eCatalog

eCatalog Viewer è un visualizzatore di cataloghi che visualizza le brochure elettroniche in una diffusione o pagina per pagina in modo, L'eCatalog consente agli utenti di navigare nel catalogo utilizzando altri elementi dell'interfaccia utente o la modalità miniature dedicate. Gli utenti possono inoltre effettuare lo zoom in di ogni pagina per maggiori dettagli.

NOTA

Le immagini che utilizzano il rendering delle immagini (IR) o il contenuto generato dall’utente (UGC) non sono supportate da questo visualizzatore.

Tipo di visualizzatore 507.

Vedi Requisiti di sistema e prerequisiti.

Questo visualizzatore funziona con gli ecatalogs e supporta mappe immagine opzionali e strumenti di condivisione social network. Dispone di strumenti di zoom, strumenti di navigazione del catalogo, supporto a schermo intero, miniature e un pulsante di chiusura opzionale. Il visualizzatore supporta anche strumenti di condivisione social network, Stampa, Download e Preferiti. È progettato per funzionare su desktop e dispositivi mobili.

URL demo

https://s7d1.scene7.com/s7viewers/html5/eCatalogViewer.html?asset=Viewers/Pluralist

Utilizzo del visualizzatore eCatalog

Il visualizzatore eCatalog rappresenta un file JavaScript principale e un set di file helper (un singolo JavaScript include tutti i componenti SDK del visualizzatore utilizzati da questo particolare visualizzatore, risorse e CSS) scaricati dal visualizzatore in fase di esecuzione

È possibile utilizzare il visualizzatore di eCatalog in modalità pop-up utilizzando una pagina HTML pronta per la produzione fornita con IS-Viewers o in modalità incorporata, in cui viene integrata nella pagina Web di destinazione utilizzando un’API documentata.

La configurazione e lo skin sono simili a quelli degli altri visualizzatori. Tutta la skin viene ottenuta tramite CSS personalizzati.

Vedi Riferimento comando comune a tutti i visualizzatori - Attributi di configurazione e Riferimento comando comune a tutti i visualizzatori - URL

Interazione con il visualizzatore di eCatalog

Il visualizzatore di eCatalog supporta i seguenti gesti touch comuni ad altre applicazioni mobili.

Gesto

Descrizione

Singolo tocco

Seleziona la nuova miniatura nei campioni.

Doppio tocco

Esegue lo zoom di un livello fino a raggiungere l'ingrandimento massimo. Il doppio tocco successivo ripristina lo stato di visualizzazione iniziale del visualizzatore.

Pizzico

Ingrandisce o riduce.

Scorrimento orizzontale o rapido

Consente di scorrere l'elenco delle pagine del catalogo se viene utilizzata una transizione di cornice diapositiva.

Scorrimento o scorrimento verticale

Quando l’immagine è in uno stato di ripristino, esegue uno scorrimento nativo della pagina.

Quando le miniature sono attive, scorre l’elenco delle miniature.

È possibile abilitare un effetto di animazione realistico di inversione della pagina per la navigazione tra le pagine del catalogo. In questi casi, un utente può tenere premuto e trascinare un angolo di pagina e capovolgere la pagina.

Questo visualizzatore supporta anche l'input touch e l'input del mouse su dispositivi Windows con touch screen e mouse. Questo supporto, tuttavia, è limitato solo ai browser web Chrome, Internet Explorer 11 e Edge.

Questo visualizzatore è completamente accessibile da tastiera come descritto in Accesso facilitato alla tastiera e navigazione.

Strumenti per la condivisione di social media con il visualizzatore di eCatalog

Il visualizzatore eCatalog supporta gli strumenti di condivisione social network Sono disponibili come pulsante nella barra di controllo principale che si espande in una barra degli strumenti di condivisione quando un utente vi fa clic o vi tocca.

La barra degli strumenti di condivisione contiene icone per ogni tipo di canale di condivisione supportato che includono Facebook, Twitter, condivisione e-mail, condivisione del codice da incorporare e condivisione dei collegamenti. Quando si attivano gli strumenti di condivisione e-mail, incorporamento o collegamento, il visualizzatore visualizza una finestra di dialogo modale con un modulo di immissione dati corrispondente. Quando si chiama Facebook o Twitter, il visualizzatore reindirizzerà l'utente a una finestra di dialogo di condivisione standard da un servizio social. Gli strumenti di condivisione non sono disponibili in modalità a schermo intero a causa di restrizioni di sicurezza del browser Web.

Incorporazione del visualizzatore eCatalog

Pagine web diverse hanno esigenze diverse per il comportamento del visualizzatore. A volte una pagina web fornisce un collegamento che, se selezionato, apre il visualizzatore in una finestra separata del browser. In altri casi, è necessario incorporare il diritto del visualizzatore nella pagina di hosting. In quest’ultimo caso, la pagina web può avere un layout di pagina statico o utilizzare un design reattivo che viene visualizzato in modo diverso su diversi dispositivi o per diverse dimensioni della finestra del browser. Per soddisfare queste esigenze, il visualizzatore supporta tre modalità di funzionamento principali: incorporazione a dimensione fissa e design reattivo.

Informazioni sulla modalità a comparsa

In modalità pop-up, il visualizzatore viene aperto in una finestra o scheda separata del browser Web. Prende l'intera area della finestra del browser e si regola nel caso in cui il browser venga ridimensionato o se viene modificato l'orientamento di un dispositivo mobile.

La modalità pop-up è la più comune per i dispositivi mobili. La pagina web carica il visualizzatore utilizzando window.open() Chiamata JavaScript configurata correttamente A Elemento HTML o qualsiasi altro metodo appropriato.

Si consiglia di utilizzare una pagina HTML predefinita per la modalità operativa a comparsa. In questo caso, si chiama eCatalogViewer.html e si trova all'interno del html5/ sottocartella della distribuzione standard IS-Viewers:

<s7viewers_root>/html5/eCatalogViewer.html

Puoi ottenere la personalizzazione visiva applicando CSS personalizzati.

Di seguito è riportato un esempio di codice HTML che apre il visualizzatore in una nuova finestra:

<a href="https://s7d1.scene7.com/s7viewers/html5/eCatalogViewer.html?asset=Viewers/Pluralist" target="_blank">Open popup viewer</a>

Informazioni sulla modalità di incorporamento a dimensione fissa e sulla modalità di incorporamento della progettazione reattiva

Nella modalità incorporata, il visualizzatore viene aggiunto alla pagina web esistente, che potrebbe avere già alcuni contenuti del cliente non correlati al visualizzatore. Il visualizzatore normalmente occupa solo una parte del patrimonio immobiliare di una pagina web.

I casi d’uso principali sono le pagine web orientate ai desktop o ai dispositivi tablet, nonché le pagine responsive progettate che regolano automaticamente il layout in base al tipo di dispositivo.

L’incorporazione a dimensione fissa viene utilizzata quando il visualizzatore non ne modifica le dimensioni dopo il caricamento iniziale. Questa è la scelta migliore per le pagine web con layout statico.

L’incorporazione di design reattivo presuppone che il visualizzatore debba ridimensionare in fase di runtime in risposta alla modifica delle dimensioni del contenitore DIV. Il caso d’uso più comune è l’aggiunta di un visualizzatore a una pagina web che utilizza un layout di pagina flessibile.

Nella modalità di incorporamento della progettazione reattiva, il visualizzatore si comporta in modo diverso a seconda del modo in cui la pagina web ridimensiona il contenitore DIV. Se la pagina web imposta solo la larghezza del contenitore DIV, lasciando senza restrizioni l’altezza, il visualizzatore sceglie automaticamente la sua altezza in base alle proporzioni della risorsa utilizzata. Questa funzionalità assicura che la risorsa si adatti perfettamente alla vista senza alcuna spaziatura laterale. Questo caso d’uso è il più comune per le pagine web che utilizzano framework di layout reattivo come Bootstrap, Foundation e così via.

In caso contrario, se la pagina web imposta sia la larghezza che l’altezza del contenitore del visualizzatore DIV, il visualizzatore riempie solo quell’area e ha le stesse dimensioni del layout della pagina web. Un buon esempio è quello di incorporare il visualizzatore in una sovrapposizione modale, in cui la sovrapposizione viene ridimensionata in base alle dimensioni della finestra del browser web.

Incorporazione a dimensione fissa

Per aggiungere il visualizzatore a una pagina web, effettua le seguenti operazioni:

  1. Aggiunta del file JavaScript del visualizzatore alla pagina web.

  2. Definizione del contenitore DIV.

  3. Impostazione delle dimensioni del visualizzatore.

  4. Creazione e inizializzazione del visualizzatore.

  5. Aggiunta del file JavaScript del visualizzatore alla pagina web.

    La creazione di un visualizzatore richiede l’aggiunta di un tag script nell’intestazione di HTML. Prima di poter utilizzare l’API del visualizzatore, assicurati di includere eCatalogViewer.js. La eCatalogViewer.js si trova sotto html5/js/ sottocartella della distribuzione standard IS-Viewers:

<s7viewers_root>/html5/js/eCatalogViewer.js

Puoi utilizzare un percorso relativo se il visualizzatore viene distribuito su uno dei server Adobe Dynamic Media Classic e viene servito dallo stesso dominio. In caso contrario, si specifica un percorso completo per uno dei server Adobe Dynamic Media Classic in cui sono installati i visualizzatori IS.

Il percorso relativo si presenta come segue:

<script language="javascript" type="text/javascript" src="/s7viewers/html5/js/eCatalogViewer.js"></script>
NOTA

Dovresti fare riferimento solo al visualizzatore principale JavaScript include nella pagina. Non devi fare riferimento a file JavaScript aggiuntivi nel codice della pagina web che potrebbero essere scaricati dalla logica del visualizzatore in fase di esecuzione. In particolare, non fare riferimento direttamente all’SDK di HTML5 Utils.js libreria caricata dal visualizzatore da /s7viewers percorso contestuale (cosiddetto SDK consolidato) include). Il motivo è che la posizione di Utils.js Per librerie di visualizzatori runtime simili, sono gestite completamente dalla logica del visualizzatore e la posizione cambia tra le versioni del visualizzatore. Adobe non conserva le versioni precedenti del visualizzatore secondario includes sul server.

Di conseguenza, è possibile inserire un riferimento diretto a qualsiasi JavaScript secondario include utilizzato dal visualizzatore sulla pagina interrompe le funzionalità del visualizzatore in futuro quando viene distribuita una nuova versione del prodotto.

  1. Definizione del contenitore DIV.

    Aggiungi un elemento DIV vuoto alla pagina in cui desideri che appaia il visualizzatore. L’ID dell’elemento DIV deve essere definito perché viene passato successivamente all’API del visualizzatore.

    Il segnaposto DIV è un elemento posizionato, il che significa che il position La proprietà CSS è impostata su relative o absolute.

    Di seguito è riportato un esempio di elemento DIV segnaposto definito:

    <div id="s7viewer" style="position:relative"></div>
    
  2. Impostazione delle dimensioni del visualizzatore

    Puoi impostare la dimensione statica del visualizzatore dichiarandola per .s7ecatalogviewer classe CSS di primo livello in unità assolute o utilizzando stagesize modificatore.

    Puoi inserire le dimensioni in CSS direttamente nella pagina HTML o in un file CSS per visualizzatori personalizzati, che viene poi assegnato a un record predefinito per visualizzatori in Dynamic Media Classic, o passato esplicitamente utilizzando un comando stile.

    Vedi Personalizzazione del visualizzatore di eCatalog per ulteriori informazioni sullo stile del visualizzatore con CSS.

    Di seguito è riportato un esempio di definizione delle dimensioni di un visualizzatore statico nella pagina HTML:

    #s7viewer.s7ecatalogviewer { 
     width: 640px; 
     height: 480px; 
    }
    

    È possibile impostare stagesize modificatore nel record predefinito visualizzatore in Dynamic Media Classic, oppure trasmettilo esplicitamente con il codice di inizializzazione del visualizzatore con params o come chiamata API come descritto nella sezione Riferimento comando , come segue:

    eCatalogViewer.setParam("stagesize", 
    "640,480");
    
  3. Inizializzazione del visualizzatore.

    Una volta completati i passaggi precedenti, crea un’istanza di s7viewers.eCatalogViewer , passare tutte le informazioni di configurazione al relativo costruttore e chiamare init() su un’istanza di visualizzatore. Le informazioni di configurazione vengono passate al costruttore come oggetto JSON. Come minimo, questo oggetto ha containerId campo che contiene il nome dell’ID contenitore visualizzatore e nidificato params Oggetto JSON con parametri di configurazione supportati dal visualizzatore. In questo caso, il params L'oggetto deve avere almeno l'URL Image Server passato come serverUrl e la risorsa iniziale come asset parametro . L’API di inizializzazione basata su JSON consente di creare e avviare il visualizzatore con una sola riga di codice.

    È importante che il contenitore visualizzatore venga aggiunto al DOM in modo che il codice del visualizzatore possa trovare l’elemento contenitore in base al suo ID. Alcuni browser rinviano la creazione di DOM fino alla fine della pagina web. Tuttavia, per la massima compatibilità, chiama il init() metodo immediatamente prima della chiusura BODY o sul corpo onload() evento.

    Allo stesso tempo, l'elemento contenitore non deve necessariamente far parte del layout della pagina web appena fatto. Ad esempio, potrebbe essere nascosto utilizzando display:none stile assegnato. In questo caso, il visualizzatore ritarda il processo di inizializzazione fino al momento in cui la pagina web riporta l'elemento contenitore al layout. In questo caso, il caricamento del visualizzatore riprende automaticamente.

    Di seguito è riportato un esempio di creazione di un’istanza di visualizzatore, passaggio delle opzioni di configurazione minime necessarie al costruttore e chiamata del init() metodo . L'esempio presuppone eCatalogViewer è l’istanza visualizzatore; s7viewer è il nome del segnaposto DIV; https://s7d1.scene7.com/is/image/ è l’URL di Image Server e Viewers/Pluralist è la risorsa:

    <script type="text/javascript"> 
    var eCatalogViewer = new s7viewers.eCatalogViewer({ 
     "containerId":"s7viewer", 
    "params":{ 
     "asset":"Viewers/Pluralist", 
     "serverurl":"https://s7d1.scene7.com/is/image/" 
    } 
    }).init(); 
    </script>
    

    Il codice seguente è un esempio completo di una pagina web banale che incorpora il visualizzatore eCatalog con dimensioni fisse:

    <!DOCTYPE html> 
    <html> 
    <head> 
    <script type="text/javascript" src="https://s7d1.scene7.com/s7viewers/html5/js/eCatalogViewer.js"></script> 
    <style type="text/css"> 
    #s7viewer.s7ecatalogviewer { 
     width: 640px; 
     height: 480px; 
    } 
    </style> 
    </head> 
    <body> 
    <div id="s7viewer" style="position:relative"></div> 
    <script type="text/javascript"> 
    var eCatalogViewer = new s7viewers.eCatalogViewer({ 
     "containerId":"s7viewer", 
    "params":{ 
     "asset":"Viewers/Pluralist", 
     "serverurl":"https://s7d1.scene7.com/is/image/" 
    } 
    }).init(); 
    </script> 
    </body> 
    </html>
    

Incorporazione di design reattivo con altezza illimitata

Con l’incorporazione di design reattivo, la pagina web dispone normalmente di un layout flessibile che determina le dimensioni di runtime del contenitore del visualizzatore DIV. Ai fini di questo esempio, si supponga che la pagina web consenta il contenitore del visualizzatore DIV per prendere il 40% delle dimensioni della finestra del browser web, lasciando la sua altezza senza restrizioni. Il codice HTML della pagina web risultante sarà simile al seguente:

<!DOCTYPE html> 
<html> 
<head> 
<style type="text/css"> 
.holder { 
 width: 40%; 
} 
</style> 
</head> 
<body> 
<div class="holder"></div> 
</body> 
</html>

L’aggiunta del visualizzatore a una pagina di questo tipo è simile all’incorporazione a dimensione fissa, con l’unica differenza che non è necessario definire in modo esplicito le dimensioni del visualizzatore.

  1. Aggiunta del file JavaScript del visualizzatore alla pagina web.
  2. Definizione del contenitore DIV.
  3. Creazione e inizializzazione del visualizzatore.

Tutti i passaggi precedenti sono gli stessi dell'incorporazione a dimensione fissa. Aggiungi il contenitore DIV al "titolare" esistente DIV. Il codice seguente è un esempio completo. Puoi vedere come cambia la dimensione del visualizzatore quando il browser viene ridimensionato e come le proporzioni del visualizzatore corrispondono alla risorsa.

<!DOCTYPE html> 
<html> 
<head> 
<script type="text/javascript" src="https://s7d1.scene7.com/s7viewers/html5/js/eCatalogViewer.js"></script> 
<style type="text/css"> 
.holder { 
 width: 40%; 
} 
</style> 
</head> 
<body> 
<div class="holder"> 
<div id="s7viewer" style="position:relative"></div> 
</div> 
<script type="text/javascript"> 
var eCatalogViewer = new s7viewers.eCatalogViewer({ 
 "containerId":"s7viewer", 
"params":{ 
 "asset":"Viewers/Pluralist", 
 "serverurl":"https://s7d1.scene7.com/is/image/" 
} 
}).init(); 
</script> 
</body> 
</html>

La pagina degli esempi seguenti illustra casi d’uso più reali di incorporamento dinamico del design con altezza illimitata:

Demo live

Incorporazione di dimensioni flessibili con larghezza e altezza definite

In caso di incorporamento di dimensioni flessibili con larghezza e altezza definite, lo stile della pagina web è diverso. In altre parole, fornisce entrambe le dimensioni al "titolare" DIV e la centra nella finestra del browser. Inoltre, la pagina web imposta le dimensioni del HTML e BODY al 100%:

<!DOCTYPE html> 
<html> 
<head> 
<style type="text/css"> 
html, body { 
 width: 100%; 
 height: 100%; 
} 
.holder { 
 position: absolute; 
 left: 20%; 
 top: 20%; 
 width: 60%; 
height: 60%; 
} 
</style> 
</head> 
<body> 
<div class="holder"></div> 
</body> 
</html>

I passaggi rimanenti per l’incorporazione sono identici a quelli per l’incorporazione di progetti reattivi con altezza illimitata. L’esempio risultante è il seguente:

<!DOCTYPE html> 
<html> 
<head> 
<script type="text/javascript" src="https://s7d1.scene7.com/s7viewers/html5/js/eCatalogViewer.js"></script> 
<style type="text/css"> 
html, body { 
 width: 100%; 
 height: 100%; 
} 
.holder { 
 position: absolute; 
 left: 20%; 
 top: 20%; 
 width: 60%; 
height: 60%; 
} 
</style> 
</head> 
<body> 
<div class="holder"> 
<div id="s7viewer" style="position:relative"></div> 
</div> 
<script type="text/javascript"> 
var eCatalogViewer = new s7viewers.eCatalogViewer({ 
 "containerId":"s7viewer", 
"params":{ 
 "asset":"Viewers/Pluralist", 
 "serverurl":"https://s7d1.scene7.com/is/image/" 
} 
}).init(); 
</script> 
</body> 
</html>

Incorporazione tramite API basate su Setter

Invece di utilizzare l'inizializzazione basata su JSON è possibile utilizzare l'API basata su setter e il costruttore no-args. Con quel costruttore API non accetta alcun parametro e i parametri di configurazione vengono specificati utilizzando setContainerId(), setParam()e setAsset() Metodi API con chiamate JavaScript separate.

L’esempio seguente mostra l’incorporazione di dimensioni fisse con API basata su setter:

<!DOCTYPE html> 
<html> 
<head> 
<script type="text/javascript" src="https://s7d1.scene7.com/s7viewers/html5/js/eCatalogViewer.js"></script> 
<style type="text/css"> 
#s7viewer.s7ecatalogviewer { 
 width: 640px; 
 height: 480px; 
} 
</style> 
</head> 
<body> 
<div id="s7viewer" style="position:relative"></div> 
<script type="text/javascript"> 
var eCatalogViewer = new s7viewers.eCatalogViewer(); 
eCatalogViewer.setContainerId("s7viewer"); 
eCatalogViewer.setParam("serverurl", "https://s7d1.scene7.com/is/image/"); 
eCatalogViewer.setAsset("Viewers/Pluralist"); 
eCatalogViewer.init(); 
</script> 
</body> 
</html>

In questa pagina