Installazione e configurazione dell'app desktop Experience Manager v1.10

Utilizzando l'app desktop Experience Manager, le risorse all'interno di Experience Manager sono facilmente accessibili sul desktop locale e possono essere utilizzate in qualsiasi applicazione desktop. Le risorse possono essere rivelate facilmente in Mac Finder o Windows Explorer, aperte nelle applicazioni desktop e modificate localmente; le modifiche vengono salvate in Experience Manager al momento del caricamento e viene creata una nuova versione nell'archivio.

Questa integrazione consente a diversi ruoli dell’organizzazione di gestire le risorse centralmente in Risorse e di accedervi nella Creative Cloud e in altre applicazioni, semplificando al contempo il rispetto dei vari standard, tra cui il branding.

Per utilizzare l'app desktop Experience Manager,

Per informazioni dettagliate, consultate le Experience Manager note sulla versione dell'app desktop.

Installare e collegare l'app al server Experience Manager

Per informazioni dettagliate, vedere Installazione e connessione Experience Manager desktop app to Experience Manager server.

NOTA

È possibile installare e attivare una sola istanza dell'app desktop Experience Manager alla volta.

Gestione file

Quando si modifica un file da un percorso di condivisione di rete montato dall'app desktop, i file vengono salvati in tale percorso in due fasi. Nella prima fase, un file viene salvato localmente. Un utente può salvare il file e continuare a lavorare sul file, senza attendere il completamento del trasferimento.

Nella seconda fase, l'app desktop carica il file aggiornato sul server Experience Manager dopo un ritardo predefinito (ad esempio, 30). Questa operazione si verifica in background. Usate l’opzione Visualizza stato risorsa per visualizzare lo stato dell’operazione di caricamento.

  1. Caricate una risorsa in Risorse.

  2. Fate clic sull'icona dell'app desktop Experience Manager dalla barra degli strumenti.

  3. Dal menu, selezionate l’opzione Visualizza stato risorsa.

  4. Dalla finestra di dialogo, controllate lo stato dell’operazione di caricamento.

NOTA

Experience Manager l’app desktop può gestire risorse fino a 40 GB di dimensione.

Connettersi a un'istanza Experience Manager dietro a un dispatcher

I metodi di copia e spostamento nell'API Assets richiedono il passaggio delle seguenti intestazioni aggiuntive a Experience Manager:

  • Destinazione X
  • Profondità X
  • Sovrascrivi X

Experience Manager il desktop si connette a Experience Manager un URL che include la porta predefinita. Pertanto, l'impostazione virtualhosts nella configurazione del dispatcher deve includere il numero di porta predefinito. Per ulteriori informazioni sulla configurazione virtualhosts, vedere identificare gli host virtuali.

Per ulteriori informazioni sulla configurazione del dispatcher per passare attraverso queste intestazioni aggiuntive, vedere Specifica delle intestazioni HTTP.

Supporto proxy

Experience Manager l'app desktop utilizza il proxy predefinito del sistema per connettersi a Internet tramite HTTPS. L'app può connettersi solo utilizzando un proxy di rete che non richiede un'autenticazione aggiuntiva.

Se configurate o modificate le impostazioni del server proxy per Windows (Opzioni Internet > Impostazioni LAN), riavviate l'app desktop Experience Manager per rendere effettive le modifiche.

NOTA

La configurazione del proxy viene applicata solo quando avviate l'app desktop. Chiudete e riavviate l'app per rendere effettive eventuali modifiche.

Se il proxy richiede l’autenticazione, il team IT può consentire l’accesso all’URL delle risorse del Experience Manager nelle impostazioni del server proxy per consentire il passaggio del traffico dell’applicazione.

Personalizzare la finestra di dialogo Informazioni risorsa

Per personalizzare la finestra di dialogo Informazioni risorsa, sovrapponete uno o entrambi i seguenti componenti:

  • La pagina dell'interfaccia utente Granite in /libs/dam/gui/content/assets/moreinfo.

  • Il componente HTL /css/javascript in /libs/dam/gui/components/admin/moreinfo.

Il componente sovrapposto dipende dalla natura della personalizzazione. Per modificare i componenti visualizzati come parte della finestra di dialogo Informazioni risorsa, sovrapponete la pagina dell’interfaccia utente Granite. Per modificare il contenuto HTML, CSS o JavaScript della finestra di dialogo, sovrapponete il componente HTL.

Gestione cache

In Windows, la cache si trova in %LOCALAPPDATA%\Adobe\AssetsCompanion\Cache\, dove è una versione codificata dell'host Experience Manager configurato nell'app desktop. Ad esempio, http://localhost:4502 viene visualizzato come http%3A%2F%2Flocalhost%3A4502%2F.

In Mac OS X, una directory simile si trova in ~/Library/Group Containers/group.com.adobe.aem.desktop/cache.

Opzione in-app per gestire la cache

È possibile controllare la quantità di spazio su disco disponibile per il caching locale. Gli artefatti del server Risorse vengono memorizzati nella cache locale per un’esperienza più fluida. Potete modificare le impostazioni predefinite in base alle vostre esigenze. Inoltre, potete cancellare la cache per recuperare nuovamente tutte le risorse. Per impostare le opzioni desiderate, fate clic sull'icona dell'applicazione e fate clic su Advanced > Manage Cache.

NOTA

Quando si cancella la cache, vengono mantenute le modifiche non salvate. Tutte le risorse non archiviate nel server Experience Manager vengono mantenute e non eliminate.

Modifica della posizione della cache in Windows

Il percorso predefinito della cache per l'app Experience Manager desktop è il seguente:

  • In Windows, %LocalAppData%\Adobe\AssetsCompanion\Cache\EncodedAEMEndpoint.

  • In Mac, ~/Library/Group/Containers/group.com.adobe.aem.desktop/cache/EncodedAEMEndpoint.

EncodedAEMEndpoint è l'URL dell' [!DNL Experience Manager] endpoint configurato dall'app. Il valore è una versione codificata dell'URL di destinazione del server [!DNL Experience Manager]. Ad esempio, se l'applicazione ha come destinazione http://localhost:4502, il nome della directory è http%3A%2F%2Flocalhost%3A4502. Il percorso di Windows alla directory della cache in questo esempio è %LocalAppData%\Adobe\AssetsCompanion\Cache\http%3A%2F%2Flocalhost%3A4502.

Per indirizzare l'applicazione a una cartella diversa o a un'altra unità, modificare il file di configurazione dell'applicazione.

  1. Andate alla directory di installazione dell'app. Il percorso predefinito in Windows è C:\Program Files (x86)\Adobe\Adobe Experience Manager Desktop.

  2. Modificate il file Adobe Experience Manager Desktop.exe.config con un editor di testo.

    Per salvare le modifiche apportate a questo file sono necessari privilegi di amministratore.

  3. Cercare la stringa "ProxyCacheRoot". Il relativo valore è impostato sulla posizione della cache %LocalAppData%\Adobe\AssetsCompanion\Cache. È sufficiente modificare questo valore in qualsiasi percorso valido.

    NOTA

    L'app crea automaticamente una sottodirectory <Encoded AEM Endpoint>. Questo comportamento non è configurabile.

In questa pagina

Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now