Parametri di richiesta

Dati di Analytics

Chiave richiesta Obbligatorio Chiave tipo di richiesta Attiva… Descrizione
analytics.trackingServer Y string sessionStart URL del server Adobe Analytics
analytics.reportSuite Y string sessionStart ID che identifica i dati di reporting di Analytics
analytics.enableSSL N booleano sessionStart True o false per abilitare SSL
analytics.visitorId N string sessionStart L’ID visitatore Adobe è un ID personalizzato che puoi utilizzare in più applicazioni Adobe. Heartbeat visitorId è uguale a Analytics VID.

Dati dei visitatori

Chiave richiesta Obbligatorio Chiave tipo di richiesta Attiva… Descrizione
visitor.marketingCloudOrgId Y string sessionStart L'ID organizzazione Experience Cloud; identifica la tua organizzazione all'interno dell'ecosistema Adobe Experience Cloud
visitor.marketingCloudUserId N string sessionStart Questo è l'ID utente Experience Cloud (ECID). Nella maggior parte degli scenari, si tratta dell’ID da utilizzare per identificare un utente. Heartbeat marketingCloudUserId è uguale a MID in Adobe Analytics. Anche se non tecnicamente necessario, questo parametro è necessario per accedere alla famiglia di app di Experience Cloud.
visitor.aamLocationHint N integer sessionStart Fornisce dati di Adobe Audience Manager Edge: se non viene inserito un valore, il valore è null.
appInstallationId N string sessionStart L'appInstallationId identifica in modo univoco l'app e il dispositivo

Dati contenuto

Chiave richiesta Obbligatorio Chiave tipo di richiesta Attiva… Descrizione
media.id Y string sessionStart Identificativo univoco per il contenuto
media.name N string sessionStart Nome leggibile per il contenuto
media.length Y numero sessionStart Lunghezza del contenuto (secondi)
media.contentType Y string sessionStart Formato del flusso (può essere qualsiasi stringa, alcuni valori consigliati sono "Live", "VOD" o "Lineare")
media.playerName Y string sessionStart Nome del lettore responsabile del rendering del contenuto
media.channel Y string sessionStart Canale di distribuzione del contenuto. Può trattarsi di un nome di applicazione mobile o di un nome di sito web, di un nome di proprietà
media.resume N booleano sessionStart Indica se un utente sta riprendendo una sessione precedente o meno (anziché avviare una nuova sessione)
media.sdkVersion N string sessionStart Versione SDK utilizzata dal lettore

Metadati standard del contenuto

Chiave richiesta Obbligatorio Chiave tipo di richiesta Attiva… Descrizione
media.streamFormat N string sessionStart Formato flusso, ad esempio "HD"
media.show N string sessionStart Nome del programma o della serie
media.season N string sessionStart Numero di stagione a cui appartiene lo show o la serie
media.episode N string sessionStart Numero dell'episodio
media.assetId N string sessionStart Identificatore univoco per il contenuto della risorsa video, ad esempio l'identificatore dell'episodio della serie TV, l'identificatore della risorsa filmato o l'identificatore dell'evento live. In genere questi ID sono derivati da autorità di metadati come EIDR, TMS/Gracenote o Rovi. Questi identificatori possono anche provenire da altri sistemi proprietari o interni.
media.genre N string sessionStart Tipo di contenuto definito dal produttore del contenuto
media.firstAirDate N string sessionStart La data in cui il contenuto è andato in onda per la prima volta in televisione
media.firstDigitalDate N string sessionStart Data in cui il contenuto è stato trasmesso per la prima volta su qualsiasi piattaforma digitale
media.rating N string sessionStart La classificazione è definita dalle linee guida per i genitori televisivi
media.originator N string sessionStart Creatore del contenuto
media.network N string sessionStart Nome rete/canale
media.showType N string sessionStart Il tipo di contenuto, espresso come numero intero compreso tra 0 e 3:
  • 0 - Episodio completo
  • 1 - Anteprima
  • 2 - Clip
  • 3 - Altro
media.adLoad N string sessionStart Il tipo di annuncio caricato
media.pass.mvpd N string sessionStart MVPD fornito dall'autenticazione Adobe
media.pass.auth N string sessionStart Indica che l’utente è stato autorizzato dall’autenticazione di Adobe (può essere true solo se è impostato)
media.dayPart N string sessionStart Ora del giorno in cui il contenuto è stato trasmesso
media.feed N string sessionStart Tipo di feed, ad esempio "West-HD"

Dati annuncio

Chiave richiesta Obbligatorio Chiave tipo di richiesta Attiva… Descrizione
media.ad.podFriendlyName N string adBreakStart Nome descrittivo dell’interruzione pubblicitaria
media.ad.podIndex Y integer adBreakStart Indice del pod dell'annuncio nel video
media.ad.podSecond Y numero adBreakStart Il secondo a cui ha iniziato il pod
media.ad.podPosition Y integer adStart Indice dell'annuncio all'interno dell'interruzione pubblicitaria a partire da 1
media.ad.name N string adStart Nome descrittivo dell'annuncio
media.ad.id Y string adStart Nome dell’annuncio
media.ad.length Y numero adStart Lunghezza dell’annuncio video in secondi
media.ad.playerName Y string adStart Nome del lettore responsabile del rendering dell'annuncio

Metadati Ad Standard

Chiave richiesta Obbligatorio Chiave tipo di richiesta Attiva… Descrizione
media.ad.advertiser N string adStart Azienda o marchio il cui prodotto è presente nell’annuncio
media.ad.campaignId N string adStart ID della campagna pubblicitaria
media.ad.creativeId N string adStart ID dell’annuncio creativo
media.ad.siteId N string adStart ID del sito dell’annuncio
media.ad.creativeURL N string adStart URL dell’annuncio creativo
media.ad.placementId N string adStart ID di posizionamento dell’annuncio

Capitolo Dati

Chiave richiesta Obbligatorio Chiave tipo di richiesta Attiva… Descrizione
media.chapter.index Y integer chapterStart Identifica la posizione del capitolo nel contenuto
media.chapter.offset Y numero chapterStart Il secondo nella riproduzione in cui inizia il capitolo
media.chapter.length Y numero chapterStart Lunghezza del capitolo in secondi
media.chapter.friendlyName N string chapterStart Il nome umano del capitolo

Dati di qualità

Chiave richiesta Obbligatorio Chiave tipo di richiesta Attiva… Descrizione
media.qoe.bitrate N integer Any Il bitrate medio (in bps). Il bitrate medio è calcolato come media ponderata di tutti i valori del bitrate relativi alla durata di riproduzione che si è verificata durante una sessione di riproduzione.
media.qoe.droppedFrames N integer Qualsiasi Numero di fotogrammi saltati nel flusso
media.qoe.framesPerSecond N integer Qualsiasi Numero di fotogrammi al secondo
media.qoe.timeToStart N integer Qualsiasi Tempo (in millisecondi) trascorso tra il momento in cui l’utente preme il tasto Play e il contenuto carica e inizia la riproduzione

Parametri del California Consumer Privacy Act (CCPA)

Chiave richiesta Obbligatorio Chiave tipo di richiesta Attiva… Descrizione
analytics.optOutServerSideForwarding N booleano sessionStart Imposta su true quando l’utente finale rinuncia alla condivisione dei dati tra Adobe Analytics e altre soluzioni di Experience Cloud (ad Audience Manager)
analytics.optOutShare N booleano sessionStart Imposta su true quando l’utente finale ha rinunciato alla federazione dei propri dati (ad esempio, ad altri client Adobe Analytics).

Dettagli aggiuntivi

visitor.marketingCloudUserId

Passa l’ID utente Experience Cloud (noto anche come MID o MCID) nella chiamata sessionStart includendolo nella mappa params utilizzando la seguente chiave: visitor.marketingCloudUserId. Questa è una funzione utile se ti sei già integrato con altri prodotti Experience Cloud e hai già ottenuto il MCID.

NOTA

Media Analytics (MA) è integrato con la famiglia Experience Cloud di app (Adobe Analytics, Audience Manager, Target e così via). È necessario un ID Experience Cloud per accedere a queste app. L’ECID è ciò che è necessario utilizzare per identificare gli utenti nella maggior parte degli scenari.

appInstallationId

  • Se non passi un appInstallationId valore - Il back-end MA non genera più un MCID, ma si basa su Adobe Analytics per farlo. Si consiglia di inviare un MCID se disponibile oppure un appInstallationId (insieme al marketingCloudOrgId ancora obbligatorio) in modo che l’API di raccolta multimediale generi l’MCID e lo invii a tutte le chiamate.

  • Se si ** ignora appInstallationId il valore - Il MCID può essere generato dal back-end MA, se si passano i valori per appInstallationId e i marketingCloudOrgId parametri (obbligatori). Se si passa appInstallationId personalmente, è necessario mantenere il relativo valore sul lato client. Deve essere univoco per l'app su un dispositivo e deve essere persistente finché l'app non viene reinstallata.

NOTA

L’ appInstallationId identifica in modo univoco l’app e il dispositivo. Deve essere univoco per ogni app su ciascun dispositivo, ovvero due utenti che utilizzano la stessa versione della stessa app su dispositivi diversi devono ciascuno inviare un appInstallationId diverso (univoco).

visitor.marketingCloudOrgId

Oltre a essere necessario per la generazione MCID quando non viene fornito, questo parametro viene utilizzato anche come valore per l'ID dell'editore (in base al quale Media Analytics esegue corrispondenza delle regole di federazione.)

ID utente legacy di Analytics (aid) e ID utente dichiarati (customerIDs)

  • analytics.aid:

    Il valore di questa chiave deve essere una stringa che rappresenta l’ID utente legacy di Analytics

  • visitor.customerIDs:

    Il valore di questa chiave deve essere un oggetto del seguente formato:

    "<<insert your ID name here>>": {  
      "id": " <<insert your id here>>",  
       "authState": <<insert one of 0, 1, 2>>
    }
    

Il valore visitor.customerIDs può avere un numero qualsiasi di oggetti nel formato presentato.

visitor.aamLocationHint

Questo parametro indica quale Adobe Audience Manager (AAM) Edge verrebbe colpito quando Adobe Analytics invia i dati del cliente ad Audience Manager. Se non si immette un valore, questo è nullo. Ciò è particolarmente importante quando gli utenti finali tendono a utilizzare i loro dispositivi in posizioni geograficamente distanti (ad esempio, Stati Uniti-Est, Stati Uniti-Ovest, Europa, Asia). In caso contrario, i dati utente verranno distribuiti su più AAM Edge.

media.resume

Se l’app determina che una sessione è stata chiusa e ripresa in un secondo momento, ad esempio, l’utente ha lasciato il video ma alla fine è tornato e il lettore ha ripreso il video dal playhead in cui è stato arrestato, puoi inviare un parametro booleano opzionale media.curriculum all’interno del bucket dei parametri della chiamata sessionStart.

In questa pagina