Registrazione degli accessi

Utilizzare queste impostazioni server per l'accesso di registrazione.

Sintassi

TC::directory - Cartella file di registro

Cartella in cui è memorizzato Platform Server scrive i file di registro. Può essere un percorso assoluto o un percorso relativo a install_folder. Il valore predefinito è ​ install_folder/logs.

NOTA

È necessario creare la nuova cartella prima di modificare questa impostazione. Se Image Server è installato per l'esecuzione con un account utente diverso da root, verificare che la cartella disponga dei privilegi di accesso in lettura e scrittura corretti.

TC::maxDays - Numero di giorni per la conservazione dei file di registro

Il numero di file di registro dei giorni deve essere mantenuto. I nuovi file di registro vengono creati ogni giorno a mezzanotte. A questo punto, il server eliminerà tutti i file nella cartella dei file di registro che sono stati creati da un numero di giorni superiore a quello specificato, inclusi quelli scritti dal server immagini o dal server di rendering. Il valore predefinito è 10.

TC::prefix - Nome file log di accesso

Prefisso del nome del file in cui vengono scritti i dati del log degli accessi. La data e il suffisso del file ( ​ yyyy-mm-dd.log) alla stringa specificata. Il nome del file di log degli accessi deve essere diverso da quello del file di log di traccia. Il valore predefinito è " access-".

TC::pattern - Schema log degli accessi

Specifica il pattern di dati per Platform Server accedere ai record del registro. La stringa di pattern specifica le variabili che vengono sostituite con i valori corrispondenti. Tutti gli altri caratteri nella stringa pattern vengono trasferiti letteralmente nel record di registro.

Per utilizzare l'utilità di riscaldamento della cache, è necessario utilizzare gli spazi come separatori di campo. Il Platform Server sostituisce tutti gli spazi e i caratteri '%' nei valori dei campi con %20 e %25, rispettivamente.

Sono supportate le seguenti variabili di pattern:

Pattern Descrizione

%a

Indirizzo IP remoto.

%A

Indirizzo IP locale.

%b

Numero di byte di risposta escluse le intestazioni HTTP oppure "" se zero.

%B

Numero di byte di risposta escluse le intestazioni HTTP.

%D

Tempo di elaborazione delle richieste in millisecondi.

%I

id thread (per riferimenti incrociati a voci di registro di debug/errori).

%G

data e ora, formattate come aaaa - MM - gg HH : mm : ss . SSS offset

( SSS sono msec, offset è l’offset orario GMT); il valore temporale viene acquisito quando la risposta viene inviata al client.

%m

Metodo di richiesta ( GET , POST e così via).

%O

Sovrapposizione delle richieste (numero di richieste elaborate contemporaneamente).

%p

Porta locale su cui è stata ricevuta la richiesta.

%q

Stringa di query (preceduta da un "?" se esiste).

%r

Prima riga della richiesta (metodo di richiesta, URI, versione HTTP).

%R

Uguale a %r , ma applica una codifica HTTP limitata all’URI per evitare problemi di analisi del registro.

%s

Codice stato risposta HTTP.

%S

ID sessione utente.

%t

Data e ora, nel formato di registro comune.

%u

Utente remoto autenticato (se presente), altrimenti "".

%U

Percorso URI.

%v

Nome server locale.

%T

Tempo di elaborazione della richiesta in secondi.

%{CacheKey}r

Platform Server chiave cache (nome/cartella file cache).

%{CacheUse}r

Platform Server parola chiave di gestione cache: { RIUTILIZZATO | CREATO | AGGIORNATO | REMOTO | CREATO_IN_REMOTO | AGGIORNATO_IN_REMOTO | CACHE_REMOTA | CONVALIDATO | IGNORATO | NON DEFINITO } .

%{ContentType}r

Il tipo MIME di risposta.

%{Context}r

Contesto di destinazione se si verifica un inoltro del contesto.

%{Digest}r

Il etag valore dell’intestazione di risposta (firma MD5 dei dati di risposta).

%{Exception}r

Messaggio di errore

%{FetchTime}r

Tempo impiegato per recuperare la voce della cache o i dati dal server immagini.

%{ParseTime}r

Tempo impiegato per l'analisi delle richieste e la ricerca nel catalogo immagini.

%{PathBasedAccess}r

Indica se la richiesta ha tentato o meno di accedere in base al percorso all'esterno del sistema di catalogo.

%{PeerServer}r

Indirizzo IP del server peer nel cluster di cache che ha recapitato la voce della cache o "-" se CacheUse non è né REMOTE_CREATED AGGIORNATO_IN_REMOTO .

%{ProcessingStatus}r

Categoria errore:

  • 0=nessun errore.

  • 1=immagine/e non trovata/e sul server.

  • 2=Errore di utilizzo del protocollo IS o errore di contenuto diverso da 1.

  • 3=altro errore del server.

  • 4=richiesta rifiutata a causa di un sovraccarico temporaneo del server.

%{ReqType}r

Il valore maiuscolo di req= .

%{RootId}r

ID principale del catalogo principale della richiesta.

%{SendTime}r

Il tempo necessario Platform Server per inviare una risposta dopo la scrittura dei dati nel flusso di output.

%{Size}r

Mi piace %B , ma include i valori per le risposte 304 (non modificate).

%{TransformedUrl}r

L’URL finale dopo tutte le trasformazioni del set di regole.

%{ httpRequestHeader }i

Il valore dell’intestazione di richiesta HTTP specificata.

%{ httpResponseHeader }

Il valore dell’intestazione di risposta HTTP specificata.

Il valore predefinito è "%G %a %s %{ProcessingStatus}r %{Size}r %D %{ParseTime}r %{FetchTime}r %O %{ReqType}r '%{RootId}r' %{CacheUse}r %R [%I] '%{Referer}i' %{Host}i %{X-Forwarded-For}i %{If-None-Match}i %{If-Match}i %{If-Modified-Since}i %{Digest}r %{ContentType}r %p %{Exception}r %{CacheKey}r %{PeerServer}" %{SendTime}r %{Context}r %{TransformedUrl}r %{PathBasedAccess}r.

In questa pagina