Modelli di modulo adattivi

Quando si crea un modulo, è possibile aggiungere campi e componenti per definire la struttura del modulo, il contenuto e le azioni nell’editor. È possibile aggiungere campi e componenti nel guideRootPanel del contenitore del modulo. Con l’Editor modelli è possibile creare un modello che contiene la struttura di base e il contenuto iniziale utilizzabili dagli autori per creare moduli.

Ad esempio, si desidera che tutti gli autori dei moduli dispongano di determinate caselle di testo, pulsanti di navigazione e un pulsante di invio in un modulo di iscrizione. È possibile creare un modello con i componenti utilizzabili dagli autori per creare un modulo coerente con gli altri moduli di iscrizione. Quando gli autori utilizzano il modello per creare un modulo adattivo, il nuovo modulo eredita la struttura e i componenti specificati nel modello. L’Editor modelli consente di:

  • Aggiungere componenti di intestazione e piè di pagina di un modulo nel livello struttura.
  • Fornire il contenuto iniziale del modulo.
  • Specifica un tema e invia azioni.

Utilizzo dei modelli

Per accedere all'editor modelli dal menu Strumenti, passa a Adobe Experience Manager > Strumenti > Modelli. In questo caso, i modelli sono organizzati in cartelle abilitate per i modelli modificabili. AEM fornisce una cartella globale per organizzare i modelli. Tuttavia, non è attivato per impostazione predefinita. È possibile richiedere all'amministratore di abilitare la cartella globale o creare una nuova cartella per i modelli. Per ulteriori informazioni su come creare le cartelle, vedere Cartelle dei modelli.

Dopo aver toccato per aprire una cartella, verrà visualizzato un pulsante Crea che consente di creare un nuovo modello per i moduli adattivi.

Creazione di un modello

Dopo aver creato una cartella, apri la cartella ed esegui i seguenti passaggi per creare un modello:

  1. Nella console Modello, tocca Crea all’interno della cartella creata.

  2. Nella sezione Scegli un tipo di modello , seleziona Modello di modulo adattivo e tocca Avanti.

  3. Nella sezione Template Details (Dettagli modello), specifica un Titolo modello e tocca Create (Crea).
    È possibile fornire una descrizione e una miniatura che è possibile visualizzare quando è possibile selezionare il modello creato al momento della creazione del modulo.

  4. Tocca Fine per tornare alla console oppure tocca Apri per aprire il modello nell’editor.

Interfaccia utente dell’editor modelli

Quando aprite un modello per la modifica, potete vedere i seguenti componenti AEM Editor:

  • Barra
    degli strumenti della paginaContiene le seguenti opzioni:

    • Attiva/Disattiva pannello laterale: Consente di mostrare o nascondere la barra laterale.

    • Informazioni pagina: Consente di specificare informazioni quali l’ora di pubblicazione/annullamento della pubblicazione, le miniature, le librerie lato client, i criteri pagina e la libreria lato client della progettazione della pagina.

    • Emulatore: Consente di simulare e personalizzare l’aspetto di diversi dispositivi.

    • Selettore livello: consente di modificare il livello.
      Puoi scegliere il livello Struttura o Contenuto iniziale. Il livello Struttura consente di aggiungere e personalizzare l’intestazione e il piè di pagina. Il livello Contenuto iniziale consente di personalizzare il contenuto del modulo.

    • Anteprima: consente di visualizzare un’anteprima dell’aspetto del modello quando lo si pubblica. È possibile utilizzare Selettore livello e Anteprima per attivare o disattivare le modalità di modifica e anteprima.

  • Barra laterale: fornisce i browser Contenuto, Proprietà, Risorse e Componenti.

  • Barra degli strumenti del componente: quando selezioni un componente, viene visualizzata una barra degli strumenti che consente di personalizzare il componente.

  • Pagina: Area in cui aggiungere contenuto per creare il modello.

Per informazioni sull’editor dell’interfaccia touch, consulta Introduzione alla creazione di moduli adattivi .

Modifica di un modello

Un modello di modulo adattivo viene creato utilizzando due livelli:

  • Struttura
  • Contenuto iniziale

Il selettore livello è disponibile accanto all’opzione Anteprima nell’angolo superiore destro dello schermo.

Struttura

Quando si seleziona il livello struttura nell’Editor modelli, è possibile visualizzare i contenitori layout sopra e sotto il contenitore Modulo adattivo. Gli autori possono utilizzare questi contenitori layout per intestazione e piè di pagina. È possibile aggiungere, modificare o personalizzare l’intestazione e il piè di pagina. Trascina il componente Intestazione modulo adattiva nel contenitore di layout sopra il contenitore Modulo adattivo per personalizzare l’intestazione del modello. Trascina il componente Piè di pagina modulo adattivo nel contenitore di layout sotto il contenitore Modulo adattivo per personalizzare il piè di pagina del modello.

Contenitore di layout nel livello struttura

Contenitori di layout nel livello struttura

A. Contenitore di layout per componente Intestazione B. Contenitore di layout per componente Piè di pagina

Trascina il componente Intestazione modulo adattivo nel contenitore di layout sopra il contenitore Modulo adattivo . Dopo aver aggiunto il componente, puoi specificarne le proprietà che consentono di aggiungere un logo e il relativo titolo.

Allo stesso modo, quando trascini il componente piè di pagina nel contenitore di layout sotto il contenitore Modulo adattivo, puoi fornire le informazioni sul copyright e i dettagli aziendali.

Intestazione e piè di pagina aggiunti nel livello Struttura

Intestazione e piè di pagina aggiunti nel livello Struttura

Blocco/sblocco dei componenti nel livello struttura

Quando modificate il modello con il livello struttura selezionato, potete sbloccare l’intestazione e il piè di pagina del modello. Se un componente viene sbloccato nel modello, gli autori dei moduli possono modificare il componente nel modulo adattivo che utilizza il modello. Il blocco di un componente impedisce agli autori di moduli di modificarlo nel modulo adattivo. L’opzione Blocca è disponibile nella barra degli strumenti del componente.

Ad esempio, puoi aggiungere il componente di intestazione nel modello. Quando selezioni il componente, puoi vedere un’opzione Blocca nella barra degli strumenti del componente. In genere, l’intestazione include il nome e il logo della società e non si desidera che gli autori dei moduli modifichino il logo e l’intestazione di un modello. In un modulo adattivo creato utilizzando il modello con il componente intestazione bloccato, gli autori dei moduli non possono modificare il logo e il nome dell’azienda.

NOTA

Non è consigliabile bloccare o sbloccare singolarmente l’immagine o il logo nel componente intestazione. Puoi sbloccare il componente intestazione.

Contenuto iniziale

Quando l’opzione Contenuto iniziale è selezionata, il contenitore Modulo adattivo del modello si apre come un modulo adattivo per la modifica. Come per la creazione di un modulo adattivo, è possibile specificare le impostazioni iniziali, ad esempio la selezione di un tema e l’invio di azioni.

Gli autori dei moduli lo utilizzano come base per creare un modulo. La struttura del flusso di contenuto è specificata nel livello Contenuto iniziale del modello. Per passare alla modifica del contenuto iniziale del modello di modulo, prima di Anteprima nella barra degli strumenti della pagina, toccare canvas-drop-down > Contenuto iniziale.
Livello di contenuto iniziale nell’Editor modelli

Livello Contenuto iniziale nell’Editor modelli che mostra il contenitore Modulo adattivo selezionato per specificare le proprietà.

contenuto iniziale

Nel livello Contenuto iniziale è possibile creare il modello di modulo adattivo utilizzato dagli autori come base. La creazione di un modello è simile alla creazione di un modulo e le opzioni disponibili sono disponibili nella barra laterale. Sidebar fornisce browser per contenuti, proprietà, risorse e componenti.

Vedere Barra laterale.

NOTA

Quando si seleziona Archivia contenuto o Memorizza PDF come azione di invio, si ottiene un'opzione per specificare il percorso di archiviazione. Se si specifica il percorso nel modello, tutti i moduli creati da esso avranno lo stesso percorso. È possibile specificare il percorso di archiviazione corretto oppure assicurarsi che gli autori dei moduli lo aggiornino per evitare che i dati vengano memorizzati nello stesso percorso da ogni modulo.

Creazione di un modello di modulo adattivo con schede e pannelli 

Ad esempio, se desideri creare un modello con le seguenti schede:

  • Informazioni generali
  • Informazioni professionali

È stato aggiunto un logo, un titolo e un piè di pagina nel livello struttura. Bloccare l’intestazione e il piè di pagina per impedire agli autori di moduli di modificarli quando utilizzano il modello per creare moduli.

Modifica il livello da Struttura a Contenuto iniziale e inizia ad aggiungere contenuto al modulo. Per creare una struttura a schede, aggiungi un pannello secondario nel pannello guideRootPanel del contenitore Modulo adattivo. Per aggiungere un pannello:

  • Per aggiungere un pannello, tocca il pulsante + quando selezioni l’opzione Trascina qui i componenti .

  • Puoi trascinare il componente Pannello dal browser Componenti nella barra laterale.

  • Puoi aggiungere un pannello secondario di guideRootPanel dalla barra degli strumenti del componente.

Per creare le schede Informazioni generali e Informazioni professionali , aggiungi due pannelli nel pannello secondario di guideRootPanel. Seleziona i pannelli e tocca cmppr per aprire le proprietà nella barra laterale. Modificare i nomi degli elementi come general-info e professional-info e i titoli rispettivamente come Informazioni generali e Informazioni professionali. Nella barra laterale, tocca il contenuto per aprire il browser del contenuto. Nella scheda Oggetti modulo, selezionare guideRootPanel. Nell’editor, viene selezionato guideRootPanel. Tocca cmppr nella barra degli strumenti del componente per aprire le relative proprietà. Nel campo Layout pannello, seleziona Tabulazioni in alto e tocca Fine. Viene applicata la struttura del modello a schede.

Aggiunta di contenuto alle schede

Aggiunta di campi nel modello di modulo adattivo

Dopo aver aggiunto i pannelli e averli strutturati come schede, puoi aggiungere campi all’interno delle schede. Quando selezioni una scheda nell’editor, puoi visualizzare l’opzione Trascina qui i componenti . È possibile trascinare componenti quali caselle di testo, elementi di elenco e pulsanti. Puoi trascinare i componenti dal browser Componenti nella barra laterale.

Ogni componente dispone di proprietà che migliorano l’acquisizione e la manipolazione dei dati. Ad esempio, puoi abilitare la proprietà Campo obbligatorio di un componente. Gli autori possono specificare un messaggio che i clienti visualizzano ignorando la compilazione di un campo obbligatorio. Specifica il messaggio nella proprietà Messaggio campo richiesto .

Nel modello di esempio, i campi Nome, Numero di telefono e Data di nascita vengono aggiunti nella scheda Informazioni generali. Nella scheda Informazioni professionali, Attualmente impiegato, vengono aggiunti i campi Tipo di impiego, Qualificazione didattica.

Dopo aver aggiunto i campi, puoi aggiungere pulsanti quali Invia e Reimposta.

Abilitazione del modello

Quando crei un modello, questo viene aggiunto come bozza. Attiva il modello per utilizzarlo per la creazione di moduli adattivi. Per abilitare un modello:

  1. Passa a Adobe Experience Manager > Strumenti > Modelli e apri la cartella in cui hai creato il modello.

  2. Il modello creato viene contrassegnato come Bozza.

  3. Seleziona il modello e tocca Abilita nella barra degli strumenti.
    Quando si crea un modulo adattivo, è possibile visualizzare i modelli elencati quando viene richiesto di scegliere un modello.

Importazione o esportazione di un modello

Un modulo funziona con il relativo modello. Quando si scarica un modulo adattivo creato utilizzando un modello personalizzato, il modello non viene scaricato. Quando si importa il modulo in un’altra istanza di AEM Forms, questo viene importato senza il relativo modello. Se un modulo viene importato ma il relativo modello non è disponibile, il modulo non viene sottoposto a rendering. È possibile creare un pacchetto del modello personalizzato dal nodo /conf in https://<server>:<port>/crx/packmgr e portarlo nell’istanza AEM Forms in cui si desidera caricare il modulo.

Creazione di un modulo adattivo utilizzando il modello

Dopo aver creato e abilitato un modello, questo è disponibile in Forms Manager quando si crea un modulo adattivo. Per utilizzare un modello e creare un modulo adattivo, consultare Creazione di un modulo adattivo.

Modifica l'opzione di visualizzazione dei modelli predefiniti

È possibile creare modelli personalizzati per i moduli adattivi per definire la struttura di base e il contenuto iniziale. AEM Forms fornisce inoltre un set di modelli predefiniti per i moduli adattivi. È possibile scegliere di mostrare o nascondere i modelli.

Esegui i seguenti passaggi per mostrare e nascondere i modelli:

  1. Accedi all'istanza di authoring di AEM Forms e passa a Strumenti > Operazioni > Console web.

    NOTA

    L'URL della console Web AEM è https://'[server]:[porta]'/system/console/configMgr

  2. Individua e apri le impostazioni Configurazione FormsManager :

    • Per visualizzare o nascondere il modello di moduli adattivi predefinito, seleziona o deseleziona l’opzione Includi modelli AF e AD.
    • Per visualizzare o nascondere i modelli di modulo adattivo predefiniti aggiunti nelle versioni Forms 6.0 o Forms 6.1 di AEM ma ora obsoleti, seleziona o deseleziona l’opzione Includi modelli AF AEM 6.0 . Se questa opzione è selezionata, per avere effetto è necessario abilitare la configurazione Includi modelli predefiniti AF e AD.
  3. Fai clic su Salva. Vengono modificate le opzioni di visualizzazione per i modelli predefiniti.

Consigli

  • Quando si modificano le proprietà del modulo nell'editor modelli, non utilizzare la proprietà BindReference.
  • Per aggiungere un punto di interruzione, crealo quando crei un modello di modulo adattivo.
    Per ulteriori informazioni sui punti di interruzione, consulta Layout reattivo.

In questa pagina