Introduzione ai nomi di dominio personalizzati

L’interfaccia utente di Cloud Manager consente di aggiungere un dominio personalizzato per identificare il sito con un nome univoco e di marchio in modo self-service. Adobe Experience Manager as a Cloud Service viene fornito con un nome di dominio predefinito che termina con *.adobeaemcloud.com. Questo nome di dominio predefinito rimane, anche dopo aver associato i nomi di dominio personalizzati al sito web.

Cosa sono i nomi di dominio personalizzati?

A ciascun sito web è associato un indirizzo numerico unico, leggibile da una macchina, ad esempio 184.33.123.64. Il DNS (Domain Name System) è ciò che ti consente di avere domini personalizzati con brand collegati ai siti web traducendo indirizzi numerici in indirizzi memorabili come wknd.com.

È buona prassi avere un nome di dominio per il tuo sito che sia memorabile per i tuoi clienti e rifletta il tuo marchio.

È possibile acquistare un nome di dominio da un registrar di nomi di dominio, da un'azienda o un'organizzazione che gestisce e vende nomi di dominio. I registrar dei nomi di dominio gestiscono i nomi di dominio sui server DNS.

IMPORTANTE

Cloud Manager non è un registrar di nomi di dominio e non fornisce servizi DNS.

Limitazioni

L’utilizzo di nomi di dominio personalizzati con AEMaaCS presenta diverse limitazioni.

  • I nomi di dominio personalizzati sono supportati in Cloud Manager sia per i programmi di pubblicazione che per quelli di anteprima. I domini personalizzati lato autore non sono supportati.
  • Ogni ambiente Cloud Manager può ospitare fino a un massimo di 500 domini personalizzati per ambiente.
  • AEM as a Cloud Service non supporta i domini con caratteri jolly.
  • Prima di aggiungere un nome di dominio personalizzato, è necessario installare un certificato SSL valido contenente il nome di dominio personalizzato per il programma. Per ulteriori informazioni, consulta Aggiunta di un certificato SSL .
  • Impossibile aggiungere i nomi di dominio agli ambienti mentre è presente una pipeline in esecuzione corrente collegata a tali ambienti.
  • È possibile aggiungere un solo nome di dominio alla volta.
  • Lo stesso nome di dominio non può essere utilizzato in più di un ambiente.

Flusso di lavoro

L’aggiunta di un nome di dominio personalizzato richiede l’interazione tra il servizio DNS e Cloud Manager. Per questo motivo sono necessari diversi passaggi per installare, configurare e verificare i nomi di dominio personalizzati. La tabella seguente fornisce una panoramica dei passaggi necessari, tra cui le operazioni da eseguire quando si verificano errori comuni.

Incremento Descrizione Responsabilità Ulteriori informazioni
1 Aggiungere un certificato SLL a Cloud Manager Cliente Aggiunta di un certificato SSL
2 Aggiungi un record TXT per verificare il dominio Cliente Aggiunta di un record TXT
3 Verifica stato di verifica del dominio Cliente Verifica dello stato del nome di dominio
3 bis Se la verifica del dominio non riesce con lo stato Domain Verification Failure Cliente Verifica dello stato del nome di dominio
3 ter Se la verifica del dominio non riesce con lo stato Verified, Deployment Failed, Adobe di contatto Adobe Customer Care Verifica dello stato del nome di dominio
4 Configura le impostazioni DNS aggiungendo i record CNAME DNS o APEX che puntano a AEM as a Cloud Service Cliente Configurazione delle impostazioni DNS
5 Verifica lo stato dei record DNS Cliente Verifica dello stato del record DNS
5 bis Se lo stato del record DNS non riesce con DNS status not detected Cliente Verifica dello stato del record DNS
5 ter Se lo stato del record DNS non riesce con DNS resolves incorrectly Cliente Verifica dello stato del record DNS

In questa pagina