Note sulla versione 2018

NOTA

Con il suo rebranding, Adobe Experience Platform Launch viene riproposto come una suite di tecnologie per la raccolta dati all’interno di Experience Platform. Di conseguenza, sono state introdotte diverse modifiche terminologiche nella documentazione del prodotto. Consulta questo documento come riferimento consolidato delle modifiche terminologiche.

14 novembre 2018

Funzioni

Estensioni private

Sono ora disponibili estensioni private. Le estensioni private sono estensioni sviluppate dall'azienda e sono disponibili solo per le proprietà all'interno dell'azienda. Nessun altro può visualizzarle o utilizzarle. Oltre a ciò, si comportano esattamente come le normali estensioni.

Desideri fornire un set standard di funzionalità che centinaia di proprietà dovrebbero utilizzare allo stesso modo? Assembla il pacchetto in un'estensione e fai in modo che tutte le tu proprietà lo utilizzino. Scrivere lo stesso codice personalizzato e usarlo più volte? Inseriscilo in un'estensione e smetti di scriverlo.

Proprietà di sviluppo

Quando crei delle proprietà, è ora disponibile un'opzione avanzata in "Configura per lo sviluppo delle estensioni". Viene creata una proprietà "Sviluppo" che può essere utilizzata per testare le estensioni private durante lo sviluppo, prima di essere pronte per renderle disponibili sulle proprietà normali.

Copia regole

Ora puoi effettuare una copia di una regola all'interno della stessa proprietà. Prima di chiedere, la risposta è "Sì, la copia in un'altra proprietà sarà imminente".

8 novembre 2018

Aggiornamenti

Estensione core:

  • Opzione Persist Cohort L'opzione per mantenere una coorte è stata aggiunta alla condizione di campionamento. Ciò ha l'effetto di mantenere un utente dentro o fuori la coorte di campionamento tra le diverse sessioni. Ad esempio, se la casella di controllo “persist cohort” è selezionata e la condizione restituisce true la prima volta che viene eseguita per un visitatore specifico, restituirà true su tutte le esecuzioni successive della condizione per lo stesso visitatore. Analogamente, se la casella di controllo "persist cohort" è selezionata e la condizione restituisce false la prima volta che viene eseguita per un visitatore specifico, restituirà false su tutte le esecuzioni successive della condizione per lo stesso visitatore.
  • Correzione dei bugÈ stato corretto un problema a causa del quale una regola, utilizzando un evento Page Bottom e un’azione Custom Code su una pagina in cui i tag venivano caricati in modo sincrono ma non correttamente installati (nessuna chiamata a _satellite.pageBottom()), avrebbe azzerato il contenuto del sito web.
  • È stato corretto un problema a causa del quale l’opzione Enter Viewport non funzionava se la libreria di tag veniva caricata in modo asincrono e terminava il caricamento dopo l’attivazione dell’evento DOMContentLoaded del browser.

Correzioni di bug

  • È stato corretto un problema a causa del quale il tentativo di utilizzo delle barre di scorrimento in alcuni elenchi a discesa chiudeva il menu a discesa.
  • È stato corretto un problema in Safari che impediva la rimozione di un elemento da una libreria di pubblicazione.
  • È stato risolto un problema a causa del quale alcuni pulsanti nelle estensioni dei tag non venivano distanziati correttamente.
  • È stato corretto un problema a causa del quale una regola, utilizzando un evento Library Loaded, non poteva attivare correttamente una regola separata (in genere tentava di attivare una regola separata utilizzando _satellite.track()).

9 ottobre 2018

Aggiornamenti

  • Condizioni ed eccezioni sono state combinate nel generatore di regole, perché l'ordine è importante. Questo spiega con maggiore precisione come vengono trattati nel sistema e in fase di runtime. Per consentire un’eccezione, seleziona il pulsante Aggiungi in Condizioni e scegli Eccezione dal selettore Tipo di logica.
  • Se utilizzi l'host Gestito da Adobe, le build precedenti verranno ripulite quando vengono pubblicate nuove build.
  • Ora esiste un'icona accanto al nome della proprietà per indicare il tipo di proprietà.

Correzioni di bug

  • Quando si salvavano risorse disabilitate in una libreria, si verificava un ciclo logico durante il controllo delle dipendenze dell'estensione. Questo è stato corretto.
  • Il commutatore org ora si presenta meglio sugli schermi più piccoli.
  • Alcuni messaggi di build non riuscita generano errori di rendering. Ora il rendering viene eseguito senza problemi.

27 settembre 2018

Funzioni

I tag sono diventati mobili!

Utilizzato da migliaia di clienti per la gestione dei tag web, l’area di lavoro tag può ora essere utilizzata per gestire gli SDK per dispositivi mobili.

La creazione di una proprietà mobile nell’interfaccia utente Raccolta dati consente di:

  • Creare elementi di dati e creare regole sofisticate in grado di combinare le azioni tra più soluzioni.

  • Gestire le estensioni per dispositivi mobili:

    • Le estensioni di Mobile Core e Profilo sono preinstallate con ciascuna proprietà mobile.
    • Le estensioni sono disponibili per altre soluzioni di Adobe quali Adobe Analytics, Adobe Target e Adobe Audience Manager.
  • L’estensione Mobile Core e tutte le estensioni aggiuntive possono essere scaricate e installate tramite responsabili della dipendenza come Maven e CocoaPods.

  • Quando aggiungi un'estensione, devi ricompilare l'app e completare il processo di invio/approvazione dell'app store.

    Gli elementi dati, le regole e le configurazioni delle estensioni vengono consegnati in modo dinamico all'applicazione, sono aggiornati al lancio dell'app e non richiedono gli aggiornamenti degli app store.

Per ulteriori informazioni su come iniziare a utilizzare le proprietà dei dispositivi mobili, consulta Dispositivi mobili.

6 settembre 2018

Funzioni

Quando salvi una libreria, ora vengono selezionate tutte le risorse in essa contenute e i tag ti richiedono di aggiungere eventuali estensioni richieste mancanti.

Aggiornamenti

  1. I permessi in Admin Console sono stati leggermente riorganizzati. Gestisci proprietà ora appartiene al gruppo Permessi dell'azienda. Tutte le altre autorizzazioni (Gestisci ambienti, Gestisci estensioni, Sviluppo, Approva e Pubblica) sono disponibili nel gruppo Permessi di proprietà.
  2. Miglioramenti del database per migliorare i tempi di risposta API.

Correzioni di bug

In alcuni casi in cui il generatore di regole non visualizzava componenti regola nello stesso ordine in cui il database li stava salvando. Ora il generatore di regole visualizza sempre correttamente l'ordine dei componenti regola.

23 agosto 2018

Funzioni

Le nuove proprietà dei tag create ora hanno un host “Managed by Adobe” e tre ambienti (uno di ciascun tipo) per impostazione predefinita.

14 agosto 2018

Aggiornamenti

Il catalogo delle estensioni è ordinato per nome visualizzato anziché per nome.

Correzioni di bug

  • Quando si cambiavano le proprietà, la cache non si ripuliva correttamente e venivano mostrate agli utenti avvertenze errate sulle installazioni delle estensioni
  • Le regole con azioni modificate vengono ora visualizzate correttamente come modifiche quando si aggiungono a una libreria

7 agosto 2018

Funzioni

Aggiornamento delle estensioni

Gli utenti di Adobe Experience Platform ora ricevono una notifica quando sono disponibili nuove versioni delle estensioni e possono installarle autonomamente. Ulteriori informazioni qui.

Aggiornamenti

I codici da incorporare sono stati spostati dalla pagina dei dettagli dell'ambiente a una finestra modale di istruzioni di installazione. Questa finestra modale viene visualizzata automaticamente dopo la creazione di un nuovo ambiente ed è accessibile dalla vista Elenco ambienti.

24 luglio 2018

Correzioni di bug

  • In alcuni scenari, le regole salvate tramite l’interfaccia utente non venivano salvate nell’ordine corretto. Ora il problema è stato risolto. In un aggiornamento futuro, una migrazione dati correggerà tutte le regole interessate, ma nel frattempo la modifica manuale della regola, la modifica e il salvataggio determineranno la correzione di una regola interessata.

10 luglio 2018

Aggiornamenti

  • Anchor Delay è stato spostato da Impostazioni proprietà alla configurazione per l'evento Clic su estensione core
  • Il nome del cookie di tracciamento è stato spostato da Impostazioni proprietà a Adobe Analytics, Google Universal Analytics e impostazioni condizione Cookie Optin

24 maggio 2018

Funzioni

Le librerie di tag e DTM ora sono live in Cina

I tag e le librerie DTM che utilizzano Akamai sono ora disponibili sui nodi edge CDN in Cina. Questo fornisce velocità di caricamento della libreria molto più veloci per gli utenti finali in Cina.

Messaggi di errore migliorati

Le informazioni contenute nei messaggi di errore sono state migliorate e ampliate in tutta l'API e l'interfaccia utente. Questo dovrebbe essere particolarmente utile per creare messaggi di errore nella creazione della build.

Pulsante Aggiungi tutte le modifiche

È stato modificato il comportamento del pulsante Aggiungi tutte le modifiche nella pagina Modifica libreria. Precedentemente, una risorsa veniva considerata solo "modificata" finché non veniva aggiunta a una libreria e veniva salvata. Ora una risorsa viene considerata "modificata" finché non viene pubblicata nell'ambiente Produzione.

Estensione Adobe Privacy

L'estensione Adobe Privacy fornisce funzionalità per la raccolta e/o la rimozione degli ID utente assegnati agli utenti finali dalle soluzioni Adobe.

8 maggio 2018

Funzioni

Durata degli elementi dati, opzione "None"

Gli elementi dati dispongono ora di un'opzione "None". Gli elementi dati appena creati hanno questa impostazione.

Le pagine dell'ambiente visualizzano i codici da incorporare asincroni per impostazione predefinita

Le pagine di ambiente ora presentano come impostazione predefinita i codici da incorporare asincroni. L'attivazione di sincronizzazione e asincronia funziona esattamente come prima.

3 maggio 2018

Documentazione

La documentazione open-source relativa ai tag è disponibile all'indirizzo Experience League.

24 aprile 2018

Miglioramenti

Generatore di regole

Gli eventi nel generatore di regole non sono più trascinabili.

Eliminazione estensione

Messaggi di avviso migliorati.

Correzioni di bug

  • Non viene più richiesto di apportare modifiche non salvate sui componenti regola quando

    queste sono state salvate.

  • Interazioni problematiche con Libreria attiva sono state risolte.

17 aprile 2018

Funzioni

Miglioramento ID della regola

L'ID della regola ora viene emesso per ogni regola in una build e può essere referenziato nel browser.

Ordine eventi di caricamento pagina

Gli eventi di Caricamento pagina ora vengono eseguiti in ordine logico nelle distribuzioni asincrone (Library Loaded > Page Bottom > DOM Ready > Window Loaded).

11 aprile 2018

Funzioni

Miglioramenti dell'interfaccia

Piccoli miglioramenti dello stile.

3 aprile 2018

Funzioni

Miglioramenti apportati all'interfaccia

  • Libreria attiva è stata spostata in alto a destra per liberare spazio per il contenuto
  • Pulsanti di azione spostati in alto a destra
  • Modifica in blocco ora elenca azioni più intelligenti, ridotte in un menu Altro su schermi più piccoli
  • I campi modulo ora dispongono di uno stato attivo predefinito

20 marzo 2018

Funzioni

Collegamento Exchange sulle schede delle estensioni (supporto per utilizzi futuri)

Il supporto è stato aggiunto alle schede delle estensioni nella pagina del catalogo per link di Ulteriori informazioni per maggiori informazioni sulla pagina Dettagli estensione su adobeexchange.com

Miglioramento lato client

I dettagli dell'evento vengono copiati nell'oggetto evento di livello principale (%event.detail% nei campi di testo e event.detail nel codice personalizzato)

13 marzo 2018

Funzioni

Eliminare le risorse

È possibile eliminare elementi dati, regole ed estensioni. Consulta Eliminare le risorse.

Collegare il codice di incorporamento di DTM ai tag

Quando colleghi il codice da incorporare DTM ai tag, puoi mantenere il codice da incorporare di produzione DTM in una pagina, ma distribuirlo nei file dei tag anziché DTM.

6 marzo 2018

Miglioramenti

Modifiche all'interfaccia utente

Questa versione include diversi miglioramenti all'interfaccia:

  • Rebranding di Marketing Cloud in Experience Cloud
  • Stile degli elementi

Correzioni di bug

Risoluzione di un problema che causava un lungo tempo di esecuzione di query sul database e causava occasionali errori 502 nelle query API.

8 febbraio 2018

Funzioni

Miglioramenti della Libreria attiva

  • Attivare/disattivare le azioni richiede se desideri aggiungerle alla Libreria attiva
  • Crea una nuova libreria dal menu a discesa Libreria attiva

1° febbraio 2018

Funzioni

Intestazioni di controllo cache di Akamai

Le intestazioni di controllo cache vengono ora impostate automaticamente per le librerie ospitate su Akamai (assets.adobedtm.com). In precedenza, non venivano impostate intestazioni di controllo cache per i file ospitati su assets.adobedtm.com.

  • Build di produzione: Le intestazioni di controllo cache sono impostate su 60 minuti
  • Build di staging con "-staging" nel nome file: Le intestazioni di controllo cache sono impostate su 0 minuti
  • Build di sviluppo con "-development" nel nome file: Le intestazioni di controllo cache sono impostate su 0 minuti
  • Build di staging dei tag senza "-staging" nel nome file: Viene ereditato il valore predefinito di 60 minuti
  • Build di sviluppo dei tag senza "-development" nel nome file: Viene ereditato il valore predefinito di 60 minuti
NOTA

È possibile ricevere e rispettare le intestazioni di controllo cache. Alcuni browser potrebbero ignorarli.

IMPORTANTE

Gli sviluppatori di tag che non hanno -development o -staging nei loro codici incorporati nell’ambiente devono ricreare i loro ambienti di sviluppo e staging per ottenere l’intestazione 0 di controllo cache. Se non crei nuovamente gli ambienti, disporrai degli stessi controlli della cache di 60 minuti come librerie di produzione.

18 gennaio 2018

Funzioni

Ordine regole

Ora è consentito assegnare un ordine agli eventi nelle regole. Quando un evento viene attivato, tutte le regole che utilizzano tale evento vengono eseguite nell'ordine definito. I numeri inferiori vengono eseguiti prima (1 precede 10). Consulta Ordine regole per ulteriori informazioni.

Imposta libreria attiva

Imposta una libreria nuova o esistente come libreria attiva. Quando crei/modifichi regole, elementi dati o estensioni, ora è presente un'opzione per salvarli e crearli nella libreria attiva. Ciò salverà le modifiche direttamente nella libreria ed eseguirà una build. È inoltre possibile visualizzare lo stato della build.

Argomenti multipli nel modulo di logger

È ora possibile passare gli oggetti effettivi alla funzione di registro e visualizzarli come oggetti nella console del browser quando viene utilizzato _satellite.debug(). Questo fa sì che il logger di tag si comporti in modo molto più simile a console.log. Per abilitare questa modifica, non esiste più una cronologia persistente associata alla funzione _satellite.debug(), quindi quando la richiami per la prima volta, non verrà più visualizzata una cronologia degli eventi passati. Visualizzerai messaggi di debug da quel momento in poi.

10 gennaio 2018

Funzioni

Distribuzione asincrona dei tag

  • On-page

    La libreria di tag ora include il supporto per l’esecuzione asincrona. Esistono importanti ramificazioni che consentono di modificare ciò che accade nella libreria. Prima di procedere, leggi la documentazione su Async.

  • Attivazione/disattivazione di ambienti asincroni.

    Quando recuperi il codice da incorporare di un ambiente, ora puoi cliccare un interruttore di attivazione per ottenere il codice da incorporare se desideri caricare la libreria in modo asincrono.

Miglioramenti apportati all'interfaccia utente

  • Video informativi sulle pagine elenco vuote
  • Filtri persistenti

Altre modifiche

Sono state apportate le seguenti modifiche per essere più descrittivi del comportamento effettivo in scenari di sincronizzazione e asincronia:

  • La pagina in alto è ora denominata Library Loaded
  • Il caricamento è ora denominato Window Loaded

Correzioni dei bug e miglioramenti

  • È stato risolto un problema a causa del quale la libreria di tag veniva caricata due volte in alcuni casi edge.
  • Ora sono presenti voci di registro di controllo per Elimina proprietà.
  • È stata migliorata la velocità di caricamento del selettore delle revisioni quando fai clic rapidamente da una voce all'altra.
  • I collegamenti della Guida ora si aprono in una nuova scheda.

Versione iniziale

Data di rilascio: 8 novembre 2017

Questa è la prima versione dei tag in Adobe Experience Platform.

I tag sono la nuova generazione di funzionalità di gestione tag prodotte da Adobe. Offre ai clienti un modo semplice di implementare e gestire tutti i tag di analisi, marketing e annunci pubblicitari necessari per fornire ai clienti esperienze personalizzate.

I tag consentono a chiunque di generare e mantenere le proprie integrazioni utilizzando le estensioni. Queste sono disponibili per i clienti Platform in un’esperienza di tipo app-store per velocizzarne l’installazione, la configurazione e l’implementazione dei tag.

I tag vengono forniti ai clienti Adobe Experience Cloud come funzionalità inclusa a valore aggiunto. I tag sono un prodotto completamente nuovo con una nuova base di codice, progettato per sostituire il precedente servizio Dynamic Tag Management (DTM). Tuttavia DTM continuerà per il momento a essere supportato. Adobe continuerà a correggerne i bug rilevanti e a garantirne le prestazioni. Al momento, non sono pianificati miglioramenti importanti delle funzioni di DTM.

Vantaggi chiave

  • Time-to-value più rapido
  • Dati affidabili grazie a operazioni di raccolta, organizzazione e consegna centralizzate mediante gli elementi dei dati
  • Esperienze coinvolgenti tramite l'integrazione di dati e tecnologie di marketing mediante un modulo per la generazione di regole

Funzioni chiave

Estensioni

Un'estensione è un pacchetto di codice (JavaScript, HTML e CSS) che estende l'interfaccia utente e le funzionalità client di raccolta dati. ​Puoi generare, gestire e aggiornare le integrazioni tramite un'interfaccia praticamente self-service. Puoi considerare un tag come un sistema operativo; le estensioni sono le app che utilizzi per eseguire le tue attività.

Catalogo delle estensioni

Trova, configura e distribuisci strumenti di marketing e pubblicitari generati e mantenuti da fornitori di software indipendenti.

Generatore di regole

Crea solide regole che combinano più eventi, in una specifica sequenza definita con logica if/then con condizioni ed eccezioni. Le regole forniscono opzioni per:

  • Eventi
  • Condizioni
  • Eccezioni
  • Azioni

Il generatore di regole include funzionalità di verifica degli errori ed evidenziazione della sintassi nel codice personalizzato in tempo reale.

Quando vengono soddisfatti i criteri e le condizioni descritti dalle regole, le azioni definite vengono eseguite in ordine.

Elementi dati

Puoi raccogliere, organizzare e distribuire i dati per diverse tecnologie per marketing e annunci pubblicitari basate sul Web.

Pubblicazione Enterprise

Il processo di pubblicazione permette ai team di pubblicare il codice nelle pagine. Diverse persone possono creare un'implementazione, approvarla e pubblicarla sulle tue pagine.

  • Le modifiche al codice sono racchiuse nelle librerie da te definite. ​
  • Puoi specificare dove e quando implementare il codice.​
  • Team differenti possono creare più librerie in parallelo.​
  • Non vi è alcun limite di ambiente di sviluppo.
  • Le librerie possono essere unite mediante un processo intenzionale e basato su autorizzazioni.

API aperte

Automatizza le implementazioni o un gruppo di tecnologie.

  • I tag interagiscono con le ​ Reactor API
  • Le implementazioni possono essere automatizzate tramite API.​
  • È possibile integrare le API dei tag con i propri sistemi interni ​
  • Puoi creare una tua interfaccia utente personalizzata, se lo desideri ​

Tag contenitore leggero e modulare

Il tag contenitore creato dai tag è più leggero del 60% rispetto a Adobe Tag Manager e del 40% rispetto a Google Tag Manager. Il contenuto del contenitore è ridotto al minimo, compreso il tuo codice personalizzato. Ogni caratteristica è modulare. Se non hai bisogno di un elemento, non verrà incluso nella libreria. Il risultato è un'implementazione veloce e compatta.

Altri punti di forza

I tag forniscono diversi miglioramenti rispetto a sistemi simili. Comprendono:

  • Non viene utilizzato document.write () dove non è consentito da Chrome.
  • Le regole Page Top (Inizio pagina) e Page Bottom (Fine pagina) sono unite nella libreria principale per ridurre al minimo le chiamate HTTP. ​
  • Gli script di azioni personalizzati di una regola possono essere caricati in parallelo, ma vengono eseguiti in sequenza.​
  • Se eviti le regole Page Top (Inizio pagina) e Page Bottom (Fine pagina), il codice è principalmente asincrono, con un percorso per ottenere la piena asincronia.​

In questa pagina