Guida dell’interfaccia utente per la preparazione dei dati

Ultimo aggiornamento: 2023-03-14
  • Argomenti:
  • Data Prep
    Visualizza ulteriori informazioni su questo argomento
  • Creato per:
  • Developer
    User
    Admin
    Leader

Questo documento fornisce istruzioni su come utilizzare le funzioni di preparazione dei dati nell’interfaccia utente di Adobe Experience Platform per mappare i file CSV su uno schema XDM.

Introduzione

Questo tutorial richiede una buona conoscenza dei seguenti componenti di Platform:

  • Experience Data Model (XDM) Sistema: framework standardizzato tramite il quale Platform organizza i dati sull’esperienza del cliente.
  • Servizio identità: ottieni una visione migliore dei singoli clienti e del loro comportamento collegando le identità tra dispositivi e sistemi.
  • Real-Time Customer Profile: fornisce un profilo consumer unificato e in tempo reale basato su dati aggregati provenienti da più origini.
  • Sorgenti: un Experience Platform consente di acquisire dati da varie origini, consentendoti allo stesso tempo di strutturare, etichettare e migliorare i dati in arrivo tramite i servizi di Platform.

Dettaglio del flusso di dati

SUGGERIMENTO

Puoi accedere ai dettagli del flusso di dati selezionando qualsiasi origine dal catalogo delle origini. Per ulteriori informazioni, vedere panoramica sulle origini.

Prima di poter mappare i dati CSV su uno schema XDM, devi stabilire i dettagli del flusso di dati.

Il Dettagli del flusso di dati consente di selezionare se acquisire i dati CSV in un set di dati di destinazione esistente o in un nuovo set di dati di destinazione. Un set di dati esistente include uno schema di destinazione predefinito a cui mappare i dati, mentre un nuovo set di dati richiede di selezionare uno schema esistente o crearne uno nuovo a cui mappare i dati.

Usa un set di dati di destinazione esistente

Per acquisire i dati CSV in un set di dati esistente, seleziona Set di dati esistente. Puoi recuperare un set di dati esistente utilizzando Ricerca avanzata oppure scorrendo l’elenco dei set di dati esistenti nel menu a discesa.

Con un set di dati selezionato, fornisci un nome per il flusso di dati e una descrizione facoltativa.

Durante questo processo, puoi anche abilitare Diagnostica degli errori e Acquisizione parziale. Diagnostica degli errori consente la generazione di messaggi di errore dettagliati per eventuali record errati che si verificano nel flusso di dati, mentre Acquisizione parziale consente di acquisire dati contenenti errori, fino a una determinata soglia definita manualmente. Consulta la panoramica dell’acquisizione in blocco parziale per ulteriori informazioni.

existing-dataset

Utilizza un nuovo set di dati di destinazione

Per acquisire i dati CSV in un nuovo set di dati, seleziona Nuovo set di dati quindi fornisci un nome per il set di dati di output e una descrizione facoltativa. Quindi, seleziona uno schema a cui mappare utilizzando Ricerca avanzata oppure scorrendo l’elenco degli schemi esistenti nel menu a discesa.

Con uno schema selezionato, fornisci un nome per il flusso di dati e una descrizione facoltativa, quindi applica il Diagnostica degli errori e Acquisizione parziale impostazioni desiderate per il flusso di dati. Al termine, seleziona Successivo.

new-dataset

Seleziona dati

Il Seleziona dati viene visualizzata un'interfaccia per caricare i file locali e visualizzarne la struttura e il contenuto in anteprima. Seleziona Scegli i file per caricare un file CSV dal sistema locale. In alternativa, puoi trascinare e rilasciare il file CSV da caricare nella Trascinare i file pannello.

SUGGERIMENTO

Al momento solo i file CSV sono supportati dal caricamento di file locali. La dimensione massima del file per ogni file è di 1 GB.

choose-files

Una volta caricato il file, l’interfaccia di anteprima viene aggiornata per visualizzarne il contenuto e la struttura.

preview-sample-data

A seconda del file, è possibile selezionare un delimitatore di colonna come tabulazioni, virgole, barre verticali o un delimitatore di colonna personalizzato per i dati di origine. Seleziona la Delimitatore e quindi selezionare il delimitatore appropriato dal menu.

Al termine, seleziona Successivo.

delimitatore

Mappatura

Il mappatura L’interfaccia offre uno strumento completo per mappare i campi sorgente dallo schema sorgente ai campi XDM di destinazione appropriati nello schema di destinazione.

map-csv-to-xdm

Interfaccia di mappatura

L’interfaccia di mappatura include una dashboard che fornisce informazioni sullo stato dei campi di mappatura nel contesto del flusso di lavoro di acquisizione. Il dashboard mostra i seguenti dettagli relativi ai campi di mappatura:

Proprietà Descrizione
Campi mappati Visualizza il numero totale di campi sorgente mappati a un campo XDM di destinazione, indipendentemente dagli errori.
Campi obbligatori Visualizza il numero di campi di mappatura obbligatori.
Campi di identità Visualizza il numero totale di campi di mappatura definiti come identità. Questi campi di mappatura sono rappresentati da un'icona di impronta digitale.
Errori Visualizza il numero di campi di mappatura errati.

pannello superiore

L’interfaccia di mappatura fornisce anche un pannello di opzioni tra cui puoi scegliere per interagire meglio o filtrare i campi di mappatura.

secondo pannello

Per cercare un set di mappatura particolare, seleziona Cerca campi sorgente e immettere il nome dei dati di origine da isolare.

ricerca

Seleziona Tutti i campi sorgente per visualizzare un menu a discesa di opzioni di filtro che consentono di limitare meglio la visualizzazione dell’interfaccia di mappatura.

Le opzioni di filtro sono:

Campi sorgente Descrizione
Tutti i campi sorgente Questa opzione visualizza tutti i campi sorgente dello schema di origine. Questa opzione è visualizzata per impostazione predefinita.
Campi obbligatori Questa opzione filtra lo schema di origine in modo da visualizzare solo i campi necessari per completare la mappatura.
Campi di identità Questa opzione filtra lo schema di origine in modo da visualizzare solo i campi contrassegnati per l’identità.
Campi mappati Questa opzione filtra lo schema di origine in modo da visualizzare solo i campi già mappati.
Campi non mappati Questa opzione filtra lo schema di origine in modo da visualizzare solo i campi non ancora mappati.
Campi con consigli Questa opzione filtra lo schema di origine in modo da visualizzare solo i campi che contengono i consigli di mappatura.

Seleziona Campi con errori per visualizzare tutti i campi di mappatura con errori.

filter

Viene visualizzata una visualizzazione isolata dei campi di mappatura errati, che consente di risolvere gli errori tramite suggerimenti di mappatura intelligente o tramite la struttura di mappatura manuale.

fields-with-errors

Aggiungi un nuovo tipo di campo

Puoi aggiungere un nuovo campo di mappatura o un campo calcolato selezionando Nuovo tipo di campo.

Nuovo campo di mappatura

Per aggiungere un nuovo campo di mappatura, seleziona Nuovo tipo di campo e quindi seleziona Aggiungi nuovo campo dal menu a discesa visualizzato.

add-new-field

Quindi, seleziona il campo di origine da aggiungere dalla struttura dello schema di origine visualizzata, quindi seleziona Seleziona.

select-new-field

L’interfaccia di mappatura viene aggiornata con il campo sorgente selezionato e un campo di destinazione vuoto. Seleziona Mappa campo di destinazione per iniziare a mappare il nuovo campo sorgente al relativo campo XDM di destinazione appropriato.

map-target-field

Viene visualizzata una struttura di schema di destinazione interattiva che consente di scorrere manualmente lo schema di destinazione e di trovare il campo XDM di destinazione appropriato per il campo di origine.

manual-mapping

Al termine, seleziona l’icona schema per chiudere l’interfaccia dello schema di destinazione.

schema-tree

Campi calcolati

I campi calcolati consentono la creazione di valori in base agli attributi nello schema di input. Questi valori possono quindi essere assegnati ad attributi nello schema di destinazione e ricevere un nome e una descrizione per consentire un riferimento più semplice. I campi calcolati hanno una lunghezza massima di 4096 caratteri.

Per creare un campo calcolato, seleziona Nuovo tipo di campo e quindi seleziona Aggiungi campo calcolato

add-calculed-field

Il Crea campo calcolato viene visualizzato il pannello. La finestra di dialogo a sinistra contiene i campi, le funzioni e gli operatori supportati nei campi calcolati. Seleziona una delle schede per iniziare ad aggiungere funzioni, campi o operatori all’editor di espressioni.

Scheda Descrizione
Funzione Nella scheda Funzioni sono elencate le funzioni disponibili per la trasformazione dei dati. Per ulteriori informazioni sulle funzioni utilizzabili nei campi calcolati, consulta la guida su utilizzo delle funzioni di preparazione dati (Mapper).
Campo Nella scheda Campi sono elencati i campi e gli attributi disponibili nello schema di origine.
Operatore Nella scheda operatori sono elencati gli operatori disponibili per la trasformazione dei dati.

schede

Puoi aggiungere manualmente campi, funzioni e operatori utilizzando l’editor di espressioni al centro. Seleziona l’editor per iniziare a creare un’espressione. Al termine, seleziona Salva per procedere.

create-calculated-field

Importa mapping

Puoi riutilizzare la mappatura di un flusso di dati esistente per ridurre il tempo di configurazione manuale dell’acquisizione dei dati e limitare gli errori. Seleziona Importa mapping per riutilizzare una mappatura esistente.

import-mapping

Il Importa mapping viene visualizzata una finestra che fornisce un elenco di flussi di dati tra cui scegliere.

Seleziona l’icona di anteprima per visualizzare in anteprima la mappatura del flusso di dati selezionato.

list-mapping

La finestra di anteprima consente di controllare la mappatura esistente prima di importarla nel flusso di dati. Dopo aver verificato la mappatura, puoi selezionare Indietro per tornare all’elenco dei flussi di dati ed esaminare un altro set di mappatura, oppure puoi selezionare Seleziona per procedere.

preview-mapping

In alternativa, è possibile selezionare la mappatura che si desidera importare dalla finestra elenco dei flussi di dati. Seleziona il flusso di dati che contiene la mappatura da importare, quindi fai clic su Seleziona per procedere.

select-mapping

L’interfaccia viene aggiornata con la mappatura importata.

NOTA

Eventuali set di mappatura esistenti che stabilisci o consigli di mappatura ML vengono sostituiti dalla mappatura importata da un flusso di dati esistente.

mapping-imported

Seleziona Anteprima dati per visualizzare i risultati della mappatura di un massimo di 100 righe di dati di esempio dal set di dati selezionato.

preview-data

Durante l’anteprima, alla colonna Identity viene assegnata la priorità come primo campo, in quanto si tratta delle informazioni chiave necessarie durante la convalida dei risultati della mappatura. Al termine, seleziona Chiudi.

preview-screen

Per rimuovere tutti i campi di mappatura, seleziona Cancella tutte le mappature.

cancella tutto

Utilizzo dell’interfaccia di mappatura

Platform fornisce automaticamente consigli intelligenti per campi mappati automaticamente in base allo schema o al set di dati di destinazione selezionato. Puoi regolare manualmente le regole di mappatura in base ai tuoi casi d’uso o correggere eventuali campi di mappatura duplicati per cancellare eventuali errori.

mapping-interface

Selezionare l'icona della lampadina nel campo di destinazione che si desidera regolare.

mapping-recc

Il Mappatura dei consigli viene visualizzato un pannello a comparsa con un elenco di campi di destinazione consigliati che possono essere mappati a un particolare campo di origine. Per impostazione predefinita, il primo consiglio viene applicato automaticamente.

A volte, per lo schema di origine sono disponibili più consigli. In questo caso, nella scheda di mappatura viene visualizzato il consiglio più importante, seguito da un’icona che contiene il numero di consigli aggiuntivi disponibili. Selezionando l’icona a forma di lampadina viene visualizzato un elenco dei consigli aggiuntivi. Puoi scegliere uno dei consigli alternativi selezionando la casella di controllo accanto al consiglio a cui desideri mappare.

Da qui, puoi modificare il campo di destinazione selezionato per correggere un errore o adattarlo al tuo caso d’uso.

In alternativa, è possibile selezionare Seleziona manualmente per utilizzare manualmente la struttura di mappatura dello schema di destinazione interattivo.

recc-panel

L’interfaccia di mappatura dello schema di destinazione viene visualizzata nella stessa vista dei campi di mappatura, consentendo di modificare le coppie di mappatura all’interno della stessa schermata. Seleziona il campo di destinazione adatto al tuo caso d’uso o correggi gli errori.

select-target-field

Al termine, seleziona Fine per procedere.

fine

Passaggi successivi

Una volta letto questo documento, hai mappato correttamente un file CSV a uno schema XDM di destinazione utilizzando l’interfaccia di mappatura nell’interfaccia utente di Platform. Per ulteriori informazioni, consulta i seguenti documenti:

In questa pagina