Metodi di Analytics

Elenco dei metodi di Adobe Analytics forniti dalla libreria Android.

L’SDK supporta attualmente più soluzioni Adobe Experience Cloud, tra cui Analytics, Target, Audience Manager e il servizio Adobe Experience Platform Identity. I metodi hanno un prefisso in base alla soluzione; ad esempio, i metodi del servizio Experience Cloud ID hanno il prefisso analytics.

Ciascuno dei seguenti metodi è utilizzato per inviare dati alla suite di rapporti di Adobe Analytics:

  • trackState

    Tiene traccia dello stato di un'app con dati contestuali facoltativi. Gli stati sono le visualizzazioni disponibili nell'app, ad esempio home dashboard, app settings, cart e così via. Questi stati sono simili alle pagine di un sito Web e le chiamate trackState incrementano le visualizzazioni di pagina.

    Se state è vuoto, nei rapporti viene visualizzato app name app version (build). Se visualizzi questo valore nei rapporti, accertati di impostare state in ciascuna chiamata trackState.

    SUGGERIMENTO

    Questa è l'unica chiamata di tracciamento che incrementa le visualizzazioni pagina.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static void trackState(String state, Map<String, Object> contextData);
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      Analytics.trackState("loginScreen", null);
      
  • trackAction
    Tiene traccia di un'azione nell'applicazione.

    Azioni che si verificano nell'app e che desideri misurare, ad esempio logons, banner taps, feed subscriptions e altre metriche.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static void trackAction(String state, Map<String, Object> contextData);
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      Analytics.trackAction("heroBannerTouched", null);
      
  • getTrackingIdentifier
    Restituisce l'identificatore del visitatore generato automaticamente per Analytics.

    Si tratta di un ID visitatore univoco specifico per l’app, generato all’avvio iniziale e quindi memorizzato e utilizzato da quel momento in poi. L’ID viene mantenuto nei successivi aggiornamenti dell’app e rimosso quando l’app viene disinstallata.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static String getTrackingIdentifier();
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      String trackingId = Analytics.getTrackingIdentifier();
      
  • trackLocation

    Invia la latitudine, la longitudine e la posizione attuali in un punto di interesse definito. Per ulteriori informazioni, vedi Geolocalizzazione e punti di interesse.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static void trackLocation(Location location, Map<String, Object> contextData);
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      Analytics.trackLocation(userLocation, null);
      
  • trackLifetime​ValueIncrease

    Aggiunge al valore "lifetime" del ciclo di vita dell'utente un incremento pari a amount.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static void trackLifetimeValueIncrease(BigDecimal amount, Map<String, Object> contextData);
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      Analytics.trackLifetimeValueIncrease(new BigDecimal(30), null);
      
  • trackTimed​ActionStart

    Avvia un'azione temporizzata con il nome action.

    Se invochi questo metodo per un'azione già avviata, l'azione temporizzata precedente viene sovrascritta.

    SUGGERIMENTO

    Questa chiamata non invia un hit.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:
    public static void trackTimedActionStart(String action, Map<String, Object> contextData);
    
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      Analytics.trackTimedActionStart("cartToCheckout", null)
      
  • trackTimed​ActionUpdate

    Passa in contextData per aggiornare i dati contestuali associati all'azione action. I dati data passati vengono aggiunti alla fine dei dati esistenti per l'azione, e li sovrascrivono se per l'azione action, è già definita la stessa chiave.

    SUGGERIMENTO

    Questa chiamata non invia un hit.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static void trackTimedActionUpdate(String action, Map<String, Object> contextData);
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      HashMap cdata = new HashMap<String Object> ();
      cdata.put("quantity",3);
      Analytics.trackTimedActionUpdate("cartToCheckout", cdata);
      
  • trackTimed​ActionEnd

    Termina un'azione temporizzata. Se fornisci block, puoi accedere ai valori finali di tempo e manipolare i data prima di inviare l'hit finale.

    SUGGERIMENTO

    Se fornisci block, devi restituire true per inviare un hit. Passando null per block si invia l'hit finale.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static void trackTimedActionEnd(String action, TimedActionBlock<Boolean> logic);
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      Analytics.trackTimedActionEnd("cartToCheckout",new
      Analytics.TimedActionBlock<Boolean>(){
          @Override
          public Boolean call(long inAppDuration, long totalDuration, Map<String, Object> contextData) {
              contextData.put("price", 49.95);
              return true;
          }
      });
      
  • sendQueuedHits

    Richiede SDK 4.1.

    Indipendentemente dal numero di hit nella coda, questo metodo forza la libreria a inviare tutti gli hit nella coda offline.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static void sendQueuedHits();
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      Analytics.sendQueuedHits();
      
  • getQueueSize

    Restituisce il numero di chiamate di tracking memorizzate nella coda offline.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static long getQueueSize();
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      long queueSize = Analytics.getQueueSize();
      
  • clearQueue

    Elimina tutti gli hit dalla coda offline.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static void clearQueue();
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      Analytics.clearQueue();
      
      AVVERTENZA

      Fai molta attenzione quando cancelli manualmente la coda. Questo processo non può essere annullato.

  • processReferrer

    Elabora i dati della campagna referente da Google Play Store per un utilizzo successivo.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static void processReferrer(final Context context, final Intent intent);
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      Analytics.processReferrer(getApplicationContext(), intent);
      
  • processGooglePlayInstallReferrerUrl

    IMPORTANTE

    Questa API è disponibile a partire dalla versione SDK 4.18.0

    Recupera i dati di acquisizione dall’URL di riferimento Google Play Install fornito.

    I dati raccolti da questa API verranno inviati sugli hit di installazione inviati ad Analytics e saranno disponibili in Adobe Data Callback.

    Se i dati del referente sono già stati raccolti dall’SDK, la chiamata di questo metodo determinerà un no-op.

    Per informazioni su come recuperare l’URL del referente, consulta la documentazione di Google: https://developer.android.com/google/play/installreferrer/library.

    • Di seguito è riportata la sintassi per questo metodo:

      public static void processGooglePlayInstallReferrerUrl(final String referrerUrl);
      
    • Di seguito è riportato un esempio di codice per questo metodo:

      Analytics.processGooglePlayInstallReferrerUrl(referrerUrl);
      

In questa pagina