Creazione di un nuovo evento

Ultimo aggiornamento: 2023-08-17
  • Argomenti:
  • Journeys
    Visualizza ulteriori informazioni su questo argomento
  • Creato per:
  • Intermediate
    User

Di seguito sono riportati i passaggi principali per la configurazione di un nuovo evento:

  1. Nel menu principale, fai clic sulla scheda Events. Viene visualizzato l’elenco degli eventi. Fai riferimento a questa pagina per ulteriori informazioni sull’interfaccia.

  2. Per creare un nuovo evento, fai clic su Add. Il riquadro di configurazione dell’evento si apre sul lato destro dello schermo. Inserisci un nome per l’evento. Puoi anche aggiungere una descrizione.

    NOTA

    Non utilizzare spazi o caratteri speciali. Non usare più di 30 caratteri.

  3. In Event ID type , selezionare il tipo di evento che si desidera utilizzare.

    • Eventi basati sulle regole: questo tipo di evento non genera un eventID. In Condizione ID evento definire semplicemente una regola che verrà utilizzata dal sistema per identificare gli eventi rilevanti che attiveranno i percorsi. Questa regola può essere basata su qualsiasi campo disponibile nel payload dell’evento, ad esempio la posizione del profilo o il numero di elementi aggiunti al carrello del profilo.

    • Generato dal sistema events: questo tipo richiede un eventID. Questo campo eventID viene generato automaticamente durante la creazione dell’evento e aggiunto all’anteprima del payload. Il sistema che trasmette l’evento non deve generare un ID, deve trasmettere quello disponibile nell’anteprima del payload. Consulta questa sezione.

    NOTA

    Ulteriori informazioni sui tipi di evento in questa sezione.

    1. Il numero di percorsi che utilizzano questo evento viene visualizzato nel campo **Used in**. Puoi fare clic sull’icona **View journeys** per visualizzare l’elenco dei percorsi che utilizzano questo evento.
  4. Definisci i campi dello schema e del payload: in questo punto è possibile selezionare le informazioni sull’evento, solitamente denominato payload, che Journey Orchestration prevede di ricevere. Potrai quindi utilizzare queste informazioni nel tuo percorso. Consulta questa pagina.

    NOTA

    Quando selezioni il System Generated type, sono disponibili solo gli schemi che hanno il tipo eventID mixin. Quando selezioni il Rule Based Tipo, sono disponibili tutti gli schemi Experience Event.

  5. Per gli eventi basati su regole, fai clic su all’interno del Event ID condition campo. Utilizzando l’editor di espressioni semplici, definisci la condizione che verrà utilizzata dal sistema per identificare gli eventi che attiveranno il percorso.

    Nel nostro esempio, abbiamo scritto una condizione basata sulla città del profilo. Ciò significa che ogni volta che il sistema riceve un evento che corrisponde a questa condizione (City campo e Paris ), la trasmetterà al Journey Orchestration.

    NOTA

    L’editor di espressioni avanzate non è disponibile quando si definisce Event ID condition. Nell’editor delle espressioni semplici non tutti gli operatori sono disponibili, ma dipendono dal tipo di dati. Ad esempio, per un tipo di stringa di campo, puoi utilizzare "contains" o "equal to".

  6. Aggiungi uno spazio dei nomi. Questo passaggio è facoltativo ma consigliato, poiché l’aggiunta di uno spazio dei nomi consente di sfruttare le informazioni memorizzate nel servizio Profilo cliente in tempo reale, definendo il tipo di chiave di cui dispone l’evento. Consulta questa pagina.

  7. Definisci la chiave: scegli un campo di payload o specifica una formula per identificare la persona associata all’evento. Se selezioni uno spazio dei nomi, questa chiave viene impostata automaticamente, ma può essere comunque modificata. In effetti, Journey Orchestration seleziona la chiave che deve corrispondere allo spazio dei nomi, ad esempio, se scegli uno spazio dei nomi e-mail, opterà per la chiave e-mail. Consulta questa pagina.

  8. Fai clic su Save.

    L’evento è ora configurato e pronto per essere rilasciato in un percorso. Per poter ricevere gli eventi sono necessari ulteriori passaggi di configurazione. Consulta questa pagina.

In questa pagina