12.2 Definire un’origine dati esterna

In questo esercizio creerai un’origine dati esterna personalizzata utilizzando Adobe Journey Optimizer.

Accedi a Adobe Journey Optimizer andando su Adobe Experience Cloud. Fare clic su Journey Optimizer.

ACOP

Verrai reindirizzato alla visualizzazione Home in Journey Optimizer.

ACOP

In primo luogo, assicurati di utilizzare la sandbox corretta. La sandbox da utilizzare si chiama --aepSandboxId--. Per passare da una sandbox all’altra, fai clic su PROVA DI PRODUZIONE (VA7) e seleziona la sandbox dall’elenco. In questo esempio, la sandbox si chiama AEP Enablement FY21.

ACOP

Ti troverai quindi nella visualizzazione Home della sandbox --aepSandboxId--.

ACOP

Nel menu a sinistra, scorri verso il basso e fai clic su Configurazioni. Quindi, fai clic sul pulsante Gestisci in Origini dati.

Demo

Verrà quindi visualizzato l'elenco Origini dati.
Fai clic su Crea origine dati per iniziare ad aggiungere la tua origine dati.

Demo

Verrà visualizzato un popup per l'origine dati vuota.

Demo

Prima di iniziare la configurazione, è necessario un account con il servizio Open Weather Map . Segui questi passaggi per creare il tuo account e ottenere la tua chiave API.

Vai a https://openweathermap.org/. Nella home page, fai clic su Accedi.

Mappa meteo

Fare clic su Crea un account.

Mappa meteo

Compila i dettagli.

Mappa meteo

Fare clic su Crea account.

Mappa meteo

Verrai quindi reindirizzato alla pagina dell’account.

Mappa meteo

Nel menu , fai clic su Chiavi API per recuperare la chiave API, che dovrai impostare la tua origine dati esterna personalizzata.

Mappa meteo

Una chiave API ha un aspetto simile al seguente: b2c4c36b6bb59c3458d6686b05311dc3.

È possibile trovare la Documentazione API per il Tempo attuale qui.

Nel nostro caso d’uso, implementeremo la connessione con Open Weather Map basata sulla città in cui si trova il cliente.

Mappa meteo

Torna a Adobe Journey Optimizer nella finestra a comparsa Origine dati esterna vuota.

Demo

Come nome per l'origine dati, utilizza ldapWeatherApi e sostituisci Ldap con il tuo LDAP. In questo esempio, il nome dell'origine dati è vangeluwWeatherApi .

Imposta descrizione su: Access to the Open Weather Map.

L’URL dell’API Open Weather Map è: http://api.openweathermap.org/data/2.5/weather?units=metric

Demo

Quindi, devi selezionare l'autenticazione da utilizzare.

Utilizza queste variabili:

Campo Valore
Tipo API key
Nome APPID
Valore la chiave API
Posizione Parametro query

Demo

Infine, devi definire un FieldGroup, che è sostanzialmente la richiesta che invierai all'API Meteo. Nel nostro caso, vogliamo usare il nome della Città per richiedere il Tempo Corrente per quella Città.

Demo

In base alla documentazione sulle API meteo, è necessario inviare un parametro q=City.

Demo

Per soddisfare la richiesta API prevista, configura il tuo FieldGroup come segue:

IMPORTANTE

Il nome del gruppo di campi deve essere univoco. Utilizza questa convenzione di denominazione: ldapWeatherByCity quindi in questo caso il nome deve essere vangeluwWeatherByCity

Demo

Per il payload di risposta, devi incollare un esempio della risposta che verrà inviata dall’API Meteo.

Puoi trovare la risposta API JSON prevista nella pagina di documentazione API qui.

Demo

Oppure puoi copiare la risposta JSON da qui:

{"coord": { "lon": 139,"lat": 35},
  "weather": [
    {
      "id": 800,
      "main": "Clear",
      "description": "clear sky",
      "icon": "01n"
    }
  ],
  "base": "stations",
  "main": {
    "temp": 281.52,
    "feels_like": 278.99,
    "temp_min": 280.15,
    "temp_max": 283.71,
    "pressure": 1016,
    "humidity": 93
  },
  "wind": {
    "speed": 0.47,
    "deg": 107.538
  },
  "clouds": {
    "all": 2
  },
  "dt": 1560350192,
  "sys": {
    "type": 3,
    "id": 2019346,
    "message": 0.0065,
    "country": "JP",
    "sunrise": 1560281377,
    "sunset": 1560333478
  },
  "timezone": 32400,
  "id": 1851632,
  "name": "Shuzenji",
  "cod": 200
}

Copia la risposta JSON di cui sopra negli Appunti, quindi vai alla schermata di configurazione dell’origine dati personalizzata.

Fai clic sull'icona Modifica payload .

Demo

Viene visualizzata una finestra a comparsa in cui è ora necessario incollare la risposta JSON di cui sopra.

Demo

Incolla la tua risposta JSON, dopodiché visualizzerai questa. Fai clic su Salva.

Demo

La configurazione dell’origine dati personalizzata è ora completa. Scorri verso l'alto e fai clic su Salva.

Demo

L'origine dati è stata creata correttamente e fa parte dell'elenco Origini dati.

Demo

Passaggio successivo: 12.3 Definire un'azione personalizzata

Torna al modulo 12

Torna a tutti i moduli

In questa pagina