Moduli condivisi nelle estensioni web

NOTA

Adobe Experience Platform Launch è stato classificato come una suite di tecnologie di raccolta dati in Adobe Experience Platform. Di conseguenza, sono state introdotte diverse modifiche terminologiche nella documentazione del prodotto. Consulta il seguentedocumento come riferimento consolidato delle modifiche terminologiche.

Un modulo condiviso è un meccanismo mediante il quale è possibile comunicare con altre estensioni. Ad esempio, l’estensione A può caricare una parte di dati in modo asincrono e renderla disponibile all’estensione B tramite una promise, o promessa.

Nelle implementazioni JavaScript, tutte le istanze dei moduli condivisi vengono create utilizzando il metodo getSharedModule fornito dalla variabile libera turbine.

I moduli condivisi sono inclusi nelle librerie di tag anche quando non vengono mai chiamati da altre estensioni. Per non aumentare inutilmente la dimensione della libreria, occorre prestare attenzione a ciò che viene esposto come modulo condiviso.

I moduli condivisi non hanno un componente vista.

Quando sviluppi la tua estensione di tag, puoi definire tutti i moduli condivisi che desideri che fornisca. Ad esempio, puoi creare un modulo che carica un ID utente in modo asincrono e quindi lo condivide con qualsiasi altra estensione tramite una promise, o promessa:

var userIdPromise = new Promise(/* load user ID, then resolve promise */);
module.exports = userIdPromise;

Nel manifesto estensione, devi fornire un nome per questo modulo condiviso. Se gli si assegna il nome user-id-promise, un’altra estensione potrebbe quindi accedere al modulo condiviso nel modo seguente:

var userIdPromise = turbine.getSharedModule('user-extension', 'user-id-promise');

È possibile usare come modulo condiviso qualsiasi elemento possa essere esportato da un modulo CommonJS (come funzioni, oggetti, stringhe, valori numerici o booleani).

In questa pagina