Plug-in di Adobe: getPreviousValue

IMPORTANTE

Questo plug-in è fornito da Adobe Consulting come cortesia per aiutarti a ottenere più valore da Adobe Analytics. L’Assistenza clienti di Adobe non fornisce supporto per questo plug-in, inclusa l’installazione o la risoluzione dei problemi. Se hai bisogno di aiuto con questo plug-in, contatta l’Account Manager della tua organizzazione. Possono organizzare una riunione con un consulente per l'assistenza.

La getPreviousValue il plug-in consente di impostare una variabile su un valore impostato su un hit precedente. Questo plug-in non è necessario se l'implementazione contiene tutti i valori desiderati nell'hit corrente.

Installare il plug-in utilizzando l’SDK per web o l’estensione Adobe Analytics

Adobe offre un’estensione che consente di utilizzare i plug-in più comunemente utilizzati.

  1. Accedi a Raccolta dati Adobe Experience Platform utilizzo delle credenziali AdobeID.
  2. Fai clic sulla proprietà tag desiderata.
  3. Vai a Extensions , quindi fai clic sul Catalog pulsante
  4. Installa e pubblica il Common Analytics Plugins estensione
  5. Se non lo hai già fatto, crea una regola denominata "Inizializza plug-in" con la seguente configurazione:
    • Condizione: nessuna
    • Evento: Core - Libreria caricata (pagina in alto)
  6. Aggiungi un'azione alla regola precedente con la seguente configurazione:
    • Estensione: Plug-in comuni di Analytics
    • Tipo azione: Inizializza getPreviousValue
  7. Salva e pubblica le modifiche alla regola.

Installare il plug-in utilizzando l’editor di codice personalizzato

Se non desideri utilizzare l'estensione plug-in, puoi utilizzare l'editor di codice personalizzato.

  1. Accedi a Raccolta dati Adobe Experience Platform utilizzo delle credenziali AdobeID.
  2. Fai clic sulla proprietà desiderata.
  3. Vai a Extensions , quindi fai clic sul pulsante Configure sotto l'estensione Adobe Analytics.
  4. Espandi la Configure tracking using custom code fisarmonica, che rivela Open Editor pulsante .
  5. Apri l’editor di codice personalizzato e incolla il codice plug-in fornito di seguito nella finestra di modifica.
  6. Salva e pubblica le modifiche all’estensione Analytics.

Installare il plug-in utilizzando AppMeasurement

Copia e incolla il seguente codice in qualsiasi punto del file AppMeasurement dopo la creazione dell'istanza dell'oggetto di tracciamento Analytics (utilizzando s_gi). La conservazione dei commenti e dei numeri di versione del codice nell’implementazione consente ad Adobe di risolvere eventuali problemi.

/* Adobe Consulting Plugin: getPreviousValue v3.0 */
function getPreviousValue(v,c){var k=v,d=c;if("-v"===k)return{plugin:"getPreviousValue",version:"3.0"};var a=function(){if("undefined"!==typeof window.s_c_il)for(var c=0,b;c<window.s_c_il.length;c++)if(b=window.s_c_il[c],b._c&&"s_c"===b._c)return b}();"undefined"!==typeof a&&(a.contextData.getPreviousValue="3.0");window.cookieWrite=window.cookieWrite||function(c,b,f){if("string"===typeof c){var h=window.location.hostname,a=window.location.hostname.split(".").length-1;if(h&&!/^[0-9.]+$/.test(h)){a=2<a?a:2;var e=h.lastIndexOf(".");if(0<=e){for(;0<=e&&1<a;)e=h.lastIndexOf(".",e-1),a--;e=0<e?h.substring(e):h}}g=e;b="undefined"!==typeof b?""+b:"";if(f||""===b)if(""===b&&(f=-60),"number"===typeof f){var d=new Date;d.setTime(d.getTime()+6E4*f)}else d=f;return c&&(document.cookie=encodeURIComponent(c)+"="+encodeURIComponent(b)+"; path=/;"+(f?" expires="+d.toUTCString()+";":"")+(g?" domain="+g+";":""),"undefined"!==typeof cookieRead)?cookieRead(c)===b:!1}};window.cookieRead=window.cookieRead||function(c){if("string"===typeof c)c=encodeURIComponent(c);else return"";var b=" "+document.cookie,a=b.indexOf(" "+c+"="),d=0>a?a:b.indexOf(";",a);return(c=0>a?"":decodeURIComponent(b.substring(a+2+c.length,0>d?b.length:d)))?c:""};var l;d=d||"s_gpv";a=new Date;a.setTime(a.getTime()+18E5);window.cookieRead(d)&&(l=window.cookieRead(d));k?window.cookieWrite(d,k,a):window.cookieWrite(d,l,a);return l};
/******************************************** END CODE TO DEPLOY ********************************************/

Usa il plug-in

La getPreviousValue La funzione utilizza i seguenti argomenti:

  • v (stringa, obbligatoria): Variabile con il valore che si desidera passare alla richiesta di immagine successiva. Una variabile comune utilizzata è s.pageName per recuperare il valore della pagina precedente.
  • c (stringa, facoltativo): Nome del cookie che memorizza il valore. Se questo argomento non è impostato, viene utilizzata l’impostazione predefinita "s_gpv".

Quando si chiama questa funzione, restituisce il valore stringa contenuto nel cookie. Il plug-in quindi reimposta la scadenza del cookie e gli assegna il valore della variabile dal v argomento. Il cookie scade dopo 30 minuti di inattività.

Esempi

// 1. Sets prop7 to the cookie value contained in gpv_Page
// 2. Resets the gpv_Page cookie value to the page variable
// 3. If the page variable is not set, reset the gpv_Page cookie expiration
s.prop7 = getPreviousValue(s.pageName,"gpv_Page");

// Sets prop7 to the cookie value contained in gpv_Page, but only if event1 is in the events variable.
if(inList(s.events,"event1")) s.prop7 = getPreviousValue(s.pageName,"gpv_Page");

// Sets prop7 to the cookie value contained in gpv_Page, but only if the page variable is currently set on the page
if(s.pageName) s.prop7 = getPreviousValue(s.pageName,"gpv_Page");

// Sets eVar10 equal to the cookie value contained in s_gpv, then sets the s_gpv cookie to the current value of eVar1.
s.eVar10 = getPreviousValue(s.eVar1);

Soste improbabili

Se la variabile associata alla variabile v viene impostato su un nuovo valore e getPreviousValue il plug-in viene eseguito MA NON viene inviata contemporaneamente una chiamata al server di Analytics, il nuovo v il valore dell’argomento viene comunque considerato come "valore precedente" alla successiva esecuzione del plug-in.
Ad esempio, si supponga che il seguente codice venga eseguito sulla prima pagina della visita:

s.pageName = "Home";
s.prop7 = getPreviousValue(s.pageName,"gpv_Page");
s.t();

Questo codice genera una chiamata al server in cui pageName è "Home" e prop7 non è impostato. Tuttavia, la chiamata a getPreviousValue memorizza il valore di pageName in gpv_Page cookie. Si supponga che subito dopo, sulla stessa pagina, venga eseguito il seguente codice:

s.pageName = "New value";
s.prop7 = getPreviousValue(s.pageName,"gpv_Page");

Dal momento che t() non viene eseguita in questo blocco di codice, non viene inviata un'altra richiesta di immagine. Tuttavia, quando getPreviousValue il codice della funzione viene eseguito questa volta, prop7 è impostato sul valore precedente di pageName ("Home"), quindi memorizza il nuovo valore di pageName ("Nuovo valore") nel gpv_Page cookie. Quindi, si supponga che il visitatore passi a una pagina diversa ed esegua il seguente codice su questa pagina:

s.pageName = "Page 2";
s.prop7 = getPreviousValue(s.pageName,"gpv_Page");
s.t();

Quando il t() viene eseguita, viene creata una richiesta di immagine in cui pageName è “Pagina 2” e prop7 è “Nuovo valore”, che era il valore di pageName quando l’ultima chiamata a getPreviousValue ebbe luogo. La prop7 valore "Home" non è mai stato contenuto in una richiesta di immagine, anche se “Home” è stato il primo valore trasmesso a pageName.

Cronologia versioni

3.0 (19 marzo 2021)

  • È stato aggiunto il numero di versione come dati contestuali.

v2.0 (7 ottobre 2019)

  • Rilascio del punto (riscrittura logica completa).

In questa pagina