[v7]{class="badge informative" title="Applicabile a Campaign Classic v7"} [v8]{class="badge positive" title="Applicabile anche a Campaign v8"}

SpamAssassin spamassassin

Adobe Campaign può essere configurato per funzionare con SpamAssassin, servizio di terze parti utilizzato per il filtro dello spam nelle e-mail. Ciò ti consente di valutare le e-mail per determinare se un messaggio corre il rischio di essere considerato come spam dagli strumenti anti-spam utilizzati al momento della ricezione.

SpamAssassin sfrutta una varietà di tecniche di rilevamento spam, tra cui:

  • Rilevamento di spam basato su DNS e su checksum fuzzy
  • Filtro bayesiano
  • Programmi esterni
  • Inserisce nell'elenco Bloccati
  • Database online
NOTE
SpamAssassin deve essere installato e configurato nel server applicazioni Adobe Campaign. Per ulteriori informazioni al riguardo, consulta questa sezione.
Le regole che determinano se un elemento è spam o meno vengono gestite tramite SpamAssassin e possono essere modificate da un amministratore con privilegi.

Utilizzare SpamAssassin in Campaign using-spamassassin

Dopo aver creato la consegna e-mail e averne definito il contenuto, segui i passaggi indicati di seguito per valutare i rischi.

Per ulteriori informazioni sulla creazione e la progettazione di una consegna, consulta questa sezione.

  1. Vai a Preview scheda.

  2. Seleziona un destinatario per visualizzare l’anteprima della consegna.

    note note
    NOTE
    Se non selezioni un destinatario, non è possibile eseguire il controllo anti-spam.
  3. Un messaggio di avvertenza fornisce il risultato del test. Se viene rilevato un livello di rischio elevato, viene visualizzato il seguente messaggio di avvertenza:

  4. Fai clic su More… accanto all’avviso.

  5. Seleziona la scheda Anti-spam checking.

  6. Vai a Points / Rule / Description per visualizzare i motivi di questo rischio.

NOTE
Ogni volta che fai clic su Anti-spam checking, viene chiamato il servizio SpamAssassin e il messaggio viene nuovamente analizzato per rilevare la presenza di posta indesiderata. Assicurati di aver modificato il contenuto prima di eseguire di nuovo l’analisi anti-spam.
recommendation-more-help
601d79c3-e613-4db3-889a-ae959cd9e3e1