Integrazione di AEM e Adobe Commerce (Magento) tramite Commerce Integration Framework

Experience Manager e Adobe Commerce sono perfettamente integrati tramite Commerce Integration Framework (CIF). CIF consente a AEM di accedere e comunicare direttamente con l’istanza Commerce utilizzando Adobe Commerce API GraphQL.

NOTA

La versione minima supportata dell’API GraphQL è la 2.3.5. Alcune funzioni sono supportate solo nelle versioni più recenti o solo nell’edizione Adobe Commerce.

Panoramica dell’architettura

L’architettura generale è la seguente:

Panoramica dell’architettura CIF

All’interno di CIF, è disponibile il supporto per modelli di comunicazione lato server e lato client.
Le chiamate API lato server vengono implementate utilizzando la build-in, generica Client GraphQL in combinazione con un insieme di modelli di dati generati per lo schema GraphQL di e-commerce. Inoltre, è possibile utilizzare qualsiasi query GraphQL o mutazione in formato GQL.

Per i componenti lato client, creati con React, viene utilizzato il client Apollo.

Architettura dei componenti core CIF di AEM

Architettura dei componenti core CIF di AEM

Componenti core CIF di AEM seguire modelli di progettazione e best practice molto simili come AEM componenti core WCM.

La logica di business e la comunicazione back-end con Adobe Commerce per i componenti core CIF di AEM è implementata in modelli Sling. Nel caso sia necessario personalizzare questa logica per soddisfare i requisiti specifici del progetto, è possibile utilizzare il Pattern di delega per modelli Sling.

SUGGERIMENTO

La pagina Personalizzazione dei componenti core CIF di AEM offre un esempio dettagliato e best practice per personalizzare i componenti core CIF.

All’interno dei progetti, AEM componenti core CIF e componenti di progetto personalizzati possono facilmente recuperare il client configurato per un archivio Adobe Commerce associato a una pagina AEM tramite la configurazione Sling Context-Aware.

In questa pagina