Generatore di segmenti

Il Segment Builder ti consente di creare segmenti semplici o complessi che identificano gli attributi e le azioni dei visitatori in visite e hit di pagina. Fornisce un’area di lavoro per trascinare e rilasciare dimensioni metriche, eventi o altri segmenti al fine di segmentare i visitatori in base alla logica gerarchica, alle regole e agli operatori.

Esistono diversi modi per accedere al Generatore di segmenti:

  • Navigazione superiore di Analytics: Fai clic su Analytics > Components > Segments.
  • Analysis Workspace: Fai clic su Analytics > Workspace, apri un progetto e fai clic su + New > Create Segment.
  • Reports & Analytics: Fai clic su Analytics > Reports, apri un rapporto esistente e fai clic sull’icona Segmenti nella navigazione a sinistra, quindi fai clic su Add.
  • Report Builder: Aggiungi o modifica segmenti nel Report Builder.

Criteri di generazione

Puoi aggiungere definizioni di regole e contenitori per definire i segmenti.

  1. Title: Denomina il segmento.

  2. Description: Fornisci una descrizione del segmento.

  3. Tags: Assegna tag al segmento che stai creando selezionando da un elenco di tag esistenti o creando un nuovo tag.

  4. Definitions: In questa area puoi creare e configurare segmenti, aggiungere regole e nidificare e sequenziare contenitori.

  5. Show: (Selettore contenitore superiore). Consente di selezionare il contenitore principale a1/> ( Visitor, Visit, Hit). Il contenitore principale predefinito è il contenitore Hit.

  6. Options: Icona (ingranaggio)

    • + Add container: Consente di aggiungere un nuovo contenitore (sotto il contenitore principale) alla definizione del segmento.
    • Exclude: Consente di definire il segmento escludendo una o più dimensioni, segmenti o metriche.
  7. Dimensions: I componenti vengono trascinati e rilasciati dall’elenco Dimension (barra laterale arancione).

  8. Operator: Puoi confrontare e vincolare i valori utilizzando gli operatori selezionati.

  9. Value: Il valore immesso o selezionato per la dimensione o il segmento o la metrica.

  10. Attribution Models: Disponibile solo per le dimensioni, questi modelli determinano i valori di una dimensione per cui eseguire il segmento. I modelli di Dimension sono particolarmente utili nella segmentazione sequenziale.

    • Repeating (predefinito): Include istanze e valori persistenti per la dimensione.
    • Instance: Include le istanze per la dimensione.
    • Non-repeating instance: Include istanze univoche (non ripetute) per la dimensione. Questo è il modello applicato in Flusso quando le istanze ripetute sono escluse.

    Esempio: Segmento Hit in cui eVar1 = A

    Esempio A A A (persistente) B A C
    Ripetuto X X X - X -
    Istanza X X - - X -
    Istanza non ripetuta X - - - X -
  11. And/Or/Then: Assegna gli AND/OR/THEN operatori tra contenitori o regole. L’operatore THEN ti consente di definire segmenti sequenziali.

  12. Metric: (Barra laterale verde) Metrica trascinata dall’elenco Metriche.

  13. Comparison operatore: Puoi confrontare e vincolare i valori utilizzando gli operatori selezionati.

  14. Value: Il valore immesso o selezionato per la dimensione o il segmento o la metrica.

  15. X: (Elimina) Consente di eliminare questa parte della definizione del segmento.

  16. Experience Cloud publishing: La pubblicazione di un segmento Adobe Analytics nell’Experience Cloud consente di utilizzare il segmento per l’attività di marketing in Audience Manager e in altri canali di attivazione. Ulteriori informazioni…

  17. Audience library: I servizi di pubblico di Adobe gestiscono la trasformazione dei dati dei visitatori in segmentazione del pubblico. La creazione e la gestione dei tipi di pubblico sono simili alla creazione e all'uso dei segmenti, e in più permettono di condividere i segmenti di pubblico in Experience Cloud. Ulteriori informazioni…

  18. Search: Cerca nell’elenco di dimensioni, segmenti o metriche.

  19. Dimensions: (Elenco) Fai clic sull’intestazione da espandere.

  20. Metrics: Fai clic sull’intestazione da espandere.

  21. Segments: Fai clic sull’intestazione da espandere.

  22. Report suite selector: Consente di selezionare la suite di rapporti in cui verrà salvato il segmento. Puoi ancora utilizzare il segmento in tutte le suite di rapporti.

  23. Segment Preview: Ti consente di visualizzare in anteprima le metriche chiave per verificare se hai un segmento valido e la sua ampiezza. Rappresenta il raggruppamento del set di dati che si prevede di vedere se si applica questo segmento. Mostra 3 cerchi concentrici e un elenco per mostrare il numero e la percentuale di corrispondenze per Hits, Visits e Visitors per un segmento eseguito rispetto a un set di dati. Questo grafico viene aggiornato immediatamente dopo aver creato o apportato modifiche alla definizione del segmento.

  24. Product Compatibility: Fornisce un elenco dei prodotti Adobe Analytics (Analysis Workspace, Reports & Analytics, Data Warehouse) con cui è compatibile il segmento creato. La maggior parte dei segmenti è compatibile con tutti i prodotti. Tuttavia, non tutti gli operatori e le dimensioni sono compatibili con tutti i prodotti Analytics, in particolare Data Warehouse. Questo grafico viene aggiornato immediatamente dopo aver apportato modifiche alla definizione del segmento.

  25. Save o Cancel: Salva o annulla il segmento. Dopo aver fatto clic su Save, accedi al Gestore segmenti dove puoi gestire il segmento.

I segmenti con intervalli di date incorporati continuano a funzionare diversamente in Analysis Workspace rispetto a Reports & Analytics: In Workspace, un segmento con un intervallo di date integrato sostituisce l’intervallo di date del pannello. Al contrario, Reports & Analytics offre l’intersezione dell’intervallo di date del rapporto e dell’intervallo di date integrato del segmento.

Generare segmenti

  1. Trascina semplicemente un Dimension, un segmento o un evento metrica dal riquadro a sinistra al campo Definitions .

    Il contenitore predefinito di livello superiore Hit viene visualizzato dopo aver trascinato un elemento in Definitions. Puoi modificare il tipo di contenitore in Visita o Visitatore dal menu a discesa Show .

  2. Imposta l' operatore dal menu a discesa.

  3. Immettere o selezionare un valore per l'elemento selezionato.

  4. Se necessario, aggiungi altri contenitori utilizzando le regole And, Or o Then.

  5. Dopo aver posizionato i contenitori e impostato le regole, vedi i risultati del segmento nel grafico di convalida in alto a destra. La convalida indica la percentuale e il numero assoluto di visualizzazioni di pagina, visite e visitatori unici che corrispondono al segmento creato.

  6. Sotto Tags, tag il contenitore selezionando un tag esistente o creandone uno nuovo.

  7. Fai clic su Save per salvare il segmento.

Ora puoi passare al Gestore segmenti, dove puoi assegnare tag, condividere e gestire il segmento in più modi.

Aggiungi contenitori

È possibile creare un framework di contenitori e quindi inserire regole logiche e operatori tra loro.

  1. Fai clic su Options > Add Container.

    Viene aperto un nuovo contenitore Hit senza l’identificazione di un Hit (Visualizzazione pagina).

  2. Modifica il tipo di contenitore in base alle esigenze.

  3. Trascina un Dimension, un segmento o un evento dal riquadro a sinistra al contenitore .

  4. Continua ad aggiungere nuovi contenitori dal pulsante di livello principale Options > Add container nella parte superiore della definizione oppure aggiungi contenitori dall’interno di un contenitore alla logica di nidificazione.

    O

    Seleziona una o più regole e fai clic su Options > Add container from selection. In questo modo la selezione viene trasformata in un contenitore separato.

Usa intervalli di date

Puoi creare segmenti che contengono intervalli di date dinamici per rispondere a domande su campagne o eventi in corso.

Ad esempio, puoi creare facilmente un segmento che include "tutti coloro che hanno effettuato un acquisto negli ultimi 60 giorni".

Crea un contenitore Visita e al suo interno aggiungi l’ intervallo di tempo Last 60 days e la metrica Orders is greater than or equal to 1 con un operatore AND:

Stack di segmenti

L’impilamento dei segmenti funziona combinando i criteri in ciascun segmento utilizzando un operatore "e" e quindi applicando i criteri combinati. Questa operazione può essere eseguita in un progetto Workspace direttamente o nel generatore di segmenti.

Ad esempio, impilare un segmento "utenti di telefonia mobile" e un segmento "geografia statunitense" restituirebbe dati solo agli utenti di telefonia mobile negli Stati Uniti.

Considera questi segmenti come blocchi predefiniti o moduli che puoi includere in una libreria di segmenti, affinché gli utenti possano utilizzarli come ritengono opportuno. In questo modo, puoi ridurre drasticamente il numero di segmenti necessari. Ad esempio, supponiamo di avere 40 segmenti:

  • 20 per gli utenti di telefoni cellulari in diversi paesi (US_mobile, Germany_mobile, France_mobile, Brazil_mobile, ecc.)
  • 20 per gli utenti di tablet in diversi paesi (US_tablet, Germany_tablet, France_tablet, Brazil_tablet, ecc.)

Utilizzando lo stacking dei segmenti, puoi ridurre il conteggio dei segmenti a 22 e sovrapporlo in base alle esigenze. È necessario creare questi segmenti:

  • un segmento per gli utenti di dispositivi mobili
  • un segmento per gli utenti di tablet
  • 20 segmenti per diverse aree geografiche
NOTA

Quando si sovrappongono due segmenti, per impostazione predefinita sono collegati da un’istruzione AND. Non è possibile modificare questo valore in un'istruzione OR.

  1. Passa al Generatore di segmenti.

  2. Specifica un titolo e una descrizione per il segmento.

    Passaggio 1: Fai clic su Show Segments per visualizzare l’elenco dei segmenti nel menu di navigazione a sinistra.

    Passaggio 1: Trascina i segmenti che vuoi impilare nell’area di lavoro della definizione del segmento. Ecco un esempio di un segmento che sovrappone i segmenti esistenti "Visite da tablet" e "Geo US":

  3. Salva il segmento.

    Risultato del passaggio

Modelli di segmento

I modelli di segmenti sono forniti per casi d’uso comuni di segmentazione, ad esempio "Prime visite" o "Viste da dispositivi mobili". Sono disponibili nei progetti Workspace e nel generatore di segmenti come blocchi predefiniti per i nuovi segmenti.

I modelli sono contraddistinti dal logo "A" dell’Adobe. Di seguito è riportato un esempio di modelli:

Nome modello Definizione
Carrello abbandonato Visualizza i dati per i visitatori che hanno aggiunto elementi ai loro carrelli ma non hanno ordinato nulla. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola per questo segmento sequenziale è

Aggiunte carrello non è nullo

Then

Ordini è uguale a 0.

Prime visite Visualizza i dati per i visitatori che hanno visitato un massimo di 1 [1] volte. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Numero visita è uguale a 1.

Non acquirenti Visualizza i dati per i visitatori che non hanno partecipato a un evento dell’ordine. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visitatore. Questo segmento utilizza la logica di esclusione. La regola è

Ordini non nulli.

Visita non a pagina singola (senza rimbalzi) Visualizza i dati per i visitatori che hanno visitato più di una volta. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visitatore. Questo segmento utilizza la logica di esclusione. La regola è

Accesso singolo non nullo.

Ricerca a pagamento Visualizza i dati dei visitatori provenienti da una ricerca a pagamento. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Ricerca a pagamento è uguale a 1.

Acquirenti Visualizza i dati per i visitatori che hanno partecipato a un evento dell’ordine. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visitatore. La regola è

Ordini non nulli.

Visite di ritorno Visualizza i dati dei visitatori che hanno visitato almeno una volta. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Numero visita maggiore di 1.

Visite a pagina singola Visualizza i dati delle visite in cui viene visualizzato un singolo valore di pagina, anche se durante tale visita è possibile inviare più visualizzazioni di pagina. Le visite a pagina singola con eventi di collegamento in uscita sono incluse nel segmento. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Visite a pagina singola è uguale a 1.

Prodotto visualizzato non aggiunto al carrello Visualizza i dati per i visitatori che hanno visualizzato prodotti ma non hanno aggiunto carrello. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola per questo segmento sequenziale è

Visualizzazioni prodotto non nulle

Then

Aggiunte carrello è uguale a 0.

Visite da Campaign Visualizza i dati dei visitatori a cui fanno riferimento le campagne. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Il codice di tracciamento non è null.

Visite da dispositivi mobili Visualizzare i dati dei visitatori che utilizzano dispositivi mobili. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Dispositivo mobile non nullo.

Visite da ricerca naturale Visualizza i dati dei visitatori non provenienti da una ricerca a pagamento. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Ricerca a pagamento è uguale a 0.

Visite da dispositivi non mobili Visualizza i dati dei visitatori che non utilizzano dispositivi mobili. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. Questo segmento utilizza la logica di esclusione. La regola è

Tipo di dispositivo mobile uguale a Telefono cellulare

Oppure

Tipo di dispositivo mobile è uguale a Tablet.

Visite da telefoni Visualizza i dati dei visitatori che utilizzano i telefoni. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Tipo di dispositivo è uguale a Telefono cellulare.

Visite dai motori di ricerca Visualizza i dati dei visitatori a cui fanno riferimento i motori di ricerca. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Tipo referente è uguale a Motori di ricerca.

Visite dai siti social Visualizza i dati dei visitatori a cui fanno riferimento i siti social. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Tipo referente è uguale a Social Networks.

Visite da Tablet Visualizza i dati dei visitatori utilizzando i tablet. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Tipo di dispositivo è uguale a Tablet.

Visite con il cookie ID visitatore Visualizza i dati dei visitatori del tuo sito, dove è richiesto un cookie permanente. Nella definizione del segmento, il contenitore è Visita. La regola è

Cookie persistente uguale a 1.

In questa pagina