5.4 Inserire eventi di ordine offline in Adobe Experience Platform

In questo esercizio imparerai come importare i dati degli ordini in Informatica, unire i set di dati e acquisire i dati trasformati in Adobe Experience Platform come eventi di esperienza.

Finalità di apprendimento

  • Scopri come caricare i dati in Informatica
  • Learn how to create a mapper workflow in Informatica.
  • Scopri il processo per unire set di dati, arricchire i dati e assimilarli in Platform.

Lab Resources

Attività Lab

  • Carica i file CSV dal bucket S3 in Informatica per gli ordini offline e i profili dei programmi fedeltà
  • Crea un flusso di lavoro mappatore per unire i set di dati di cui sopra, arricchire e filtrare i dati.
  • Esegui il processo per acquisire i dati in Adobe Experience Platform

Business Context: Using Informatica to ingest offline orders events into Platform

Luma è un marchio di moda e, oltre alla sua presenza online, ha negozi di mattoni e mortai in tutto il mondo. So far the marketing team has struggled to make use of the offline orders data to optimize their online experience. Recentemente, hanno introdotto un nuovo programma fedeltà che consente ai clienti di raccogliere punti quando acquistano in negozio utilizzando la loro carta fedeltà. Il team marketing riceve regolarmente un file flat con tutti gli ordini offline. Hanno anche un record di tutti i clienti che hanno aderito al programma fedeltà. Con l’aiuto di Informatica, uniremo le due origini dati, arricchiremo il risultato in modo che possa essere acquisito in Adobe Experience Platform e quindi idratare il profilo con gli eventi dell’ordine offline.

Esercizio 5.3.1 - Creare sorgenti in un flusso di lavoro di mappatura

In questo esercizio, puoi caricare due file CSV dal bucket S3 in Informatica:

  • offline_orders.csv
  • loyalty_data.csv

Vai a https://apse1.dm-ap.informaticacloud.com/cloudshell/showProducts.

Accedi utilizzando le credenziali che ti sono state inviate tramite e-mail.

ETL

Vedrete la home page di Informatica. Vai a Integrazione dei dati.

ETL

Nella home page di Informatica, fai clic sul pulsante + Nuovo… pulsante .

ETL

Vedrete questa finestra a comparsa.

ETL

Nel menu a sinistra nella finestra a comparsa, seleziona Mappature. Quindi, seleziona Mappatura.

ETL

Fai clic su Crea per iniziare a creare il flusso di lavoro di mappatura.

ETL

Verrà visualizzata questa schermata:

ETL

Per iniziare, configura il nome della mappatura. Per il nome della mappatura, utilizza LDAP - ex3. In questo esempio, il nome è vangeluw - ex3.

ETL

Fai clic su Salva nell’angolo in alto a destra dello schermo per salvare le modifiche.

ETL

Quindi, iniziamo la creazione del flusso di lavoro di mappatura. Il flusso di lavoro si presenta così al momento.

ETL

Cominciamo rimuovendo il Target oggetto per il momento. Seleziona la Target e fai clic su Elimina icona.

ETL

Fai clic su Elimina nella finestra a comparsa.

ETL

Il flusso di lavoro si presenta così.

ETL

Seleziona la Origine oggetto. Dopo aver selezionato la Origine viene visualizzata una finestra Proprietà nella parte inferiore dello schermo.

ETL

In Proprietà finestra, fai clic su Origine.

ETL

Apri Connessione a discesa, individua il tuo S3 - LDAP e selezionarlo.

ETL

Vedrete questo.

ETL

Fai clic su Seleziona….

ETL

Viene visualizzata una finestra a comparsa che mostra la connessione S3. In Pacchetti vedrai il nome del tuo bucket. Fai clic sul nome del bucket per selezionarlo.

ETL

Dopo aver selezionato il nome del bucket, vedrai i quattro file CSV caricati nel bucket S3 nell'esercizio 5.1.

Select the file offline_orders.csv and click OK.

ETL

You'll then see this.

ETL

In Formato a discesa, modifica il tipo di formato da Nessuno a Delimitato.

ETL

Fai clic su Opzioni di formattazione.

ETL

On the Properties screen, click Data Preview.

ETL

Dovresti quindi vedere un'anteprima come questa. Fai clic su Fine per chiudere la finestra di anteprima.

ETL

Il file appena caricato come origine ha le seguenti colonne:

Colonna Descrizione
id Numero di riga
timestamp Timestamp dell’acquisto del prodotto
account_id ID account programma fedeltà
prodotto SKU del prodotto
prezzo Prezzo del prodotto
currency Valuta del prezzo del prodotto

Come puoi vedere nell’anteprima, ci sono diverse righe vuote per cui dovrai pulire il file prima di inserirlo in Adobe Experience Platform.

Successivamente, imposterai un secondo Origine nel flusso di lavoro di mappatura.

Trascina una goccia Origine dal menu a sinistra in Panoramica progettazione nell'area di lavoro.

ETL

Ora dovresti avere questa progettazione:

ETL

Seleziona il secondo Origine oggetto. Dopo aver selezionato il secondo Origine viene visualizzata di nuovo una finestra Proprietà nella parte inferiore dello schermo.

In Proprietà finestra, fai clic su Origine.

ETL

Apri Connessione a discesa, individua il tuo S3 - LDAP e selezionarlo.

ETL

Vedrete questo.

ETL

Fai clic su Seleziona….

ETL

Viene visualizzata una finestra a comparsa che mostra la connessione S3. In Pacchetti vedrai il nome del tuo bucket. Fai clic sul nome del bucket per selezionarlo.

ETL

Dopo aver selezionato il nome del bucket, vedrai i quattro file CSV caricati nel bucket S3 nell'esercizio 1.

Selezionare il file loyalty_data.csv e fare clic su OK.

ETL

Vedrete questo.

ETL

In Formato a discesa, modifica il tipo di formato da Nessuno a Delimitato.

ETL

Poi avrai questo.

ETL

Fai clic su Opzioni di formattazione.

ETL

Nella schermata Proprietà, fai clic su Anteprima dati.

ETL

Dovresti quindi vedere un'anteprima come questa. Fai clic su Fine per chiudere la finestra di anteprima.

ETL

The file that you just loaded as a source, has these columns:

Colonna Descrizione
account_id Loyalty program account id
first_name Nome del cliente
cognome Cognome del cliente
e-mail Indirizzo e-mail del cliente
genere Genere del cliente
punti Numero di punti raccolti del cliente

Sono stati creati i connettori Sorgente necessari per questo esercizio.

Esercizio 5.3.2 - Unire le origini

In questo esercizio, ti unirai alle origini create sopra.

Al momento il flusso di lavoro di mappatura si presenta così:

ETL

Ora devi unire questi 2 set di dati. Il modo per farlo è utilizzare un Joiner. Nel menu Progettazione , scorri verso il basso fino a visualizzare il pulsante Joiner oggetto.

ETL

Trascina e rilascia la Joiner sull'area di lavoro.

ETL

Successivamente, è necessario collegare le due fonti al Joiner.

Fai clic sull'arancia + Icona sul Joiner. Ora vedrai un Master e Dettaglio nodo.

ETL

Collegare Sorgente a Master e Origine 1 per i dettagli come indicato di seguito.

ETL

Definiamo ora le Proprietà del join.

ETL

Vai all'opzione del menu Campi in entrata. Viene visualizzato un messaggio di notifica per cui alcuni campi delle due origini hanno lo stesso nome. Ripariamolo prima.

Fai clic su Risolvere i conflitti tra nomi di campo.

ETL

Vedrete questa finestra ora.

ETL

Per Master > Source, apri l’elenco a discesa per Opzioni di ridenominazione in blocco e seleziona Prefisso.

Inserisci il prefisso m_.

Fai clic su OK.

ETL

Nella schermata Campi in arrivo è ora possibile scorrere verso il basso e visualizzare che tutti i campi della sorgente principale hanno ora un m_-Prefisso e il messaggio di errore non è più disponibile.

ETL

Successivamente, devi definire la Condizione di join. Fai clic su Condizione di join nel menu a sinistra.

Vedrete questo.

ETL

Fai clic sul piccolo + icona.

Viene visualizzata una condizione di unione.

ETL

Connetti i due campi seguenti:

m_account_id (string) = account_id (string)

ETL

Al termine, fai clic su Salva

ETL

Le tue due origini ora sono unite tra loro.

Non dimenticare di fare clic Salva per salvare lo stato corrente della mappatura.

ETL

Exercise 5.3.3 - Filter Data

Il passaggio successivo consiste nel filtrare i dati. In particolare, è necessario rimuovere potenziali righe vuote come nel caso di un account_id vuoto.

In order to filter data, you need to add a Filter object onto the canvas. You can find the Filter object in the left menu on the Design workflow.

ETL

Trascina e rilascia la Filtro nell'area di lavoro.

ETL

Poi, dai un'occhiata al Proprietà finestra.

ETL

Nel menu a sinistra, vai a Filtro.

Fai clic sul pulsante + a destra per aggiungere un filtro.

ETL

Modificare la Condizione filtro a Avanzate.

ETL

Fai clic sul pulsante Modifica condizione filtro pulsante .

ETL

In Modifica filtro-popup, incolla questo filtro:
IIF(ISNULL(account_id),FALSE,TRUE)

ETL

Fai clic su OK per salvare il filtro.

Ora hai definito il filtro, arricchiamo i tuoi dati.

Non dimenticare di fare clic Salva per salvare lo stato corrente della mappatura.

ETL

Esercizio 5.3.4 - Arricchire i dati

Nella fase di arricchimento, puoi aggiungere campi aggiuntivi al set di dati. In questo esempio, dobbiamo fornire un hitId a Adobe Experience Platform durante l’acquisizione dei dati Experience Event. Questo hitId non fa ancora parte del set di dati, quindi lo aggiungi ora utilizzando un Espressione.

Per arricchire i dati, devi aggiungere un’ Espressione nell'area di lavoro. È possibile trovare le Espressione nel menu a sinistra del flusso di lavoro Progettazione.

ETL

Trascina e rilascia la Espressione nell'area di lavoro.

ETL

Poi, dai un'occhiata al Proprietà finestra.

Nel menu a sinistra, vai a Espressione.

Fai clic sul pulsante + a destra per aggiungere un campo/espressione.

ETL

You'll then see this popup:

ETL

Nella finestra a comparsa, definisci il campo Nome e tipo:

  • Nome: hitId
  • Tipo: bigint

ETL

Fai clic su OK per salvare il campo.

Vedrai questo:

ETL

Fai clic su Configura…

In Modifica espressione-popup, incolla questa espressione:
rand() * 1000000000000

ETL

Fai clic su OK per salvare l’espressione.

Ora hai definito la tua espressione, inviamo i tuoi dati a Adobe Experience Platform.

Non dimenticare di fare clic Salva per salvare lo stato corrente della mappatura.

ETL

Esercizio 5.3.5 - Trasmettere i dati a Target

L’ultimo passaggio consiste nell’aggiungere il Target al flusso di lavoro. Dal menu di sinistra, trascina e rilascia la Target nell'area di lavoro.

ETL

Collega Espressione dell'oggetto target oggetto.

ETL

Dai un'occhiata al Proprietà finestre.

ETL

Nel menu a sinistra, vai a Target. Nel menu a discesa Connessione , seleziona il connettore Adobe Experience Platform creato in precedenza.

ETL

A quel punto avrai questo:

ETL

Fai clic sul pulsante Seleziona per selezionare il set di dati Adobe Experience Platform da utilizzare.

Inserisci il termine di ricerca ETL e fai clic su Ricerca. Verranno quindi restituiti questi set di dati.

Selezionare il set di dati Demo System - Event Dataset for ETL (Global v1.1).

ETL

Nel menu a sinistra della finestra Proprietà, vai a Mappatura dei campi.

ETL

Mappa l'output sugli attributi dello schema come indicato di seguito:

Campo Nome elemento
m_timestamp timestamp
m_product productListItemsArray.productListItems.name
m_product productListItemsArray.productListItems.SKU
m_currency commerce.order.currencyCode
e-mail --aepTenantId--.identity.core.email
hitID _id

La mappatura dei campi dovrebbe essere simile a questa (non dimenticare la mappatura per m_email).

ETL

Fai clic su Salva.

ETL

Ora disponi di un flusso di lavoro completato che può essere Esegui.

ETL

Fai clic sul pulsante Esegui nell’angolo in alto a destra dello schermo.

ETL

Dopo 30 secondi, vedrete questa finestra a comparsa. (Nota: può richiedere molto tempo, per favore attendi)

ETL

You need to change the Runtime Environment to the Runtime Environment you created in the previous exercise, just like in the screenshot. Se non si seleziona l’ambiente runtime corretto, il processo non verrà eseguito correttamente.

ETL

Fai clic su Esegui.

ETL

Dopo 20-30 secondi, il tuo processo verrà eseguito.

Per controllare lo stato del processo, vai all'opzione del menu a sinistra Processi personali.

ETL

Individua il tuo lavoro nell’elenco e fai clic su di esso per aprirlo.

ETL

Poi vedrete qualcosa come questo:

ETL

Fai clic sul pulsante Aggiorna per visualizzare gli aggiornamenti.

ETL

Al termine del lavoro, i dati verranno acquisiti in Adobe Experience Platform.

ETL

Accedi a Adobe Experience Platform.

Dopo aver effettuato l'accesso, si aprirà la homepage di Adobe Experience Platform.

Acquisizione dei dati

Prima di continuare, devi selezionare un sandbox. La sandbox da selezionare è denominata --aepSandboxId--. Per eseguire questa operazione, fai clic sul testo Produzione Prod nella linea blu sopra lo schermo.

Acquisizione dei dati

Dopo aver selezionato la sandbox appropriata, visualizzerai la modifica dello schermo e ora ti trovi nella sandbox dedicata.

Acquisizione dei dati

Vai a Set di dati e inserisci il termine di ricerca ETL. Vengono quindi visualizzati i seguenti set di dati:

ETL

Apri il set di dati Demo System - Event Dataset for ETL (Global v1.1). Scorri verso il basso fino a visualizzare gli ID batch e individuare il batch specifico.

ETL

Ora puoi continuare con l’esercizio successivo.

Passaggio successivo: 5.5 Inserire dati di seconde e terze parti in Adobe Experience Platform

Torna al modulo 5

Torna a tutti i moduli

In questa pagina