I flussi di lavoro sono impostati su "non modificabile" dopo la distribuzione del codice

Questo articolo risolve il problema AEM per cui dopo aver creato un flusso di lavoro nell’AEM seguito da una distribuzione del codice, il flusso di lavoro viene visualizzato come "Non modificabile". Come best practice, è consigliabile mantenere coerenti i modelli di flusso di lavoro nella base di codice in più ambienti, in modo da non dover ricreare i flussi di lavoro per ogni ambiente.

Descrizione description

Ambiente

Experience Manager as a Cloud Service

Problema/Sintomi

Dopo aver creato un flusso di lavoro in AEM ed è presente una distribuzione di codice, il flusso di lavoro viene visualizzato come "Non modificabile".

Risoluzione resolution

Quando crei un flusso di lavoro, il relativo modello viene salvato per impostazione predefinita in:

/conf/global/settings/workflow/models

e quando eseguite l'operazione di sincronizzazione per renderla utilizzabile, il modello viene salvato anche in:

/var/workflow/models

Secondo la best practice, è necessario mantenere i modelli di flusso di lavoro nella base di codice per essere coerenti in più ambienti e non è necessario ricreare i flussi di lavoro per ogni ambiente.

Quando si crea un flusso di lavoro utilizzando l’interfaccia utente dell’AEM, il risultato è che dopo la distribuzione del codice,

/conf/global/settings/workflow/models

viene sovrascritto in base alla configurazione del filtro codebase.

<filter root="/conf/global/settings/workflow/models" mode="replace" />

Questo crea un problema perché il modello in:

/conf/global/settings/workflow/models

viene eliminato perché non è incluso nella base di codice e il modello in:

/var/workflow/models

non viene eliminato ma è comunque utilizzabile.

Poiché non disponi più del modello in:

/conf/global/settings/workflow/models

il modello di flusso di lavoro è contrassegnato come "Non modificabile".

Lettura correlata

recommendation-more-help
3d58f420-19b5-47a0-a122-5c9dab55ec7f