Configurazione della destinazione

Panoramica

Questa configurazione ti consente di indicare informazioni essenziali come il nome di destinazione, la categoria, la descrizione e altro ancora. Le impostazioni di questa configurazione determinano anche come gli utenti di Experience Platform si autenticano nella destinazione, come vengono visualizzati nell’interfaccia utente di Experience Platform e le identità che possono essere esportate nella destinazione.

Questa configurazione collega anche le altre configurazioni necessarie per la tua destinazione al lavoro - server di destinazione e metadati del pubblico - a questa. Scopri come fare riferimento alle due configurazioni in una sezione successiva.

Puoi configurare la funzionalità descritta in questo documento utilizzando /authoring/destinations Endpoint API. Leggi Operazioni degli endpoint API delle destinazioni per un elenco completo delle operazioni eseguibili sull'endpoint.

Esempio di configurazione

Di seguito è riportato un esempio di configurazione di una destinazione fittizia, Moviestar, che ha endpoint in quattro posizioni nel mondo. La destinazione appartiene alla categoria delle destinazioni mobili. Le sezioni che seguono spiegano come viene costruita questa configurazione.

{
   "name":"Moviestar",
   "description":"Moviestar is a fictional destination, used for this example.",
   "status":"TEST",
   "customerAuthenticationConfigurations":[
      {
         "authType":"BEARER"
      }
   ],
   "customerDataFields":[
      {
         "name":"endpointsInstance",
         "type":"string",
         "title":"Select Endpoint",
         "description":"Moviestar manages several instances across the globe for REST endpoints that our customers are provisioned for. Select your endpoint in the dropdown list.",
         "isRequired":true,
         "enum":[
            "US",
            "EU",
            "APAC",
            "NZ"
         ]
      },
      {
         "name":"customerID",
         "type":"string",
         "title":"Moviestar Customer ID",
         "description":"Your customer ID in the Moviestar destination (e.g. abcdef).",
         "isRequired":true,
         "pattern":"^[A-Za-z]+$"
      }
   ],
   "uiAttributes":{
      "documentationLink":"http://www.adobe.com/go/destinations-moviestar-en",
      "category":"mobile",
      "connectionType":"Server-to-server",
      "frequency":"Streaming"
   },
   "identityNamespaces":{
      "external_id":{
         "acceptsAttributes":true,
         "acceptsCustomNamespaces":true,
         "acceptedGlobalNamespaces":{
            "Email":{
               
            }
         }
      },
      "another_id":{
         "acceptsAttributes":true,
         "acceptsCustomNamespaces":true
      }
   },
   "schemaConfig":{
      "profileRequired":false,
      "segmentRequired":true,
      "identityRequired":true
   },
   "destinationDelivery":[
      {
         "authenticationRule":"CUSTOMER_AUTHENTICATION",
         "destinationServerId":"9c77000a-4559-40ae-9119-a04324a3ecd4"
      }
   ],
   "segmentMappingConfig":{
      "mapExperiencePlatformSegmentName":false,
      "mapExperiencePlatformSegmentId":false,
      "mapUserInput":false,
      "audienceTemplateId":"cbf90a70-96b4-437b-86be-522fbdaabe9c"
   },
   "aggregation":{
      "aggregationType":"CONFIGURABLE_AGGREGATION",
      "configurableAggregation":{
         "splitUserById":true,
         "maxBatchAgeInSecs":0,
         "maxNumEventsInBatch":0,
         "aggregationKey":{
            "includeSegmentId":true,
            "includeSegmentStatus":true,
            "includeIdentity":true,
            "oneIdentityPerGroup":false,
            "groups":[
               {
                  "namespaces":[
                     "IDFA",
                     "GAID"
                  ]
               },
               {
                  "namespaces":[
                     "EMAIL"
                  ]
               }
            ]
         }
      }
   },
   "backfillHistoricalProfileData":true
}
Parametro Tipo Descrizione
name Stringa Indica il titolo della destinazione nel catalogo Experience Platform.
description Stringa Immetti una descrizione della scheda di destinazione nel catalogo delle destinazioni Experience Platform. Mirare a non più di 4-5 frasi.
status Stringa Indica lo stato del ciclo di vita della scheda di destinazione. I valori accettati sono TEST, PUBLISHED e DELETED. Utilizzo TEST la prima volta che configuri la destinazione.

Configurazioni di autenticazione dei clienti

Questa sezione nella configurazione delle destinazioni genera il Configurare una nuova destinazione nell’interfaccia utente di Experience Platform, in cui gli utenti collegano Experience Platform agli account che hanno con la tua destinazione. A seconda dell’opzione di autenticazione indicata nella authType la pagina dell’Experience Platform viene generata per gli utenti come segue:

Autenticazione portatore

Quando configuri il tipo di autenticazione portatore, gli utenti devono inserire il token portatore ottenuto dalla destinazione.

Rendering dell’interfaccia utente con autenticazione al portatore

Autenticazione OAuth 2

Utenti selezionati Connetti alla destinazione per attivare il flusso di autenticazione OAuth 2 nella destinazione, come mostrato nell’esempio seguente per la destinazione Twitter Tailored Audiences . Per informazioni dettagliate sulla configurazione dell’autenticazione OAuth 2 per l’endpoint di destinazione, consulta l’ Pagina di autenticazione dell’SDK di destinazione OAuth 2.

Rendering dell’interfaccia utente con autenticazione OAuth 2

Parametro Tipo Descrizione
customerAuthenticationConfigurations Stringa Indica la configurazione utilizzata per autenticare i clienti Experience Platform nel server. Vedi authType di seguito per i valori accettati.
authType Stringa I valori accettati sono OAUTH2, BEARER.

Campi dati cliente

Questa sezione consente ai partner di introdurre campi personalizzati. Nella configurazione di esempio precedente, customerDataFields richiede agli utenti di selezionare un endpoint nel flusso di autenticazione e di indicare il loro ID cliente con la destinazione . La configurazione si riflette nel flusso di autenticazione come mostrato di seguito:

Flusso di autenticazione dei campi personalizzato

Parametro Tipo Descrizione
name Stringa Specifica un nome per il campo personalizzato che stai introducendo.
type Stringa Indica il tipo di campo personalizzato che si sta introducendo. I valori accettati sono string, object, integer.
title Stringa Indica il nome del campo, come visualizzato dai clienti nell’interfaccia utente di Experience Platform.
description Stringa Immetti una descrizione del campo personalizzato.
isRequired Booleano Indica se questo campo è obbligatorio nel flusso di lavoro di configurazione della destinazione.
enum Stringa Esegue il rendering del campo personalizzato come menu a discesa ed elenca le opzioni disponibili per l’utente.
pattern Stringa Applica un pattern per il campo personalizzato, se necessario. Utilizzare espressioni regolari per applicare un pattern. Ad esempio, se gli ID cliente non includono numeri o caratteri di sottolineatura, immetti ^[A-Za-z]+$ in questo campo.

Attributi dell'interfaccia utente

Questa sezione fa riferimento agli elementi dell’interfaccia utente nella configurazione precedente che l’Adobe deve utilizzare per la destinazione nell’interfaccia utente di Adobe Experience Platform. Vedi sotto:

Parametro Tipo Descrizione
documentationLink Stringa Si riferisce alla pagina della documentazione nel Catalogo delle destinazioni per la tua destinazione. Utilizzo http://www.adobe.com/go/destinations-YOURDESTINATION-en, dove YOURDESTINATION è il nome della destinazione. Per una destinazione denominata Moviestar, puoi utilizzare http://www.adobe.com/go/destinations-moviestar-en
category Stringa Si riferisce alla categoria assegnata alla destinazione in Adobe Experience Platform. Per ulteriori informazioni, leggere Categorie di destinazione. Utilizzare uno dei seguenti valori: adobeSolutions, advertising, analytics, cdp, cloudStorage, crm, customerSuccess, database, dmp, ecommerce, email, emailMarketing, enrichment, livechat, marketingAutomation, mobile, personalization, protocols, social, streaming, subscriptions, surveys, tagManagers, voc, warehouses, payments.
connectionType Stringa Server-to-server al momento è l’unica opzione disponibile.
frequency Stringa Streaming al momento è l’unica opzione disponibile.

Configurazione dello schema nella fase di mappatura

Attiva passaggio di mappatura

Utilizza i parametri in schemaConfig per abilitare il passaggio di mappatura del flusso di lavoro di attivazione della destinazione. Utilizzando i parametri descritti di seguito, puoi determinare se gli utenti di Experience Platform possono mappare gli attributi e/o le identità dello schema desiderato sul lato della destinazione.

Parametro Tipo Descrizione
profileFields Array Non mostrato nella configurazione di esempio precedente. Quando si aggiungono predefiniti profileFields, gli utenti di Experience Platform possono mappare gli attributi di Platform agli attributi predefiniti sul lato della destinazione.
profileRequired Booleano Utilizzo true se gli utenti devono essere in grado di mappare gli attributi di profilo dall’Experience Platform agli attributi personalizzati sul lato della destinazione, come illustrato nella configurazione di esempio precedente.
segmentRequired Booleano Usa sempre segmentRequired:true.
identityRequired Booleano Utilizzo true se gli utenti devono essere in grado di mappare i namespace di identità dall'Experience Platform allo schema desiderato.

Identità e attributi

I parametri di questa sezione determinano le identità accettate dalla destinazione. Questa configurazione popola anche le identità e gli attributi di destinazione nel fase di mappatura dell’interfaccia utente di Experience Platform, in cui gli utenti mappano identità e attributi dai loro schemi XDM allo schema di destinazione.

Indica quale Platform i clienti di identità possono esportare nella tua destinazione. Alcuni esempi Experience Cloud ID, e-mail con hash, ID dispositivo (IDFA, GAID). Questi valori sono Platform spazi dei nomi delle identità che i clienti possono mappare a spazi dei nomi delle identità dalla destinazione. Puoi anche indicare se i clienti possono mappare i namespace personalizzati alle identità supportate dalla tua destinazione.

Gli spazi dei nomi di identità non richiedono una corrispondenza 1-to-1 tra Platform e la destinazione.
Ad esempio, i clienti possono mappare un Platform IDFA spazio dei nomi in un IDFA spazio dei nomi dalla destinazione, oppure possono mappare lo stesso Platform IDFA spazio dei nomi in un Customer ID spazio dei nomi nella destinazione.

Ulteriori informazioni nella sezione Panoramica dello spazio dei nomi identità.

Eseguire il rendering delle identità di destinazione nell’interfaccia utente

Parametro Tipo Descrizione
acceptsAttributes Booleano Indica se la destinazione accetta attributi di profilo standard. Di solito, questi attributi sono evidenziati nella documentazione dei partner.
acceptsCustomNamespaces Booleano Indica se i clienti possono impostare spazi dei nomi personalizzati nella destinazione.
allowedAttributesTransformation Stringa Non mostrato nella configurazione di esempio. Utilizzato, ad esempio, quando Platform il cliente ha indirizzi e-mail semplici come attributo e la tua piattaforma accetta solo e-mail con hash. In questo oggetto, puoi modificare la trasformazione che deve essere applicata (ad esempio, trasformare l’e-mail in minuscolo e quindi hash). Ad esempio, vedi requiredTransformation in riferimento API per la configurazione della destinazione.
acceptedGlobalNamespaces - Utilizzato per i casi in cui la piattaforma accetta spazi dei nomi delle identità standard (ad esempio, IDFA), in modo da poter limitare gli utenti di Platform a selezionare solo questi namespace di identità.

Consegna delle destinazioni

Parametro Tipo Descrizione
authenticationRule Stringa Indica come Platform i clienti si connettono alla destinazione. I valori accettati sono CUSTOMER_AUTHENTICATION, PLATFORM_AUTHENTICATION, NONE.
  • Utilizzo CUSTOMER_AUTHENTICATION se i clienti di Platform accedono al sistema tramite un nome utente e una password, un token portatore o un altro metodo di autenticazione. Ad esempio, puoi selezionare questa opzione se hai selezionato anche authType: OAUTH2 o authType:BEARER in customerAuthenticationConfigurations.
  • Utilizzo PLATFORM_AUTHENTICATION se esiste un sistema di autenticazione globale tra l’Adobe e la destinazione e Platform il cliente non deve fornire credenziali di autenticazione per connettersi alla destinazione. In questo caso è necessario creare un oggetto credenziali utilizzando Credenziali configurazione.
  • Utilizzo NONE se non è richiesta alcuna autenticazione per inviare dati alla piattaforma di destinazione.
destinationServerId Stringa La instanceId del configurazione del server di destinazione utilizzato per questa destinazione.

Configurazione della mappatura dei segmenti

Sezione di configurazione della mappatura dei segmenti

Questa sezione della configurazione di destinazione si riferisce al modo in cui i metadati del segmento come i nomi dei segmenti o gli ID devono essere condivisi tra l’Experience Platform e la destinazione.

Attraverso il audienceTemplateId, questa sezione collega anche questa configurazione con configurazione dei metadati del pubblico.

I parametri mostrati nella configurazione di cui sopra sono descritti nel riferimento API endpoint di destinazione.

Criteri di aggregazione

Criteri di aggregazione nel modello di configurazione

Questa sezione ti consente di impostare i criteri di aggregazione che Experience Platform deve utilizzare per esportare i dati nella destinazione.

Un criterio di aggregazione determina il modo in cui i profili esportati vengono combinati nelle esportazioni di dati. Le opzioni disponibili sono:

  • Aggregazione degli sforzi migliori
  • Aggregazione configurabile (mostrata nella configurazione precedente)

Leggi la sezione su utilizzo di modelli e esempi chiave di aggregazione per comprendere come includere il criterio di aggregazione nel modello di trasformazione del messaggio in base al criterio di aggregazione selezionato.

Aggregazione degli sforzi migliori

SUGGERIMENTO

Utilizza questa opzione se l’endpoint API accetta meno di 100 profili per chiamata API.

Questa opzione funziona meglio per le destinazioni che preferiscono un minor numero di profili per richiesta e preferiscono più richieste con meno dati rispetto a meno richieste con più dati.

Utilizza la maxUsersPerRequest per specificare il numero massimo di profili che la destinazione può acquisire in una richiesta.

Aggregazione configurabile

Questa opzione funziona meglio se preferisci prendere batch di grandi dimensioni, con migliaia di profili sulla stessa chiamata. Questa opzione ti consente inoltre di aggregare i profili esportati in base a regole di aggregazione complesse.

Questa opzione consente di:

  • Imposta il tempo massimo e il numero massimo di profili da aggregare prima che venga effettuata una chiamata API alla destinazione.
  • Aggrega i profili esportati mappati alla destinazione in base a:
    • ID segmento;
    • Stato del segmento;
    • Identità o gruppi di identità.

Per spiegazioni dettagliate sui parametri di aggregazione, consulta la Operazioni degli endpoint API delle destinazioni pagina di riferimento, in cui è descritto ogni parametro.

Qualifiche di profilo storiche

È possibile utilizzare backfillHistoricalProfileData nella configurazione delle destinazioni per determinare se le qualifiche di profilo storico devono essere esportate nella destinazione.

Parametro Tipo Descrizione
backfillHistoricalProfileData Booleano Controlla se i dati storici del profilo vengono esportati quando i segmenti vengono attivati nella destinazione.
  • true: Platform invia i profili utente storici qualificati per il segmento prima che il segmento venga attivato.
  • false: Platform include solo i profili utente qualificati per il segmento dopo l’attivazione del segmento.

Come questa configurazione connette tutte le informazioni necessarie per la destinazione

Alcune delle impostazioni di destinazione devono essere configurate tramite il server di destinazione o configurazione dei metadati del pubblico. La configurazione di destinazione qui descritta connette tutte queste impostazioni facendo riferimento alle altre due configurazioni come segue:

  • Utilizza la destinationServerId per fare riferimento al server di destinazione e alla configurazione del modello impostata per la destinazione.
  • Utilizza la audienceMetadataId per fare riferimento alla configurazione dei metadati del pubblico impostata per la destinazione.

In questa pagina