Funzioni di mappatura della preparazione dei dati

Le funzioni di preparazione dei dati possono essere utilizzate per calcolare e calcolare i valori in base a quanto immesso nei campi di origine.

Campi

Un nome campo può essere un qualsiasi identificatore legale, ovvero una sequenza illimitata di lettere e cifre Unicode, che inizia con una lettera, il simbolo del dollaro ($) o il carattere di sottolineatura (_). Anche i nomi delle variabili sono sensibili all’uso di maiuscole e minuscole.

Se il nome di un campo non segue questa convenzione, è necessario racchiudere il nome del campo con ${}. Quindi, ad esempio, se il nome del campo è "Nome" o "Nome.Nome", il nome deve essere racchiuso come ${First Name} o ${First.Name} rispettivamente.

Inoltre, se il nome di un campo è qualsiasi delle seguenti parole chiave riservate, deve essere racchiuso con ${}:

new, mod, or, break, var, lt, for, false, while, eq, gt, div, not, null, continue, else, and, ne, true, le, if, ge, return

È possibile accedere ai dati contenuti nei campi secondari utilizzando la notazione del punto. Ad esempio, se era presente un name per accedere all'oggetto firstName campo, utilizzare name.firstName.

Elenco delle funzioni

Nelle tabelle seguenti sono elencate tutte le funzioni di mappatura supportate, incluse le espressioni di esempio e i relativi output risultanti.

Funzioni stringa

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
concat Concatena le stringhe specificate.
  • STRINGA: Stringhe che verranno concatenate.
concat(STRING_1, STRING_2) concat("Ciao, ", "ci", "!") "Hi, there!"
esplodere Divide la stringa in base a un regex e restituisce un array di parti. Facoltativamente, può includere regex per dividere la stringa. Per impostazione predefinita, la divisione viene risolta in ",". I seguenti delimitatori necessità deve essere evitato con \: `+, ?, ^, , ., [, (, {, ), *, $, ` Se si includono più caratteri come delimitatore, questo viene considerato come un delimitatore a più caratteri.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa da dividere.
  • REGEX: Facoltativo Espressione regolare che può essere utilizzata per dividere la stringa.
esplode(STRINGA, REGEX) esplode("Ciao!", " ")
instr Restituisce la posizione/indice di una sottostringa.
  • INGRESSO: Obbligatorio Stringa in corso di ricerca.
  • SOTTOSTRINGA: Obbligatorio Sottostringa alla quale viene eseguita la ricerca all’interno della stringa.
  • AVVIO_POSIZIONE: Facoltativo La posizione in cui iniziare a cercare nella stringa.
  • OCCORRENZA: Facoltativo L'ennesima occorrenza da cercare dalla posizione iniziale. Per impostazione predefinita, è 1.
instr(INPUT, SUBSTRING, START_POSITION, OCCURRENCE) instr("adobe.com", "com") 6
sostituto Sostituisce la stringa di ricerca se presente nella stringa originale.
  • INGRESSO: Obbligatorio Stringa di input.
  • TO_TROVA: Obbligatorio Stringa da cercare all’interno dell’input.
  • TO_SOSTITUISCI: Obbligatorio Stringa che sostituirà il valore all'interno di "TO_FIND".
replace(INPUT, TO_FIND, TO_REPLACE) replace("Questa è una stringa ri test", "re", "replace") "Questo è un test di sostituzione stringa"
substr Restituisce una sottostringa di una lunghezza specificata.
  • INGRESSO: Obbligatorio Stringa di input.
  • START_INDEX: Obbligatorio Indice della stringa di input da cui inizia la sottostringa.
  • LUNGHEZZA: Obbligatorio Lunghezza della sottostringa.
substr(INPUT, START_INDEX, LENGTH) substr("This is a substring test", 7, 8) "a subst"
Lower /
cassa
Converte una stringa in minuscolo.
  • INGRESSO: Obbligatorio Stringa che verrà convertita in minuscolo.
Lower(INPUT) lower("HeTo")
lcase("HeTo")
"hello"
superiore /
ucasi
Converte una stringa in maiuscolo.
  • INGRESSO: Obbligatorio Stringa che verrà convertita in maiuscolo.
Upper(INPUT) Upper("HeTo")
ucase("HeTo")
"CIAO"
split Divide una stringa di input su un separatore. Il seguente separatore esigenze deve essere evitato con \: \. Se si includono più delimitatori, la stringa verrà suddivisa in qualsiasi dei delimitatori presenti nella stringa.
  • INGRESSO: Obbligatorio Stringa di input da dividere.
  • SEPARATORE: Obbligatorio Stringa utilizzata per dividere l'input.
split(INGRESSO, SEPARATORE) split("Ciao mondo", " ") ["Hello", "world"]
join Unisce un elenco di oggetti utilizzando il separatore.
  • SEPARATORE: Obbligatorio Stringa che verrà utilizzata per unire gli oggetti.
  • OGGETTI: Obbligatorio Matrice di stringhe da unire.
join(SEPARATOR, [OBJECTS]) join(" ", to_array(true, "Hello", "world")) "Ciao a tutti"
lembo Aggiunge il lato sinistro di una stringa con l'altra stringa specificata.
  • INGRESSO: Obbligatorio Stringa da eliminare. Questa stringa può essere null.
  • CONTEGGIO: Obbligatorio Dimensione della stringa da eliminare.
  • AGGIUNTA: Obbligatorio Stringa con cui incollare l’input. Se null o empty, verrà trattato come un singolo spazio.
Lpad(INPUT, COUNT, PADDING) lpad("bat", 8, "yz") "yzyzybat"
tappetino Aggiunge il lato destro di una stringa all'altra stringa specificata.
  • INGRESSO: Obbligatorio Stringa da eliminare. Questa stringa può essere null.
  • CONTEGGIO: Obbligatorio Dimensione della stringa da eliminare.
  • AGGIUNTA: Obbligatorio Stringa con cui incollare l’input. Se null o empty, verrà trattato come un singolo spazio.
rpad(INPUT, COUNT, PADDING) rpad("bat", 8, "yz") "batyzyzy"
sinistra Ottiene i primi caratteri "n" della stringa specificata.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa per la quale si ottengono i primi caratteri "n".
  • CONTEGGIO: Obbligatorio I caratteri "n" che si desidera ottenere dalla stringa.
left(STRING, COUNT) left("abcde", 2) "ab"
right Ottiene gli ultimi caratteri "n" della stringa specificata.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa per la quale si ricevono gli ultimi caratteri "n".
  • CONTEGGIO: Obbligatorio I caratteri "n" che si desidera ottenere dalla stringa.
right(STRING, COUNT) right("abcde", 2) "de"
ltrim Rimuove lo spazio vuoto dall’inizio della stringa.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa da cui si desidera rimuovere lo spazio vuoto.
ltrim(STRING) ltrim(" hello") "hello"
trim Rimuove lo spazio vuoto dalla fine della stringa.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa da cui si desidera rimuovere lo spazio vuoto.
rtrim(STRING) rtrim("hello ") "hello"
trim Rimuove lo spazio vuoto dall’inizio e dalla fine della stringa.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa da cui si desidera rimuovere lo spazio vuoto.
trim(STRING) trim(" hello ") "hello"
è uguale a Confronta due stringhe per confermare se sono uguali. Questa funzione distingue tra maiuscole e minuscole.
  • STRINGA1: Obbligatorio La prima stringa da confrontare.
  • STRINGA2: Obbligatorio Seconda stringa da confrontare.
STRING1. ​equals( ​ STRING2) "string1". ​è uguale a ​("STRING1") false
equalsIgnoreCase Confronta due stringhe per confermare se sono uguali. Questa funzione è not sensibile a maiuscole e minuscole.
  • STRINGA1: Obbligatorio La prima stringa da confrontare.
  • STRINGA2: Obbligatorio Seconda stringa da confrontare.
STRING1. ​equalsIgnoreCase ​(STRING2) "string1". ​equalsIgnoreCase ​("STRING1) true

Funzioni con espressione regolare

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
extract_regex Estrae i gruppi dalla stringa di input, in base a un'espressione regolare.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa da cui si stanno estraendo i gruppi.
  • REGEX: Obbligatorio L'espressione regolare a cui si desidera associare il gruppo.
extract_regex(STRING, REGEX) extract_regex ​("E259,E259B_009,1_1" ​, "([]+),[]*,([^]+)") ["E259,E259B_009,1_1", "E259", "1_1"]
matches_regex Controlla se la stringa corrisponde all'espressione regolare inserita.
  • STRINGA: Obbligatorio La stringa che stai controllando corrisponde all'espressione regolare.
  • REGEX: Obbligatorio L'espressione regolare con cui si confronta.
match_regex(STRING, REGEX) matches_regex("E259,E259B_009,1_1", "([]+),[]*,([^]+)") true

Funzioni di hashing

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
sha1 Prende un input e produce un valore hash utilizzando Secure Hash Algorithm 1 (SHA-1).
  • INGRESSO: Obbligatorio Il testo normale da hash.
  • CARATTERE: Facoltativo Nome del set di caratteri. I valori possibili sono UTF-8, UTF-16, ISO-8859-1 e US-ASCII.
sha1(INPUT, CHARSET) sha1("il mio testo", "UTF-8") c3599c11e47719df18a24 ​ 48690840c5dfcce3c80
sha256 Prende un input e produce un valore hash utilizzando Secure Hash Algorithm 256 (SHA-256).
  • INGRESSO: Obbligatorio Il testo normale da hash.
  • CARATTERE: Facoltativo Nome del set di caratteri. I valori possibili sono UTF-8, UTF-16, ISO-8859-1 e US-ASCII.
sha256(INPUT, CHARSET) sha256("il mio testo", "UTF-8") 7330d2b39ca35eaf4cb95fc846c21 ​ e6a39af698154a83a586ee270a0d372104
sha512 Prende un input e produce un valore hash utilizzando Secure Hash Algorithm 512 (SHA-512).
  • INGRESSO: Obbligatorio Il testo normale da hash.
  • CARATTERE: Facoltativo Nome del set di caratteri. I valori possibili sono UTF-8, UTF-16, ISO-8859-1 e US-ASCII.
sha512(INPUT, CHARSET) sha512("il mio testo", "UTF-8") a3d7e45a0d9be5fd4e4b9a3b8c9c2163c21ef ​ 708bf11b4232bb21d2a8704ada2cdcd7b367dd07 88a89 ​ a5c908cfe377aceb1072a7b386b7d4fd2ff68a8fd24d16
md5 Prende un input e produce un valore hash utilizzando MD5.
  • INGRESSO: Obbligatorio Il testo normale da hash.
  • CARATTERE: Facoltativo Nome del set di caratteri. I valori possibili sono UTF-8, UTF-16, ISO-8859-1 e US-ASCII.
md5(INPUT, CHARSET) md5("il mio testo", "UTF-8") d3b96ce8c9fb4 ​ e9bd0198d03ba6852c7
crc32 Accetta un input che utilizza un algoritmo di controllo della ridondanza ciclica (CRC) per produrre un codice ciclico a 32 bit.
  • INGRESSO: Obbligatorio Il testo normale da hash.
  • CARATTERE: Facoltativo Nome del set di caratteri. I valori possibili sono UTF-8, UTF-16, ISO-8859-1 e US-ASCII.
crc32 (INGRESSO, CHARSET) crc32("il mio testo", "UTF-8") 8df92e80

Funzioni URL

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
get_url_protocol Restituisce il protocollo dall'URL specificato. Se l'input non è valido, restituisce null.
  • URL: Obbligatorio URL da cui è necessario estrarre il protocollo.
get_url_protocol ​(URL) get_url_protocol("https://platform ​ .adobe.com/home") https
get_url_host Restituisce l'host dell'URL specificato. Se l'input non è valido, restituisce null.
  • URL: Obbligatorio L’URL da cui l’host deve essere estratto.
get_url_host ​(URL) get_url_host ​("https://platform ​ .adobe.com/home") platform.adobe.com
get_url_port Restituisce la porta dell’URL specificato. Se l'input non è valido, restituisce null.
  • URL: Obbligatorio URL da cui estrarre la porta.
get_url_port(URL) get_url_port ​("sftp://example.com//home/ ​ joe/employee.csv") 22
get_url_path Restituisce il percorso dell'URL specificato. Per impostazione predefinita, viene restituito il percorso completo.
  • URL: Obbligatorio URL da cui estrarre il percorso.
  • FULL_PATH: Facoltativo Un valore booleano che determina se viene restituito il percorso completo. Se è impostato su false, viene restituita solo la fine del percorso.
get_url_path ​(URL, FULL_PATH) get_url_path ​("sftp://example.com// ​ home/joe/employee.csv") "//home/joe/ ​.csv"
get_url_query_str Restituisce la stringa di query di un URL specificato.
  • URL: Obbligatorio URL da cui si sta tentando di ottenere la stringa di query.
  • ANCORAGGIO: Obbligatorio Determina l’operazione che verrà eseguita con l’ancoraggio nella stringa di query. Può essere uno dei tre valori seguenti: "keep", "remove" o "append".

    Se il valore è "keep", l’ancoraggio viene associato al valore restituito.
    Se il valore è "remove", l’ancoraggio viene rimosso dal valore restituito.
    Se il valore è "append", l’ancoraggio viene restituito come valore separato.
get_url_query_str ​(URL, ANCHOR) get_url_query_str ​("foo://example.com:8042 ​/over/here?name= ​ ferret#nose", "keep")
get_url_query_str ​("foo://example.com:8042 ​/over/here?name= ​ ferret#nose", "remove")
get_url_query_str ​("foo://example.com ​:8042/over/there ​?name=ferret#nose", "append")
{"name": "ferret#nose"}
{"name": "ferret"}
{"name": "ferret", "_anchor_": "nose"}

Funzioni di data e ora

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella. Ulteriori informazioni sulle date si trova nella sezione date del guida alla gestione del formato dati.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
now Recupera l'ora corrente. now() now() 2021-10-26T10:10:24Z
timestamp Recupera l'ora Unix corrente. timestamp() timestamp() 1571850624571
format Formatta la data di input in base a un formato specificato.
  • DATA: Obbligatorio La data di input, sotto forma di oggetto ZoningDateTime, che si desidera formattare.
  • FORMATO: Obbligatorio Formato in cui si desidera modificare la data.
format(DATE, FORMAT) format(2019-10-23T11):24:00+00:00, "aaaa-MM-gg HH:mm:ss") "2019-10-23 11:24:35"
dformat Converte una marca temporale in una stringa di data in base a un formato specificato.
  • MARCA TEMPORALE: Obbligatorio La marca temporale che si desidera formattare. Scritto in millisecondi.
  • FORMATO: Obbligatorio Il formato che si desidera che diventi la marca temporale.
dformat(TIMESTAMP, FORMAT) dformat(1571829875000, "aaaa-MM-gg-T'HH:mm:ss.SSSX") "2019-10-23T11:24:35.000Z"
data Converte una stringa data in un oggetto ZoningDateTime (formato ISO 8601).
  • DATA: Obbligatorio Stringa che rappresenta la data.
  • FORMATO: Obbligatorio Stringa che rappresenta il formato della data di origine.Nota: Questo not rappresenta il formato in cui si desidera convertire la stringa di data.
  • DEFAULT_DATE: Obbligatorio La data predefinita restituita, se la data fornita è null.
date(DATE, FORMAT, DEFAULT_DATE) date("2019-10-23 11:24", "aaaa-MM-gg HH:mm", now()) "2019-10-23T11:24:00Z"
data Converte una stringa data in un oggetto ZoningDateTime (formato ISO 8601).
  • DATA: Obbligatorio Stringa che rappresenta la data.
  • FORMATO: Obbligatorio Stringa che rappresenta il formato della data di origine.Nota: Questo not rappresenta il formato in cui si desidera convertire la stringa di data.
date(DATA, FORMATO) date("2019-10-23 11:24", "aaaa-MM-gg HH:mm") "2019-10-23T11:24:00Z"
data Converte una stringa data in un oggetto ZoningDateTime (formato ISO 8601).
  • DATA: Obbligatorio Stringa che rappresenta la data.
data(DATA) date("2019-10-23 11:24") "2019-10-23T11:24:00Z"
date_part Recupera le parti della data. Sono supportati i seguenti valori dei componenti:

"anno"
"aaaa"


"trimestre"
"qq"
"q"

"mese"
"mm"
"m"

"giorno dell'anno"
"dy"
"y"

"day"
"dd"
"d"

"week"
"ww"
"w"

"giorno feriale"
"dw"
"w"

"ora"
"hh"
"hh24"
"hh12"

"minuto"
"mi"
"n"

"secondo"
"ss"
"s"

"millisecondo"
"ms"
  • COMPONENTE: Obbligatorio Una stringa che rappresenta la parte della data.
  • DATA: Obbligatorio La data, in un formato standard.
date_part ​(COMPONENT, DATE) date_part("MM", date("2019-10-17 11:55:12") 10
set_date_part Sostituisce un componente in una data specificata. Sono accettati i seguenti componenti:

"anno"
"aaaa"


"mese"
"mm"
"m"

"day"
"dd"
"d"

"ora"
"hh"

"minuto"
"mi"
"n"

"secondo"
"ss"
"s"
  • COMPONENTE: Obbligatorio Una stringa che rappresenta la parte della data.
  • VALORE: Obbligatorio Il valore da impostare per il componente per una data specificata.
  • DATA: Obbligatorio La data, in un formato standard.
set_date_part ​(COMPONENT, VALUE, DATE) set_date_part("m", 4, date("2016-11-09T11:44:44,797") "2016-04-09T11:44:44Z"
make_date_time Crea una data da parti. Questa funzione può essere indotta anche utilizzando make_timestamp.
  • ANNO: Obbligatorio L'anno, scritto in quattro cifre.
  • MESE: Obbligatorio Il mese. I valori consentiti sono compresi tra 1 e 12.
  • GIORNO: Obbligatorio La giornata. I valori consentiti sono compresi tra 1 e 31.
  • ORA: Obbligatorio L'ora. I valori consentiti sono compresi tra 0 e 23.
  • MINUTO: Obbligatorio Il minuto. I valori consentiti sono compresi tra 0 e 59.
  • NANOSECONDO: Obbligatorio I valori nanosecondi. I valori consentiti sono compresi tra 0 e 999999999.
  • FUSO ORARIO: Obbligatorio Il fuso orario per l’ora della data.
make_date_time ​(ANNO, MESE, GIORNO, ORA, MINUTO, SECONDO, NANOSECOND, TIMEZONE) make_date_time ​(2019, 10, 17, 11, 55, 12, 999, "America/Los_Angeles") 2019-10-17T11:55:12Z
zone_date_to_utc Converte una data in qualsiasi fuso orario in una data in UTC.
  • DATA: Obbligatorio Data in cui si sta tentando di convertire.
zone_date_to_utc ​(DATE) zone_date_to_utc​(2019-10-17T11:55:​12 PST 2019-10-17T19:55:12Z
zone_date_to_zone Converte una data da un fuso orario a un altro.
  • DATA: Obbligatorio Data in cui si sta tentando di convertire.
  • ZONA: Obbligatorio Il fuso orario in cui si sta tentando di convertire la data.
zone_date_to_zone ​(DATE, ZONE) zone_date_to_utc​(now(), "Europe/Paris") 2021-10-26T15:43:59Z

{style="table-layout:auto"}

Gerarchie - Oggetti

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
size_of Restituisce le dimensioni dell’input.
  • INGRESSO: Obbligatorio L'oggetto di cui si sta tentando di trovare le dimensioni.
size_of(INPUT) size_of([1, 2, 3, 4]) 4
is_empty Controlla se un oggetto è vuoto o meno.
  • INGRESSO: Obbligatorio L'oggetto che si sta tentando di controllare è vuoto.
is_empty(INPUT) is_empty([1, 2, 3]) false
array_to_object Crea un elenco di oggetti.
  • INGRESSO: Obbligatorio Un raggruppamento di coppie chiave-array.
array_to_object(INPUT) campione necessario campione necessario
to_object Crea un oggetto in base alle coppie chiave/valore flat specificate.
  • INGRESSO: Obbligatorio Elenco semplice di coppie chiave/valore.
to_object(INPUT) to_object ​("firstName", "John", "lastName", "Doe") {"firstName": "John", "lastName": "Doe"}
str_to_object Crea un oggetto dalla stringa di input.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa da analizzare per creare un oggetto.
  • VALUE_DELIMITER: Facoltativo Il delimitatore che separa un campo dal valore. Il delimitatore predefinito è :.
  • FIELD_DELIMITER: Facoltativo Il delimitatore che separa le coppie di valori di campo. Il delimitatore predefinito è ,.
str_to_object ​(STRING, VALUE_DELIMITER, FIELD_DELIMITER) str_to_object("firstName - John lastName -
contains_key Controlla se l'oggetto esiste all'interno dei dati di origine. Nota: Questa funzione sostituisce la funzione obsoleta is_set() funzione .
  • INGRESSO: Obbligatorio Percorso da verificare se esiste all’interno dei dati di origine.
contains_key(INPUT) contains_key("evar.evar.field1") true
annullare Imposta il valore dell'attributo su null. Da utilizzare quando non si desidera copiare il campo nello schema di destinazione. nullify() nullify() null
get_keys Analizza le coppie chiave/valore e restituisce tutte le chiavi.
  • OGGETTO: Obbligatorio L'oggetto da cui verranno estratte le chiavi.
get_keys(OBJECT) get_keys({"book1"): "Orgoglio e pregiudizio", "libro2": "1984"}) ["book1", "book2"]
get_values Analizza le coppie chiave/valore e restituisce il valore della stringa, in base alla chiave specificata.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa da analizzare.
  • CHIAVE: Obbligatorio Chiave per cui estrarre il valore.
  • VALUE_DELIMITER: Obbligatorio Il delimitatore che separa il campo e il valore. Se null oppure viene fornita una stringa vuota, questo valore è :.
  • FIELD_DELIMITER: Facoltativo Il delimitatore che separa le coppie di campi e valori. Se null oppure viene fornita una stringa vuota, questo valore è ,.
get_values(STRING, KEY, VALUE_DELIMITER, FIELD_DELIMITER) get_values("firstName - John , lastName - Cena , telefono - 555 420 8692", "firstName", "-", ",") John

Gerarchie - Array

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
fondere Restituisce il primo oggetto non-null in una matrice specificata.
  • INGRESSO: Obbligatorio Matrice di cui si desidera trovare il primo oggetto non nullo.
coalesce(INPUT) coalesce(null, null, null, "first", null, "secondo") "first"
first Recupera il primo elemento dell’array specificato.
  • INGRESSO: Obbligatorio La matrice di cui si desidera trovare il primo elemento.
first(INPUT) first("1", "2", "3") "1"
last Recupera l'ultimo elemento dell'array specificato.
  • INGRESSO: Obbligatorio Matrice di cui si desidera trovare l’ultimo elemento.
last(INPUT) last("1", "2", "3") "3"
add_to_array Aggiunge elementi alla fine della matrice.
  • ARRAY: Obbligatorio Matrice a cui si aggiungono gli elementi.
  • VALORI: Gli elementi che si desidera aggiungere alla matrice.
add_to_array ​(ARRAY, VALUES) add_to_array ​(["a", "b"], "c", "d") ['a', 'b', 'c', 'd']
join_array Combina gli array tra loro.
  • ARRAY: Obbligatorio Matrice a cui si aggiungono gli elementi.
  • VALORI: Matrice da aggiungere alla matrice padre.
join_array ​(ARRAY, VALUES) join_array ​(["a", "b"], ['c'], ["d", "e"]) ['a', 'b', 'c', 'd', 'e']
to_array Prende un elenco di input e lo converte in un array.
  • INCLUDE_NULLS: Obbligatorio Un valore booleano per indicare se includere o meno i valori Null nell'array di risposta.
  • VALORI: Obbligatorio Gli elementi da convertire in una matrice.
to_array ​(INCLUDE_NULLS, VALUES) to_array(false, 1, null, 2, 3) [1, 2, 3]

Operatori logici

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
decodificare Dato un tasto e un elenco di coppie di valori chiave appiattite come array, la funzione restituisce il valore se key viene trovato o restituisce un valore predefinito se presente nell'array.
  • CHIAVE: Obbligatorio Chiave a cui deve corrispondere.
  • OPTIONS: Obbligatorio Matrice appiattita di coppie chiave/valore. Facoltativamente, è possibile inserire un valore predefinito alla fine.
decode(KEY, OPTIONS) decode(stateCode, "ca", "California", "pa", "Pennsylvania", "N/A") Se il codice di stato specificato è "ca", "California".
Se lo statoCode dato è "pa", "Pennsylvania".
Se stateCode non corrisponde a quanto segue, "N/D".
iif Valuta una determinata espressione booleana e restituisce il valore specificato in base al risultato.
  • ESPRESSIONE: Obbligatorio Espressione booleana in fase di valutazione.
  • TRUE_VALUE: Obbligatorio Il valore restituito se l'espressione restituisce true.
  • FALSE_VALUE: Obbligatorio Il valore restituito se l'espressione restituisce false.
iif(EXPRESSION, TRUE_VALUE, FALSE_VALUE) iif("s".equalsIgnoreCase("S"), "True", "False") "True"

Aggregazione

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
min Restituisce il minimo degli argomenti specificati. Utilizza l'ordine naturale.
  • OPTIONS: Obbligatorio Uno o più oggetti confrontabili tra loro.
min(OPTIONS) min(3, 1, 4) 1
max Restituisce il massimo degli argomenti specificati. Utilizza l'ordine naturale.
  • OPTIONS: Obbligatorio Uno o più oggetti confrontabili tra loro.
max(OPTIONS) max(3, 1, 4) 4

Conversioni di tipo

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
to_bigint Converte una stringa in un BigInteger.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa da convertire in BigInteger.
to_bigint(STRING) to_bigint ​("100000.34") 1000000,34
to_decimal Converte una stringa in un valore Double.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa da convertire in Double.
to_decimal(STRING) to_decimal("20.5") 20,5
to_float Converte una stringa in Mobile.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa da convertire in Mobile.
to_float(STRING) to_float("12.3456") 12,34566
to_integer Converte una stringa in un numero intero.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa da convertire in un numero intero.
to_integer(STRING) to_integer("12") 12

Funzioni JSON

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
json_to_object Deserializza il contenuto JSON dalla stringa specificata.
  • STRINGA: Obbligatorio Stringa JSON da deserializzare.
json_to_object ​(STRING) json_to_object ​({"info":{"firstName":"John","lastName": "Doe"}) Un oggetto che rappresenta il JSON.

Operazioni speciali

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
uuid /
guid
Genera un ID pseudo-casuale. uuid()
guid()
uuid()
guid()
7c0267d2-bb74-4e1a-9275-3bf4fccda5f4
c7016dc7-3163-43f7-afc7-2e1c9c206333

Funzioni dell'agente utente

NOTA

Scorri verso sinistra/destra per visualizzare il contenuto completo della tabella.

Funzione Descrizione Parametri Sintassi Espressione Output di esempio
ua_os_name Estrae il nome del sistema operativo dalla stringa dell'agente utente.
  • USER_AGENT: Obbligatorio Stringa dell'agente utente.
ua_os_name ​(USER_AGENT) ua_os_name ​("Mozilla/5.0 (iPhone; CPU iPhone OS 5_1_1 come Mac OS X) AppleWebKit/534.46 (KHTML, come Gecko) Versione/5.1 Mobile/9B206 Safari/7534.48.3") iOS
ua_os_version_major Estrae la versione principale del sistema operativo dalla stringa dell'agente utente.
  • USER_AGENT: Obbligatorio Stringa dell'agente utente.
ua_os_version_major ​(USER_AGENT) ua_os_version_major ​ s("Mozilla/5.0 (iPhone; CPU iPhone OS 5_1_1 come Mac OS X) AppleWebKit/534.46 (KHTML, come Gecko) Versione/5.1 Mobile/9B206 Safari/7534.48.3") iOS 5
ua_os_version Estrae la versione del sistema operativo dalla stringa dell'agente utente.
  • USER_AGENT: Obbligatorio Stringa dell'agente utente.
ua_os_version ​(USER_AGENT) ua_os_version ​("Mozilla/5.0 (iPhone; CPU iPhone OS 5_1_1 come Mac OS X) AppleWebKit/534.46 (KHTML, come Gecko) Versione/5.1 Mobile/9B206 Safari/7534.48.3") 5.1.1.
ua_os_name_version Estrae il nome e la versione del sistema operativo dalla stringa dell'agente utente.
  • USER_AGENT: Obbligatorio Stringa dell'agente utente.
ua_os_name_version ​(USER_AGENT) ua_os_name_version ​("Mozilla/5.0 (iPhone; CPU iPhone OS 5_1_1 come Mac OS X) AppleWebKit/534.46 (KHTML, come Gecko) Versione/5.1 Mobile/9B206 Safari/7534.48.3") iOS 5.1.1
ua_agent_version Estrae la versione dell'agente dalla stringa dell'agente utente.
  • USER_AGENT: Obbligatorio Stringa dell'agente utente.
ua_agent_version ​(USER_AGENT) ua_agent_version ​("Mozilla/5.0 (iPhone; CPU iPhone OS 5_1_1 come Mac OS X) AppleWebKit/534.46 (KHTML, come Gecko) Versione/5.1 Mobile/9B206 Safari/7534.48.3") 5.1
ua_agent_version_major Estrae il nome dell'agente e la versione principale dalla stringa dell'agente utente.
  • USER_AGENT: Obbligatorio Stringa dell'agente utente.
ua_agent_version_major ​(USER_AGENT) ua_agent_version_major ​("Mozilla/5.0 (iPhone; CPU iPhone OS 5_1_1 come Mac OS X) AppleWebKit/534.46 (KHTML, come Gecko) Versione/5.1 Mobile/9B206 Safari/7534.48.3") Safari 5
ua_agent_name Estrae il nome dell'agente dalla stringa dell'agente utente.
  • USER_AGENT: Obbligatorio Stringa dell'agente utente.
ua_agent_name ​(USER_AGENT) ua_agent_name ​("Mozilla/5.0 (iPhone; CPU iPhone OS 5_1_1 come Mac OS X) AppleWebKit/534.46 (KHTML, come Gecko) Versione/5.1 Mobile/9B206 Safari/7534.48.3") Safari
ua_device_class Estrae la classe dispositivo dalla stringa dell'agente utente.
  • USER_AGENT: Obbligatorio Stringa dell'agente utente.
ua_device_class ​(USER_AGENT) ua_device_class ​("Mozilla/5.0 (iPhone; CPU iPhone OS 5_1_1 come Mac OS X) AppleWebKit/534.46 (KHTML, come Gecko) Versione/5.1 Mobile/9B206 Safari/7534.48.3") Telefono

In questa pagina