Profili immagine di Dynamic Media

Quando carichi le immagini, puoi ritagliare automaticamente l’immagine al momento del caricamento applicando un profilo immagine alla cartella.

IMPORTANTE

I profili immagine non sono applicabili ai file PDF, animated GIF o INDD (Adobe InDesign).

Opzione Maschera definizione dettagli

Quando crei un profilo immagine, puoi utilizzare la funzione Maschera definizione dettagli per regolare con precisione un effetto filtro di nitidezza sull’immagine ricampionata verso il basso finale. Puoi controllare l’intensità dell’effetto, il raggio in pixel e una soglia di contrasto da ignorare. L’effetto utilizza le stesse opzioni del filtro “Maschera definizione dettagli” di Adobe Photoshop.

NOTA

Maschera definizione dettagli viene applicata solo alle rappresentazioni ridimensionate all’interno del PTIFF (TIFF piramidale) che vengono sottoposte a sottocampionamento superiore al 50%. Ciò significa che le rappresentazioni di grandi dimensioni all’interno del font non sono influenzate da una maschera definizione dettagli. Le rappresentazioni di piccole dimensioni, come le miniature, vengono invece modificate e mostrano la maschera di contrasto.

In Maschera definizione dettagli, sono disponibili le seguenti opzioni di filtro:

Opzione Descrizione
Quantità Controlla la quantità di contrasto applicata ai pixel del bordo. Il valore predefinito è 1,75. Per le immagini ad alta risoluzione, è possibile aumentarlo fino a 5. Considera Importo come una misura dell'intensità del filtro. L'intervallo è compreso tra 0 e 5.
Raggio Determina quanti pixel attorno al bordo vengono interessati dalla nitidezza. Per le immagini ad alta risoluzione, inserite un valore da 1 a 2. Un valore basso agisce solo sui pixel del bordo; un valore più elevato agisce su una fascia più ampia di pixel. Il valore adatto dipende dalle dimensioni dell'immagine. Il valore predefinito è 0,2. Intervallo compreso tra 0 e 250.
Soglia

Determina l'intervallo di contrasto da ignorare quando viene applicato il filtro Maschera definizione dettagli. In altre parole, questa opzione determina la differenza tra i pixel da rendere più nitidi rispetto all’area circostante, prima che vengano considerati pixel del bordo e resi più nitidi. Per evitare di introdurre rumore, prova con valori compresi tra 0 e 255.

La nitidezza è descritta in Nitidezza delle immagini.

Opzioni di ritaglio

Quando implementi il ritaglio avanzato sulle immagini, Adobe consiglia la seguente best practice e applica il seguente limite:

Tipo di limite Best practice Limite imposto Modifica del limite il 31 dicembre 2022
Numero di ritagli avanzati per immagine 5 100 20

Vedi anche Limiti Dynamic Media.

Le coordinate di ritaglio avanzato dipendono dalle proporzioni. Per le impostazioni di ritaglio avanzato in un profilo immagine, se le proporzioni sono le stesse per le dimensioni aggiunte nel profilo immagine, le stesse proporzioni vengono inviate a Dynamic Media. Adobe consiglia di utilizzare la stessa area di ritaglio. In questo modo si garantisce che non vi sia alcun impatto sulle diverse dimensioni utilizzate nel profilo immagine.

Per ogni generazione di ritaglio avanzato creata è necessaria un’elaborazione aggiuntiva. Ad esempio, l’aggiunta di più di cinque rapporti di formato Ritaglio avanzato potrebbe causare un tasso di inserimento delle risorse lento. Può anche causare un aumento del carico sui sistemi. Poiché è possibile applicare Smart Crop a livello di cartella, Adobe consiglia di utilizzarlo nelle cartelle only dove è necessario.

È possibile scegliere tra due opzioni di ritaglio immagine. È inoltre possibile scegliere di automatizzare la creazione di campioni di colore e immagine o di mantenere il contenuto di ritaglio nelle risoluzioni di destinazione.

IMPORTANTE

L’Adobe consiglia di esaminare tutte le colture e i campioni generati per assicurarsi che siano appropriati e pertinenti per il marchio e i valori.

Opzione Quando utilizzare Descrizione
Ritaglio pixel Le immagini ritagliate in blocco in base solo alle dimensioni. Da Opzioni di ritaglio elenco a discesa, seleziona Ritaglio pixel.
Per ritagliare dai lati di un’immagine, immetti il numero di pixel da ritagliare da qualsiasi lato o lato dell’immagine. La quantità di immagine ritagliata dipende dall’impostazione ppi (pixel per pollice) nel file di immagine.
Il rendering di un ritaglio pixel del profilo immagine avviene nel modo seguente:
・ I valori sono Superiore, Inferiore, Sinistra e Destra.
・ In alto a sinistra è considerato 0,0 e il ritaglio pixel viene calcolato da lì.
・ Punto di partenza del ritaglio: La sinistra è X e la parte superiore è Y
・ Calcolo orizzontale: dimensioni pixel orizzontali dell'immagine originale meno sinistro e poi meno destro.
・ Calcolo verticale: altezza pixel verticale meno superiore, quindi meno inferiore.
Ad esempio, supponiamo di avere un'immagine di 4000 x 3000 pixel. I valori vengono utilizzati: Top=250, Bottom=500, Left=300, Right=700.
Dall’alto a sinistra (300.250) ritagliare utilizzando lo spazio di riempimento di (4000-300-700, 3000-250-500, o 3000.2250).
Ritaglio avanzato Ritaglio in serie di immagini in base al loro punto focale visivo. Smart Crop utilizza la potenza dell'intelligenza artificiale in Adobe Sensei per automatizzare rapidamente il ritaglio delle immagini in blocco. Smart Crop rileva e ritaglia automaticamente il punto focale in qualsiasi immagine per acquisire il punto di interesse desiderato, indipendentemente dalle dimensioni dello schermo.
Da Opzioni di ritaglio elenco a discesa, seleziona Ritaglio avanzato, poi a destra di Ritaglio immagine reattivo, abilita (attiva) la funzione.
Le dimensioni predefinite dei punti di interruzione (Grande, Media, Piccolo) copre l'intera gamma di dimensioni che la maggior parte delle immagini vengono utilizzate su dispositivi mobili e tablet, desktop e banner. Se lo desideri, puoi modificare i nomi predefiniti di Grande, Medio e Piccolo.
Per aggiungere altri punti di interruzione, seleziona Aggiungi ritaglio; per eliminare un ritaglio, seleziona l’icona Garbage Can .
Campione immagine e colore Bulk genera un campione immagine per ogni immagine. Nota: Lo Smart Swatch non è supportato in Dynamic Media Classic.
Individua e genera automaticamente campioni di alta qualità dalle immagini dei prodotti che mostrano colore o texture.
Da Opzioni di ritaglio elenco a discesa, seleziona Ritaglio avanzato. Poi a destra di Colore e campione immagine, abilita (attiva) la funzione. Immetti un valore pixel nel Larghezza e Altezza caselle di testo.
Mentre tutti i ritagli immagine sono disponibili nella barra Rendering , i campioni vengono utilizzati solo tramite Copia URL funzionalità. Utilizza il tuo componente di visualizzazione per eseguire il rendering del campione sul sito. L’eccezione a questa regola sono i banner a carosello. Dynamic Media fornisce il componente di visualizzazione per il campione utilizzato nei banner a carosello.

Utilizzo dei campioni immagine
L’URL per i campioni immagine è semplice:
/is/image/company/<asset_name>:Swatch
Dove :Swatch viene aggiunto alla richiesta di risorse.

Utilizzo dei campioni colore
Per utilizzare i campioni colore, effettuate una req=userdata richiedere quanto segue:
/is/image/<company_name>/<swatch_asset_name>:Swatch?req=userdata

Ad esempio, di seguito è riportata una risorsa campione in Dynamic Media Classic:
https://my.company.com:8080/is/image/DemoCo/Sleek:Swatch
Ed ecco il corrispondente della risorsa campione req=userdata URL:
https://my.company.com:8080/is/image/DemoCo/Sleek:Swatch?req=userdata
La req=userdata la risposta è la seguente:
SmartCropDef=Swatch
SmartCropHeight=200.0
SmartCropRect=0.421671,0.389815,0.0848564,0.0592593,200,200
SmartCropType=Swatch
SmartCropWidth=200.0
SmartSwatchColor=0xA56DB2
Puoi anche richiedere un req=userdata risposta in formato XML o JSON, come nei seguenti esempi URL:
https://my.company.com</code>:8080/is/image/DemoCo/Sleek:Swatch?req=userdata,json
https://my.company.com:8080/is/image/DemoCo/Sleek:Swatch?req=userdata,xml

Nota: Per richiedere un campione di colore e analizzare il SmartSwatchColor , rappresentato da un valore esadecimale RGB a 24 bit.
Vedi anche userdata nella Guida di riferimento visualizzatori.
Mantieni i contenuti di ritaglio nelle risoluzioni di destinazione Per mantenere il contenuto di ritaglio nelle stesse proporzioni Da utilizzare per creare un profilo di ritaglio avanzato.
Deseleziona questa opzione per generare nuovi contenuti di ritaglio, mantenendo comunque il punto focale, per una determinata proporzione tra diverse risoluzioni.
Se deselezioni questa casella, accertati che la risoluzione originale dell’immagine sia maggiore delle risoluzioni definite per il profilo Smart Crop.

Ad esempio, supponiamo che le proporzioni siano impostate su 600 x 600 (grande), 400 x 400 (medio) e 300 x 300 (piccolo).
Quando Mantenere il contenuto raccolto nelle risoluzioni di destinazione opzione controllato, lo stesso ritaglio viene visualizzato in tutte e tre le risoluzioni, in modo simile al seguente output campione di immagini (solo a scopo illustrativo):
Opzione selezionata

Quando Mantenere il contenuto raccolto nelle risoluzioni di destinazione opzione non selezionato, il contenuto di ritaglio è nuovo per tutte e tre le risoluzioni, simile al seguente output di esempio di immagini (solo a scopo illustrativo):
Opzione deselezionata

Formati di file immagine supportati per ritaglio avanzato e campioni colore

La risoluzione massima supportata del file di input è di 16 K.

Formato immagine Estensione dei file senza distinzione tra maiuscole e minuscole Tipo MIME Spazio colore di ingresso supportato Dimensione massima del file di input supportato Formato immagine supportato?
BMP .bmp image/bmp sRGB 4 GB
EPS No
GIF .gif image/gif sRGB 15 GB Sì; per il rendering viene utilizzato il primo fotogramma di GIF animato. Non è possibile configurare o modificare il primo fotogramma.
JPEG .jpg e .jpeg image/jpeg sRGB 15 GB
PNG .png image/png sRGB 15 GB
PSD .psd image/vnd.adobe.photoshop sRGB
CMYK
2 GB
SVG No
TIFF .tif e .tiff image/tiff sRGB
CMYK
4 GB
WebP/Animated WebP No

Creare profili immagine Dynamic Media

Per definire parametri di elaborazione avanzati per altri tipi di risorse, consulta Configurazione dell’elaborazione delle risorse.

Vedi Informazioni su profili immagine e profili video di Dynamic Media.

Vedi anche Tecniche consigliate per l’organizzazione delle risorse digitali per l’utilizzo dei profili di elaborazione.

Per creare profili immagine Dynamic Media:

  1. Seleziona il logo Adobe Experience Manager e passa a Strumenti > Risorse > Profili immagine.

  2. Per aggiungere un profilo immagine, seleziona Crea.

  3. Inserisci un nome di profilo e valori per maschera non affilata, ritaglio o campione o entrambi.

    Suggerimento: Utilizza un nome di profilo specifico per lo scopo a cui è destinato. Ad esempio, supponi di voler creare un profilo che generi solo campioni. Il ritaglio avanzato è disattivato (disattivato) e il campo Colore e campione immagine è attivato (attivato). In questi casi, puoi utilizzare il nome di profilo "Campioni avanzati".

    Consulta anche la sezione Opzioni di ritaglio avanzato e campione avanzato e Maschera definizione dettagli.

    coltura

  4. Seleziona Salva. Il nuovo profilo creato viene visualizzato nell’elenco dei profili disponibili.

Modificare o eliminare i profili immagine di Dynamic Media

  1. Seleziona il logo dell’Experience Manager e passa a Strumenti > Risorse > Profili immagine.

  2. Seleziona il profilo immagine da modificare o rimuovere. Per modificarlo, seleziona Modifica profilo elaborazione immagine. Per rimuoverlo, seleziona Elimina profilo elaborazione immagine.

    chlimage_1-254

  3. In caso di modifica, salva le modifiche. Se si esegue l’eliminazione, confermare la rimozione del profilo.

Applicare un profilo immagine Dynamic Media alle cartelle

Quando assegni un profilo immagine a una cartella, tutte le sottocartelle ereditano automaticamente il profilo dalla relativa cartella principale. Puoi quindi assegnare un solo profilo immagine a una cartella. Considera attentamente la struttura delle cartelle in cui caricare, archiviare, utilizzare e archiviare le risorse.

Se hai assegnato un profilo immagine diverso a una cartella, il nuovo profilo sostituisce il profilo precedente. Le risorse della cartella esistenti in precedenza rimangono invariate. Il nuovo profilo viene applicato alle risorse aggiunte successivamente alla cartella.

Le cartelle a cui è stato assegnato un profilo sono indicate nell’interfaccia utente con il nome del profilo visualizzato nella scheda.

È possibile applicare profili immagine a cartelle specifiche o globalmente a tutte le risorse.

Puoi rielaborare le risorse in una cartella che dispone già di un profilo immagine esistente che hai successivamente modificato. Vedi Rielaborazione delle risorse in una cartella dopo la modifica del profilo di elaborazione.

Applicare profili immagine Dynamic Media a cartelle specifiche

Puoi applicare un profilo immagine a una cartella dall’interno di Strumenti o se ti trovi nella cartella, da Proprietà.

Le cartelle a cui è già stato assegnato un profilo sono indicate dalla visualizzazione del nome del profilo che è posto direttamente sotto il nome della cartella.

Puoi rielaborare le risorse in una cartella che dispone già di un profilo video esistente che hai successivamente modificato. Vedi Rielaborazione delle risorse in una cartella dopo la modifica del profilo di elaborazione.

Applicare profili immagine Dynamic Media alle cartelle dall'interfaccia utente Profili

  1. Seleziona il logo dell’Experience Manager e passa a Strumenti > Risorse > Profili immagine.

  2. Seleziona il profilo immagine da applicare a una o più cartelle.

    chlimage_1-255

  3. Seleziona Applica profilo di elaborazione alle cartelle e seleziona la cartella o più cartelle da utilizzare per ricevere le risorse appena caricate, quindi seleziona Applica. Le cartelle a cui è già stato assegnato un profilo sono indicate dalla visualizzazione del nome del profilo che è posto direttamente sotto il nome della cartella.

Applicare profili immagine Dynamic Media alle cartelle da Proprietà

  1. Tocca il logo Experience Manager e naviga per Risorse.

  2. Passa a un cartella (non una risorsa) a cui applicare un profilo immagine.

  3. A seconda della visualizzazione in cui ti trovi, effettua una delle seguenti operazioni:

    • In Vista a schede, posiziona il puntatore sulla cartella, quindi seleziona il segno di spunta per selezionarla.
    • In Vista a colonne o Vista a elenco, seleziona la casella di controllo a sinistra del nome della cartella.
  4. Sulla barra degli strumenti, seleziona Proprietà.

  5. Seleziona la Elaborazione Dynamic Media scheda .

  6. Sotto Profilo immagine, dal Nome profilo dall’elenco a discesa, seleziona il profilo da applicare.

  7. Nell’angolo in alto a destra della pagina, seleziona Salva e chiudi. Le cartelle a cui è già stato assegnato un profilo sono indicate dalla visualizzazione del nome del profilo che è posto direttamente sotto il nome della cartella.

    chlimage_1-256

Applicare un profilo immagine Dynamic Media a livello globale

Oltre ad applicare un profilo a una cartella, puoi anche applicarne uno a livello globale. A qualsiasi contenuto caricato in Experience Manager Assets in qualsiasi cartella viene applicato il profilo selezionato.

Puoi rielaborare le risorse in una cartella che dispone già di un profilo video esistente che hai successivamente modificato. Vedi Rielaborazione delle risorse in una cartella dopo la modifica del profilo di elaborazione.

Per applicare un profilo immagine Dynamic Media a livello globale:

  1. Effettua una delle operazioni seguenti:

    • Passa a https://&lt;AEM server&gt;/mnt/overlay/dam/gui/content/assets/foldersharewizard.html/content/dam e applicare il profilo appropriato e selezionare Salva.

      chlimage_1-257

    • Passa a CRXDE Lite al seguente nodo: /content/dam/jcr:content.

      Aggiungi la proprietà imageProfile:/conf/global/settings/dam/adminui-extension/imageprofile/<name of image profile> e seleziona Salva tutto.

      configure_image_profiles

Modificare il ritaglio avanzato o il campione avanzato di una singola immagine

IMPORTANTE

L’Adobe consiglia di esaminare tutte le raccolte avanzate e i campioni avanzati generati per assicurarsi che siano appropriati e pertinenti per il marchio e i valori.

È possibile riallineare o ridimensionare manualmente la finestra di ritaglio avanzato di un’immagine per perfezionarne ulteriormente il punto focale.

Dopo aver modificato e salvato un ritaglio avanzato, la modifica viene propagata ovunque si utilizzi il ritaglio per le immagini specifiche.

IMPORTANTE

Quando riallineate o ridimensionate manualmente la finestra di ritaglio avanzato di una risorsa, la modifica viene mantenuta e mantenuta, anche se successivamente decidete di rielaborare la risorsa. Tuttavia, se modifichi la larghezza, l’altezza o entrambi nel Ritaglio immagine reattivo nell’area del profilo immagine, la risorsa viene rielaborata.
Vedi Rielaborazione delle risorse Dynamic Media in una cartella.

Se necessario, potete eseguire di nuovo il ritaglio avanzato per generare di nuovo il raccolto aggiuntivo.

Vedi anche Modificare il ritaglio avanzato o il campione avanzato di più immagini.

Per modificare il ritaglio avanzato o il campione avanzato di una singola immagine:

  1. Seleziona il logo dell’Experience Manager e passa a Risorse, quindi alla cartella a cui è applicato un profilo immagine di ritaglio avanzato o campione avanzato.

  2. Per aprirne il contenuto, seleziona la cartella .

  3. Selezionate l’immagine di cui desiderate regolare il ritaglio avanzato o il campione avanzato.

  4. Nella barra degli strumenti, seleziona Ritaglio avanzato.

  5. Effettua una delle operazioni seguenti:

    • Nell’angolo in alto a destra della pagina, trascinate la barra di scorrimento verso sinistra o verso destra per aumentare o diminuire rispettivamente la visualizzazione dell’immagine.
    • Sull'immagine, trascinate una maniglia d'angolo per regolare le dimensioni dell'area visibile del ritaglio o del campione.
    • Sull’immagine, trascinate la casella o il campione in una nuova posizione. È possibile modificare solo i campioni immagine; i campioni colore sono statici.
    • Sopra l'immagine, seleziona Ripristina per annullare tutte le modifiche e ripristinare il ritaglio o il campione originale.
    • Utilizzare i tasti freccia della tastiera per ritagliare le dimensioni della cornice, riposizionare l'immagine o entrambi.
  6. Nell’angolo in alto a destra della pagina, seleziona Salva, quindi seleziona Chiudi per tornare alla cartella delle risorse.

Modificare il ritaglio avanzato o il campione avanzato di più immagini

Dopo aver applicato un profilo immagine contenente ritaglio avanzato a una cartella, a tutte le immagini in quella cartella viene applicato un ritaglio. Se lo desideri, puoi manuale riallineare o ridimensionare la finestra di ritaglio avanzato in più immagini per perfezionare ulteriormente il punto focale.

Dopo aver modificato e salvato un ritaglio avanzato, la modifica viene propagata ovunque si utilizzi il ritaglio per le immagini specifiche.

IMPORTANTE

Se si riallinea o ridimensiona manualmente la finestra di ritaglio avanzato per più risorse, le modifiche vengono mantenute anche se successivamente si decide di rielaborare le risorse. Tuttavia, se si modificano la larghezza, l’altezza o entrambe nell’area Ritaglio immagine reattivo del profilo immagine, le risorse verranno rielaborate.
Vedi Rielaborazione delle risorse Dynamic Media in una cartella.

Se necessario, potete eseguire di nuovo il ritaglio avanzato per generare di nuovo il raccolto aggiuntivo.

Per modificare il ritaglio avanzato o il campione avanzato di più immagini:

  1. Seleziona il logo dell’Experience Manager e passa a Risorse, quindi a una cartella a cui è applicato un profilo immagine di ritaglio avanzato o campione avanzato.

  2. Nella cartella, seleziona la Altre azioni Icona (…), quindi seleziona Ritaglio avanzato.

  3. Sulla Modifica ritaglio avanzato eseguire una delle operazioni seguenti:

    • Regola le dimensioni di visualizzazione delle immagini sulla pagina.

      A destra dell’elenco a discesa Nome punto di interruzione , trascina la barra di scorrimento a sinistra o a destra per modificare le dimensioni della visualizzazione dell’immagine visualizzabile.

      edit_smart_crop-sliderbar

    • Filtra l’elenco delle immagini visualizzabili in base ai nomi dei punti di interruzione. Nell’esempio seguente, le immagini vengono filtrate sul nome del punto di interruzione "Medium".

      Seleziona un nome di punto di interruzione dall’elenco a discesa nell’angolo in alto a destra della pagina per filtrare le immagini visualizzate. (Vedi l'immagine qui sopra).

      edit_smart_crop-elenco a discesa

    • Ridimensiona la casella di ritaglio avanzato. Effettua una delle seguenti operazioni:

      • Se l’immagine presenta solo un ritaglio avanzato o un campione avanzato, trascinate sull’immagine la maniglia d’angolo della casella di ritaglio. Regolare le dimensioni dell'area visibile del ritaglio.
      • Se l’immagine presenta sia un ritaglio avanzato che un campione avanzato, trascinate sull’immagine la maniglia d’angolo della casella di ritaglio. Regolare le dimensioni dell'area visibile del ritaglio. In alternativa, selezionate il campione avanzato sotto l’immagine (i campioni colore sono statici), quindi trascinate la maniglia d’angolo della casella di ritaglio. Regolare le dimensioni dell’area visibile del campione.

      Ridimensionamento del ritaglio avanzato di un’immagine.

    • Spostate la casella di ritaglio avanzato. Effettua una delle seguenti operazioni:

      • Se l’immagine dispone solo di un ritaglio avanzato o di un campione avanzato, trascinate la casella di ritaglio in una nuova posizione.
      • Se l’immagine presenta sia un ritaglio avanzato che un campione avanzato, trascinate la casella di ritaglio avanzato in una nuova posizione. In alternativa, selezionate il campione avanzato sotto l’immagine (i campioni colore sono statici), quindi trascinate la casella di ritaglio campione avanzato in una nuova posizione.

      edit_smart_crop-move

    • Annulla tutte le modifiche e ripristina il ritaglio avanzato o il campione avanzato originale (applicabile solo alla sessione di modifica corrente).

      Seleziona Ripristina sopra l'immagine.

      edit_smart_crop-revert

  4. Nell’angolo in alto a destra della pagina, seleziona Salva, quindi seleziona Chiudi per tornare alla cartella delle risorse.

Rimuovere un profilo immagine dalle cartelle

Quando rimuovi un profilo immagine da una cartella, tutte le sottocartelle ereditano automaticamente la rimozione del profilo dalla relativa cartella principale. Tuttavia, l’elaborazione dei file che si è verificata all’interno delle cartelle rimane intatta.

Puoi rimuovere un profilo immagine da una cartella direttamente da Strumenti o se ti trovi nella cartella, da Proprietà.

Rimuovere i profili immagine Dynamic Media dalle cartelle tramite l'interfaccia utente Profili

  1. Seleziona il logo dell’Experience Manager e passa a Strumenti > Risorse > Profili immagine.

  2. Seleziona il profilo immagine da rimuovere da una o più cartelle.

  3. Seleziona Rimuovi profilo elaborazione da cartelle e seleziona la cartella o le cartelle multiple da cui vuoi rimuovere il profilo e seleziona Rimuovi.

    Puoi confermare che il profilo immagine non viene più applicato a una cartella perché il nome non viene più visualizzato sotto il nome della cartella.

Rimuovere i profili immagine Dynamic Media dalle cartelle tramite Proprietà

  1. Seleziona il logo dell’Experience Manager e naviga Risorse e quindi alla cartella da cui desideri rimuovere un profilo immagine.

  2. Nella cartella, selezionare il segno di spunta per selezionarlo, quindi selezionare Proprietà.

  3. Seleziona la Profili immagine scheda .

  4. Da Nome profilo elenco a discesa, seleziona Nessuno, quindi seleziona Salva e chiudi.

    Le cartelle a cui è già stato assegnato un profilo sono indicate dalla visualizzazione del nome del profilo che è posto direttamente sotto il nome della cartella.

In questa pagina