Scenari di migrazione al servizio Experience Cloud Identity

Comprende esempi di configurazione del server e i passaggi necessari per la migrazione.

Proprietà Web singola

  • Cliente: Società di esempio S.p.a.
  • Experience Cloud abilitato: No
  • Proprietà Web: example.com
  • Server di raccolta dati: metriche.esempio.com, smetriche.esempio.com
  • File JavaScript di Analytics: Un singolo file per tutte le pagine del sito

Per prima cosa, il cliente deve essere abilitato per Experience Cloud (vedi requisiti). Poiché il cliente dispone di un singolo file JavaScript, non ha bisogno di un periodo di tolleranza. Questo cliente configurerà anche la migrazione dei visitatori e quindi effettuerà la migrazione dal CNAME di raccolta dati, operazione non necessaria.

Più file JavaScript, tag immagine hardcoded

  • Cliente: Altro esempio S.p.a.
  • Experience Cloud abilitato: Yes
  • Proprietà Web: altroesempio.com
  • Server di raccolta dati: altroesempio.112.2o7.net
  • File JavaScript di Analytics: Più file JavaScript. Un file per il sito principale, un altro file per la sezione di supporto gestita in un CMS separato.
  • Altri metodi di raccolta dati: Tag immagine hardcoded su una sezione del sito

Per prima cosa, il cliente deve trovare il proprio ID organizzazione di Adobe Experience Cloud (vedi requisiti). In seguito, deve configurare un periodo di tolleranza per la migrazione perché utilizza più file JavaScript. Il cliente deve anche configurare la migrazione dei visitatori e quindi effettuare la migrazione da *.2o7.net a *.sc.omtrdc.net.

Quando il cliente effettua l'aggiornamento al codice JavaScript di Analytics più recente per prepararsi ad eseguire il rollout del servizio Experience Cloud ID, aggiorna anche tutti i tag immagine hardcoded per l'uso di JavaScript.

Più proprietà Web, più file JavaScript e un lettore video basato su Flash

  • Cliente: Un buon cliente LLC
  • Experience Cloud abilitato: Yes
  • Proprietà Web: miositoprincipale.com, mioaltrositoA.com, mioaltrositoB.com
  • Server di raccolta dati: metriche.miositoprincipale.com, smetriche.miositoprincipale.com
  • File JavaScript di Analytics: Più file JavaScript. Un file per ciascuna proprietà Web.
  • Altri metodi di raccolta dati: Un lettore video basato su Flash

Per prima cosa, il cliente deve trovare il proprio ID organizzazione di Adobe Experience Cloud (vedi requisiti). In seguito, deve configurare un periodo di tolleranza per la migrazione perché utilizza più file JavaScript. Il cliente monitora i visitatori tra il dominio principale e i sottodomini, pertanto continuerà a utilizzare il CNAME di raccolta dati con il servizio ID visitatore.

Quando il cliente effettua l'aggiornamento al codice JavaScript di Analytics più recente per prepararsi ad eseguire il rollout del servizio Experience Cloud ID, aggiorna anche il lettore video basato su Flash alla versione più recente di AppMeasurement per Flash.

In questa pagina