Condizioni di funzionamento del test

Informazioni sulle condizioni delle operazioni di test, tra cui confronto, non vuoto, intervallo, espressione regolare e corrispondenza delle stringhe.

Confronta

La condizione Compare confronta valori stringa o numerici. Per i confronti dei valori stringa, è possibile specificare se considerare il caso.

I parametri della condizione Compare sono descritti nella tabella seguente:

Parametro Descrizione impostazione predefinita
Distintivo tra maiuscole e minuscole True o false. Utilizzato solo se il tipo è LEXICAL. Se è impostato su false, le lettere maiuscole e minuscole vengono considerate uguali. true
Commenti Facoltativo. Note sulla condizione. Commenti
Ingresso A Il primo dei due valori da confrontare. Questo valore rappresenta l'operando sinistro nella condizione .
Ingresso B Il secondo dei due valori da confrontare. Questo valore rappresenta l'operando corretto nella condizione .
Funzionamento

Operazione di confronto. Le operazioni disponibili (e il loro significato) sono i seguenti:

  • = o == (l'input A è uguale all'input B)
  • <> oppure != (l'input A non è uguale all'input B)
  • <>
  • <>
  • > (L'ingresso A è maggiore dell'ingresso B)
  • >= (L'input A è maggiore o uguale all'input B)

=
Tipo Tipo di confronto da effettuare. I tipi disponibili sono LEXICAL, NUMERIC e DATETIME. Per una descrizione dei tipi, consulta Tipi di test per le operazioni di test. LEXICO

In questo esempio viene utilizzata una condizione Compare per definire Log Entry Condition. Mentre il server di Data Workbench legge ogni record di dati evento, confronta i valori numerici x-age e 55. Se per una data voce di registro, x-age è minore o uguale a 55, la voce di registro è inclusa nel processo di costruzione del set di dati.

Non vuoto

La condizione Not Empty controlla un campo per verificare se contiene un valore o se è vuoto. La condizione viene soddisfatta per qualsiasi voce di registro il cui valore per il campo Input non è vuoto.

I parametri della condizione Not Empty sono descritti nella tabella seguente:

Parametro Descrizione impostazione predefinita
Commenti Facoltativo. Note sulla condizione. Commenti
Ingresso Nome del campo dalla voce di registro per verificare il contenuto.

Questo esempio prende come input x-some-field e verifica se il campo non è vuoto. La condizione viene soddisfatta se il campo è compilato.

Range

La condizione Range prende un campo di input e determina se il valore di quel campo rientra, globalmente, entro i valori di parametro minimi (Min) e massimi (Max) specificati.

I parametri della condizione Range sono descritti nella tabella seguente:

Parametro Descrizione impostazione predefinita
Distintivo tra maiuscole e minuscole True o false. Utilizzato solo se il valore Type è LEXICAL. Se è impostato su false, le lettere maiuscole e minuscole vengono considerate uguali. true
Commenti Facoltativo. Note sulla condizione. Commenti
Ingresso Nome del campo dalla voce di registro da utilizzare come input.
Min

Limite inferiore dell'intervallo.

Il valore di questo parametro deve essere un valore letterale o una stringa, non un nome di campo. Se si utilizza una data per questo campo, è necessario specificare un fuso orario. Per un elenco delle abbreviazioni del fuso orario supportate, vedi Codici del fuso orario.

Max

Limite superiore dell'intervallo.

Nota: Il valore di questo parametro deve essere un valore letterale o una stringa, non un nome di campo. Se si utilizza una data per questo campo, è necessario specificare un fuso orario. Per un elenco delle abbreviazioni del fuso orario supportate, vedi Codici del fuso orario.

Tipo Tipo di confronto da effettuare. I tipi disponibili sono LEXICAL, NUMERIC e DATETIME. Per una descrizione dei tipi, consulta Tipi di test per le operazioni di test.

In questo esempio viene utilizzata una condizione Range per definire Log Entry Condition. Mentre il server di Data Workbench legge ciascun record event data, confronta i valori numerici x-age e 55. Se per una data voce di registro, x-age è almeno 55, la voce di registro è inclusa nel processo di costruzione del set di dati. In questo esempio viene eseguita la stessa funzione dell'esempio di condizione Compare. Vedere Confronta.

NOTA

Se il parametro Min o Max viene lasciato vuoto, il server di Data Workbench sostituisce i valori interi minimi o massimi disponibili. Il valore minimo è zero (0) e il valore massimo è infinito.

Espressione regolare

Il test di condizione Regular Expression utilizza la corrispondenza del pattern delle espressioni regolari (vedi Espressioni regolari) per determinare se il valore del campo di input specificato contiene una stringa che corrisponde a uno dei pattern specificati nel parametro Matches.

Se l’input è un vettore di stringhe, per il test viene utilizzato solo il primo valore nel vettore. La condizione Regular Expression esegue confronti stringa completi. Se desideri identificare le sottostringhe, devi anteporre e aggiungere ".*" sulla stringa.

I parametri della condizione Regular Expression sono descritti nella tabella seguente:

Parametro Descrizione impostazione predefinita
Distintivo tra maiuscole e minuscole True o false. Se è impostato su false, le lettere maiuscole e minuscole vengono considerate uguali. true
Commenti Facoltativo. Note sulla condizione. Commenti
Ingresso Nome del campo dalla voce di registro da utilizzare come input.
Corrisponde

Pattern di espressioni regolari da confrontare con il valore del campo di input.

Per aggiungere un pattern di espressione regolare

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Corrisponde.
  2. Fai clic su Aggiungi nuovo > Espressione regolare.
  3. Immettere l'espressione regolare desiderata nella casella di testo.

Questo esempio illustra l’utilizzo della condizione Regular Expression per far corrispondere un campo di dati raccolti dal traffico del sito web. La condizione restituisce true solo se il campo cs(referrer-query) contiene una stringa corrispondente all'espressione regolare campaign=C[1-9][0-9]{4}. Questa espressione regolare corrisponde a qualsiasi stringa contenente campaign=C12345. Tuttavia, il pattern non corrisponderebbe alla stringa campaign=C0123& perché il primo carattere dopo C non è compreso nell’intervallo 1-9.

Corrispondenza stringa

La condizione String Match verifica l'uguaglianza delle stringhe. Prende un campo specificato come input e verifica il valore di quel campo in ogni voce di log rispetto alle stringhe specificate nel parametro Matches dell'operazione. Se una di queste stringhe di corrispondenza sensibili all'uso di maiuscole e minuscole corrisponde al valore nel campo di input specificato, l'operazione restituisce true. Nel caso in cui StringCondition non contenga stringhe di corrispondenza, la condizione restituisce false. Se l’input è un vettore di stringhe, per il test viene utilizzato solo il primo valore (stringa) nel vettore.

Parametro Descrizione impostazione predefinita
Distintivo tra maiuscole e minuscole True o false. Se è impostato su false, le lettere maiuscole e minuscole vengono considerate uguali. true
Commenti Facoltativo. Note sulla condizione. Commenti
Ingresso Nome del campo dalla voce di registro da utilizzare come input.
Corrisponde

Stringa o stringhe corrispondenti al valore del campo di input.

Per aggiungere una stringa

  1. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Corrisponde.
  2. Fare clic su Aggiungi nuovo > Stringa.
  3. Immettere la stringa desiderata nella casella di testo.

In questo esempio vengono utilizzati i dati raccolti dal traffico del sito web per illustrare l’utilizzo della condizione String Match . La condizione verifica se il campo di input (cs-uri-stem) corrisponde a una delle due stringhe specificate nel parametro Matches ed ha successo se il campo cs-uri-stem è la stringa esatta /navigation/footer.asp o la stringa esatta /navigation/header.asp.

In questa pagina

Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now