Avvio rapido

SUGGERIMENTO

Raccogliere i dati della richiesta necessari per completare una richiesta di sessione riuscita nel server back-end API di Media Analytics (MA) Collection. Puoi verificare rapidamente i dati della richiesta inviando le richieste manualmente (con curl, o Postman, ecc.). Questo ti darà un feedback immediato su eventuali problemi relativi a tipi di dati errati o informazioni errate nella tua richiesta. Utilizza gli schemi di convalida JSON per verificare di fornire dati di richiesta corretti.

  1. Raccogliere i dati standard e richiesti di Adobe Analytics e Visitor da fornire per eseguire una qualsiasi delle applicazioni Experience Cloud:

    • ID organizzazione Experience Cloud visitatori
    • ID utente Experience Cloud visitatore
    • ID suite di rapporti di Analytics
    • URL del server di tracciamento di Analytics
  2. Crea un oggetto JSON per il corpo della richiesta sessions, contenente i dati minimi necessari per una chiamata riuscita. Ad esempio:

    { 
        "playerTime": { 
            "playhead": 0, 
            "ts": 1234560890123 
        }, 
        "eventType": "sessionStart", 
        "params": { 
            "media.playerName": "sample-html5-api-player", 
            "analytics.trackingServer": "[YOUR_TS]", 
            "analytics.reportSuite": "[YOUR_RSID]", 
            "media.contentType": "VOD", 
            "media.length": 60.39333333333333, 
            "media.id": "MA Collection API Sample Player", 
            "visitor.marketingCloudOrgId": "[YOUR_ORG_ID]", 
            "visitor.marketingCloudUserId": "[YOUR_ECID]",
            "media.name": "ClickMe", 
            "media.channel": "sample-channel", 
            "media.sdkVersion": "va-api-0.0.0", 
            "analytics.enableSSL": false 
        } 
    }
    
    NOTA

    Devi utilizzare i tipi di dati corretti nel corpo della richiesta JSON. Ad esempio, analytics.enableSSL richiede un valore booleano, media.length è numerico, ecc. È possibile controllare i tipi di parametri e i requisiti obbligatori rispetto a quelli facoltativi controllando gli schemi di convalida JSON.

  3. Inviare richieste di sessioni all’endpoint API della raccolta MA. Se il payload della richiesta non è valido, identificare il problema e riprovare fino a ottenere una risposta 201 Created. In questo curl esempio, il corpo della richiesta JSON si trova in un file denominato sample_data_session:

    $ curl -i -d \ 
      @sample_data_session https://{uri}/api/v1/sessions \ 
      > curl.sessions.out 
    
    $ cat curl.sessions.out 
    HTTP/1.1 201 Created 
    Server: nginx/1.13.5 
    Date: Mon, 18 Dec 2017 22:34:12 GMT 
    Content-Type: application/octet-stream 
    Content-Length: 0 
    Connection: keep-alive 
    Location: /api/v1/sessions/a39c037641f[...]  # <== Session ID  
    Access-Control-Allow-Origin: * 
    Access-Control-Allow-Methods: OPTIONS,POST,PUT 
    Access-Control-Allow-Headers: Content-Type 
    Access-Control-Expose-Headers: Location
    

Se la richiesta di sessioni ha esito positivo, si riceve una risposta 201 Created simile a quella precedente. La risposta include un ID sessione nell’intestazione Posizione. L’ID sessione è la parte cruciale delle informazioni nella risposta, in quanto è richiesto per tutte le chiamate di tracciamento successive. Dopo il ritorno di una richiesta di sessioni, puoi procedere con l’implementazione del tracciamento video utilizzando l’API MA nel lettore video.

In questa pagina