Linee

La visualizzazione delle linee rappresenta le metriche con linee che mostrano come cambiano i valori nel tempo. Un grafico a linee può essere usato solo con una dimensione temporale.

Visualizzazione delle linee

Fai clic sull’icona dell’ingranaggio in alto a destra della visualizzazione delle linee per accedere alle impostazioni di visualizzazione disponibili. Le impostazioni sono suddivise in categorie:

  • Generali: impostazioni comuni tra i tipi di visualizzazione
  • Asse: impostazioni che influiscono sull’asse x o y della visualizzazione delle linee
  • Sovrapposizioni: opzioni per aggiungere ulteriore contesto alla serie mostrata nella visualizzazione delle linee.

Impostazioni di visualizzazione

Modifica granularità

Nelle impostazioni di visualizzazione, un elenco a discesa di granularità permette di cambiare una visualizzazione con tendenza (ad esempio un grafico a linee o a barre) da base giornaliera a settimanale, mensile e così via. La granularità viene aggiornata anche nella tabella dell’origine dati.

Mostra minimo o massimo

In Visualization Settings > Overlays > Show min/max puoi sovrapporre un’etichetta di valore minimo e massimo per evidenziare rapidamente picchi e valli in una metrica. Nota: i valori minimo/massimo sono derivati dai punti di dati visibili nella visualizzazione e non dall’intero insieme di valori all’interno di una dimensione.

Mostra minimo/massimo

Mostra la sovrapposizione della linea di tendenza

In Visualization Settings > Overlays > Show trendline, puoi scegliere di aggiungere alla serie di linee una linea di tendenza di regressione o di media mobile. Le linee di tendenza consentono di rappresentare un pattern più chiaro nei dati.

SUGGERIMENTO

Si consiglia di applicare le linee di tendenza ai dati che non includono la data odierna (dati parziali) o date future, in quanto queste potrebbero distorcere la linea di tendenza. Tuttavia, se devi includere date future, rimuovi gli zeri dai dati per evitare distorsioni per quei giorni. A questo scopo, vai alla tabella dell’origine dati della visualizzazione, scegli la colonna della metrica desiderata, quindi abilita Column Settings > Interpret zero as no value.

Linee di tendenza lineare

Tutte le linee di tendenza del modello di regressione sono adattabili utilizzando i minimi quadrati ordinari:

Modello Descrizione
Lineare Crea una linea retta di adattamento per set di dati lineari semplici ed è utile quando i dati aumentano o diminuiscono a una velocità costante. Equazione: y = a + b * x
Logaritmico Crea una linea curva di adattamento ed è utile quando il tasso di variazione nei dati aumenta o diminuisce rapidamente e poi si livella. Una linea di tendenza logaritmica può utilizzare valori negativi e positivi. Equazione: y = a + b * log(x)
Esponenziale Crea una linea curva ed è utile quando i dati aumentano o diminuiscono a ritmi costantemente crescenti. Questa opzione non deve essere utilizzata se i dati contengono valori zero o negativi. Equazione: y = a + e^(b * x)
Potenza Crea una linea curva ed è utile per i set di dati che confrontano misurazioni che aumentano a una velocità specifica. Questa opzione non deve essere utilizzata se i dati contengono valori zero o negativi. Equazione: y = a * x^b
Quadratico Trova l’adattamento per un set di dati a forma di parabola (concava verso l’alto o verso il basso). Equazione: y = a + b * x + c * x^2
Media mobile Crea una linea di tendenza uniforme in base a un insieme di medie. Anche nota come media continua, la media mobile utilizza un numero specifico di punti di dati (determinati da una selezione di periodi), ne calcola la media e utilizza tale media come punto sulla linea. Alcuni esempi includono la media mobile di 7 giorni o una media mobile di 4 settimane.

In questa pagina