Riutilizzare le risorse con MSM per Assets

La funzionalità Multi Site Manager (MSM) in Adobe Experience Manager consente agli utenti di riutilizzare contenuti creati una volta e riutilizzati in più posizioni web. Lo stesso è disponibile per le risorse digitali come MSM per la funzionalità Assets . Utilizzando MSM per Assets, puoi:

  • Crea le risorse una volta e quindi fai copie di queste risorse da riutilizzare in altre aree del sito.
  • Mantieni più copie in sincronizzazione e aggiorna la copia principale originale una volta per inviare le modifiche alle copie figlio.
  • Apporta modifiche locali sospendendo temporaneamente o permanentemente il collegamento tra le risorse principali e secondarie.

Prerequisiti

Per utilizzare MSM per Assets, installare almeno Experience Manager 6.5 Service Pack 1. Per ulteriori informazioni, consulta le note sulla versione dell'ultimo service pack.

Comprendere i vantaggi e i concetti

Come funziona e vantaggi

Per comprendere gli scenari di utilizzo per riutilizzare lo stesso contenuto (testo e risorse) in più posizioni web, consulta possibili scenari MSM. Experience Manager mantiene un collegamento tra la risorsa originale e le relative copie collegate, denominate Live Copy (LC). Il collegamento mantenuto consente di inviare le modifiche centralizzate a molte Live Copy. Questo consente aggiornamenti più rapidi eliminando i limiti della gestione delle copie duplicate. La propagazione dei cambiamenti è priva di errori e centralizzata. Questa funzionalità consente di aggiornare le Live Copy in modo limitato. Gli utenti possono scollegare il collegamento, ovvero interrompere l’ereditarietà, e apportare modifiche locali che non verranno sovrascritte al successivo aggiornamento della copia principale e al rollout delle modifiche. Lo scollegamento può essere eseguito per alcuni campi di metadati selezionati o per un’intera risorsa. Consente la flessibilità di aggiornare localmente le risorse che sono originariamente ereditate da una copia primaria.

MSM mantiene una relazione live tra la risorsa di origine e le relative Live Copy in modo che:

  • Le modifiche alle risorse di origine vengono applicate (rollout) anche alle Live Copy, ovvero le Live Copy sono sincronizzate con l’origine.
  • Puoi aggiornare le Live Copy sospendendo la relazione live o rimuovendo l’ereditarietà per alcuni campi limitati. Le modifiche all’origine non vengono più applicate alla Live Copy.

Glossario di MSM per termini Assets

Origine: le risorse o le cartelle originali. Copia principale da cui derivano le Live Copy.

Live Copy: la copia delle risorse/cartelle sorgente in sincronizzazione con la relativa sorgente. Le Live Copy possono essere una fonte di ulteriori Live Copy. Scopri come creare LC.

Ereditarietà: collegamento/riferimento tra una risorsa/cartella Live Copy e la relativa origine utilizzati dal sistema per ricordare dove inviare gli aggiornamenti. L’ereditarietà esiste a livello granulare per i campi di metadati. L’ereditarietà può essere rimossa per i campi di metadati selettivi, mantenendo al tempo stesso la relazione live tra la sorgente e la sua Live Copy.

Rollout: azione che invia le modifiche apportate alla sorgente a valle alle sue Live Copy. È possibile aggiornare una o più Live Copy contemporaneamente utilizzando l’azione di rollout. Consulta rollout.

Configurazione di rollout: regole che determinano le proprietà sincronizzate, come e quando. Queste configurazioni vengono applicate durante la creazione di Live Copy; possono essere modificati successivamente; e un figlio può ereditare la configurazione di rollout dalla risorsa principale. Per MSM per Assets, utilizza solo la configurazione di rollout standard. Le altre configurazioni di rollout non sono disponibili per MSM per Assets.

Sincronizza: un’altra azione, oltre al rollout, che porta la parità tra l’origine e la sua Live Copy inviando gli aggiornamenti dall’origine alle Live Copy. Viene avviata una sincronizzazione per una particolare Live Copy e l’azione richiama le modifiche dall’origine. Utilizzando questa azione, è possibile aggiornare solo una delle Live Copy. Vedi Sincronizzazione dell'azione.

Sospendi: rimuovi temporaneamente la relazione in tempo reale tra una Live Copy e la relativa risorsa/cartella sorgente. È possibile riprendere la relazione. Vedi l'azione di sospensione.

Riprendi: riprendi la relazione live in modo che una Live Copy ricominci a ricevere gli aggiornamenti dall’origine. Vedi l'azione di ripresa.

Ripristina: l’azione Ripristina rende la Live Copy nuovamente una replica dell’origine sovrascrivendo eventuali modifiche locali. Inoltre rimuove le cancellazioni di ereditarietà e ripristina l’ereditarietà su tutti i campi di metadati. Per apportare modifiche locali in futuro, è necessario annullare nuovamente l’ereditarietà di campi specifici. Vedi le modifiche locali a LC.

Stacca: rimuovi in modo irreversibile la relazione live di una risorsa/cartella Live Copy. Dopo aver scollegato l’azione, le Live Copy non possono mai ricevere aggiornamenti dall’origine e smette più di essere una Live Copy. Vedere rimozione della relazione.

Creare una Live Copy di una risorsa

Per creare una Live Copy da una o più risorse o cartelle sorgente, effettua una delle seguenti operazioni:

  • Metodo 1: Seleziona le risorse sorgente e fai clic su Crea > Live Copy nella barra degli strumenti nella parte superiore.
  • Metodo 2: Nell'interfaccia utente Experience Manager fai clic su Crea > Live Copy dall'angolo in alto a destra dell'interfaccia.

Puoi creare Live Copy di una risorsa o di una cartella una alla volta. Puoi creare Live Copy derivate da una risorsa o da una cartella che è una Live Copy stessa. I frammenti di contenuto (CF) non sono supportati per il caso d’uso. Quando tenti di creare le loro Live Copy, i CF vengono copiati così come sono senza alcuna relazione. I CF copiati sono un'istantanea nel tempo e non si aggiornano quando i CF originali vengono aggiornati.

Per creare Live Copy utilizzando il primo metodo, effettua le seguenti operazioni:

  1. Seleziona le risorse o le cartelle sorgente. Dalla barra degli strumenti, fai clic su Crea > Live Copy.

    Creare una Live Copy dall’ Experience Manager interfaccia

    Figura: Crea una Live Copy dall’ Experience Manager interfaccia di .

  2. Seleziona una cartella di destinazione. Fai clic su Avanti.

  3. Fornire titolo e nome. Le risorse non hanno figli. Quando crei una Live Copy di cartelle, puoi scegliere di includere o escludere elementi figlio.

  4. Seleziona una configurazione di rollout. Fai clic su Crea.

Per creare Live Copy utilizzando il secondo metodo, effettua le seguenti operazioni:

  1. Nell'interfaccia Experience Manager, nell'angolo in alto a destra, fai clic su Crea > Live Copy.

    Creare una Live Copy dall’ Experience Manager interfaccia

    Figura: Crea una Live Copy dall’ Experience Manager interfaccia di .

  2. Seleziona la risorsa o la cartella di origine. Fai clic su Avanti.

  3. Selezionare la cartella di destinazione. Fai clic su Avanti.

  4. Fornire titolo e nome. Le risorse non hanno figli. Quando crei una Live Copy di cartelle, puoi scegliere di includere o escludere elementi figlio.

  5. Seleziona una configurazione di rollout. Fai clic su Crea.

NOTA

Quando si sposta un'origine o una Live Copy, le relazioni vengono mantenute. Quando una Live Copy viene eliminata, le relazioni vengono rimosse.

Visualizza varie proprietà e stati della sorgente e della Live Copy

È possibile visualizzare le informazioni e gli stati relativi a MSM della Live Copy, ad esempio relazione, sincronizzazione, rollout e altro dalle varie aree dell'interfaccia utente Experience Manager.

I due metodi seguenti funzionano per le risorse e le cartelle:

  • Seleziona la risorsa Live Copy e trova le informazioni nella relativa pagina Proprietà .
  • Seleziona la cartella sorgente e trova le informazioni dettagliate di ciascuna Live Copy dalla Live Copy Console.
SUGGERIMENTO

Per controllare lo stato di alcune Live Copy separate, utilizza il primo metodo per controllare la pagina Proprietà . Per controllare lo stato di molte Live Copy, utilizza il secondo metodo per controllare la pagina Stato di relazione.

Informazioni e stato di una Live Copy

Per controllare le informazioni e gli stati di una risorsa Live Copy o di una cartella, segui questi passaggi.

  1. Seleziona una risorsa Live Copy o una cartella. Fai clic su Proprietà nella barra degli strumenti. In alternativa, utilizza la scelta rapida da tastiera p.

  2. Fai clic su Live Copy. Puoi controllare il percorso dell’origine, lo stato di sospensione, lo stato di sincronizzazione, la data dell’ultimo rollout e l’utente che ha eseguito l’ultimo rollout.

    Le informazioni e gli stati della Live Copy vengono visualizzati in una console in Proprietà

    Figura: Informazioni e stati della Live Copy.

  3. Puoi abilitare o disabilitare se le risorse secondarie prendono in prestito la configurazione Live Copy.

  4. Puoi scegliere l’opzione per la Live Copy per ereditare la configurazione di rollout dall’elemento padre o modificare la configurazione.

Informazioni e stati di tutte le Live Copy di una cartella

Experience Manager fornisce una console per controllare le statue di tutte le Live Copy di una cartella sorgente. In questa console viene visualizzato lo stato di tutte le risorse secondarie.

  1. Selezionare una cartella di origine. Fai clic su Proprietà nella barra degli strumenti. In alternativa, utilizza la scelta rapida da tastiera p.

  2. Fai clic su Origine Live Copy. Per aprire la console, fai clic su Panoramica Live Copy. Questo dashboard offre uno stato di primo livello per tutte le risorse figlie.

    Visualizza lo stato delle Live Copy nella console Live Copy di origine

    Figura: Visualizza lo stato delle Live Copy nella Live Copy Console della sorgente.

  3. Per visualizzare informazioni dettagliate su ciascuna risorsa della cartella Live Copy, seleziona la risorsa in questione, quindi dalla barra degli strumenti fai clic su Stato di relazione.

    Informazioni dettagliate e stato di una risorsa figlia Live Copy in una cartella

    Informazioni dettagliate e stato di una risorsa figlia Live Copy in una cartella

SUGGERIMENTO

È possibile visualizzare rapidamente gli stati delle Live Copy di altre cartelle senza dover navigare troppo. Modifica la cartella dalla parte superiore centrale dell'interfaccia Panoramica Live Copy.

Azioni rapide dalla barra Riferimenti per la sorgente

Per una risorsa o una cartella di origine, puoi visualizzare le seguenti informazioni ed effettuare le seguenti azioni direttamente dalla barra Riferimenti:

  • Guarda i percorsi delle Live Copy.
  • Apri o rivela una Live Copy specifica nell’interfaccia utente di Experience Manager .
  • Sincronizza gli aggiornamenti con una Live Copy specifica.
  • Sospendi la relazione o modifica la configurazione di rollout per una Live Copy specifica.
  • Accedi alla console della panoramica Live Copy.

Seleziona la risorsa o la cartella di origine, apri la barra a sinistra e fai clic su Riferimenti. In alternativa, seleziona una risorsa o una cartella e utilizza la scelta rapida da tastiera Alt + 4.

Azioni e informazioni disponibili nella barra Riferimenti per l’origine selezionata

Figura: Azioni e informazioni disponibili nella barra Riferimenti per l’origine selezionata.

Per una Live Copy specifica, fai clic su Modifica Live Copy per sospendere la relazione o modificare la configurazione di rollout.

Per una Live Copy specifica, l’opzione per sospendere la relazione o modificare la configurazione di rollout è accessibile dalla barra laterale Riferimenti quando la risorsa sorgente è selezionata

Figura: Sospendi la relazione o cambia la configurazione di rollout di una Live Copy specifica.

Azioni rapide dalla barra Riferimenti per Live Copy

Per una risorsa o una cartella Live Copy, puoi vedere le seguenti informazioni ed effettuare le seguenti azioni direttamente dalla barra Riferimenti:

  • Visualizzare il percorso della relativa sorgente.
  • Apri o rivela una Live Copy specifica nell’interfaccia utente di Experience Manager .
  • Implementa gli aggiornamenti.

Seleziona una risorsa o una cartella Live Copy, apri la barra a sinistra e fai clic su Riferimenti. In alternativa, seleziona una risorsa o una cartella e utilizza la scelta rapida da tastiera Alt + 4.

Azioni disponibili nella barra laterale Riferimenti per la Live Copy selezionata

Figura: Azioni disponibili nella barra Riferimenti per la Live Copy selezionata.

Propagare le modifiche dall'origine alle Live Copy

Dopo la modifica di un’origine, le modifiche possono essere propagate alle Live Copy utilizzando un’azione di sincronizzazione o un’azione di rollout. Per comprendere la differenza tra entrambe le azioni, consulta glossario.

Azione di rollout

Puoi avviare un’azione di rollout dalla risorsa sorgente e aggiornare tutte o alcune Live Copy selezionate.

  1. Seleziona una risorsa Live Copy o una cartella. Fai clic su Proprietà nella barra degli strumenti. In alternativa, utilizza la scelta rapida da tastiera p.

  2. Fai clic su Origine Live Copy. Fai clic su Rollout nella barra degli strumenti.

  3. Seleziona le Live Copy da aggiornare. Fare clic su Rollout.

  4. Per eseguire il rollout degli aggiornamenti apportati alle risorse figlio, seleziona Origine rollout e tutti gli elementi figlio.

    Implementa le modifiche dell’origine su alcune o tutte le Live Copy

    Figura: Effettua il rollout delle modifiche dell’origine in alcune o tutte le Live Copy.

NOTA

Le modifiche apportate a una risorsa di origine vengono implementate solo nelle Live Copy direttamente correlate. Se una Live Copy viene derivata da un’altra Live Copy, le modifiche non vengono implementate nella Live Copy derivata.

In alternativa, puoi avviare un’azione di rollout dalla barra Riferimenti dopo aver selezionato una Live Copy specifica. Per ulteriori informazioni, consulta Azioni rapide dalla barra Riferimenti per Live Copy. In questo metodo di rollout, vengono aggiornati solo la Live Copy selezionata ed eventualmente i relativi elementi secondari.

Implementa le modifiche dell’origine nella Live Copy selezionata

Figura: Effettua il rollout delle modifiche dell’origine nella Live Copy selezionata.

Informazioni sull’azione di sincronizzazione

Un’azione di sincronizzazione richiama le modifiche da un’origine solo alla Live Copy selezionata. L’azione di sincronizzazione rispetta e mantiene le modifiche locali eseguite dopo l’annullamento dell’ereditarietà. Le modifiche locali non vengono sovrascritte e l’ereditarietà annullata non viene ristabilita. Puoi avviare un’azione di sincronizzazione in tre modi.

Dove nell'interfaccia Experience Manager Quando e perché utilizzare Come utilizzare
Barra dei riferimenti Sincronizza rapidamente quando la sorgente è già selezionata. Consulta Azioni rapide dalla barra Riferimenti per la sorgente
Barra degli strumenti nella pagina Proprietà Avvia una sincronizzazione quando le proprietà Live Copy sono già aperte. Consulta Sincronizzare una Live Copy
Console di panoramica Live Copy Sincronizza rapidamente più risorse (non necessariamente tutte) quando la cartella sorgente è selezionata o la console Panoramica Live Copy è già aperta. L’azione di sincronizzazione viene avviata per una risorsa alla volta, ma è un modo più veloce per eseguire la sincronizzazione per più risorse contemporaneamente. Consulta Azioni su molte risorse in una cartella Live Copy

Sincronizzazione di una Live Copy

Per avviare un’azione di sincronizzazione, apri la pagina Proprietà di una Live Copy, fai clic su Live Copy e nella barra degli strumenti seleziona l’azione desiderata.

Per visualizzare gli stati e le informazioni relativi a un’azione di sincronizzazione, consulta le sezioni Informazioni e stato di una Live Copy e Informazioni e stati di tutte le Live Copy di una cartella.

L'azione Sincronizza richiama le modifiche apportate all'origine

Figura: L'azione Sincronizza richiama le modifiche apportate all'origine.

NOTA

Se la relazione è sospesa, l’azione di sincronizzazione non è disponibile nella barra degli strumenti. Mentre l’azione di sincronizzazione è disponibile nella barra Riferimenti, le modifiche non vengono propagate anche in seguito a un rollout riuscito.

Sospendi e riprendi relazione

Puoi sospendere temporaneamente la relazione per impedire a una Live Copy di ricevere le modifiche apportate alla risorsa o alla cartella di origine. La relazione può anche essere ripresa per la Live Copy per iniziare a ricevere le modifiche dalla sorgente.

Per sospendere o riprendere, apri la pagina Proprietà di una Live Copy, fai clic su Live Copy e nella barra degli strumenti fai clic sull’azione desiderata.

In alternativa, puoi sospendere o riprendere rapidamente le relazioni tra più risorse in una cartella Live Copy della console Panoramica Live Copy. Consulta la sezione Azioni su numerose risorse presenti nelle cartelle Live Copy.

Apportare modifiche locali a una Live Copy

Una Live Copy è una replica dell’origine originale al momento della creazione. I valori dei metadati di una Live Copy vengono ereditati dall’origine. I campi di metadati mantengono l’ereditarietà individualmente con i rispettivi campi della risorsa sorgente.

Tuttavia, puoi apportare modifiche locali a una Live Copy per cambiare alcune proprietà selezionate. Per eseguire modifiche locali, annulla l’ereditarietà della proprietà desiderata. Quando l’ereditarietà di uno o più campi di metadati viene annullata, si mantiene la relazione live della risorsa e l’ereditarietà degli altri campi di metadati. Qualsiasi sincronizzazione o rollout non sovrascrive le modifiche locali. Per farlo, apri la pagina Proprietà di una risorsa Live Copy e fai clic sull’opzione Annulla ereditarietà accanto a un campo di metadati.

Puoi annullare tutte le modifiche locali e ripristinare lo stato della risorsa all’origine. L’azione Reimposta sostituisce irrevocabilmente e istantaneamente tutte le modifiche locali e ristabilisce l’ereditarietà su tutti i campi di metadati. Per ripristinare, dalla pagina Proprietà di una risorsa Live Copy, fai clic su Ripristina nella barra degli strumenti.

L’azione Reimposta sovrascrive le modifiche locali e porta la Live Copy in parte con la relativa origine.

Figura: L’azione Reimposta sovrascrive le modifiche locali e porta la Live Copy in parte con la relativa origine.

Rimuovi relazione live

È possibile rimuovere completamente la relazione tra un'origine e una Live Copy utilizzando l'azione Stacca. La Live Copy diventa una risorsa o una cartella autonoma dopo essere stata staccata. Viene visualizzato come una nuova risorsa nell’interfaccia di Experience Manager subito dopo lo scollegamento. Per scollegare una Live Copy dall’origine, effettua le seguenti operazioni.

  1. Seleziona una risorsa o una cartella Live Copy. Fai clic su Proprietà nella barra degli strumenti. In alternativa, utilizza la scelta rapida da tastiera p.

  2. Fai clic su Live Copy. Fare clic su Stacca nella barra degli strumenti. Fai clic su Stacca dalla finestra di dialogo visualizzata.

    L'azione Scollega rimuove completamente la relazione tra l'origine e la Live Copy

    Figura: L'azione Scollega rimuove completamente la relazione tra origine e Live Copy.

    ATTENZIONE

    La relazione viene rimossa immediatamente quando si fa clic su Stacca dalla finestra di dialogo. Non è possibile annullare l'operazione facendo clic su Annulla nella pagina Proprietà.

In alternativa, puoi dissociare rapidamente più risorse in una cartella Live Copy dalla console Panoramica Live Copy . Consulta la sezione Azioni su numerose risorse presenti nelle cartelle Live Copy.

Azioni in blocco in una cartella Live Copy

Se una cartella Live Copy contiene più risorse, l’avvio di azioni su ciascuna risorsa può risultare noioso. Puoi avviare rapidamente le azioni di base su molte risorse dalla Live Copy Console. I metodi di cui sopra continuano a funzionare per le singole risorse.

  1. Selezionare una cartella di origine. Fai clic su Proprietà nella barra degli strumenti. In alternativa, utilizza la scelta rapida da tastiera p.

  2. Fai clic su Origine Live Copy. Per aprire la console, fai clic su Panoramica Live Copy.

  3. In questo dashboard, seleziona una risorsa Live Copy da una cartella Live Copy. Nella barra degli strumenti, scegli le azioni desiderate. Le azioni disponibili sono: Sincronizza, Reimposta, Sospendi e Stacca. Puoi avviare rapidamente queste azioni su qualsiasi risorsa presente in un numero qualsiasi di cartelle Live Copy che si trovano in una relazione diretta con la cartella sorgente selezionata.

    Aggiornare facilmente molte risorse nelle cartelle Live Copy dalla console Panoramica Live Copy

    Figura: Aggiorna facilmente molte risorse nelle cartelle Live Copy dalla console Live Copy Overviewconsole.

Estendi MSM per Assets

Experience Manager consente di estendere la funzionalità utilizzando le API Java MSM. Per Assets, l'estensione funziona esattamente come con MSM per Sites. Per informazioni dettagliate, consulta Estensione di MSM e quanto segue per informazioni su attività specifiche:

NOTA
  • La blueprint in MSM per Sites è chiamata sorgente Live Copy in MSM per Assets.
  • La rimozione del passaggio dei capitoli nella creazione guidata del sito non è supportata in MSM per Assets.
  • La configurazione dei blocchi MSM, sulle proprietà della pagina (interfaccia touch), non è supportata in MSM per Assets.

Impatto delle attività di gestione delle risorse sulle Live Copy

Le Live Copy e le origini sono risorse o cartelle che possono essere gestite, in una certa misura, come risorse digitali. Alcune attività di gestione delle risorse in Experience Manager hanno un impatto specifico sulle Live Copy.

  • Copiando una Live Copy, crea una risorsa Live Copy con la stessa origine della prima Live Copy.
  • Quando si sposta un'origine o la relativa Live Copy, la relazione live viene mantenuta.
  • L’azione Modifica non funziona per le risorse Live Copy. Se l’origine di una Live Copy è di per sé una Live Copy, l’azione di modifica non funziona.
  • L’azione di estrazione non è disponibile per le risorse Live Copy.
  • Per la cartella di origine è disponibile l’opzione per creare attività di revisione.
  • Quando visualizzi l’elenco delle risorse nella vista a elenco e nella vista a colonne, una risorsa o una cartella Live Copy visualizza la dicitura "Live Copy". Consente di identificare facilmente le Live Copy in una cartella.

Confronta MSM per Assets e Sites

In altri scenari, MSM per Assets corrisponde al comportamento di MSM per la funzionalità Sites. Alcune differenze chiave da notare sono:

  • La blueprint in MSM per Sites è chiamata sorgente Live Copy in MSM per Assets.
  • In Sites puoi confrontare una blueprint e la relativa Live Copy ma non è possibile in Assets confrontare un’origine con la relativa Live Copy.
  • Non è possibile modificare una Live Copy in Assets.
  • In genere i siti hanno figli, ma Assets no. L’opzione per includere o escludere elementi figlio non è presente quando si creano Live Copy di singole risorse.
  • La rimozione del passaggio dei capitoli nella creazione guidata del sito non è supportata in MSM per Assets.
  • La configurazione dei blocchi MSM sulle proprietà di pagina (interfaccia touch) non è supportata in MSM per Assets.
  • Per MSM per Assets, utilizza solo la configurazione di rollout standard. Le altre configurazioni di rollout non sono disponibili per MSM per Assets.

Best practice

Alcune best practice per MSM sono:

  • Pianifica le relazioni padre-figlio dei flussi di risorse e contenuti prima di avviare l’implementazione.

Limitazioni e problemi noti di MSM per Assets

Di seguito è riportata una limitazione di MSM per Assets.

  • I frammenti di contenuto (CF) non sono supportati per il caso d’uso. Quando tenti di creare le loro Live Copy, i CF vengono copiati così come sono senza alcuna relazione. I CF copiati sono un'istantanea nel tempo e non vengono aggiornati quando i CF originali vengono aggiornati.

  • MSM non funziona con il write-back dei metadati abilitato. Al successivo ripristino, l'ereditarietà si interrompe.

In questa pagina