Utilizzare una tabella dei destinatari personalizzata

Questa sezione descrive i principi per l’utilizzo di una tabella dei destinatari personalizzata (o esterna).

Per impostazione predefinita, Adobe Campaign offre una tabella dei destinatari incorporata alla quale sono collegati le funzioni e i processi predefiniti. La tabella dei destinatari integrata dispone di una serie di campi e tabelle predefiniti che possono essere facilmente estesi utilizzando una tabella delle estensioni.

Se questo metodo di estensione offre una buona flessibilità per estendere una tabella, non consente di ridurre il numero di campi o collegamenti in essa contenuti. L’utilizzo di una tabella non standard, o "tabella dei destinatari esterna", consente una maggiore flessibilità ma richiede alcune precauzioni durante l’implementazione.

Questa funzionalità consente ad Adobe Campaign di elaborare i dati da un database esterno: questi dati verranno utilizzati come un set di profili per le consegne. L'implementazione di questo processo comporta diverse precisazioni che possono essere rilevanti in base alle esigenze del cliente. Ad esempio:

  • Nessun flusso di aggiornamento da e verso il database Adobe Campaign: i dati di questa tabella possono essere aggiornati direttamente tramite il motore di database che li ospita.
  • Nessuna modifica dei processi che operano sul database esistente.
  • Utilizzo di un database di profilo con una struttura non standard: possibilità di consegnare a profili salvati in varie tabelle con diverse strutture, utilizzando un’unica istanza.
  • Non è necessaria alcuna modifica o manutenzione per aggiornare il database Adobe Campaign.
  • La tabella dei destinatari incorporata è inutile se non è necessaria la maggior parte dei campi della tabella o se il modello del database non è centrato sui destinatari.
  • Per essere efficiente, è necessaria una tabella con pochi campi se disponi di un numero significativo di profili. La tabella dei destinatari integrata contiene troppi campi per questo caso specifico.

Questa sezione descrive i punti chiave che ti consentono di mappare le tabelle esistenti in Adobe Campaign e la configurazione da applicare per eseguire consegne in base a qualsiasi tabella. Infine, descrive come fornire agli utenti interfacce di query pratiche quanto quelle disponibili con la tabella dei destinatari incorporata. Per comprendere il materiale presentato in questa sezione, è necessaria una buona conoscenza dei principi di progettazione dello schermo e dello schema.

Recommendations e limitazioni

L’utilizzo di una tabella dei destinatari personalizzata presenta le seguenti limitazioni:

  • Adobe Campaign non supporta più schemi di destinatari, noti come schemi di targeting, collegati agli stessi schemi di registro di trasmissione e/o di trackinglog. In caso contrario, si potrebbero verificare successivamente anomalie nella riconciliazione dei dati.

    L’immagine seguente descrive la struttura relazionale richiesta per ogni schema di destinatari personalizzato:

    Si consiglia di:

    • Dedicare nms:BroadLogRcp e nms:TrackingLogRcp schemi per la preconfigurazione nms:Recipientschema. Queste due tabelle di registro non devono essere collegate a nessuna tabella dei destinatari personalizzata aggiuntiva.
    • Definizione di schemi di registro di trasmissione e di registro personalizzati dedicati per ogni nuovo schema di destinatari personalizzato. Questa operazione può essere eseguita automaticamente durante la configurazione della mappatura di destinazione, vedi Mappatura del target.
  • Non è possibile utilizzare lo standard Services and Subscriptions offerta nel prodotto.

    Ciò significa l'operazione complessiva descritta in questa sezione non è applicabile.

  • Il collegamento con visitor la tabella non funziona.

    Pertanto, per utilizzare il Social Marketing modulo è necessario configurare il passaggio di archiviazione per fare riferimento alla tabella corretta.

    Analogamente, quando si utilizzano le funzioni di riferimento, è necessario adattare il modello standard di trasferimento iniziale dei messaggi.

  • Non puoi aggiungere manualmente i profili in un elenco.

    Pertanto, la procedura di cui questa sezione non è applicabile senza una configurazione aggiuntiva.

    NOTA

    Puoi comunque creare elenchi di destinatari utilizzando i flussi di lavoro. Per ulteriori informazioni, consulta Creazione di un elenco di profili con un flusso di lavoro.

È inoltre consigliabile controllare i valori predefiniti utilizzati nelle diverse configurazioni predefinite: a seconda delle funzionalità utilizzate, devono essere effettuati diversi adeguamenti.

Ad esempio:

  • Talune relazioni standard, in particolare quelle offerte da Interazione e Applicazioni mobili devono essere risviluppati. Fai riferimento a Gestione dei rapporti sezione .
  • Le configurazioni predefinite per alcune attività del flusso di lavoro fanno riferimento alla tabella dei destinatari standard (nms:recipient): queste configurazioni devono essere modificate se utilizzate per una tabella dei destinatari esterna. Fai riferimento a Gestione dei flussi di lavoro sezione .
  • Lo standard Unsubscription link il blocco di personalizzazione deve essere adattato.
  • È necessario modificare la mappatura di destinazione dei modelli di consegna standard.
  • I moduli V4 non sono compatibili per l’uso con una tabella dei destinatari esterna: è necessario utilizzare applicazioni web.

In questa pagina