Best practice per la configurazione e l’utilizzo di AEM GraphQL con frammenti di contenuto

Ultimo aggiornamento: 2023-11-17

Queste linee guida riepilogano le best practice consigliate per l’impostazione, la configurazione e l’utilizzo di AEM con GraphQL e Frammenti di contenuto.

Guida introduttiva

Per aiutarti a imparare a usare al meglio:

Configurazione

Per configurare in modo sicuro il GraphQL per l’AEM da utilizzare con i frammenti di contenuto e le app, è necessario configurare vari componenti.

Creazione di endpoint GraphQL (inclusa la sicurezza)

L’endpoint è il percorso utilizzato per accedere a GraphQL per AEM. Questi endpoint devono essere creati e pubblicati in modo da essere accessibili in modo sicuro.

Dettagli

Gestire gli endpoint GraphQL in AEM

Ambienti

Gli endpoint devono essere configurati in:

  • Autore
  • Anteprima
  • Pubblicazione

Per:

  • Ambiente di sviluppo
  • Test
  • Produzione

Memorizzazione in cache di AEM Dispatcher

NOTA

Se il caching in Dispatcher è abilitato, il Configurazione CORS non è necessario, quindi può essere ignorato.

La memorizzazione nella cache delle query persistenti non è abilitata per impostazione predefinita in Dispatcher. L’abilitazione predefinita non è possibile perché i clienti che utilizzano CORS (Cross-Origin Resource Sharing) con più origini devono rivedere, e possibilmente aggiornare, la propria configurazione di Dispatcher.

Dettagli

Query persistenti GraphQL: abilitazione della memorizzazione nella cache in Dispatcher

Ambienti

Dispatcher è in genere configurato per:

  • Pubblicazione: produzione

Configurazione CORS

NOTA

Se il caching in Dispatcher AEM è attivato, la configurazione CORS non è necessaria e quindi questa sezione può essere ignorata.

Per accedere all’endpoint GraphQL, è necessario configurare un criterio CORS e aggiungerlo a un progetto AEM implementato in AEM tramite Cloud Manager. Questo viene fatto aggiungendo un file di configurazione OSGi CORS appropriato per gli endpoint desiderati.

Dettagli

Configurazione di Cross-Origin Resource Sharing (CORS)

Ambienti

CORS è in genere configurato per:

  • Pubblicazione: produzione

Autenticazione

Un caso d’uso principale per API GraphQL di Adobe Experience Manager as a Cloud Service (AEM) relativo alla distribuzione di frammenti di contenuto accetta query remote da applicazioni o servizi di terzi. Queste query remote possono richiedere l’accesso a API autenticate, per garantire la distribuzione di contenuti headless.

Dettagli

Autenticazione per query GraphQL AEM remote su frammenti di contenuto

Ambienti

L’autenticazione è in genere configurata per:

  • Anteprima
  • Pubblicazione

Per:

  • Ambiente di sviluppo
  • Test
  • Produzione

Autorizzazioni

Con un’implementazione headless, è necessario affrontare diverse aree di sicurezza e autorizzazioni. Le autorizzazioni e gli utenti tipo possono essere considerati in generale in base all’ambiente AEM Autore o Pubblica. Ogni ambiente contiene utenti tipo diversi e con esigenze diverse.

Dettagli

Considerazioni sulle autorizzazioni per contenuti headless

Ambienti

Le autorizzazioni sono generalmente configurate per:

  • Autore
  • Anteprima
  • Pubblicazione

Per:

  • Ambiente di sviluppo
  • Test
  • Produzione

Utilizzare una rete per la distribuzione dei contenuti (CDN)

Le query GraphQL e le relative risposte JSON possono essere memorizzate nella cache se impostate come GET richieste quando si utilizza una rete CDN. Al contrario, le richieste non memorizzate nella cache possono essere molto (risorse) costose e lente da elaborare, con il potenziale di ulteriori effetti negativi sulle risorse dell’origine.

Dettagli

CDN in AEM as a Cloud Service

Ambienti

Una rete CDN è in genere configurata per:

  • Pubblicazione: produzione

Configurare e creare frammenti di contenuto

AEM GraphQL viene utilizzato per recuperare informazioni dai frammenti di contenuto. Prima di poter creare il contenuto, è necessario configurarlo, quindi definire una struttura e una posizione.

Dettagli

Ambienti

I frammenti di contenuto sono definiti, creati, testati, pubblicati e accessibili su:

  • Autore
  • Anteprima
  • Pubblicazione

Per:

  • Ambiente di sviluppo
  • Test
  • Produzione

Utilizzo di AEM GraphQL

Ottimizzare le query GraphQL

Queste linee guida servono a prevenire problemi di prestazioni con le query GraphQL.

Dettagli

Ottimizzazione delle query GraphQL

NOTA

Le linee guida per l’ottimizzazione riguardano la configurazione della cache, già trattata in Configurazione.

Accedere a GraphQL dalle app

I CMS headless AEM offrono agli sviluppatori la libertà di creare e distribuire esperienze eccezionali utilizzando i linguaggi, i framework e gli strumenti che già conoscono.

Dettagli

Ambienti

Le app vengono generalmente sviluppate, testate e utilizzate per:

  • Anteprima
  • Pubblicazione

Per:

  • Ambiente di sviluppo
  • Test
  • Produzione

Risorse aggiuntive

Per ulteriori dettagli sul GraphQL dell’AEM e sui frammenti di contenuto, vedi:

In questa pagina