Problemi noti e problemi risolti

Informazioni sui problemi noti per Adobe Target. Include inoltre informazioni sui problemi risolti.

NOTA

I codici tra parentesi sono per uso interno di Adobe.

Problemi noti

Nelle sezioni seguenti sono elencati i problemi noti per Target:

Metriche di Analytics per Target (A4T) per le attività di allocazione automatica e di targeting automatico

L'interfaccia utente di Target consente agli utenti di selezionare metriche di coinvolgimento e ricavi non supportate come metrica di obiettivo principale per l'ottimizzazione nelle attività Allocazione automatica e Auto-Target. Sono supportate le metriche di conversione; le metriche di coinvolgimento e ricavi sono non supportate. Se selezioni metriche di obiettivi di coinvolgimento o ricavi, non viene creato un modello di ottimizzazione.

Per un elenco delle metriche di obiettivo supportate e non supportate, consultate A4T support for Auto-Allocate and Auto-Target activity (Supporto per l'allocazione automatica e il targeting automatico delle attività). (TNT-38409)

Consegna delle pagine

Se aggiungi una regola del modello, ad esempio l’URL contiene (/checkout,%20/cart?lang=it) nella consegna pagine, alla regola vengono anteposti degli spazi in più. Questi spazi aggiuntivi sono estetici e non influiscono sulla creazione di definizioni di audience e sulla distribuzione delle offerte. (TGT-35920)

Collegamenti di anteprima QA

I collegamenti di anteprima Controllo di qualità delle attività per le attività salvate potrebbero non venire caricati se nel tuo account sono presenti troppe attività salvate. Riprovare i collegamenti di anteprima. Archivia le attività salvate che non vengono più utilizzate attivamente per impedire che il problema continui. (TNT-37294)

Modalità QA per le attività Recommendations

Un problema noto impedisce l'anteprima se i criteri utilizzati nell'attività sono basati su elementi o categorie. (TNT-37455)

Offerte di reindirizzamento

Di seguito sono riportati i problemi noti relativi alle offerte di reindirizzamento:

  • Un numero limitato di clienti ha segnalato livelli più elevati di varianza nella distribuzione del traffico quando utilizzano offerte di reindirizzamento nelle attività configurate con Analytics per Target (A4T).
  • Alcune attività di reindirizzamento nelle implementazioni at.js possono generare la ripetizione ciclica dell’URL di anteprima (l’offerta viene consegnata ripetutamente). Utilizza la modalità Controllo qualità invece di eseguire anteprima e controllo qualità. Questo problema non ha alcun impatto sull’effettiva consegna dell’offerta. (TGT-23019)

Annullamento del caricamento di una pagina in Visual Experience Composer (VEC)

  • Al momento si verifica il seguente problema noto quando si annulla il caricamento di un’attività Test A/B o Targeting esperienze (XT) nel Compositore esperienze visivo in presenza di un URL di reindirizzamento.

    Nel passaggio uno del flusso di lavoro guidato VEC, quando si annulla il caricamento della pagina, viene visualizzato il pannello Modifiche nel VEC e il reindirizzamento al modello URL viene applicato all'esperienza (ad esempio, "Esperienza B"). Quando ritorni al passaggio 1 dal passaggio 2 o 3, si verifica la seguente situazione.

    In “Esperienza B”, per impostazione predefinita, viene eseguito il rendering del modello di caricamento del sito web annullato e il pannello Modifiche è accessibile. Questo non dovrebbe accadere, perché questa esperienza ha un reindirizzamento al modello di URL applicato. Dovrebbe essere visualizzato il modello di reindirizzamento all’URL.

    Per visualizzare lo stato corretto dell’esperienza nel Compositore esperienza visivo:

    Se passate a un'altra esperienza e quindi tornate a "Esperienza B", Target visualizza il reindirizzamento al modello URL applicato a questa esperienza e il pannello Modifiche non è accessibile. (TGT-32138)

  • Per i siti web delle applicazioni a pagina singola, l’annullamento del caricamento non consente di modificare le azioni nel pannello Modifiche.

Consigli

Di seguito sono riportati i problemi noti relativi alle attività di Recommendations:

  • Durante la copia di un'attività Recommendation con una promozione attiva, qualsiasi modifica nell'attività duplicata incide attualmente anche sull'attività originale, e viceversa. (TGT-39155)

    Come soluzione alternativa temporanea:

    • Disattivazione delle promozioni di attività
    • Duplicare l'attività
    • Abilita di nuovo le promozioni in ogni attività
  • Quando Target restituisce un'offerta JSON con getOffer(), restituisce con il tipo di JSON. Tuttavia, se restituite una progettazione Recommendations JSON, essa restituisce un tipo di HTML.

  • Le entità scadono correttamente una volta trascorsi 60 giorni senza ricevere aggiornamenti tramite feed o API; tuttavia, dopo la scadenza le entità scadute non vengono rimosse dall’indice di ricerca del catalogo. (IRI-857)

  • Le sovrapposizioni “Informazioni sull’utilizzo” per i criteri e le progettazioni non riflettono l’utilizzo in attività A/B e Targeting esperienza. (TGT-34331)

  • Le offerte Consigli nelle attività A/B e Targeting esperienza non presentano un’anteprima visiva della barra dei consigli. (TGT-33426)

  • Le raccolte, le esclusioni, i criteri e le progettazioni creati mediante l'API non sono visibili nell'interfaccia utente di Target e possono essere modificati solo tramite l'API. Allo stesso modo, se create uno di questi elementi nell'interfaccia utente di Target e successivamente li modificate tramite API, tali modifiche non si riflettono nell'interfaccia utente di Target. Gli elementi modificati tramite API devono continuare a essere modificati tramite API per evitare la perdita di eventuali modifiche. (TGT-35777)

  • Le attività Consigli create tramite API sono visibili nell’interfaccia, ma possono essere modificate solo tramite API.

  • Lo stato del feed dei criteri personalizzati visualizzato nell’elenco (scheda) Criteri viene aggiornato ogni dieci minuti e in alcune rare circostanze potrebbe contenere dati risalenti a oltre dieci minuti prima. Lo stato visualizzato nella visualizzazione di modifica dei criteri personalizzati viene recuperato in tempo reale ed è sempre aggiornato. (TGT-35896, TGT-36173)

  • I criteri e le schede di progettazione non mostrano il numero corretto di attività in cui vengono utilizzati. Se i criteri o la progettazione vengono utilizzati in un'attività A/B, la scheda potrebbe mostrare erroneamente che la progettazione o i criteri non sono utilizzati, anche quando la progettazione o i criteri sono utilizzati nell'attività. (TGT-36621, TGT-37217)

Attività di test multivariato (MVT)

In un'attività MVT, il vincitore mostrato nella tabella e nel grafico non è coerente quando si controllano le metriche. Questa situazione si verifica se un utente passa da Visualizzazione riepilogo a Visualizzazione grafico, quindi torna a Visualizzazione riepilogo, modifica una metrica e passa quindi alla Visualizzazione grafico. Quando si verifica questo problema, la visualizzazione Riepilogo mostra sempre il vincitore corretto. Se l’utente non passa mai dalla vista Grafico alla vista Riepilogo, la vista Grafico mostra il vincitore corretto.

at.js

Di seguito sono riportati problemi noti relativi a at.js:

  • Utilizzando le versioni at.js precedenti alla 2.2.0, il monitoraggio dei clic non segnala le conversioni in Analytics per Target (A4T) se codice Adobe Analytics non è presente sugli elementi di pagina (come i pulsanti). Questo problema è stato corretto in at.js 2.2.0. Se riscontri questo problema, effettua l’aggiornamento all’ultima versione di at.js.

  • Se crei un’esperienza senza modifiche utilizzando at.js 2.1.1 o versioni precedenti (ad esempio, un’esperienza predefinita), questa potrebbe non essere conteggiata nei rapporti, in Analytics for Target (A4T), Adobe Analytics o Google Analytics. Inoltre, il plug-in ttMeta potrebbe non funzionare correttamente.

    Come soluzione alternativa, inserisci uno spazio vuoto nel contenuto dell’esperienza. (TNT-33366)

    NOTA

    Una correzione per questo problema è stata inclusa in at.js 2.2.0. Effettuate l'aggiornamento alla versione più recente o a.js oppure utilizzate la soluzione descritta sopra solo per le versioni at.js precedenti alla 2.2.0.

  • Quando una pagina viene caricata in Visual Experience Composer (VEC), Target deve determinare se l'impostazione mbox globale è abilitata o disabilitata e se entityID o categoryID è presente nel percorso in cui l'utente sta tentando di applicare la raccomandazione nel VEC. L’elenco dei criteri viene filtrato sulla base di queste informazioni. L’elenco predefinito contiene algoritmi filtrati, ma la casella di controllo Compatibile consente di visualizzare l’elenco completo degli algoritmi.

    Quando si utilizza at.js, la casella di controllo Compatibilità è nascosta e non è quindi possibile visualizzare gli algoritmi non compatibili.

    Questo problema è relativo solo alle attività Consigli che utilizzano il Compositore esperienza visivo.

    Soluzione alternativa: disabilita l’opzione Filtra criteri incompatibili in Recommendations > Impostazioni. Dopo aver disabilitato questa impostazione, nel selettore dei criteri verranno visualizzati tutti i criteri (compatibili e non). (TGT-25949)

  • Dopo l’aggiornamento alla versione 1.0 di at.js, le mbox non funzionano nei browser Microsoft Explorer 11 a causa dell’interazione tra at.js e Visitor API 2.2.0. Questo problema riguarda le versioni 0.9.6 e successive di at.js. (TNT-27600)

  • at.js potrebbe non funzionare con le app Cordova/Hybrid perché non supportano i cookie di prima parte. (TNT-26166)

    Soluzione alternativa: configura at.js con l’opzione “Solo x” attivata e passa mboxThirdPartyId nelle chiamate per la gestione degli utenti.

Metriche di successo

Le metriche di successo con l'opzione avanzata "Come verrà incrementato il conteggio" impostata su "ogni impression" o "ogni impressione (esclusi gli aggiornamenti)" non possono essere utilizzate come metrica di successo da cui dipende un'altra metrica.

Quando una metrica di successo è impostata per essere incrementata a ogni impressione, Target conteggia nuovamente il visitatore ogni volta che visita questa metrica di successo. Quindi, Target reimposta su 0 la metrica di successo “Appartenenza” in modo da contare di nuovo l’impression successiva. Pertanto, se un'altra metrica richiede che questa metrica sia stata vista per prima, Target non riconosce mai che l'utente ha visto la prima metrica.

Analytics for Target (A4T)

Quando utilizzi impression e conversioni dell'attività Target in Analysis Workspace, applica il modello di Attribution IQ "Same Touch" alle metriche per garantire un conteggio accurato. Per applicare un modello di attribuzione non predefinito, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla metrica per modificare le impostazioni delle colonne > abilitare Usa modello di attribuzione non predefinito > selezionare Stesso modello di tocco. Senza l'applicazione di questo modello, le metriche sono sopravvalutate.

Tutti i pacchetti Analytics correnti possono aggiungere questo modello con Attribution IQ. Se non avete accesso alle Attribution IQ, fate affidamento sui dati A4T in Reporting e analisi.

API di Target

I clienti non possono eseguire operazioni CRUD sulle attività di allocazione automatica tramite la versione v3 dell’API A/B Activities in Adobe I/O.

Targeting GEO

Il 10 maggio 2020 Adobe ha aggiornato i file del provider GEO, introducendo alcune incongruenze. Ad esempio, sono stati aggiunti alcuni valori contenenti virgole; anche se, i valori nelle audience esistenti non avevano una virgola. Questa modifica non ha interessato tutti server di distribuzione del Adobe. Di conseguenza, tra il 10 maggio e il 22 luglio 2020 l'audience che utilizza tali valori potrebbe non avere qualificato tutti i visitatori corretti.

Rapporti - Dati non coerenti nel rapporto .csv scaricabile rispetto al rapporto visualizzato nell'interfaccia di Target.

I report generati per il download come file .csv non sono coerenti se l'attività utilizza più di una metrica. Il rapporto scaricabile viene generato solo in base alle impostazioni del rapporto e considera lo stesso valore per qualsiasi altra metrica utilizzata.

L'origine della verità è sempre il rapporto visualizzato nell'interfaccia Target.

Problemi risolti

Poiché i problemi noti di cui sopra sono stati risolti, vengono spostati nelle sezioni seguenti.Se necessario, vengono aggiunte ulteriori note.

Offerte di immagini che mostrano l'etichetta "Elaborazione"

Le offerte di immagini nella pagina Offerte talvolta mantengono l’etichetta di "elaborazione" per diverse ore dopo il caricamento delle immagini. Nella maggior parte dei casi si tratta di un problema relativo solo all'etichetta: le offerte di immagini possono essere ancora utilizzate nelle attività e distribuite. (MCUI-10264, TGT-37458)

Questo problema è stato risolto nella release di Target Standard/Premium 20.10.1.

Reporting di Analytics for Target (A4T)

Sono stati risolti i seguenti problemi relativi a A4T:

  • Un problema che ha interessato le attività A4T utilizzando una metrica Analytics obiettivo che ha causato la visualizzazione di una suddivisione del traffico inattesa o conversioni artificialmente gonfiate nei report A4T.

    Questo problema ha interessato la generazione di rapporti A4T nelle seguenti condizioni:

    • L'attività è stata creata o salvata tra il 15 settembre e il 5 novembre 2020 (4 a.m. PST), e
    • Per l'attività era selezionata una metrica Analytics come metrica di obiettivo.

    Target suddividere correttamente il traffico durante questo periodo di tempo. Tuttavia, una divisione 50/50 nella configurazione dell'attività potrebbe essere visualizzata, ad esempio, come una divisione 90/10 nei report A4T.

    Per le attività interessate, la suddivisione corretta del traffico è visibile per i nuovi visitatori dopo il 5 novembre (4 a.m. PST). Le nuove attività create o salvate dopo tale ora segnaleranno correttamente la suddivisione del traffico.

  • Un problema che ha interessato le attività A4T utilizzando una metrica di obiettivo Target che causava la generazione di report A4T a bassa o nessuna conversione.

    NOTA

    Questo problema interessava solo il reporting A4T. Non ha influito sulla distribuzione dell'attività.

    Questo problema ha interessato la generazione di rapporti A4T nelle seguenti condizioni:

    • L'attività A4T è stata live tra il 22 settembre e l'11 novembre 2020 (2:30 p.m. PST) e
    • L'attività presentava una metrica Target selezionata come metrica di obiettivo, e
    • Quando un visitatore ha raggiunto l'evento di obiettivo per l'attività (ad es. È stato fatto clic su un elemento), è stata inoltre rilevata un'attività non A4T con priorità inferiore che corrispondeva all'evento di conversione. Ciò potrebbe verificarsi se l'attività non A4T è stata configurata con la stessa metrica dell'attività A4T o se è stata configurata con la metrica "qualsiasi mbox".

    Questo problema ha influito sulla generazione di rapporti per le attività A4T in diretta tra il 22 settembre e l'11 novembre 2020 (2:30 PST). I rapporti per le attività A4T interessate mostreranno correttamente le conversioni al di fuori di questo intervallo di date. I rapporti per le attività non A4T non sono stati influenzati.

In caso di ulteriori domande, rivolgiti al Customer Success Manager (CSM) o all'Assistenza clienti Adobe ](/docs/target/cmp-resources-and-contact-information.html?lang=it#reference_ACA3391A00EF467B87930A450050077C). [ (CSO 20201110016)

Generazione di report di destinazione automatica

È stato risolto un problema che interessava la generazione di report Adobe Target Premium degli utenti Auto-Target dal 15 settembre alle 2:30. (PDT) al 6 ottobre, 9:25 (PDT). Quando si visualizzano i rapporti per le metriche di conversione interessate (configurate mediante l'opzione "Visualizzato una pagina" o "Selezionato su mbox"), i tassi di conversione vengono riportati in modo non corretto. Nessun problema di consegna noto al momento.

Per risincronizzare e correggere il reporting:

  1. Copiate e salvate le attività Auto-Target interessate.
  2. Attiva le attività salvate di recente (se le attività interessate sono live).
  3. Eliminate le attività originali (interessate).

(TGT-38522, CSO 20201006007)

Generazione di rapporti

Le conversioni al momento aumentano in modo diverso in base al tipo di pubblico utilizzato.

Ad esempio, per lo stesso visitatore, se il conteggio di conversione è impostato per incrementare "Once per Entrant:"

  • Pubblico: Per le conversioni a livello di visita, "Tutti i visitatori qualificati" incrementano una sola volta. Questo è il comportamento previsto.
  • Pubblico: "Nuovi visitatori" per le conversioni a livello di visita aumentano in modo errato ogni volta, invece di incrementare solo una volta. Questo non è il comportamento previsto.

Se il conteggio di conversione è impostato per incrementare "Su ogni impressione:"

  • Pubblico: "Tutti i visitatori qualificati" per le conversioni a livello di visitatore, l’incremento non è corretto e non è solo una volta, ma ogni volta. Questo non è il comportamento previsto.
  • Pubblico: "Nuovi visitatori" per le conversioni a livello di visitatore vengono incrementate ogni volta. Questo è il comportamento previsto.

Questo problema è correlato solo alla generazione di report Target. Questo non è un problema quando si utilizza il reporting Analytics for Target (A4T).

Questo problema è stato risolto.

Pagine non caricate in Visual Experience Composer (VEC) o Enhanced Experience Composer (EEC) quando si utilizza Google Chrome versione 80+

Questo problema noto riguarda la decisione di Google di modificare il comportamento predefinito dei cookie senza l'attributo SameSite a partire da Chrome versione 80. Prima della modifica, Chrome aveva impostato tutti i cookie senza l'attributo SameSite su "SameSite=None" per impostazione predefinita e ora su "SameSite=Lax" per impostazione predefinita, modificando il modo in cui i cookie vengono inviati sulle richieste di GET e POST. Vedere Aggiornamenti dello stesso sito.

Per ulteriori informazioni e una correzione, vedere "In che modo le politiche di applicazione dei cookie Google Chrome SameSite recentemente annunciate influiscono sul VEC e la CEE?" in Risoluzione dei problemi relativi a Visual Experience Composer (Compositore esperienza visivo) e Enhanced Experience Composer (Compositore esperienza avanzato).

Il rapporto grafico per un’attività di Targeting automatico non viene riprodotto correttamente quando si utilizza come controllo un’esperienza personalizzata.

Il rapporto grafico per un’attività di Targeting automatico non viene riprodotto correttamente per le modalità “differenziali” (Incremento medio e Incremento giornaliero) in assenza di dati (visite 0) in qualsiasi esperienza. Questa situazione può verificarsi nella fase iniziale di un’attività quando si utilizza come controllo un’esperienza personalizzata. Per le altre modalità (Media corrente per controllo e destinazione, Giornaliero per controllo e destinazione, Visite) funziona correttamente. Non appena sono presenti alcuni dati (numero di visite diverso da zero), il rapporto viene riprodotto come previsto.

Questo problema è stato risolto con la versione 19.7.1 di Target.

mbox.js

La libreria mbox.js non supporta linguaggi di template lato client, come Handlebar e Mustache. La libreria at.js supporta tali linguaggi.

Nota: la libreria mbox.js non verrà più sviluppata. Tutti i clienti devono migrare da mbox.js a at.js. Per ulteriori informazioni, consulta Migrazione a at.js da mbox.js.

Implementazione: Creazione automatica mbox globale

Nella scheda Implementazione (Amministrazione > Implementazione) il campo Creazione automatica mbox globale sarà "false" per impostazione predefinita per un nuovo tenant con provisioning.

Quando mbox.js viene scaricato per la prima volta dopo il provisioning, il campo Creazione automatica mbox globale è impostato su “true” nel file mbox.js scaricato e nel backend di Target, ma continua a mostrare “false” nella pagina Implementazione dell’interfaccia utente fino a quando la pagina non viene aggiornata (dopo l’aggiornamento della pagina, lo stato diventa “true”).

at.js verrà scaricato con global_mbox_autocreate = false per un tenant nuovo. Se mbox. js viene scaricato per primo, global_mbox_autocreate è impostato su “true” e anche at.js sarà scaricato con global_mbox_autocreate = true. (TGT-15929)

Supporto delle autorizzazioni Enterprise nelle API di Target

Le offerte di codice create dall’interfaccia utente di Target nella libreria Offerte possono essere visualizzate nell’area di lavoro predefinita se l’elenco delle offerte viene rimosso utilizzando API GET. Il problema verrà risolto nella prima settimana di marzo 2019. Dopo la correzione, le offerte di codice verranno visualizzate nell’area di lavoro appropriata quando vengono richiamate dalle API. Questo problema non influisce sulle offerte create dalle API. Ad esempio, le offerte di codice create dalle API vengono visualizzate nell’area di lavoro in cui sono state create o recuperate utilizzando API GET o dall’interfaccia utente di Target.

Generazione di rapporti e ordini estremi

Dal 25 novembre 2019 al 26 aprile 2020, un server di Target ha riscontrato un problema che ha portato a conteggiare i valori degli ordini estremi nelle metriche dei report basate sulle entrate (AOV, RPV). Dal 19 dicembre 2019 al 23 aprile 2020, un altro server ha riscontrato lo stesso problema. Questo problema non ha interessato tutti i server Target o tutti i clienti Target.

Il problema era not se:

  • L'implementazione di Target utilizza server diversi.
  • I rapporti non escludevano ordini estremi.
  • È stata utilizzata una metrica di conversione per misurare le attività.
  • Le attività Target utilizzano Analytics per Target (A4T).
  • Si trova la regione Asia-Pacifico (APAC).

Per determinare se questo problema ha avuto un impatto sui report di Target, rivolgiti a Client Care.

Consigli

  • L’indice del feed di Recommendations può mostrare il messaggio “In attesa dell’indice” se gli elementi nel feed sono identici a quelli della precedente esecuzione. Questo non influisce sull’assimilazione del prodotto per la consegna. (RECS-6663)

    Questo problema è stato risolto con la versione 19.4.2 di Target.

  • L’elaborazione dei feed Consigli richiede più tempo del previsto. (COR-2836)

    Risolto nella versione 16.10.1 di Target.

  • L’interfaccia dei feed della funzionalità Consigli non mostra lo stato di indicizzazione corretto. I processi di backend funzionano correttamente, ma non è possibile recuperare e visualizzare nell’interfaccia utente lo stato corrente.

    Questo problema è stato risolto nella versione 17.10.1.

Offerte di reindirizzamento

Una situazione di tipo “race condition” può determinare un conteggio delle visualizzazioni di pagina sia nella pagina originale sia in quella di reindirizzamento. Sono previsti aggiornamenti per l’implementazione di at.js in modo da evitare tale situazione di tipo “race condition”.

Questo problema è stato risolto in at.js 1.6.3.

Gruppi di esclusione

  • Quando viene applicata la deduplicazione automatica dopo la creazione di gruppi di esclusione, il conteggio nel diagramma dell’attività potrebbe non essere corretto nell’interfaccia utente.
  • Quando si modifica un’attività esistente di un gruppo di esclusione, le inclusioni manuali potrebbero non essere riportate correttamente nell’interfaccia utente.

Questi problemi sono stati risolti.

API di Target

La versione v1 delle API Offer su Adobe I/O considera tutte le offerte create tramite Target come nell’area di lavoro predefinita. (TTTEAM-41957)

Questo problema è stato risolto.

at.js

Dopo l’aggiornamento alla versione 1.0 di at.js, le mbox non funzionano nei browser Microsoft Explorer 11 a causa dell’interazione tra at.js e Visitor API 2.2.0. Questo problema riguarda le versioni 0.9.6 e successive di at.js. (TNT-27600)

Risolto con il rilascio della versione 2.3.0 o successive dell’API.

Geotargeting

La ricerca di una stringa contenente caratteri speciali (ad esempio uno spazio o una virgola) non è attualmente supportata durante la creazione di tipi di pubblico di geotargeting. Questo problema affiora, ad esempio, quando si creano tipi di pubblico basati su città, stati, paesi, ecc. Ad esempio, quando si cerca “new york”, la ricerca non restituisce risultati validi.

Corretto a novembre 2018.

at.js

Quando si utilizza la versione 1.6.0 di at.js i reindirizzamenti di Analytics for Target (A4T) si verificano ma senza qualificazione dell'attività.

Risolto con il rilascio della versione 1.6.2 di at.js.

Attività, aree di lavoro ed eliminare API attività

Le attività nell'area di lavoro predefinita eliminate tramite API continuano a essere visualizzate nell'interfaccia utente di Target. Come soluzione alternativa, elimina tutte le attività nell'area di lavoro predefinita utilizzando l'interfaccia utente di Target. (TGT-31315)

Risolto il 25 ottobre 2018.

Rapporti a livello di offerta di Personalizzazione automatizzata (AP)

Quando si fa clic sull'esperienza con targeting nel rapporto di un'attività di Personalizzazione automatizzata (AP) per visualizzare i rapporti a livello di offerta, al momento vengono visualizzati risultati vuoti, un messaggio di errore o un'icona in rotazione. (TNT-30695)

Risolto il 27 settembre 2018.

Editor di codice

Se si ricarica il Compositore esperienza visivo al passaggio 1 del flusso di lavoro guidato in tre passaggi mentre si lavora con l'editor di codice in Firefox e Internet Explorer, il rendering della scheda Modifiche non viene eseguito correttamente; tuttavia, la funzionalità del Compositore esperienza visivo non viene influenzata. (TGT-28730)

Questo problema è stato risolto nella versione 18.9.1.

Attività Consigli che utilizza una regola di promozione attributi

Quando si modifica o si copia un'attività di Consigli che utilizza una regola di promozione attributi, viene visualizzato l'errore “Campo mancante” quando si fa clic su Salva.

Questo problema è stato risolto nella versione 17.8.1.

Consigli di backup

I consigli di backup mostrano erroneamente lo stato “Abilitato” nelle schede degli articoli visualizzati di recente nell’interfaccia utente di Target. (TGT-29308)

Ciò è stato corretto nella versione 18.4.1 in modo che venga visualizzato “Disattivato”.

Attività Auto-Target e tipi di pubblico per rapporti

Quando viene modificato il nome di un pubblico per la creazione di rapporti utilizzato in un'attività Auto-Target, gli aggiornamenti successivi da Target per quell'attività potrebbero non essere inclusi e comparirà un messaggio di errore.

Questo problema è stato risolto con la versione 18.5.1 (22 maggio 2018).

at.js

L’algoritmo per l’estrazione del dominio di primo livello che deve essere utilizzato quando si salvano i cookie è stato modificato nella versione 0.9.6. di at.js. A causa di questa modifica, i cookie non possono essere salvati in indirizzi IP. La maggior parte degli indirizzi IP si utilizza a scopo di test, ma in alternativa puoi utilizzare le voci DNS, regolare il file host in una casella locale oppure utilizzare la funzione targetGlobalSettings() di at.js per inserire uno snippet di codice per il supporto degli indirizzi IP.

Questo problema è stato risolto nella versione 1.2 di at.js.

Autorizzazioni utente Enterprise per Target Premium

Come parte della migrazione delle autorizzazioni Enterprise, la gestione degli utenti Target Premium è stata spostata dall’interfaccia utente di Adobe Target ad Adobe Admin Console.

Come risultato della migrazione, esistono due potenziali problemi:

  • Gli utenti non amministratori hanno ricevuto un’e-mail che comunica che ora hanno accesso ad Adobe Target. Ciò indica che la migrazione per l’organizzazione è stata completata. L’e-mail stessa può essere ignorata.
  • Dopo la migrazione, sono stati segnalati alcuni casi in cui utenti precedentemente disabilitati sono diventati nuovamente visibili in Adobe Admin Console. Questo potrebbe essere un problema per la tua organizzazione se gli utenti disabilitati in Adobe Admin Console erano ancora inclusi nell’elenco di utenti di Target prima della migrazione. Consigliamo agli amministratori di rivedere l’elenco degli utenti in Admin Console per convalidare l’accesso.

Questo problema è stato risolto il 30 agosto 2017

Creazione di attività

Un problema relativo alla versione 17.6.2 potrebbe aver interessato le attività create e/o aggiornate tra il 22 giugno 2017 e il 29 giugno 2017. Il problema ha riguardato le seguenti attività:

  • Eventuali esperienze che sono state riorganizzate in Targeting esperienza (XT) sono tornate all’ordine originale.
  • Eventuali regole di segmenti locali per l’attività (non salvate in un pubblico) sono andate perse: tipi di pubblico combinati, perfezionamenti di posizione ed eventuali regole su metriche di successo.

Questo problema non interessa nessun’altra attività.

Importante: questo problema non viene corretto automaticamente. Per risolverlo, è necessario salvare nuovamente le attività interessate.

Questo problema è stato risolto il 29 giugno 2017

Compositore esperienza basato su moduli

In relazione all’utilizzo del Compositore esperienza basato su moduli, sono stati segnalati i seguenti problemi:

  • Se utilizzi il Compositore esperienza basato su moduli con una mbox diversa da quella globale creata automaticamente (target-global-mbox) e selezioni una metrica di coinvolgimento come metrica di successo, potrai visualizzare gli incrementi di metrica solo sulle pagine che hanno la mbox utilizzata nell'attività. Ad esempio, se la mbox è homepage_mbox, la metrica Pagine per visita corrisponde al numero di hit su homepage_mbox durante quella visita. (TGT-22789)
  • Se si elimina un’esperienza in un’attività Targeting esperienza (XT), viene generata un’eccezione JavaScript quando si utilizza il Compositore esperienza basato su moduli al passaggio 1 del processo. (TGT-24366)

Il primo problema è stato risolto nella versione 17.3.1 di Target (marzo 2017).

Il secondo problema è stato risolto nella versione 17.6.1 di Target (giugno 2017).

at.js

A partire dalla versione 17.4.1 di Target (27 aprile 2017), se si utilizza l’azione Inserisci immagine nel Compositore esperienza visivo, il contenuto dell’offerta non viene consegnato quando si utilizza la libreria at.js.

Il problema è stato risolto nella versione 0.9.7 di at.js rilasciata il 22 maggio 2017.

Reporting: attività A/B e di Targeting esperienza (XT)

Per le attività A/B e XT create o modificate tra il 27 aprile alle 21:00 PST e il 5 maggio alle 06:00 PST con qualsiasi metrica utilizzando l’azione di conversione “Visualizza una pagina” (non basate su altre metriche), le conversioni potrebbero essere registrate in modo errato. Questo problema ora è risolto, tuttavia, i dati nei rapporti per l’azione di conversione “Visualizzazione di una pagina” per queste attività durante il periodo di tempo indicato, potrebbe non essere accurati e, sfortunatamente, non possono essere corretti. Per queste attività consigliamo di basarsi solo sui dati registrati prima o dopo tale periodo per prendere decisioni basate sulle azioni di conversione “Visualizzazione di una pagina”.

Questo problema non interessa i dati di reporting per altre metriche, che possono quindi essere utilizzati.

Risolto nell’aggiornamento rapido 17.4.3 di Target.

Offerte: attività A/B e di Targeting esperienza (XT)

Un problema ha interessato la consegna e l’anteprima di offerte in attività A/B e XT con almeno due esperienze e che sono state create o modificate utilizzando il Compositore esperienza basato su moduli tra venerdì 28 aprile (21:00 PT) e lunedì 1 maggio (21:15 PT). Venivano visualizzate solo le offerte con contenuto predefinito.

Risolto nell’aggiornamento rapido 17.4.3 di Target.

at.js

Le seguenti azioni hanno causato la mancata consegna dell’offerta collegata all’utilizzo delle funzioni Sposta e Ridisponi del Compositore esperienza visivo e di at.js.

Questo problema è stato risolto nella versione 0.9.6 di at.js.

Rapporti

La possibilità di visualizzare più metriche in un rapporto, inclusa nella versione 17.3.1 di Target (30 marzo 2017), è stata rimossa a causa di un comportamento imprevisto. Questa funzione sarà nuovamente disponibile in una versione successiva.

La possibilità di visualizzare più metriche in un rapporto è stata inclusa nella versione 17.4.1 di Target (27 aprile 2017).

Offerte

Le immagini eliminate dalla libreria Offerte immagine (Offerte > Offerte immagine) rimangono visibili nell’interfaccia utente. In una versione futura, le immagini eliminate non verranno più visualizzate. Nel frattempo, le immagini eliminate vengono visualizzate nell’interfaccia utente, ma presentano lo stato Eliminato. (TGT-23793)

Risolto nella versione 17.4.1 di Target (27 aprile 2017).

Offerte di reindirizzamento

Per il criterio Visualizzato di recente, le regole dinamiche basate su entità non produrranno alcun consiglio se il parametro entity.id non viene passato alla richiesta mbox. (RECS-6241)

Questo problema è stato risolto con il rilascio della funzionalità Consigli (22 marzo 2018). Dopo il rilascio della funzionalità Consigli, Target ignora le regole dinamiche basate su entità se entity.id non viene passato alla richiesta mbox.

at.js

Quando gli utenti tentano di scaricare at.js dalla pagina dei dettagli Implementazioni dopo l’aggiornamento delle impostazioni di at.js, mbox.js viene scaricato al suo posto. (TGT-23069)

Risolto nella versione 17.3.1 di Target (30 marzo 2017).

Regole di esclusione globale

Le regole di esclusione globale impiegano 10-20 minuti per propagarsi alla rete Edge per Recommendations Premium. (RECS-5270)

Risolto nella versione 17.2.2.0 di Recommendations (6 marzo 2017).

Reporting di Analytics for Target (A4T)

I rapporti non vengono aggiornati quando si cambia la metrica di reporting. Questo problema interessa solo l'interfaccia utente. Non vi è alcun impatto sulla raccolta dei dati di reporting o sulla consegna. (TGT-22970)

Risolto nella versione 17.2.2.0 di Target (24 febbraio 2017).

Rapporti CSV

I rapporti scaricati non rispettano l’impostazione Escludi ordini estremi. (TGT-21871)

Risolto nella versione 17.2.1.0 di Target.

In questa pagina

Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free