Variabili dinamiche

Le variabili dinamiche consentono di copiare i valori da una variabile all’altra senza aumentare la lunghezza della richiesta di immagini. Sono utili quando acquisisci gli stessi dati in più variabili.

Nelle versioni precedenti di Analytics, la lunghezza della richiesta di immagine era importante per evitare il troncamento dei dati. I miglioramenti ad AppMeasurement consentono stringhe di query di richiesta di immagini molto più lunghe, pertanto le variabili dinamiche in genere non sono necessarie.

Le variabili dinamiche supportano i parametri delle stringhe query o le intestazioni HTTP in una richiesta di immagine. Vedi parametri query di raccolta dati per un elenco completo dei parametri disponibili a cui fare riferimento. Vedi Campi di richiesta standard su Wikipedia per un elenco completo dei campi di richiesta HTTP disponibili a cui fare riferimento.

Quando Adobe riconosce un prefisso di variabile dinamica, copia automaticamente la stringa di query o il valore di intestazione HTTP nella suite di rapporti. Questa azione viene eseguita prima di qualsiasi altra elaborazione, incluse le regole di elaborazione e le regole VISTA.

SUGGERIMENTO

Presta attenzione ai limiti massimi dei caratteri durante la copia delle variabili. Ad esempio, se copi eVar1 a prop1, prop1 può avere un valore troncato poiché ha un limite di 100 byte (mentre eVar1 ha un limite di 255 byte).

Variabili dinamiche che utilizzano l’SDK per web

Utilizza la mappatura Datastream per inviare dati a più variabili Analytics da un singolo campo XDM.

  1. Accedi a Raccolta dati Adobe Experience Platform utilizzo delle credenziali AdobeID.
  2. Fai clic su Datastreams nella barra a sinistra.
  3. Fai clic sul datastream desiderato.
  4. Fai clic su Edit Mapping a destra.
  5. Mappa la pagina desiderata Source Field a quello desiderato Target Field. Un singolo campo di origine può essere mappato su qualsiasi numero di campi di destinazione.

Variabili dinamiche che utilizzano l’estensione Adobe Analytics

È possibile utilizzare variabili dinamiche in qualsiasi campo di dimensione che accetta una stringa. Gli elementi di Dimension vengono generalmente impostati durante la configurazione dell'estensione Analytics (variabili globali) o in base alle regole.

  1. Accedi a Raccolta dati Adobe Experience Platform utilizzo delle credenziali AdobeID.
  2. Fai clic sulla proprietà tag desiderata.
  3. Vai a Rules , quindi fai clic sulla regola desiderata (o crea una regola).
  4. Sotto Actions, fai clic su un Adobe Analytics - Set Variables fare clic sull'icona "+".
  5. Imposta la Extension del menu a discesa Adobe Analytics e Action Type a Set Variables.
  6. Individua l’elemento di dimensione desiderato.

Posiziona il prefisso della variabile dinamica nel campo di testo, seguito dal parametro della stringa di query o dall’intestazione HTTP a cui si desidera fare riferimento. Per impostazione predefinita, il prefisso della variabile dinamica è D=.

Variabili dinamiche in AppMeasurement e nell’editor di codice personalizzato dell’estensione Analytics

Le variabili dinamiche sono stringhe di testo assegnate ad altre variabili. Il prefisso predefinito della variabile dinamica è D=. Le variabili dinamiche sono sensibili all’uso di maiuscole e minuscole.

// Copy eVar1 into eVar2. The query string parameter of eVar1 is v1.
s.eVar1 = "Example value";
s.eVar2 = "D=v1";

// Take the user agent string found in the image request HTTP header and place it in eVar1.
s.eVar1 = "D=User-Agent";

// Copy the page URL and place it in eVar1. The query string parameter of page URL is g.
s.eVar1 = "D=g";
NOTA

Le variabili dinamiche vengono visualizzate come stringhe durante il debug dell’implementazione. I valori vengono copiati lato server dai server di raccolta dati di Adobe.

In questa pagina