Sincronizzazione dei profili in tempo reale per mbox3rdPartyId

mbox3rdPartyId in Adobe Target è l’ID visitatore della tua azienda, ad esempio l’D di iscrizione al programma fedeltà.

Quando si accede al sito di una società, l’azienda generalmente crea un ID associato all’account del visitatore, alla carta fedeltà, al numero di iscrizione o ad altri identificatori validi per tale società.

Quando un visitatore accede a una pagina sulla quale è abilitato Target, a tale visitatore viene assegnato un PCID di Target. Se il visitatore effettua l’accesso e l’implementazione passa il valore mbox3rdPartyId a Target, Target collega il valore mbox3rdPartyId del visitatore al PCID di Target.

A intervalli regolari (da tre a cinque minuti), gli aggiornamenti vengono sincronizzati con il database. Quando il visitatore si disconnette, i dati uniti sostituiscono quelli precedenti associati al valore mbox3rdPartyId, creando un record più completo delle azioni del visitatore. Se lo stesso attributo esiste in entrambi gli ID (per esempio, il PCID ha category=hats e mbox3rdPartyId ha category=skis, oppure se il visitatore ha visualizzato l’esperienza A prima di effettuare l’accesso, ma l’esperienza B è memorizzata in mbox3rdPartyId) l’attributo memorizzato in mbox3rdPartyId sovrascrive quello proveniente da PCID. Se il visitatore si trovava in un’attività o esperienza prima di effettuare l’accesso, ma l’attività e l’esperienza memorizzate in mbox3rdPartyId risultano diverse, dopo l’accesso tale visitatore viene inserito nell’attività ed esperienza di mbox3rdPartyId.

PCID (non connesso) mbox3rdPartyId (connesso) Uniti e salvati in mbox3rdPartyId
category=hats category=skis category=skis
store=94103 store=94103
Attività 1, Esperienza A Attività 1, Esperienza B Attività 1, Esperienza B
Attività 1 Attività 1

Quando il visitatore si disconnette, il profilo unito viene mantenuto.

NOTA

Per distinguere tra utenti autenticati (connessi) e utenti non autenticati, utilizza il servizio Adobe Experience Cloud Identity Service (ECID) invece di mbox3rdPartyID. Dopo che un utente è associato a mbox3rdPartyID, questo rimane associato all’utente anche dopo la disconnessione.

NOTA

Adobe Analytics gli obiettivi non vengono tracciati nei casi in cui la Adobe Experience Cloud L’ID (ECID) cambia (ad esempio, il visitatore cambia dispositivo), anche se il Target potrebbe essere unito in base al valore mbox3rdPartyId e contiene ancora informazioni sull’attività. Per i visitatori identificati con lo stesso ECID (coloro che accedono alla pagina con lo stesso dispositivo), Analytics for Target (A4T) funziona come previsto.

Considerazioni

  • Se la pagina contiene più mbox e solo alcune di esse utilizzano 3rdPartyID, Target non ha un profilo/contesto visitatore separato per ogni richiesta visitatore. Il contesto 3rdPartyID ha priorità rispetto al contesto PCID. È sufficiente che una mbox passi un 3rdPartyId affinché il suo contesto abbia priorità rispetto al PCID.

    Ad esempio, se un visitatore visita una pagina prima di aver eseguito l’accesso e visualizza un’esperienza, la mbox globale non utilizza 3rdPartyID. Dopo che avrà eseguito l’accesso, il visitatore visualizza una di tre esperienze con mbox secondarie, alcune delle quali usano 3rdPartyID. Il visitatore visita diverse pagine sul sito, quindi utilizza il pulsante Indietro per tornare alla pagina principale che aveva visitato prima di eseguire l’accesso, e visualizza un’esperienza diversa. In questo scenario, la mbox globale non passa 3rdPartyID, che era invece stato passato da una o più delle mbox secondarie. 3rdPartyID ha quindi precedenza rispetto a PCID.

  • Puoi inviare gli ID cliente dei visitatori a Target utilizzando due approcci:

    1. Usa la mbox3rdPartyId/thirdPartyId.

      • mbox3rdPartyId è il nome del parametro quando utilizzi targetPageParams o targetPageParamsAll
      • thirdPartyId è il nome del parametro impostato direttamente nel payload dell’API di consegna.
      • Puoi inviare un solo valore in questo parametro.
    2. Utilizza la funzione setCustomerId/customerIds del servizio ECID.

      • setCustomerId è una funzione che puoi utilizzare sulle implementazioni lato client (browser) quando VisitorAPI.js è disponibile sulla pagina.
      • customerIds è il nome del parametro utilizzato quando lo si imposta direttamente nel payload dell’API di consegna e in genere viene eseguito su implementazioni lato server o IoT (Internet of Things).
      • A differenza di mbox3rdPartyId/thirdPartyId, in questo approccio è possibile inviare più ID come elenco, ma poiché Target supporta solo un singolo ID cliente per ogni ID TnT, utilizza il primo ID nell’elenco con un alias noto (alias configurato nell’interfaccia di Attributi del cliente).
    IMPORTANTE

    Utilizzando entrambi gli approcci menzionati qui sopra in modo intercambiabile per un singolo visitatore, è possibile che si verifichino unioni di profili Target non autenticati e autenticati.

    Adobe consiglia di non utilizzare insieme mbox3rdPartyId/thirdPartyId e setCustomerID/customerIds.

    Se devi utilizzare entrambi gli approcci in modo intercambiabile, assicurati che il primo ID nell’elenco utilizzato da setCustomerID/customerIds sia quello utilizzato da thirdPartyId/mbox3rdPartyId e viceversa.

In questa pagina