Attivare profili e segmenti su una destinazione

Attiva i dati disponibili in Real-time Customer Data Platform mappando i segmenti alle destinazioni. A questo scopo, attenetevi alla procedura indicata di seguito.

Prerequisiti

Per attivare i dati sulle destinazioni, è necessario aver collegato correttamente una destinazione. Se non lo avete ancora fatto, andate al catalogo delledestinazioni, sfogliate le destinazioni supportate e configurate una o più destinazioni.

Attivare i dati

I passaggi nel flusso di lavoro di attivazione variano leggermente tra i tipi di destinazione. Il flusso di lavoro completo per tutti i tipi di destinazione è descritto di seguito.

Selezionare la destinazione a cui attivare i dati

Si applica a: Tutte le destinazioni

Nell’interfaccia utente CDP in tempo reale, andate a Destinations > Browse, quindi selezionate la destinazione in cui desiderate attivare i segmenti.

passa alla destinazione

Selezionate il nome della destinazione per passare al flusso di lavoro di attivazione.

activate-flow

Se esiste già un flusso di lavoro di attivazione per una destinazione, puoi vedere i segmenti attualmente attivati per la destinazione. Selezionate Edit activation nella barra a destra e seguite i passaggi descritti di seguito per modificare i dettagli di attivazione.

Dopo aver selezionato una destinazione, selezionare Activate.

Select Segments step

Si applica a: Tutte le destinazioni

Seleziona il passaggio dei segmenti

Nel Activate destination flusso di lavoro, nella Select Segments pagina, seleziona uno o più segmenti da attivare nella destinazione. Selezionate Next per passare al passaggio successivo.

segmenti-a-destinazione

Identity mapping step

Si applica a: destinazioni social e destinazione pubblicitaria di Google Customer Match

Passaggio mappatura identità

Per le destinazioni social, potete selezionare gli attributi di origine da mappare come identità di destinazione nella destinazione. Questo passaggio è facoltativo o obbligatorio, a seconda dell'identità primaria utilizzata nello schema.

Se nello schema si utilizza l'indirizzo e-mail come identità principale, è possibile ignorare il passaggio di mappatura identità, come illustrato di seguito:

Indirizzo e-mail come identità

Se state utilizzando un altro ID, ad esempio "ID ricompensa" o "ID fedeltà", come identità principale nello schema, dovete mappare manualmente l'indirizzo e-mail dallo schema di identità come identità di destinazione nella destinazione social, come illustrato di seguito:

ID fedeltà come identità

Selezionate Email_LC_SHA256 come identità di destinazione se avete hashing gli indirizzi e-mail dei clienti durante l'inserimento di dati in Adobe Experience Platform, in base ai requisiti Facebook di hashing delle e-mail.

Selezionate Email come identità di destinazione se gli indirizzi e-mail utilizzati non sono crittografati. CDP in tempo reale eseguirà l'hash degli indirizzi e-mail per soddisfare Facebook i requisiti.

mappatura identità dopo la compilazione dei campi

Configure step

Si applica a: Destinazioni di marketing e-mail e destinazioni di archiviazione cloud

Configura passaggio

Nel Configure passaggio, puoi configurare la pianificazione e i nomi dei file per ciascun segmento da esportare. La configurazione della pianificazione è obbligatoria, ma la configurazione del nome del file è facoltativa.

Per aggiungere una pianificazione per il segmento, selezionare Create schedule.

Viene visualizzato un profilo che mostra le opzioni per creare la pianificazione dei segmenti.

  • Esportazione file: Potete esportare file completi o incrementali. Quando si esporta un file completo, viene pubblicata un’istantanea completa di tutti i profili idonei per tale segmento. Quando si esporta un file incrementale, viene pubblicato il delta di profili idonei per tale segmento dall’ultima esportazione.
  • Frequenza: Se Export full files è selezionata, è possibile esportare Once o Daily. Se Export incremental files è selezionata, potete solo esportare Daily. Quando si esporta un file Once , il file viene esportato una volta. L’esportazione di un file Daily esporta il file ogni giorno dalla data di inizio alla data di fine alle 12:00 UTC (7:00 PM EST) se sono selezionati file completi e alle 12:00 UTC (7:00 AM EST) se sono selezionati file incrementali.
  • Data: Se Once è selezionata, potete selezionare la data per l'esportazione una tantum. Se Daily è selezionata, è possibile selezionare le date di inizio e fine per le esportazioni.

I nomi di file predefiniti sono costituiti dal nome di destinazione, dall’ID segmento e da un indicatore di data e ora. Ad esempio, è possibile modificare i nomi dei file esportati per distinguere tra campagne diverse o per fare in modo che il tempo di esportazione dei dati venga aggiunto ai file.

Selezionate l’icona matita per aprire una finestra modale e modificare i nomi dei file. I nomi dei file possono contenere un massimo di 255 caratteri.

configura nome file

Nell’editor dei nomi file potete selezionare diversi componenti da aggiungere al nome file. Impossibile rimuovere il nome di destinazione e l'ID del segmento dai nomi dei file. Oltre a questi, potete aggiungere quanto segue:

  • Segment name: Potete aggiungere il nome del segmento al nome del file.
  • Date and time: Selezionate tra l’aggiunta di un MMDDYYYY_HHMMSS formato o di una marca temporale Unix di 10 cifre relativa all’ora in cui i file vengono generati. Scegliete una di queste opzioni se desiderate che i file abbiano un nome file dinamico generato con ogni esportazione incrementale.
  • Custom text: Aggiungere testo personalizzato ai nomi dei file.

Select Apply changes to confirm your selection.

IMPORTANT

Se non selezionate il Date and Time componente, i nomi dei file saranno statici e il nuovo file esportato sovrascriverà il file precedente nel percorso di memorizzazione con ogni esportazione. Quando si esegue un processo di importazione periodico da una posizione di archiviazione in una piattaforma di e-mail marketing, questa è l'opzione consigliata.

modificare le opzioni del nome del file

Dopo aver completato la configurazione di tutti i segmenti, seleziona Next per continuare.

Segment schedule step

Si applica a: destinazioni pubblicitarie, destinazioni social

fase di pianificazione del segmento

Sulla Segment schedule pagina è possibile impostare la data iniziale per l'invio dei dati alla destinazione, nonché la frequenza di invio dei dati alla destinazione.

IMPORTANT

Per le destinazioni social, devi selezionare l'origine del pubblico in questo passaggio. Puoi passare al passaggio successivo solo dopo aver selezionato una delle opzioni nell’immagine sottostante.

scegli origine dati

Scheduling step

Si applica a: destinazioni di e-mail marketing e archiviazione cloud

fase di pianificazione del segmento

Sulla Scheduling pagina è possibile visualizzare la data di inizio per l'invio dei dati alla destinazione e la frequenza di invio dei dati alla destinazione. Questi valori non possono essere modificati.

Select attributes step

Si applica a: destinazioni di e-mail marketing e archiviazione cloud

seleziona passaggio attributi

Nella Select attributes pagina, selezionate Add new field e scegliete gli attributi che desiderate inviare alla destinazione.

NOTE

CDP in tempo reale precompila la selezione con quattro attributi consigliati e comunemente utilizzati dallo schema: person.name.firstName, person.name.lastName, personalEmail.address, segmentMembership.status.

Le esportazioni di file variano nei seguenti modi, a seconda che segmentMembership.status sia selezionato o meno:

  • Se il segmentMembership.status campo è selezionato, i file esportati includono Active i membri nello snapshot completo iniziale e Active i membri Expired nelle esportazioni incrementali successive.
  • Se il segmentMembership.status campo non è selezionato, i file esportati includono solo Active i membri nello snapshot completo iniziale e nelle esportazioni incrementali successive.

attributi consigliati

Inoltre, potete contrassegnare attributi diversi come obbligatori. Se un attributo è contrassegnato come obbligatorio, viene impostato in modo che il segmento esportato contenga tale attributo. Di conseguenza, può essere utilizzato come ulteriore forma di filtro. Contrassegnare un attributo come obbligatorio non è necessario.

È consigliabile che uno degli attributi sia un identificatore univoco dello schema. Per ulteriori informazioni sugli attributi obbligatori, consulta la sezione relativa all’identità nella documentazione delle destinazioni di marketing per e- mail.

NOTE

Se sono state applicate etichette di utilizzo dei dati a determinati campi all’interno di un set di dati (anziché all’intero set di dati), l’applicazione di tali etichette a livello di campo all’attivazione avviene alle seguenti condizioni:

  • I campi vengono utilizzati nella definizione del segmento.
  • I campi sono configurati come attributi proiettati per la destinazione di destinazione.

Ad esempio, se nel campo person.name.firstName sono presenti alcune etichette di utilizzo dei dati in conflitto con il caso di utilizzo marketing della destinazione, nel passaggio della revisione viene visualizzata una violazione del criterio di utilizzo dei dati. Per ulteriori informazioni, vedi Governance dei dati in CDPin tempo reale.

Review step

Si applica a: tutte le destinazioni

fase di revisione

Nella Review pagina viene visualizzato un riepilogo della selezione. Selezionare Cancel per interrompere il flusso, Back modificare le impostazioni o Finish per confermare la selezione e iniziare a inviare i dati alla destinazione.

IMPORTANT

In questo passaggio, la funzione CDP in tempo reale verifica la presenza di violazioni dei criteri di utilizzo dei dati. Di seguito è riportato un esempio di violazione di un criterio. Non puoi completare il flusso di lavoro di attivazione del segmento finché non hai risolto la violazione. Per informazioni su come risolvere le violazioni dei criteri, consulta Applicazione dei criteri nella sezione relativa alla governance dei dati.

violazione dei criteri di dati

Se non sono state rilevate violazioni dei criteri, selezionate Finish per confermare la selezione e iniziare a inviare i dati alla destinazione.

conferma selezione

Modifica attivazione

Per modificare i flussi di attivazione esistenti nel CDP in tempo reale, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Selezionate Destinations nella barra di navigazione a sinistra, fate clic sulla Browse scheda e quindi sul nome della destinazione.
  2. Seleziona Edit activation nella barra a destra per cambiare i segmenti da inviare alla destinazione.

Verificare che l'attivazione del segmento sia stata eseguita correttamente

Destinazioni di marketing e-mail e destinazioni di archiviazione cloud

Per le destinazioni di e-mail marketing e di archiviazione cloud, in tempo reale CDP crea un .csv .txt file o un file delimitato da tabulazioni nel percorso di archiviazione specificato. È previsto che ogni giorno venga creato un nuovo file nel percorso di archiviazione. Il formato predefinito del file è:
<destinationName>_segment<segmentID>_<timestamp-yyyymmddhhmmss>.csv|txt

È possibile modificare il formato del file. Per ulteriori informazioni, vai al passaggio Configura per le destinazioni di archiviazione cloud e di marketing e-mail.

Con il formato di file predefinito, i file che si riceverebbero per tre giorni consecutivi potrebbero essere simili al seguente:

Salesforce_Marketing_Cloud_segment12341e18-abcd-49c2-836d-123c88e76c39_20200408061804.csv
Salesforce_Marketing_Cloud_segment12341e18-abcd-49c2-836d-123c88e76c39_20200409052200.csv
Salesforce_Marketing_Cloud_segment12341e18-abcd-49c2-836d-123c88e76c39_20200410061130.csv

La presenza di questi file nel percorso di memorizzazione conferma l’avvenuta riuscita dell’attivazione. Per comprendere la struttura dei file esportati, potete scaricare un file.csv di esempio. Questo file di esempio include gli attributi di profilo person.firstname, person.lastname, person.gender, person.birthyeare personalEmail.address.

Destinazioni pubblicitarie

Controlla il tuo account nella rispettiva destinazione pubblicitaria a cui stai attivando i tuoi dati. Se l'attivazione ha avuto esito positivo, i tipi di pubblico vengono popolati nella piattaforma pubblicitaria.

Destinazioni social network

Ad Facebookesempio, un'attivazione riuscita implica la creazione di un'audience personalizzata a livello di programmazione in Facebook Facebook Ads Manager. L'appartenenza al segmento nel pubblico viene aggiunta e rimossa man mano che gli utenti sono qualificati o non qualificati per i segmenti attivati.

TIP

L'integrazione tra il CDP in tempo reale e Facebook supporta le ricadute storiche del pubblico. Tutte le qualifiche del segmento storico vengono inviate a Facebook quando si attivano i segmenti alla destinazione.

Disattiva attivazione

Per disattivare un flusso di attivazione esistente, effettuate le seguenti operazioni:

  1. Selezionate Destinations nella barra di navigazione a sinistra, fate clic sulla Browse scheda e quindi sul nome della destinazione.
  2. Fate clic sul Enabled controllo nella barra a destra per modificare lo stato del flusso di attivazione.
  3. Nella finestra Aggiorna stato flusso dati, selezionare Conferma per disattivare il flusso di attivazione.

In questa pagina