Ottimizzazioni creative dinamiche

Nota

Un soggetto tipico per questa attività è un AEM Implementatore.

Dynamic Creative Optimization o DCO, viene utilizzato per creare esperienze di digital signage che riflettono le circostanze uniche di una determinata posizione in un dato momento e per qualsiasi utente.

Questo viene anche definito conversione del contenuto lato client.

Il motivo principale per cui vogliamo farlo è che ogni dispositivo o punto finale del lettore possa utilizzare i set di dati per determinare automaticamente il contenuto migliore da riprodurre in base a una serie di fattori diversi.

In questo modo si elimina la necessità di un costante intervento umano nell'authoring dei contenuti, riducendo il costo totale di proprietà per la gestione della rete e rendendo le esperienze digitali più rilevanti, contestuali ed efficaci.

Alcuni esempi:

  • utilizzo del livello di scorte corrente dei prodotti feature
  • temperatura esterna o tempo
  • la presenza di una campagna pubblicitaria locale
  • traffico web e persino eventi locali come quando un cliente raccoglie un prodotto per esaminarlo

Tutti questi e altri strumenti possono essere utilizzati per fornire un livello più elevato di contesto e personalizzazione.

Avere una strategia di merchandising visiva che include DCO può aumentare notevolmente il pubblico della rete.

Esistono due tipi principali di trigger di dati:

  • Attivatori dati locali: Questi attivatori di dati sono locali sul dispositivo. Ad esempio, se avete toccato lo schermo, viene attivato un sensore che attiva la risorsa dati locale o l'interruttore del canale.
  • Trigger di dati remoti: Questo comportava l'attivazione dello switch del canale o dello switch di risorse in base ai valori restituiti da un'API del servizio Web.

In questa pagina