Aggiunta di informazioni dai dati utente ai metadati di invio del modulo

Ultimo aggiornamento: 2023-12-21

L’Adobe consiglia di utilizzare l’acquisizione dati moderna ed estensibile Componenti core per creazione di un nuovo Forms adattivo o aggiunta di Forms adattivo alle pagine AEM Sites. Questi componenti rappresentano un progresso significativo nella creazione di Forms adattivi, garantendo esperienze utente straordinarie. Questo articolo descrive un approccio precedente all’authoring di Forms adattivi utilizzando i componenti di base.

È possibile utilizzare i valori immessi in un elemento del modulo per calcolare i campi di metadati di una bozza o di un modulo inviato. I metadati consentono di filtrare il contenuto in base ai dati utente. Ad esempio, un utente immette John Doe nel campo del nome del modulo. È possibile utilizzare queste informazioni per calcolare i metadati che possono classificare l’invio in base alle iniziali JD.

Per calcolare i campi di metadati con i valori immessi dall’utente, aggiungi elementi del modulo nei metadati. Quando un utente immette un valore in tale elemento, uno script utilizza il valore per calcolare le informazioni. Queste informazioni vengono aggiunte nei metadati. Quando aggiungi un elemento come campo di metadati, fornisci una chiave per esso. La chiave viene aggiunta come campo nei metadati e le informazioni calcolate vengono registrate su di essa.

Ad esempio, una società di assicurazione sanitaria pubblica un modulo. In questo modulo, un campo acquisisce l’età degli utenti finali. Il cliente vuole controllare tutti gli invii in un particolare intervallo di età dopo che diversi utenti hanno inviato il modulo. Invece di analizzare tutti i dati che si complicano con l’aumentare del numero di moduli, i metadati aggiuntivi sono utili per il cliente. L’autore del modulo può configurare quali proprietà/dati compilati dall’utente finale vengono memorizzati al livello superiore in modo da semplificare la ricerca. I metadati aggiuntivi sono informazioni compilate dall’utente memorizzate al livello superiore del nodo dei metadati, in base alla configurazione dell’autore.

Prendi in considerazione un altro esempio di modulo che acquisisce l’ID e-mail e il numero di telefono. Quando un utente visita questo modulo in modo anonimo e abbandona il modulo, l’autore può configurarlo per salvare automaticamente l’ID e-mail e il numero di telefono. Questo modulo viene salvato automaticamente e il numero di telefono e l’ID e-mail vengono memorizzati nel nodo di metadati della bozza. Un caso d’uso di questa configurazione è il dashboard di gestione dei lead.

Aggiunta di elementi modulo ai metadati

Per aggiungere un elemento nei metadati, effettua le seguenti operazioni:

  1. Apri il modulo adattivo in modalità di modifica.
    Per aprire il modulo in modalità di modifica, in Gestione moduli selezionare il modulo e selezionare Apri.

  2. In modalità di modifica, seleziona un componente, quindi fai clic su a livello di campo > Contenitore modulo adattivo e quindi selezionare cmppr.

  3. Nella barra laterale, fai clic su Metadati.

  4. Nella sezione Metadati, fai clic su Aggiungi.

  5. Utilizzare il campo Valore della scheda Metadati per aggiungere script. Gli script aggiunti raccolgono i dati dagli elementi del modulo e calcolano i valori che vengono trasmessi ai metadati.

    Ad esempio: true viene registrato nei metadati se l’età immessa è superiore a 21 anni e false viene registrato se è inferiore a 21. Immetti lo script seguente nella scheda Metadati:

    (agebox.value >= 21) ? true : false

    Script metadati

    Script immesso nella scheda Metadati

  6. Fai clic su OK.

Dopo che un utente immette i dati nell’elemento selezionato come campo di metadati, le informazioni calcolate vengono registrate nei metadati. Puoi visualizzare i metadati nell’archivio configurato per archiviarli.

Visualizzazione dei metadati di invio del modulo aggiornati:

Nell’esempio precedente, i metadati vengono memorizzati nell’archivio CRX. I metadati si presentano come segue:

Metadati

Se aggiungi un elemento casella di controllo nei metadati, i valori selezionati vengono memorizzati come stringa separata da virgole. Ad esempio, è possibile aggiungere un componente casella di controllo nel modulo e specificarne il nome come checkbox1. Nella casella di controllo Proprietà componente aggiungere gli elementi Patente di guida, Numero di previdenza sociale e Passport per i valori 0, 1 e 2.

Memorizzazione di più valori da una casella di controllo

Seleziona un contenitore di moduli adattivi e nelle proprietà del modulo aggiungi una chiave di metadati cb1 quali archivi checkbox1.valuee pubblica il modulo. Quando un cliente compila il modulo, seleziona le opzioni Numero di passaporto e di previdenza sociale nel campo della casella di controllo. I valori 1 e 2 sono memorizzati come 1, 2 nel campo cb1 dei metadati di invio.

Inserimento di metadati per più valori selezionati in un campo casella di controllo

NOTA

L’esempio precedente è solo a scopo di apprendimento. Assicurati di cercare i metadati nella posizione corretta, come configurato nella tua implementazione di AEM Forms.

In questa pagina