Postback

I postback consentono di inviare i dati raccolti dall’SDK a un server di terze parti. Sfruttando le caratteristiche e gli attivatori utilizzati per visualizzare un messaggio in-app, puoi configurare l’SDK per l’invio di dati personalizzati a una destinazione terza.

IMPORTANTE

Questa funzione richiede la versione SDK 4.6.0 o successiva.

I messaggi di postback vengono messi in coda e seguono tutte le regole online/offline esistenti che disciplinano la raccolta dei dati di analisi. Quando viene riscontrata una corrispondenza (come nel caso dei messaggi visualizzati), i messaggi postback non annullano gli altri messaggi. In tal modo si possono verificare più postback sullo stesso hit di analisi. Per una definizione, vedi la riga postbacks in File di configurazione ADBMobile JSON.

Espansioni dei modelli

Le espansioni dei modelli sono disponibili nelle proprietà templateurl e templatebody. Gli elementi modello si presentano come {key}, dove key è una chiave di dati contestuali o una chiave di dati tradizionali. I valori disponibili per l’espansione dei modelli sono limitati alle metriche del ciclo di vita, oltre a eventuali dati personalizzati associati all’hit che attiva il messaggio. Al momento non sono disponibili dati basati sullo storico o sui segmenti.

Esistono anche modelli specifici e riservati che l’SDK sostituirà automaticamente con dati interni noti all’SDK.

Tale elenco include:

Nome token Descrizione token
Restituisce la versione SDK.
Viene risolto su un numero casuale compreso tra 1 e 100000000.
Restituisce l'ID dell'inserzionista per Android. Questo funziona solo se avevi usato submitAdvertisingIdentifierTask.
Restituisce il token dell'identificatore push. Questo funziona solo se avevi usato setPushIdentifier.
Restituisce la marca temporale corrente sotto forma di tempo Unix (o tempo epoca).
Restituisce la marca temporale corrente in formato JavaScript (ISO 8601).

In questa pagina