Metodi Target per chiamate pagina per le diverse versioni della libreria mbox.js

Il modo in cui Target effettua e risponde alle chiamate dalla pagina dipende dalla versione della libreria di Target che stai utilizzando, dall’eventuale implementazione del servizio ID visitatore di Experience Cloud e dall’esistenza dell’ID del visitatore.

IMPORTANTE

Terminazione di mbox.js: A partire dal 31 marzo 2021, Adobe Target non supporta più la libreria mbox.js . Dopo il 31 marzo 2021, tutte le chiamate effettuate da mbox.js avranno esito negativo e avranno un impatto positivo sulle pagine che hanno Target attività in esecuzione servendo il contenuto predefinito.

È consigliabile che tutti i clienti effettuino la migrazione alla versione più recente della nuova Adobe Experience Platform Web SDK o della libreria JavaScript at.js prima di tale data, per evitare potenziali problemi con i siti. Per ulteriori informazioni, consulta Panoramica: implementare Target per web lato client.

NOTA

Se utilizzi at.js, tutte le chiamate vengono effettuate utilizzando JSON. Questa pagina fornisce dettagli sulle versioni della libreria mbox.js. I comportamenti descritti negli scenari riportati di seguito non sono applicabili a at.js.

Questa sezione fornisce informazioni su come ogni versione della libreria di Target risponde alla chiamata di Target dalla pagina, in ognuno dei seguenti scenari.

Esistono diversi tipi o endpoint, a seconda dell’implementazione e della versione della libreria. Devi acquisire familiarità con ogni tipo per comprendere come Target risponde alle chiamate in ogni scenario.

Tipo/Endpoint Metodo di chiamata Contenuto della risposta
Creazione automatica mbox globale, sincrono document.write per effettuare la chiamata JavaScript senza document.write()
Creazione automatica mbox globale, asincrono createElement() per aggiungere una chiamata al corpo JavaScript senza document.write()
Standard document.write per effettuare la chiamata JavaScript con document.write()
AJAX createElement() per aggiungere una chiamata al corpo JavaScript senza document.write()
json XMLHTTPrequest() per effettuare la chiamata restituisce la risposta JSON
IMPORTANTE

Per tutti i tipi eccetto standard, tutti i codici e le offerte personalizzati devono essere scritti in modo da supportare un ambiente AJAX. Ad esempio, se utilizzi un JavaScript che include document.write(), lo script non funzionerà come previsto.

Nessuna implementazione del servizio ID visitatore

Se utilizzi Target Standard o Premium con mbox.js e per il tuo account è stata abilitata l’opzione Crea mbox globale, viene effettuato il tipo di chiamata e risposta Creazione automatica mbox globale, sincrono, a prescindere dalla versione di mbox.js.

Se scrivi codice personalizzato anziché utilizzare le azioni disponibili nel Compositore esperienza visivo, assicurati che il codice sia appropriato per un ambiente AJAX. Ad esempio, se utilizzi un JavaScript che include document.write(), lo script non funzionerà come previsto.

NOTA

Se una stessa pagina contiene più chiamate mbox AJAX con lo stesso nome mbox ma diversi parametri, queste non funzioneranno correttamente. Viene effettuata solo la prima chiamata.

Se utilizzi “Creazione automatica mbox globale”, ma la pagina contiene anche delle chiamate mboxCreate, ad esempio, e implementi Target Standard o Premium su una pagina già utilizzata in un’implementazione precedente, le chiamate mbox globali vengono effettuate utilizzando l’endpoint Creazione automatica mbox globale, standard e le chiamate mboxCreate vengono effettuate utilizzando l’endpoint standard. L’endpoint standard utilizza document.write() per effettuare la chiamata e rispondere. Questo blocca il caricamento della pagina, incluso il contenuto consegnato nella risposta AJAX, fino a quando non saranno state scaricate tutte le informazioni.

Se utilizzi solo mboxCreate, ad esempio nelle pagine create con Target Classic, la pagina funziona come sempre.

Metodo di creazione mbox.js v57 mbox.js v58 mbox.js v59 mbox.js v60
Creazione automatica mbox globale Creazione automatica mbox globale, sincrono Creazione automatica mbox globale, sincrono Creazione automatica mbox globale, sincrono Creazione automatica mbox globale, sincrono
mboxCreate Standard Standard Standard Standard

Implementazione del servizio ID visitatore presente, ma nessun ID visitatore impostato

Se non è stato impostato alcun ID visitatore, non è disponibile un cookie visitatore Experience Cloud per l’utente. La pagina chiama il servizio ID visitatore per ottenere l’ID del visitatore. attende la risposta dal servizio ID che effettua la chiamata a TargetTarget.

NOTA

Si consiglia vivamente Mbox.js v58 per garantire che venga restituito l’ID visitatore prima che venga effettuata la chiamata di Target.

Se in questo scenario utilizzi la versione 57 di mbox.js, tutto funziona come se non vi fosse alcuna implementazione del servizio ID visitatore, come descritto nello scenario precedente. A partire da mbox.js versione 58, il servizio Experience Cloud Visitor ID restituisce un ID visitatore prima delle chiamate Target. In tal modo, i dati del pubblico condivisi attraverso il servizio principale Profili e Tipi di pubblico sono disponibili per la prima chiamata Target nella sessione del visitatore. Per evitare che appaia momentaneamente il contenuto predefinito prima che venga restituito il contenuto del test, Target nasconde l’elemento <BODY> finché non viene restituita la risposta del servizio ID visitatore. Nella versione 58, display:none viene utilizzato per nascondere la pagina. Questo crea alcuni problemi con i siti dinamici; a partire dalla versione 59, viene quindi utilizzato opacity:0 per nascondere il contenuto.

Metodo di creazione mbox.js v57 mbox.js v58 mbox.js v59 mbox.js v60
Creazione automatica mbox globale Creazione automatica mbox globale, sincrono Creazione automatica mbox globale, asincrono Creazione automatica mbox globale, asincrono Creazione automatica mbox globale, asincrono
mboxCreate Standard AJAX AJAX AJAX

Implementazione del servizio ID visitatore e presenza dell’ID visitatore

Se è presente il cookie ID visitatore, non è necessario che Target effettui una chiamata al servizio ID visitatore. In questo caso, non occorre attendere la risposta dal servizio ID visitatore prima di visualizzare il contenuto. Per le versioni da 57 a 59, viene utilizzato il tipo Creazione automatica mbox globale, sincrono e la pagina attende quindi la restituzione della chiamata a Target prima di continuare il caricamento. In questo modo si evita la visualizzazione momentanea del contenuto predefinito. Per v60 viene utilizzato il tipo mbox globale, asincrono in modo che Target attenda la risposta del servizio di rinuncia di Experience Cloud. Il servizio di rinuncia fa parte del rilascio Data Co-op dell’autunno 2016. Poiché tutte le chiamate vengono restituite utilizzando AJAX, non utilizzare document.write() con la versione 60 di mbox.js.

Metodo di creazione mbox.js v57 mbox.js v58 mbox.js v59 mbox.js v60
Creazione automatica mbox globale Creazione automatica mbox globale, sincrono Creazione automatica mbox globale, sincrono Creazione automatica mbox globale, sincrono Creazione automatica mbox globale, asincrono (per supportare lo sviluppo Data Co-op, con rilascio nel 2016)
mboxCreate Standard Standard Standard AJAX

In questa pagina

Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now
Adobe Maker Awards Banner

Time to shine!

Apply now for the 2021 Adobe Experience Maker Awards.

Apply now