Notifiche push con Places Service

In questa sezione viene illustrato come utilizzare le informazioni di geolocalizzazione storiche per eseguire il targeting delle notifiche push distribuite tramite Adobe Campaign Standard.

Prerequisiti

Prima di iniziare, completa le seguenti attività:

Creare elementi dati in Experience Platform Launch

Dopo aver verificato che l'estensione Places e una soluzione di monitoraggio regionale (Documentazione CoreLocation per iOS, oppure Documentazione sulla posizione Android) funziona correttamente nell’applicazione, è necessario creare elementi dati in Experience Platform Launch. Gli elementi dati ti consentono di leggere le informazioni fornite dalle estensioni provenienti dall’hub eventi Mobile SDK e di fungere da alias per recuperare i dati dall’applicazione client. Per recuperare i dati dalle estensioni Luoghi e inviare le informazioni sul servizio Luoghi a Campaign, devi creare alcuni elementi di dati.

Per creare un elemento dati:

  1. Nella proprietà mobile del Experience Platform Launch, fai clic sul pulsante Elementi dati e fai clic su Aggiungi elemento dati.

  2. In Estensione elenco a discesa, seleziona Places Service.

  3. Da Tipo di elemento dati elenco a discesa, seleziona Nome.

  4. Nel riquadro a destra è possibile selezionare POI attuale recupera il nome del POI in cui si trova attualmente l’utente.

    Ultimo inserimento recupera il nome del POI immesso per l’ultima volta dall’utente, e Ultimo uscita fornisce il nome del POI che l’utente ha lasciato per ultimo. In questo esempio abbiamo selezionato Ultimo inserimento e ha digitato un nome per l'elemento dati, ad esempio Nome POI inserito per ultimo e su cui hai fatto clic Salva.

    "Messaggi push in Campaign Standard"

  5. Ripeti i passaggi da 1 a 4 e crea elementi dati per Latitudine ultimo POI inserito, Longitudine ultimo POI inserito e Raggio POI inserito per ultimo.

Oltre agli elementi dati per Places Service, assicurati di creare elementi dati core per dispositivi mobili per ID app e ID Experience Cloud.

Creare una regola per inviare i dati sulla posizione ad Adobe Campaign Standard

Le regole del Experience Platform Launch consentono di creare flussi di lavoro complessi e con più soluzioni in base agli attivatori degli eventi. Con le regole, puoi creare nuove regole o modificarne quelle esistenti e distribuire gli aggiornamenti in modo dinamico alle tue applicazioni mobili. Nell’esempio seguente, la regola viene attivata quando un utente accede a un POI delimitato da una geolocalità. Dopo l’attivazione della regola, viene inviato un aggiornamento ad Campaign Standard per registrare una voce a un POI specifico per un utente specifico in base all’ID Experience Cloud.

  1. Nella proprietà mobile del tuo Experience Platform Launch, Regole scheda , fai clic su Aggiungi regola.

  2. Sotto la Eventi sezione, fai clic su + e seleziona Places Service come estensione.

  3. Per Tipo evento, seleziona Inserisci POI.

  4. Denomina la regola, ad esempio: POI immesso dall’utente.

  5. Fai clic su Mantieni modifiche.

  6. Lascia la Condizioni sezione vuota.

    Questa sezione ti consente di filtrare o impostare restrizioni su quando attivare questa regola.

  7. Sotto la Azioni sezione, fai clic su +.

  8. In Estensione elenco a discesa, seleziona Core mobile e Tipo di azione elenco a discesa, seleziona Invia postback.

  9. In URL, è necessario creare l’endpoint delle posizioni di Campaign Standard.

    L’URL deve essere simile a https:///rest/head/mobileAppV5//locations/.
    Assicurati di utilizzare gli elementi dati corretti creati in precedenza per il server Campaign e per la chiave.

  10. Fai clic sulla casella per aggiungere un corpo del post e invia quanto segue:

    {
     "locationData": {
     "distances": "{%%Last Entered POI Radius%%}",
     "poiLabel": "{%%Last Entered POI Name%%}",
     "latitude": "{%%Last Entered POI Lat%%}",
     "longitude": "{%%Last Entered POI Long%%}",
     "appId": "{%%AppID%%}",
     "marketingCloudId": “{%%ecid%%}”
     }
    }
    
  11. Assicurati di utilizzare gli elementi dati creati nella sezione precedente.

  12. In Tipo di contenuto, digita application/json.

  13. Fai clic su Mantieni modifiche.

IMPORTANTE
  • Potrebbe essere utile impostare un hook web di Slack come azione aggiuntiva per verificare che le voci vengano attivate e che vengano raccolti i dati corretti.
  • Ricorda di pubblicare le modifiche recenti nell'app per essere certo che la regola e tutti gli elementi dati siano distribuiti come parte della configurazione. Dopo la pubblicazione, avvia di nuovo l’app mobile per ottenere gli ultimi aggiornamenti di configurazione.

Utilizzare i dati sulla posizione per eseguire il targeting dei messaggi di Campaign

Ora che i dati sulla posizione sono stati compilati in Campaign, possiamo utilizzare i POI come strumento per segmenti di pubblico.

  1. Nella tua istanza Adobe Campaign Standard, fai clic su Creare notifiche push.

  2. Per il tipo di notifica push, seleziona Inviare messaggi push ai profili Campaign.

  3. Fai clic su Successivo e digitare i dettagli generali.

  4. Nella schermata Pubblico, fai clic su Conteggio per determinare quanti utenti stimati verrà inviata la notifica push.

    SUGGERIMENTO

    In questo esempio, il conteggio sarà 3, perché ci sono tre dispositivi installati su cui l'applicazione viene testata.

  5. Nel riquadro a sinistra, espandi il Profilo e trascina Posizione POI filtrare fino all'area principale.

  6. Nella finestra del filtro POI, immetti il nome esatto del POI di cui desideri eseguire il targeting.

    SUGGERIMENTO

    Puoi effettuare selezioni aggiuntive per determinare il periodo di tempo dalla precedente visita dell’utente a questo POI.

    "Messaggi push 2 in ACS"

  7. Fai clic su Conferma.

  8. Esegui di nuovo il conteggio nella parte superiore per vedere la modifica della dimensione del pubblico.

    Se non visualizzi l'aggiornamento del conteggio, potresti aver inserito un nome POI per il quale nessuna periferica ha attivato una voce. Avere il gancio web di Slack diventa prezioso in questa situazione, perché è possibile vedere un elenco di voci POI da vari dispositivi di prova.

  9. Puoi trascinare ulteriori filtri di posizione POI per includere più POI nel messaggio.

  10. Fai clic su Avanti per completare la creazione della notifica push per la consegna.

    "Messaggi push 3 in ACS"

L’utilizzo di Places Service con Adobe Campaign Standard offre uno strumento potente per segmentare e indirizzare i messaggi agli utenti in base alle entrate e alle uscite del recinto geografico. Questa integrazione consente di creare casi d’uso più personalizzati e contestuali.

In questa pagina