Funzionamento di mbox.js

Informazioni utili per il personale tecnico, per comprendere l’implementazione di mbox.js e come potrebbe influenzare il sito.

IMPORTANTE

Terminazione di mbox.js: A partire dal 31 marzo 2021, Adobe Target non supporta più la libreria mbox.js . Dopo il 31 marzo 2021, tutte le chiamate effettuate da mbox.js avranno esito negativo e avranno un impatto positivo sulle pagine che hanno Target attività in esecuzione servendo il contenuto predefinito.

È consigliabile che tutti i clienti effettuino la migrazione alla versione più recente della nuova Adobe Experience Platform Web SDK o della libreria JavaScript at.js prima di tale data, per evitare potenziali problemi con i siti. Per ulteriori informazioni, consulta Panoramica: implementare Target per web lato client.

Target Standard richiede mbox.js versione 58 o successiva. Per istruzioni sul download e l’aggiornamento di mbox.js, consulta Implementazione della mbox.

Per Target Standard, mbox.js esegue una chiamata a un altro file JavaScript, target.js. Target.js è in hosting presso Adobe e viene aggiornato automaticamente da Adobe. Non è necessario eseguire alcuna operazione per aggiornare target.js, e non sono presenti personalizzazioni specifiche per cliente.

Target.js crea una mbox denominata target-global-mbox nella sezione <head> della pagina.

Target.js viene richiamato da mbox.js tramite una riga di codice JavaScript aggiunto al campo Extra JavaScript in mbox.js. L’unico modo per disabilitare target.js consiste nel non includere questa riga di codice; così facendo viene disabilitato anche Target.

Target.js ha due funzioni in Target:

  • Manipolazione di DOM
  • Abilita gli elementi visivi del Compositore esperienza visivo

Manipolazione di DOM

Target.js controlla la libreria di manipolazione DOM utilizzata da Standard. Per visualizzare il contenuto di un sito web, target.js fa riferimento a sizzle.js (versione 1.10.8-pre). Sizzle.js abilita i selettori degli elementi HTML. A parte sizzle.js, viene utilizzato solo JavaScript nativo. Non sono richieste jquery.

Inoltre, il frammento seguente viene utilizzato per il polling del DOM:
https://github.com/dperini/ContentLoaded

Target.js e il Compositore esperienza visivo

Quando si utilizza il Compositore esperienza visivo per impostare l’esperienza per un’attività, la pagina web viene aperta in un iFrame. Una volta caricato l’iFrame, Standard invia una chiamata API postMessage HTML5. Target.js rileva eventuali chiamate postMessage e include le seguenti librerie JavaScript sul sito web:

  • Per la generazione delle miniature: https://html2canvas.hertzen.com/
  • Per query interdominio: Admin.js, CDQ.base.js, CDQ.host.js, admin.css, utilizzati per inviare messaggi tra iFrame. Questi script consentono ad Adobe l’invio di dati tra pagine.

Considerazioni per siti Angular e applicazioni a pagina singola

Se si implementa Target in un sito Angular o in applicazioni a pagina singola, è necessario utilizzare la libreria at.js invece di mbox.js.

Per ulteriori informazioni, consulta Implementazione di at.js.

In questa pagina

Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Summit Banner

A virtual event April 27-28.

Expand your skills and get inspired.

Register for free
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now