Verifica degli attivatori

I seguenti suggerimenti per la risoluzione dei problemi possono essere utili per risolvere i problemi più comuni che si possono incontrare quando si utilizzano Triggers con Adobe Campaign:

La funzionalità è attivata?

Per verificare se l’integrazione Triggers - Campaign è attivata, fai clic sul logo Adobe Campaign nell’angolo in alto a sinistra, quindi seleziona Marketing plans > Transactional messages. Dovresti vedere la Experience Cloud Triggers oggetto.

Se lo vedi, passa al passaggio successivo.

In caso contrario, contatta il tuo responsabile dell'account Adobe o un partner di servizi professionali. Vedi Attivazione della funzionalità.

Prova a creare un trigger

Segui i passaggi descritti in Creazione di un trigger mappato in Campaign per creare un trigger.

Se il trigger viene creato, passa al passaggio successivo. In caso contrario, significa che la connessione al punto finale dell’attivatore non è riuscita. Controlla se il provisioning di Triggers avviene in Experience Cloud (Servizi di Attivazione). In caso contrario, contatta il tuo responsabile dell'account Adobe o un partner di servizi professionali. Sono necessarie le seguenti informazioni:

  • Nome società Marketing Cloud
  • ID organizzazione IMS
  • Società di accesso di Analytics (può essere la stessa del nome dell’azienda del Marketing Cloud)

Prova a pubblicare il trigger

Segui i passaggi descritti in Creazione di un trigger mappato in Campaign per pubblicare il trigger.

Se la pubblicazione è riuscita, passa al passaggio successivo. In caso contrario, contatta l'Adobe per riavviare l'istanza e riprova.

Genera il trigger dal sito web

Segui i passaggi descritti in Modifica del modello di messaggio sulle transazioni per modificare e pubblicare il modello transazionale. Quindi, verifica la generazione del trigger dal sito web.

Se il trigger viene ricevuto da Analytics, passa al passaggio successivo. In caso contrario, controlla i seguenti elementi:

  • Trigger abilitato per Analytics
  • Il sito web utilizzato MCID e Analytics è abilitato in DTM
  • La suite di rapporti di Analytics corretta viene utilizzata durante la creazione dei trigger

Il trigger viene ricevuto da Campaign?

In caso contrario, verifica se il trigger viene ricevuto dalla pipeline.

In caso contrario, contatta l’Adobe per controllare la configurazione degli endpoint della pipeline.

In caso affermativo, attenersi alle seguenti linee guida:

  • Verifica il tipo di ID riconciliazione nell’origine dati Campaign.
  • L'origine dati CustomerId viene creata tramite Attributi del cliente.
  • Controlla l'ID dell'origine dati.
  • Chiedi ad Adobe di riavviare l’istanza Campaign dopo la configurazione dell’origine dati.
  • Controlla i problemi di analisi del trigger nel report trigger.

Il trigger è nello stato in sospeso?

In caso contrario, passa al passaggio successivo. In caso affermativo, attenersi alle seguenti linee guida:

  • Verifica che il modello transazionale sia pubblicato.
  • Verifica che il profilo non sia elenco Bloccati.
  • Controlla l'applicazione delle regole di tipologia.
  • Controlla i registri del messaggio transazionale.

Il messaggio è valido?

Se il messaggio non è valido, controlla i seguenti elementi:

  • Per attivare i campi di personalizzazione dell’arricchimento contrassegnati come non validi, convalida il modello transazionale dalle raccolte eventCusResource associate.
  • Convalida il formato del messaggio

In questa pagina