Interazioni anonime

Guarda questo video per avere una panoramica su come le offerte vengono consegnate a destinazioni identificate e anonime.

Targeting e archiviazione di un ambiente per interazioni anonime

Per impostazione predefinita, l’interazione viene fornita con un ambiente preconfigurato per eseguire il targeting della tabella dei destinatari (offerte identificate). Se desideri eseguire il targeting di un’altra tabella (tabella dei visitatori per offerte anonime o tabella dei destinatari specifica), devi utilizzare la procedura guidata di mappatura di destinazione per creare l’ambiente. Per ulteriori informazioni, consulta Creazione di un ambiente di offerta.

Quando crei un ambiente anonimo tramite la procedura guidata di creazione della mappatura, la casella Environment dedicated to incoming anonymous interactions viene selezionata automaticamente nella scheda General dell’ambiente.

Il Targeting dimension viene completato automaticamente. Per impostazione predefinita, si collega alla tabella dei visitatori.

Viene visualizzato il campo Visitor folder . Viene completato automaticamente il collegamento alla cartella Visitors. Questo campo ti consente di scegliere dove memorizzare i profili dei visitatori.

NOTA

Se desideri filtrare diversi tipi di visitatori, ad esempio nel caso di offerte anonime presentate per uno o più marchi, devi creare un ambiente per ogni marchio e una cartella di tipo Visitors per ogni ambiente.

Catalogo delle offerte per interazioni anonime

Proprio come le interazioni in uscita, le interazioni in entrata sono organizzate in un catalogo di offerte composto da categorie e offerte.

Per creare categorie e spazi, applica lo stesso processo applicato ai visitatori identificati (consulta Creazione di categorie di offerta e Creazione di un ambiente di offerta).

Visitatori anonimi

I visitatori anonimi possono essere sottoposti a un processo di identificazione dei cookie al momento della connessione. Questo riconoscimento implicito si basa sulla cronologia del browser del visitatore.

Durante questo passaggio viene effettuato un confronto tra i dati recuperati dai cookie e quelli presenti nel database. In alcuni casi, il visitatore viene riconosciuto (viene quindi identificato implicitamente), in altri casi non viene riconosciuto (e quindi rimane anonimo).

Per eseguire questa analisi, per lo spazio dell’offerta, seleziona l’opzione Implicitly identify the individual based on their browser history .

Elaborazione di visitatori anonimi non identificati

Dopo l’analisi, se un visitatore anonimo non è identificato, puoi memorizzare i suoi dati in uno spazio specifico. Questo ti consente di suggerire offerte specificamente mirate a questo tipo di visitatore, che corrispondono alle regole di tipologia specificate.

Se non esiste un elemento che ti consenta di identificare un contatto, o se non desideri suggerire un'offerta identificata a un contatto che possa essere identificato implicitamente, puoi scegliere di eseguire un fallback su un ambiente anonimo.

A questo scopo, controlla Fall back on an anonymous environment if no individuals were identified, quindi specifica l’ambiente dedicato a questi visitatori non identificati nel Linked anonymous space quando specifichi uno spazio di offerta.

In questa pagina