Configurazione Roku

Prerequisiti

  • Ottenere parametri di configurazione validi per Heartbeats
    Questi parametri possono essere ottenuti da un rappresentante di Adobe dopo la configurazione dell’account media analytics.
  • Fornisci le seguenti funzionalità nel lettore multimediale:
    • API per abbonarsi agli eventi del lettore - Media SDK richiede di chiamare un set di API semplici quando si verificano eventi nel lettore.
    • API che fornisce informazioni sul lettore - Queste informazioni includono dettagli quali il nome del supporto e la posizione della testina di riproduzione.

Adobe Mobile Services fornisce una nuova interfaccia utente che riunisce le capacità mobile marketing per applicazioni per dispositivi mobili da Adobe Experience Cloud. Inizialmente, Mobile Services fornisce un’integrazione diretta delle funzionalità per analisi delle app e targeting per le soluzioni Adobe Analytics e Adobe Target.

Maggiori informazioni nella documentazione di Adobe Mobile Services.

L’SDK 2.x Roku per le soluzioni di Experience Cloud consente di misurare le applicazioni Roku scritte in BrightScript, sfruttare e raccogliere i dati sul pubblico tramite la gestione dell’audience e misurare il coinvolgimento video attraverso gli heartbeat video.

Implementazione SDK

  1. Aggiungi la Libreria Roku scaricata al tuo progetto.

    1. Il file di download AdobeMobileLibrary-2.*-Roku.zip è costituito dai seguenti componenti software:

      • adbmobile.brs: questo file libreria verrà incluso nella cartella di origine dell’app Roku.

      • ADBMobileConfig.json: file di configurazione dell’SDK personalizzato per la tua app.

    2. Aggiungi il file di libreria e il file di configurazione JSON alla tua origine del progetto.

      Il JSON utilizzato per configurare Adobe Mobile ha una chiave esclusiva per gli heartbeat multimediali denominati mediaHeartbeat. Qui appartengono i parametri di configurazione per gli heartbeat multimediali.

      SUGGERIMENTO

      Un campione del file JSON ADBMobileConfig viene fornito con il pacchetto. Contatta i rappresentanti di Adobe per le impostazioni.

      Ad esempio:

      {
        "version":"1.0",
        "analytics":{
          "rsids":"",
          "server":"",
          "charset":"UTF-8",
          "ssl":true,
          "offlineEnabled":false,
          "lifecycleTimeout":30,
          "batchLimit":50,
          "privacyDefault":"optedin",
          "poi":[ ]
      },
      "marketingCloud":{
        "org":""
      },
      "target":{
        "clientCode":"",
        "timeout":5
      },
      "audienceManager":{
        "server":""
      },
      "acquisition":{
        "server":"example.com",
        "appid":"sample-app-id"
      },
      
      "mediaHeartbeat":{
         "server":"example.com",
         "publisher":"sample-publisher",
         "channel":"sample-channel",
         "ssl":true,
         "ovp":"sample-ovp",
         "sdkVersion":"sample-sdk",
         "playerName":"roku"
         }
      }
      
      Parametro di configurazione Descrizione
      server Stringa che rappresenta l’URL dell’endpoint di tracciamento sul backend.
      publisher Stringa che rappresenta l’identificatore univoco dell’editore del contenuto.
      channel Stringa che rappresenta il nome del canale di distribuzione del contenuto.
      ssl Valore booleano che indica se SSL deve essere utilizzato per il tracciamento delle chiamate.
      ovp Stringa che rappresenta il nome del provider del lettore video.
      sdkversion Stringa che rappresenta la versione corrente dell’app/SDK.
      playerName Stringa che rappresenta il nome del lettore.
      IMPORTANTE

      Se mediaHeartbeat non è configurato correttamente, il modulo multimediale (VHL) immette uno stato di errore e interrompe l’invio di chiamate di tracciamento.

  2. ID visitatore di Experience Cloud.

    Il servizio ID visitatore Experience Cloud fornisce un ID visitatore universale per le soluzioni Experience Cloud. Il servizio ID visitatore è richiesto da heartbeat video e altre integrazioni di Experience Cloud.

    Verifica che la configurazione ADBMobileConfig contenga il tuo ID organizzazione marketingCloud.

    "marketingCloud": {
        "org": YOUR-MCORG-ID"
    }
    

    Gli ID organizzazione di Experience Cloud identificano in modo univoco ogni società cliente in Adobe Experience Cloud e hanno un valore simile al seguente: 016D5C175213CCA80A490D05@AdobeOrg.

    IMPORTANTE

    Assicurati di includere @AdobeOrg.

    Quando la configurazione è completa, viene generato un ID visitatore Experience Cloud che viene incluso in tutti gli hit. Altri ID visitatori, come custom e automatically-generated, continuano a essere inviati con ciascun hit.

    Metodi del servizio ID visitatore Experience Cloud

    SUGGERIMENTO

    I metodi ID visitatore di Experience Cloud hanno il prefisso visitor.

    Metodo Descrizione
    visitorMarketingCloudID Recupera l’ID visitatore di Experience Cloud dal servizio ID visitatore.

    ADBMobile().visitorMarketingCloudID()
    visitorSyncIdentifiers Insieme all’ID visitatore di Experience Cloud, puoi impostare altri ID cliente da associare a ogni visitatore. L’API visitatore accetta più ID cliente per lo stesso visitatore, con un identificatore del tipo di cliente che consente di distinguere l’ambito dei diversi ID cliente. Questo metodo corrisponde a setCustomerIDs. Ad esempio:

    identifiers={}
    identifiers["idType"]="idValue"
    ADBMobile().visitorSyncIdentifiers(identifiers)
    setAdvertisingIdentifier Utilizzato per impostare l’ID Roku per la pubblicità (RIDA) sull’SDK. Ad esempio:

    ADBMobile().setAdvertisingIdentifier(
      "<sample_roku_identifier_for_advertising>")


    Ottenere l’ID Roku per la pubblicità (RIDA) utilizzando l’API getRIDA() dell’SDK Roku.
    getAllIdentifiers Restituisce un elenco di tutti gli identificatori memorizzati dall’SDK, inclusi Analytics, visitatore, Audience Manager e identificatori personalizzati.

    identifiers = ADBMobile().getAllIdentifiers()

    API pubbliche aggiuntive

    DebugLogging

    Metodo Descrizione
    setDebugLogging Utilizzato per abilitare o disabilitare la registrazione di debug per l’SDK.

    ADBMobile().setDebugLogging(true)
    getDebugLogging Restituisce true se la registrazione di debug è abilitata.

    isDebugLoggingEnabled = ADBMobile().getDebugLogging()

    PrivacyStatus

    Costante Descrizione
    PRIVACY_STATUS_OPT_IN Costante da passare con la chiamata setPrivacyStatus per il consenso.

    optInString = ADBMobile().PRIVACY_STATUS_OPT_IN
    PRIVACY_STATUS_OPT_OUT Costante da passare durante la chiamata setPrivacyStatus per la rinuncia.

    optOutString = ADBMobile().PRIVACY_STATUS_OPT_OUT
    Metodo Descrizione
    setPrivacyStatus Imposta lo stato di privacy sull’SDK.

    ADBMobile().setPrivacyStatus(ADBMobile().PRIVACY_STATUS_OPT_IN)
    getPrivacyStatus Ottiene lo stato di privacy corrente impostato nell’SDK.

    privacyStatus = ADBMobile().getPrivacyStatus()
    IMPORTANTE

    Assicurati di chiamare le funzioni processMessages e processMediaMessages nel ciclo dell’evento principale ogni 250 ms per garantire che l’SDK invii correttamente i ping.

    Metodo Descrizione
    processMessages Responsabile del passaggio degli eventi di Analytics all’SDK da gestire.

    ADBMobile().processMessages()
    processMediaMessages Responsabile del passaggio degli eventi multimediali all’SDK da gestire.

    ADBMobile().processMediaMessages()

In questa pagina