Convalida campi cliente con modello

Ultimo aggiornamento: 2023-05-24
  • Argomenti:
  • Destinations
    Visualizza ulteriori informazioni su questo argomento
  • Creato per:
  • Developer
    User
    Admin
    Leader

Panoramica

Il /authoring/testing/template/render l’endpoint consente di visualizzare il modo in cui il modello campi dati cliente definito nella configurazione di destinazione sarà simile a.

L’endpoint genera valori casuali per i campi dati del cliente e li restituisce nella risposta. Questo consente di convalidare la struttura semantica dei campi dati del cliente, ad esempio i nomi dei bucket o i percorsi delle cartelle.

Introduzione

Prima di continuare, controlla guida introduttiva per informazioni importanti che è necessario conoscere per effettuare correttamente chiamate all’API, tra cui come ottenere l’autorizzazione di authoring della destinazione richiesta e le intestazioni richieste.

Prerequisiti

Prima di utilizzare il /template/render endpoint, assicurati di soddisfare le seguenti condizioni:

  • Hai già una destinazione basata su file creata tramite la Destination SDK e puoi visualizzarla nel tuo catalogo delle destinazioni.

  • Per eseguire correttamente la richiesta API, è necessario disporre dell’ID dell’istanza di destinazione corrispondente all’istanza di destinazione da testare. Ottieni dall’URL l’ID dell’istanza di destinazione da utilizzare nella chiamata API per la navigazione di una connessione con la destinazione nell’interfaccia utente di Platform.

    Immagine dell’interfaccia utente che mostra come ottenere l’ID dell’istanza di destinazione dall’URL.

Campi cliente con modello di rendering

Formato API

POST /authoring/testing/template/render/destination

Per illustrare il comportamento di questo endpoint API, prendiamo in considerazione una destinazione basata su file con la seguente configurazione dei campi dati del cliente:

"fileBasedS3Destination":{
   "bucket":{
      "templatingStrategy":"PEBBLE_V1",
      "value":"{{customerData.bucket}}"
   },
   "path":{
      "templatingStrategy":"PEBBLE_V1",
      "value":"{{customerData.path}}"
   }
}

Richiesta

La richiesta seguente chiama /authoring/testing/template/render endpoint, che restituisce una risposta con valori generati in modo casuale per i due campi dati cliente sopra menzionati.

curl -X POST 'https://platform.adobe.io/data/core/activation/authoring/testing/template/render/destination' \
 -H 'Authorization: Bearer {ACCESS_TOKEN}' \
 -H 'Content-Type: application/json' \
 -H 'x-gw-ims-org-id: {IMS_ORG}' \
 -H 'x-api-key: {API_KEY}' \
 -H 'x-sandbox-name: {SANDBOX_NAME}' \
 -d '
 {
    "destinationId": "{DESTINATION_CONFIGURATION_ID}",
    "templates": {
        "bucket": "{{customerData.bucket}}",
        "path": "{{customerData.bucket}}/{{customerData.path}}"
    }
}'
Parametri Descrizione
destinationId ID del configurazione di destinazione che stai testando.
templates I nomi dei campi con modelli definiti nel configurazione del server di destinazione.

Risposta

In caso di esito positivo, la risposta restituisce HTTP 200 OK e il corpo include valori generati in modo casuale per i campi del modello.

Questa risposta può essere utile per convalidare la struttura corretta dei campi dati del cliente, ad esempio i nomi dei bucket o i percorsi delle cartelle.

{
    "results": {
        "bucket": "hfWpE-bucket",
        "path": "hfWpE-bucket/ceC"
    }
}

Gestione degli errori API

Gli endpoint API di Destination SDK seguono i principi generali dei messaggi di errore API di Experience Platform. Fai riferimento a Codici di stato API e errori di intestazione della richiesta nella guida alla risoluzione dei problemi di Platform.

Passaggi successivi

Dopo aver letto questo documento, ora sai come convalidare la configurazione del campo dati cliente definita nel server di destinazione.

In questa pagina