Introduzione ai nomi di dominio personalizzati

Ultimo aggiornamento: 2023-11-17

L’interfaccia utente di Cloud Manager consente di aggiungere un dominio personalizzato per identificare il sito con un nome univoco e personalizzato in modo autonomo. Adobe Experience Manager as a Cloud Service viene fornito con un nome di dominio predefinito, che termina con *.adobeaemcloud.com. Questo nome di dominio predefinito viene conservato anche dopo aver associato i nomi di dominio personalizzati al sito web.

Che cosa sono i nomi di dominio personalizzati?

A ciascun sito web è associato un indirizzo numerico univoco in un formato leggibile al computer, ad esempio 184.33.123.64. Il DNS (Domain Name System) è il sistema che consente di collegare domini personalizzati del marchio ai siti web traducendo gli indirizzi numerici in indirizzi facili da ricordare come wknd.com.

È buona prassi scegliere per il sito un nome di dominio che sia facile da ricordare per la clientela e che rispecchi il marchio.

Il nome di dominio può essere acquistato da un registrar di nomi di dominio o da un’azienda o organizzazione che gestisce e vende nomi di dominio. I registrar di nomi di dominio gestiscono i nomi di dominio sui server DNS.

IMPORTANTE

Cloud Manager non è un registrar di nomi di dominio e non fornisce servizi DNS.

Nomi di dominio personalizzati e CDN BYO

AEM as a Cloud Service offre un servizio integrato di rete per la distribuzione di contenuti (CDN), ma consente anche di usare una rete CDN personalizzata (BYO) con AEM. I domini personalizzati possono essere installati nella rete CDN gestita da AEM o in una rete CDN gestita dall’utente.

  • I nomi di dominio personalizzati (e i certificati) installati nel CDN gestito da AEM vengono gestiti tramite Cloud Manager.
  • I nomi di dominio personalizzati (e i certificati) installati nel tuo CDN sono gestiti in quel CDN specifico.

I domini gestiti nel tuo CDN non devono essere installati tramite Cloud Manager. Vengono resi disponibili per AEM tramite X-Forwarded-Host e corrispondono agli host definiti nel Dispatcher. Consulta la documentazione CDN.

In un ambiente è possibile installare entrambi i domini nel CDN gestito da AEM e installarli nel proprio CDN.

Flusso di lavoro

L’aggiunta di un nome di dominio personalizzato richiede l’interazione tra il servizio DNS e Cloud Manager. Per questo motivo sono necessari diversi passaggi per installare, configurare e verificare i nomi di dominio personalizzati. La tabella seguente fornisce una panoramica dei passaggi necessari, tra cui le operazioni da eseguire quando si verificano errori comuni.

Passaggio Descrizione Responsabilità Ulteriori informazioni
1 Aggiungere un certificato SSL a Cloud Manager Cliente Aggiunta di un certificato SSL
2 Aggiunta di un record TXT per verificare il dominio Cliente Aggiunta di un record TXT
3 Revisione dello stato di verifica del dominio Cliente Controllo dello stato del nome di dominio
3a Se la verifica del dominio non va a buon fine e riporta lo stato Domain Verification Failure Cliente Controllo dello stato del nome di dominio
3b Se la verifica del dominio non va a buon fine e riporta lo stato Verified, Deployment Failed, contatta Adobe Assistenza clienti Adobe Controllo dello stato del nome di dominio
4 Configurazione delle impostazioni DNS tramite aggiunta dei record DNS CNAME o APEX che puntano a AEM as a Cloud Service Cliente Configurazione delle impostazioni DNS
5 Verifica dello stato del record DNS Cliente Verifica dello stato del record DNS
5a Se lo stato del record DNS non va a buon fine e mostra l’errore DNS status not detected Cliente Verifica dello stato del record DNS
5b Se lo stato del record DNS non va a buon fine e mostra l’errore DNS resolves incorrectly Cliente Verifica dello stato del record DNS
SUGGERIMENTO

L’impostazione di nomi di dominio personalizzati con AEM as a Cloud Service è in genere un processo semplice. Tuttavia, a volte possono verificarsi problemi di delega del dominio la cui risoluzione può richiedere 1-2 giorni lavorativi. Per questo motivo, si consiglia vivamente di installare i domini con grande anticipo rispetto alla data di Go Live prevista. Per ulteriori informazioni, consulta il documento Verifica dello stato del nome di dominio.

Limitazioni

L’utilizzo di nomi di dominio personalizzati con AEMaaCS presenta diverse limitazioni.

  • I nomi di dominio personalizzati sono supportati in Cloud Manager per entrambi i servizi di publicazione e anteprima dei programmi Sites. I domini personalizzati per i servizi di authoring non sono supportati.
  • Ogni ambiente di Cloud Manager può ospitare fino a un massimo di 500 domini personalizzati.
  • Non è possibile aggiungere nomi di dominio agli ambienti se a essi è collegata una pipeline attualmente in esecuzione.
  • Impossibile utilizzare lo stesso nome di dominio in più ambienti.
  • È possibile aggiungere un solo nome di dominio alla volta.
  • AEM as a Cloud Service non supporta i domini con caratteri jolly come *.example.com.
  • Prima di aggiungere un nome di dominio personalizzato, è necessario installare un certificato SSL valido contenente il nome di dominio personalizzato del programma (i certificati wildcard sono validi). Per ulteriori informazioni, consulta Aggiunta di un certificato SSL.

In questa pagina