Note sulla versione 2022.5.0 di Adobe Experience Manager as a Cloud Service

Ultimo aggiornamento: 2023-11-17

La sezione seguente illustra le note sulla versione 2022.5.0 di Experience Manager as a Cloud Service.

NOTA

Da qui puoi passare alle note sulla versione delle versioni precedenti; per esempio, quelle del 2020, 2021 e così via.

NOTA

Consulta Ultimi aggiornamenti della documentazione per informazioni dettagliate sugli aggiornamenti della documentazione non direttamente correlati a una versione.

Data di pubblicazione

La data di rilascio della versione corrente di Adobe Experience Manager as a Cloud Service (2022.5.0) è il 9 giugno 2022.
La prossima versione (2022.6.0) è prevista per il 30 giugno 2022.

Video sulla versione

Dai un’occhiata al video Panoramica della versione di maggio 2022 per un riepilogo delle funzioni aggiunte alla versione 2022.5.0:

Experience Manager Sites as a Cloud Service

Nuove funzioni disponibili nel canale prerelease di Sites

  • Varie funzionalità di GraphQL
  • Una nuova console ottimizzata per l’utilizzo headless di frammenti di contenuto

Experience Manager Assets as a Cloud Service

Nuove funzioni in Assets

  • Imaging avanzato Dynamic Media ora supporta il formato di file AVIF; migliora ulteriormente Google Core Web Vital (Largest Contentful Paint), con AVIF che fornisce una riduzione delle dimensioni del 20% in più rispetto a WebP. In totale, AVIF fornisce una riduzione media delle dimensioni fino al 41% rispetto a JPEG (in alcune immagini anche fino al 76%).

  • Experience Manager Assets Brand Portal ora esegue processi automatici ogni 12 ore per eliminare tutte le risorse Brand Portal pubblicate nell’AEM. Di conseguenza, non è necessario eliminare manualmente le risorse nella cartella Contributo per mantenere la dimensione della cartella al di sotto del limite di soglia. Consulta Novità di Experience Manager Assets Brand Portal.

Nuove funzioni disponibili nel canale prerelease di Assets

Experience Manager Assets utilizza le funzionalità IA di Adobe Sensei per distinguere i colori in un’immagine e applicarli automaticamente come tag al momento dell’acquisizione. Questi tag consentono un’esperienza di ricerca avanzata, in base alla composizione del colore dell’immagine. È possibile configurare il numero di colori, compresi tra uno e 40, con cui un'immagine viene taggata in modo da poter cercare le immagini in base a tali colori in un secondo momento.

Experience Manager Forms as a Cloud Service

Nuove funzioni disponibili nel canale prerelease di Forms

  • Integrare moduli adattivi con Microsoft® Power Automate: ora è possibile configurare un modulo adattivo per eseguire un flusso cloud Microsoft® Power Automate all’invio. Il modulo adattivo configurato invia i dati acquisiti, gli allegati e il documento di record al flusso cloud Power Automate per l’elaborazione. Consente di creare un’esperienza di acquisizione dati personalizzata sfruttando al contempo la potenza di Microsoft® Power Automate per creare logiche di business sulla base dei dati acquisiti e automatizzare i flussi di lavoro dei clienti.

  • Creazione guidata di un modulo adattivo: puoi utilizzare la procedura guidata di facile utilizzo per gli utenti aziendali per creare rapidamente Adaptive Forms. La procedura guidata fornisce una navigazione rapida a schede per selezionare facilmente modelli, stili, campi e opzioni di invio preconfigurati e creare un modulo adattivo.

    Creazione guidata di un modulo adattivo

Componente aggiuntivo CIF

Novità

  • Accesso rapido alla cabina di comando del prodotto: accesso semplice e dettagliato alle informazioni di prodotto con un solo clic nell’editor di Sites
  • Supporto per ulteriori componenti di marketing commerce: i componenti possono essere configurati per mostrare un invito all’azione di aggiunta al carrello e aggiunta all’elenco dei desideri

    Collegamento all’editor di Sites per la cabina di comando del prodotto

Experience Manager as a Cloud Service Foundation

Novità

  • L’opzione "Aggiungi albero" nella schermata di amministrazione dell’agente di replica Scheda Distribuisci, precedentemente dichiarato obsoleto, è stato rimosso il 20 giugno 2022 o poco dopo. I pacchetti con una gerarchia di struttura dei contenuti devono essere replicati utilizzando Gestisci pubblicazione o il flusso di lavoro Pubblica struttura dei contenuti.

  • L’utilizzo della schermata di amministrazione dell’agente di replica o dell’API di replica per la distribuzione di pacchetti di contenuti di dimensioni superiori a 10 MB (nodi con proprietà, esclusi i binari) è diventato obsoleto e applicato il 12 settembre 2022 o poco dopo. Per replicare pacchetti di contenuti di grandi dimensioni, è necessario utilizzare Gestisci pubblicazione o il flusso di lavoro Pubblica struttura dei contenuti. A luglio verrà visualizzato un messaggio di avvertenza se si tenta di replicare pacchetti di contenuti di grandi dimensioni nella Scheda Distribuisci della schermata di amministrazione dell’agente di replica, nonché nel registro di errore AEM ogni volta che l’API di replica viene utilizzata a tale scopo. A settembre, le avvertenze sono state sostituite da errori. Regola i processi di conseguenza.

Nuove funzioni disponibili nel canale prerelease di Experience Manager

  • AEM as a Cloud Service è ora integrato con Unified Shell per migliorare l’esperienza utente e per coerenza con tutte le altre applicazioni di Experience Cloud. Consulta AEM as a Cloud Service su Unified Shell per ulteriori dettagli.

Elementi di base per la sicurezza di Experience Manager as a Cloud Service

Obsolescenza di TLS 1.0, 1.1

A partire dal 30 giugno 2022, Experience Manager as a Cloud Service richiederà una comunicazione di rete e uno scambio di dati più sicuri con i sistemi degli utenti. AEM utilizzerà esclusivamente il protocollo TLS (Transport Layer Security) 1.2. Le versioni precedenti di TLS 1.0 e 1.1 ora sono obsolete.

Se continui a utilizzare versioni precedenti di TLS come 1.0 o 1.1, potresti perdere l’accesso ad Experience Manager as a Cloud Service.

Cloud Manager

L’elenco completo dei rilasci mensili di Cloud Manager è disponibile qui.

Strumenti di migrazione

L’elenco completo dei rilasci mensili degli strumenti di migrazione è disponibile qui.

In questa pagina