Note sulla versione

8 luglio 2020

  • Luoghi e Luoghi, Estensioni Monitor

12 maggio 2020

  • Places Service

    • Importazione in massa di POI da un file CSV tramite il pulsante "Importa POI"
    • Selezione di più POI e modifica collettiva o aggiunta di valori di metadati

6 maggio 2020

  • LuoghiMonitor 2.2.1

    • Android

      • Registrazione migliorata

5 maggio 2020

  • LuoghiMonitor 2.1.3

    • iOS

      • Registrazione migliorata

20 febbraio 2020

  • ACPPlaces 1.3.1 (iOS)

    • Le estensioni Luoghi ora riportano le informazioni sulla versione all'hub eventi nell'SDK di base.
    • Le informazioni di iscrizione a Device POI ora dispongono di un tempo predefinito di un'ora dal momento in cui viene raccolto. Per ulteriori informazioni, vedere Modifica del tempo di iscrizione Luoghi
  • Luoghi 1.4.1 (Android)

    • Le estensioni Luoghi ora riportano le informazioni sulla versione all'hub eventi nell'SDK di base.
    • Le informazioni di iscrizione a Device POI ora dispongono di un tempo predefinito di un'ora dal momento in cui viene raccolto. Per ulteriori informazioni, vedere Modifica del tempo di iscrizione Luoghi

27 gennaio 2020

  • LuoghiMonitor 2.2.0

    • Android

      • Chiama la nuova API Luoghi per raccogliere lo stato dell'autorizzazione di posizione quando l'app viene avviata e quando l'autorizzazione cambia mentre l'app è in esecuzione.
      • Sono state aggiunte l’API setRequestLocationPermission e l’API setLocationPermission obsoleta.

9 gennaio 2020

  • Luoghi 1.4.0

    • Android

      • È stata aggiunta una nuova API setAuthorizationStatusper impostare lo stato dell'autorizzazione del dispositivo per i Servizi Luoghi. Il valore viene memorizzato e utilizzato nello stato Condiviso Luoghi.

4 dicembre 2019

  • LuoghiMonitor 2.1.2

    • iOS

      • Chiama l’API Luoghi per raccogliere CLAuthorizationStatus dal dispositivo quando viene modificato.

3 dicembre 2019

  • ACPPlaces 1.3.0

    • iOS

      • È stata aggiunta una nuova API setAuthorizationStatusper impostare lo stato dell'autorizzazione del dispositivo per i Servizi Luoghi. Il valore viene memorizzato e utilizzato nello stato Condiviso Luoghi.

25 novembre 2019

  • LuoghiMonitor 2.1.1

    • iOS

      • Sono state corrette le istruzioni di importazione per i progetti Cocoapods utilizzando l'opzione di progetti contenitore multipli.

22 novembre 2019

  • LuoghiMonitor 2.1.1

    • Android

      • Il monitor ora riconosce l'avvio di un dispositivo Android e, se necessario, registra nuovamente le aree geografiche con il sistema operativo in base alla posizione corrente del dispositivo.
      • È stata risolta una condizione di gara che talvolta causava l'eliminazione degli eventi di entrata/uscita.

9 ottobre 2019

  • LuoghiMonitor 2.1.0

    • iOS

      • È stata aggiunta una nuova API setRequestAuthorizationLevelper impostare il tipo di richiesta di autorizzazione di posizione per il quale verrà richiesto all'utente.
    • Android

      • È stata aggiunta una nuova API setLocationPermissionper impostare il tipo di richiesta di autorizzazione di posizione per il quale verrà richiesto all'utente.
      • Il monitor Luoghi ora supporta Android 10.

8 agosto 2019

In questa versione sono stati introdotti i seguenti aggiornamenti:

Aggiornamenti interfaccia

Elenco degli aggiornamenti all’interfaccia utente Luoghi:

Nuove funzionalità

  • È stata aggiunta una nuova vista elenco in cui sono riportati i punti di interesse (POI) senza la mappa.
  • Sono state aggiunte opzioni di filtro POI per la città, lo stato, il paese e i metadati.
  • La prima libreria di un'organizzazione viene creata automaticamente.
  • È stato aggiunto l’ordinamento POI nella vista a elenco.

Aggiornamenti interfaccia

  • È stato spostato l’elenco e il pannello dei dettagli sul lato destro dell’interfaccia utente.
  • È stato aggiunto un nuovo pannello di ricerca nella parte superiore dell’interfaccia utente.
  • Se è presente una sola libreria, questa viene automaticamente selezionata quando create un POI.
  • La gestione della libreria è stata spostata in una finestra a comparsa.
  • È stato aggiunto un conteggio POI accanto ai filtri.

6 agosto 2019

In questa versione sono stati introdotti i seguenti aggiornamenti:

Avvia monitor estensione 2.0.0

  • Aggiornate le istruzioni di installazione di Android e iOS per il Monitor posizioni 2.0.

31 luglio 2019

In questa versione sono stati introdotti i seguenti aggiornamenti:

Luoghi Monitor 2.0.0

  • Lo stato del monitoraggio ora è persistente tra gli avvii.

  • La gestione del callback, derivante da una richiesta di autorizzazione di posizione, non richiede più di estendere PlacesActivity.

  • È stata modificata un'API esistente, consentendo agli sviluppatori di cancellare tutti i dati Luoghi dal dispositivo:

    API precedente: public static void stop();

    New API: public static void stop (final boolean clearData);

  • Aggiornamento dell'utilizzo dell' getNearbyPointsOfInterest API per gestire gli scenari di errore in modo più efficace.

25 luglio 2019

In questa versione sono stati introdotti i seguenti aggiornamenti:

ACPPlacesMonitor 2.0.0

  • Per cancellare tutti i dati Luoghi dal dispositivo,

    in ACPPlacesMonitor, sostituito un'API esistente + (void) stop; con+ (void) stop: (BOOL) clearData;.

  • Aggiornamento dell'utilizzo dell' getNearbyPointsOfInterest API ACPPlaces per gestire gli scenari di errore in modo più efficace.

22 luglio 2019

In questa versione sono stati introdotti i seguenti aggiornamenti:

Android Places 1.3.0

  • Aggiunta una nuova API che cancella tutti i dati relativi a Luoghi dallo stato condiviso, dalla memoria in-app e dalla preferenza condivisa.
  • È stato corretto un problema a causa del quale lo stato condiviso non veniva aggiornato durante l'avvio dell'applicazione.
  • È stato corretto un bug a causa del quale il getNearbyPointsOfInterest callback restituiva il codice di errore SERVER_RESPONSE_ERROR instead of CONNECTIVITY_ERROR su Internet.
  • getNearbyPointsOfInterest L'API (senza errorCallback) avrà l'elenco successCallback chiamato con un numero di secondi vuoto, in caso di errore nel recupero dei punti di interesse vicini.

19 luglio 2019

In questa versione sono stati introdotti i seguenti aggiornamenti:

iOS Places 1.2.0

Aggiunta una nuova API che cancella tutti i dati relativi a Luoghi dallo stato condiviso, dalla memoria in-app e NSUserDefaults.

25 giugno 2019

In questa versione sono stati introdotti i seguenti aggiornamenti:

iOS Places Monitor 1.0.2

  • Miglioramenti della qualità della vita, compresa una migliore documentazione e registrazione dei codici.

17 giugno 2019

In questa versione sono stati introdotti i seguenti aggiornamenti:

iOS Places 1.1.0

  • È stata aggiunta una nuova API per restituire un codice di errore in caso di errore nel recupero dei punti vicini.
  • Quando lo stato di privacy cambia in optedout, tutti i dati relativi a Luoghi vengono cancellati dal dispositivo.
  • È stato risolto un problema che, dopo un primo avvio, talvolta causava la perdita di eventi Luoghi a causa di condizioni di rete errate.
  • È stato risolto un problema per il quale, durante l’elaborazione degli eventi di immissione POI in rapida successione, la sostituzione dei token tramite il modulo di gestione regole talvolta faceva riferimento a un POI non corretto.

30 maggio 2019

Android Places Monitor 1.0.1

  • È stato risolto un problema che impediva un evento di immissione per i POI all’avvio del monitoraggio Luoghi.

28 maggio 2019

Sono stati risolti i seguenti problemi nell’interfaccia utente Luoghi:

  • Aggiornato lo switcher della soluzione in Luoghi per allinearlo con il resto del Experience Cloud .
  • È stato corretto un problema a causa del quale il livello veniva salvato nelle istanze in cui non venivano apportate modifiche al livello.
  • Raggio minimo consentito nell’interfaccia utente aumentato a 10 metri.
  • È stato risolto un problema per il quale, se si eliminavano tutti i numeri nel campo, il campo raggio veniva reimpostato a 20 metri.

17 maggio 2019

In questa versione sono stati introdotti i seguenti aggiornamenti:

Android Places 1.2.0

  • È stata aggiunta una nuova API per l'elaborazione di un singolo oggetto Geofence.
  • Correzione dei bug per evitare più eventi di immissione consecutivi.

Android Places Monitor 1.0.0

Rilascio iniziale del monitor Luoghi per Android.

Places Monitor gestisce le API Location a livello di sistema operativo e comunica direttamente con l'estensione Places. Con entrambe le estensioni installate, i clienti possono avere un monitoraggio out-of-the-box nella propria applicazione.
Per ulteriori informazioni sul monitor Luoghi, fate clic qui.

2 maggio 2019

Android Places 1.1.0

  • È stata introdotta una nuova API per getNearByPlaces, che dispone di errorCallback e viene chiamata con un errorCode che indica il motivo dell'errore.
  • L'estensione Luoghi ora mette in coda gli eventi fino a ottenere una configurazione.
  • È stato aggiunto il supporto per le configurazioni basate sull'ambiente.
  • Correzione bug: corrette le chiavi per gli eventi di ingresso/uscita regione
  • L'archiviazione dell'ultima posizione nota ora rispetta correttamente lo stato di privacy dell'utente

9 aprile 2019

In questa versione sono stati introdotti i seguenti aggiornamenti:

iOS Places Monitor 1.0.1

  • È stata aggiunta la copertura completa del test dell'unità.
  • Integrazione CI (CircleCI)
  • Integrazione della copertura del codice (codecov)

25 marzo 2019

iOS Places Monitor 1.0.0

Versione iniziale del monitor Luoghi per iOS.

Places Monitor gestisce le API Location a livello di sistema operativo e comunica direttamente con l'estensione Places. Con entrambe le estensioni installate, i clienti possono avere un monitoraggio out-of-the-box nella propria applicazione. Per ulteriori informazioni sul monitor Luoghi, consultate Estensione MonitorLuoghi.

28 febbraio 2019

Versione Beta

Questa è la prima release di Places Service, un set di strumenti che consente ai clienti di arricchire l'esperienza degli utenti con dati reali sulla posizione. Per la prima versione, il nostro caso d’uso principale è quello di consentire alle app mobili di recuperare i dati della posizione personalizzata e di agire su tali dati tramite Adobe Experience Platform Launch.

Funzioni chiave

Di seguito sono elencate le funzioni chiave di questa versione:

Interfaccia utente del servizio Luoghi

Abbiamo rilasciato un’interfaccia utente di gestione in cui puoi visualizzare e gestire i punti di interesse (POI). Potete anche organizzare i POI in librerie. Oltre ai metadati standard come città, stato e categoria, è anche possibile aggiungere metadati personalizzati ai POI.

Estensione Luoghi

Con l’estensione Luoghi potete aggiungere le vostre librerie dei Servizi Luoghi all’app mobile e agire in base ai loro POI. Utilizzando il generatore di regole nel Experience Platform Launch, potete attivare azioni da attivare quando gli utenti accedono e chiudono i punti di interesse.

Nell'estensione Luoghi:

  • Potete scegliere quali librerie POI includere nell’app.
  • Eventi regola che si attivano all’entrata o all’uscita del POI.
  • Crea elementi dati che puntano al POI corrente dell’utente.

For more information about the Places extension, see Places extension.

API Places

Potete utilizzare le API Places per effettuare le seguenti operazioni:

  • Consente agli sviluppatori di compilare e aggiornare l’elenco dei punti di interesse.

  • Create una vostra interfaccia utente o integrate con un database POI esistente.

  • Utilizzate gli endpoint batch API Places per effettuare un’importazione in massa di POI.

    È possibile utilizzare l'utility Python fornita per completare l'importazione in massa.

Per ulteriori informazioni sulle API Places, vedi API del servizioWeb.

Presto disponibile

Integrazione di Analytics

L'estensione Analytics viene aggiornata per aggiungere automaticamente i dati contestuali della posizione dal database di Places Service a tutte le chiamate Analytics in uscita quando un utente si trova in un POI (chiamate passive). Questo aggiornamento consentirà anche di creare regole per attivare le chiamate di tracciamento di Analytics direttamente all’entrata o all’uscita POI (chiamate attive).

In questa pagina