Generare set di dati dai risultati in Query Service

Il vero potere di Query Service viene rivelato quando le query vengono utilizzate per generare i set di dati in Data Lake da utilizzare come input in più query o in altri servizi quali Data Science Workspace, Real-time Customer Profileoppure Analysis Workspace.

Query Service consente la creazione di set di dati dall’interfaccia utente. Segui questi passaggi:

  1. Scrivi la query utilizzando un client connesso e convalida l’output.
  2. Accedi a Platform Interfaccia utente e vai a Query .
  3. Trova la query nell’elenco e passa il cursore del mouse sulla riga.
  4. Seleziona Crea set di dati. Immagine
  5. Immetti un nome di set di dati, preceduto dal tuo ID LDAP (non deve essere univoco o sicuro da SQL; il sistema genera un "nome tabella" in base al nome qui indicato).
  6. Immetti una descrizione del set di dati e seleziona Esegui query.Immagine
  7. Guarda la query completa, quindi vai alla pagina dell’elenco dei set di dati per vedere il set di dati appena creato.

Dopo la creazione di un set di dati, è possibile accedervi come qualsiasi altro set di dati nel Data Lake e utilizzati per diversi casi d'uso.

NOTA

In un’implementazione live, devi applicare le etichette per la governance dei dati dopo la creazione del set di dati.

Generare set di dati con un predefinito Experience Data Model schema

Per generare un set di dati con un predefinito Experience Data Model (XDM), è necessario utilizzare la sintassi SQL. Per ulteriori informazioni sulla sintassi da utilizzare, consulta la sezione Guida alla sintassi SQL.

Set di dati di output

I set di dati creati tramite questa funzionalità vengono generati con uno schema ad hoc che corrisponde alla struttura dei dati di output definita nell'istruzione SQL. Alcuni servizi a valle richiedono set di dati particolari Experience Data Model schemi (XDM). Verifica i requisiti di formattazione dei dati per i servizi downstream prima di scrivere le query.

In questa pagina