattivo x Il batch è stato promosso correttamente, ma è stato ripristinato o è scaduto. Il batch non sarà più disponibile per il consumo a valle, ma i dati sottostanti rimarranno nell'elemento Principale finché non saranno stati conservati, archiviati o altrimenti eliminati.
Caricamento Il client sta scrivendo dati per il batch. Il batch è non pronto per la promozione, a questo punto.
Caricato Il client ha completato la scrittura dei dati per il batch. Il batch è pronto per la promozione.
Mantenuto I dati sono stati estratti dal Master e in un archivio designato nel Data Lake Adobe.
Staging Il client ha segnalato correttamente il batch per la promozione e i dati vengono posizionati nell'area intermedia per il consumo a valle.
Nuovo tentativo Il client ha segnalato il batch per la promozione, ma a causa di un errore il batch viene ritentato da un servizio di monitoraggio batch. Questo stato può essere utilizzato per informare i client che potrebbe verificarsi un ritardo nell’acquisizione dei dati.
In stallo Il client ha segnalato il batch per la promozione, ma dopo n nuovi tentativi da parte di un servizio di monitoraggio batch, la promozione batch è stata arrestata.

Cosa significa "Staging" per i batch?

Quando un batch si trova in "Staging", significa che il batch è stato segnalato correttamente per la promozione e che i dati vengono posizionati nell’area intermedia per il consumo a valle.

Che cosa significa quando un batch è "Nuovo tentativo"?

Quando un batch è in "Nuovo tentativo", significa che l’acquisizione dei dati del batch è stata temporaneamente interrotta a causa di problemi intermittenti. Quando ciò accade, non richiede l’intervento del cliente.

Cosa significa quando un batch è "Bloccato"?

Quando un batch si trova in "Stalled", significa che Data Ingestion Services sta riscontrando difficoltà nell’acquisizione del batch e tutti i tentativi sono stati esauriti.

Cosa significa se un batch è ancora in fase di "caricamento"?

Quando un batch si trova in "Caricamento", significa che l’API CompleteBatch non è stata chiamata per promuovere il batch.

Esiste un modo per sapere se un batch è stato acquisito correttamente?

Una volta che lo stato del batch è "Attivo", il batch è stato correttamente acquisito. Per conoscere lo stato del batch, seguire i passaggi dettagliati precedente.

Cosa succede in caso di errore di un batch?

Quando un batch ha esito negativo, il motivo del fallimento può essere identificato in errors del payload. Di seguito sono riportati alcuni esempi di errori:

    "errors":[
        {
            "code":"106",
            "description":"Dataset file is empty. Please upload file with data.",
            "rows":[]
        },
        {
            "code":"118",
            "description":"CSV file contains empty header row.",
            "rows":[]
        }
    ]

Una volta corretti gli errori, il batch può essere ricaricato.

Supporto batch

Come eliminare i batch?

Invece di eliminare direttamente da Catalog, i lotti devono essere rimossi utilizzando uno dei metodi indicati di seguito:

  1. Se il batch è in corso, deve essere interrotto.
  2. Se la masterizzazione del batch è riuscita, il batch deve essere ripristinato.

Quali metriche a livello di batch sono disponibili?

Per i batch in stato Attivo/Completato sono disponibili le seguenti metriche a livello di batch:

Metrica Descrizione
inputByteSize Numero totale di byte nella gestione temporanea per Data Ingestion Services da elaborare.
inputRecordSize Numero totale di righe posizionate nell'area intermedia per Data Ingestion Services da elaborare.
outputByteSize Numero totale di byte restituiti da Data Ingestion Services a Data Lake.
outputRecordSize Numero totale di righe generate da Data Ingestion Services a Data Lake.
partitionCount Numero totale di partizioni scritte in Data Lake.

Perché le metriche non sono disponibili in alcuni batch?

Esistono due motivi per cui le metriche potrebbero non essere disponibili nel batch:

  1. Il batch non è mai stato portato allo stato Attivo/Completato.
  2. Il batch è stato promosso utilizzando un percorso di promozione legacy, ad esempio l’acquisizione CSV.

Cosa significano i diversi codici di stato?

Codice di stato Descrizione
106 Il file del set di dati è vuoto.
118 Il file CSV contiene una riga di intestazione vuota.
200 Il batch è stato accettato per l’elaborazione e passerà a uno stato finale, ad esempio Attivo o Non riuscito. Una volta inviato, il batch può essere monitorato utilizzando GetBatch endpoint.
400 Richiesta errata. Restituito se in un batch sono presenti blocchi mancanti o sovrapposti.

In questa pagina