Panoramica

Lo strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti) è uno strumento sviluppato da Adobe che può essere utilizzato per spostare i contenuti esistenti da un’istanza AEM di origine (on-premise o AMS) all’istanza AEM Cloud Service di destinazione.

Questo strumento trasferisce automaticamente anche entità principali (utenti o gruppi).

Fasi nello strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti)

Il trasferimento dei contenuti prevede due fasi:

  1. Estrazione: per estrazione si intende l’estrazione dei contenuti dall’istanza AEM di origine in un’area temporanea denominata set di migrazione. Un set di migrazione è un’area di archiviazione cloud fornita da Adobe in cui vengono archiviati temporaneamente i contenuti trasferiti tra l’istanza AEM di origine e l’istanza AEM di Cloud Service.

    Per ulteriori informazioni, consulta Processo di estrazione nel trasferimento dei contenuti.

    NOTA

    Si consiglia di eseguire lo strumento di mappatura utente come parte della fase di estrazione. Vedi Utilizzo dello strumento di mappatura utente per ulteriori dettagli.

  2. Acquisizione: per acquisizione si intende l’acquisizione dei contenuti dal set di migrazione nell’istanza Cloud Service di destinazione.

    Vedi Processo di acquisizione nel trasferimento dei contenuti per ulteriori dettagli.

Attributi di un set di migrazione

Un set di migrazione ha i seguenti attributi:

  • È possibile creare e mantenere fino a dieci set di migrazione alla volta durante l’attività di trasferimento dei contenuti.
  • Ogni set di migrazione deve avere un nome univoco.
  • Se un set di migrazione è rimasto inattivo per più di 30 giorni, viene eliminato automaticamente.
  • Ogni volta che crei un set di migrazione, questo viene associato a un ambiente specifico. Puoi acquisire solo in un’istanza di authoring o pubblicazione dello stesso ambiente.

Lo strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti) dispone di una funzione che supporta l’integrazione di contenuti differenziali, per trasferire solo le modifiche apportate dall’ultima attività di trasferimento dei contenuti.

NOTA

Dopo il trasferimento iniziale dei contenuti, si consiglia di eseguire frequenti integrazioni dei contenuti differenziali in modo da ridurre il periodo di blocco dei contenuti per il trasferimento finale dei contenuti differenziali, prima della pubblicazione in Cloud Service.

Nella fase di estrazione, per integrare un set di migrazione esistente, l’opzione di sovrascrittura deve essere disattivata. Per ulteriori informazioni, consulta Estrazione integrativa.

Nella fase di acquisizione, per applicare il contenuto delta sul contenuto corrente, l’opzione Cancella deve essere disattivata. Per ulteriori informazioni, consulta Acquisizione integrativa.

Novità

Dopo aver appreso lo strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti) e la relativa panoramica che descrive questo strumento possono essere utilizzati per spostare il contenuto esistente da un’istanza di AEM di origine (on-premise o AMS) all’istanza di AEM Cloud Service di destinazione, devi rivedere Prerequisiti per lo strumento Content Transfer (Trasferimento contenuti).

In questa pagina