Interfaccia utente di Recommendations per i clienti

Ultimo aggiornamento: 2023-12-07

Adobe Experience Manager viene fornito con due interfacce: l’interfaccia utente Experience Cloud unificata (nota anche come interfaccia touch) e l’interfaccia classica.

Questo documento ha lo scopo di guidare i clienti nella scelta dell’interfaccia utente da utilizzare a seconda della loro situazione.

Condizioni di interesse:

  • Interfaccia utente (o interfaccia standard)
    Interfaccia utente moderna introdotta in 5.6.0 come anteprima tecnologica ed estesa nelle versioni successive. Si basa sull’esperienza utente unificata per Adobe Experience Cloud, precedentemente nota come interfaccia touch o interfaccia touch.

  • Interfaccia classica
    Interfaccia utente basata sulla tecnologia ExtJS introdotta con CQ 5.1 nel 2008.

  • Amministratore sito
    Funzionalità per gestire la gerarchia del sito (spostare, attivare, gestire riferimenti) e creare nuove pagine.

  • Authoring delle pagine
    Funzionalità per aggiungere/modificare il contenuto di una pagina.

  • Amministratore DAM/Assets
    Funzionalità per gestire le risorse digitali (tra cui immagini, video, documenti, download).

  • ContextHub
    Funzionalità per aggregare informazioni sul visitatore e utilizzarlo per vari scopi. Fornisce un'interfaccia utente per simulare le persone che visitano il sito. A partire da AEM 6.2, ContextHub ha sostituito la tecnologia precedente, Client Context.

Generale

Negli ultimi anni Adobe ha aggiornato tutte le soluzioni Adobe Experience Cloud con un’interfaccia utente unificata. Gli utenti delle soluzioni di Experience Cloud godono di un’esperienza coerente con i pattern comuni su come utilizzare e utilizzare le applicazioni. A ogni versione, Adobe ha perfezionato la propria interfaccia utente in base al feedback ricevuto dai clienti che lavorano sulle varie soluzioni.

L’interfaccia utente originale per Adobe Experience Manager (precedentemente nota come CQ5), introdotta nel 2008 e utilizzata dai clienti che eseguono le versioni 5.0-5.6.1, è presente in AEM 6.5. In questo modo i clienti possono eseguire l’aggiornamento alla versione 6.5 e beneficiare di una piattaforma aggiornata con nuove funzionalità, continuando a utilizzare la stessa interfaccia utente.

L’Adobe consiglia ai clienti di pianificare il passaggio alla nuova interfaccia utente nel 2018/19. Questa operazione può essere eseguita durante l’aggiornamento alla versione 6.5 oppure in progetti separati dopo l’aggiornamento, che includerebbero le modifiche necessarie alle finestre di dialogo delle personalizzazioni e dei componenti.

L’interfaccia classica è stata rimossa con AEM 6.4 e Adobe non prevede di apportare ulteriori miglioramenti all’interfaccia classica. L’interfaccia classica rimane completamente supportata anche se è obsoleta.

Regole e Recommendations

Di seguito è riportato un elenco di consigli di Product Management per Adobe Experience Manager 6.5:

Il mio progetto... Consigli
Sta iniziando a utilizzare Adobe Experience Manager. Utilizza l’interfaccia utente predefinita.

Ha usato l'AEM per un po'.

Ha utilizzato l’interfaccia utente del prodotto pronta all’uso e ha sviluppato componenti personalizzati per i siti.

  1. Aggiornamento a 6.5
  2. Utilizza l’interfaccia utente predefinita per amministrazione sito, risorse, .. ecc.
  3. Configura l’azione "Modifica pagina" per aprire l’Editor pagina dell’interfaccia utente classica. Consulta Selezione dell’interfaccia utente.

Quindi, in una seconda fase:

  1. Aggiorna le finestre di dialogo dei componenti per utilizzare il formato della finestra di dialogo Coral 3. L’Adobe consiglia di utilizzare Strumenti di modernizzazione AEM per aggiornare i componenti.
Ha creato un sito che utilizza il ClientContext con integrazioni.
  1. Aggiornamento a 6.5
  2. Utilizza l’interfaccia utente predefinita per amministrazione sito, risorse, .. ecc.
  3. Configura l’azione "Modifica pagina" per aprire l’Editor pagina dell’interfaccia utente classica. Consulta Selezione dell’interfaccia utente.

Quindi, in una seconda fase:

  1. Aggiorna le finestre di dialogo dei componenti per utilizzare il formato della finestra di dialogo Coral 3. L’Adobe consiglia di utilizzare Strumenti di modernizzazione AEM per aggiornare i componenti.
  2. Configura ContextHub (il sostituto del ClientContext) e aggiorna i modelli di pagina per utilizzare ContextHub. ContextHub dispone di una modalità di compatibilità che consente di caricare archivi di ClientContext personalizzati.

Ha usato CQ/AEM per molti anni.

Ha esteso l’interfaccia utente del prodotto (ad esempio, Amministratore sito) e creato componenti con ampie finestre di dialogo per modifica.

Esegui l’aggiornamento alla versione 6.5 e configura l’interfaccia classica come predefinita per l’authoring delle pagine per tutti gli utenti. Consulta Selezione dell’interfaccia utente.

Quindi avvia un progetto per applicare la personalizzazione e ottimizzare le finestre di dialogo dei componenti in formato Coral 3. Consulta Risorse per l’Aiuto.

Domande frequenti

Consulta l’articolo della Knowledge Base, Domande frequenti sull’authoring dell’interfaccia touch, per dettagli, comprese eventuali informazioni sulla pianificazione obsoleta per l’interfaccia classica.

Selezione dell’interfaccia utente

Consulta Selezione dell’interfaccia utente per informazioni sulla configurazione del sistema in base alle esigenze.

Stato interfaccia touch

Per informazioni dettagliate sui miglioramenti apportati all’interfaccia utente touch in AEM 6.5, consulta Novità nelle Note sulla versione.

Panoramica completa consulta Stato delle funzioni dell’interfaccia touch pagina

Risorse per l’Aiuto

Per informazioni di base sulla manipolazione di base:

Per informazioni dettagliate sullo sviluppo:

In questa pagina