Rappresentazioni adattive: Panoramica e configurazioni dell'architettura

Introduzione

Le rappresentazioni adattive consentono ai dispositivi di selezionare automaticamente il rendering migliore per un dispositivo in base alle regole definite dal cliente. I dispositivi scaricheranno e riprodurranno automaticamente il rendering più appropriato di una risorsa in base a queste regole, consentendo ai clienti di concentrarsi solo sulla progettazione dell'esperienza principale.

Obiettivo

In qualità di sviluppatore di AEM Screens, ora puoi configurare rappresentazioni di risorse specifiche per dispositivo da scaricare e riprodurre automaticamente senza dover creare manualmente tutte le varianti di contenuto. È necessario configurare le rappresentazioni adattive prima che un autore di contenuti possa utilizzare questa funzione in un canale AEM Screens.

Panoramica dell'architettura

Le rappresentazioni adattive si basano sull’idea di avere più rappresentazioni di risorse denominate in base a una convenzione di denominazione specifica. La decisione di riprodurre un rendering specifico viene presa valutando espressioni di query multimediali che possono essere risolte solo su dispositivi con funzionalità previste.

La possibilità di avere un pattern di denominazione del rendering associato definisce una regola di mappatura del rendering, ad esempio verticale o orizzontale, come illustrato nella figura riportata di seguito. Dopo aver calcolato tutte le espressioni disponibili, il lettore Screens raccoglierà i pattern di denominazione corrispondenti alle regole corrispondenti. I pattern vengono utilizzati per trovare le rappresentazioni corrette durante la riproduzione della sequenza, cercando i pattern nei nomi delle rappresentazioni.

immagine

Aggiunta di una proprietà di mappatura rendering al progetto Screens

Per abilitare la funzione Rendering adattivo, devono essere presenti le seguenti regole di mappatura e la configurazione in base al contesto (CA) deve essere risolvibile per i canali e i display.

NOTA

Per ulteriori informazioni sulle configurazioni in base al contenuto, consulta qui.

Per configurare la configurazione, effettua le seguenti operazioni:

  1. Passa a CRXDE Lite. Controlla se la configurazione rendition-mapping esiste in /conf/screens/sling:configs/rendition-mapping, come illustrato nella figura seguente.

    immagine

    IMPORTANTE

    Se hai installato l'ultimo Feature Pack 202109, in CRXDE Lite verrà visualizzata la struttura del nodo rendition-mapping precompilata in /conf/screens/sling:configs/rendition-mapping. Per informazioni sull’ultimo pacchetto di funzioni, consulta Note sulla versione per Feature Pack 202109 .
    Per i progetti esistenti, assicurati che al progetto Screens sia associata la configurazione rendition-mapping . Per ulteriori informazioni, consulta la sezione Aggiunta di mappature rappresentazioni a un progetto esistente .

Aggiunta di una proprietà di mappatura rendering a un progetto esistente

  1. Passa a CRXDE Lite.

  2. Definisci esplicitamente l’associazione di mappatura del rendering aggiungendo la proprietà sling:configRef che punta a /conf/screens al nodo del contenuto del progetto, come illustrato nella figura seguente.

    immagine

Aggiunta di regole di mappatura rendering

Segui i passaggi seguenti per aggiungere un nodo in Mappatura rappresentazione:

  1. Passa a questo percorso /conf/screens/sling:configs/rendition-mapping da CRXDE Lite.

  2. Crea un nodo sotto rendition-mapping. Fai clic con il pulsante destro del mouse su rendition-mapping e fai clic su Crea —> Crea nodo, come mostrato nella figura seguente.

    immagine

  3. Immetti il Nome per la regola di mappatura, ad esempio regola1 e il nodo Tipo come nt:unstructured nella finestra di dialogo Crea nodo. Fai clic su OK.

    immagine

  4. È necessario aggiungere la proprietà espressione con il valore contenente l’espressione query.

    NOTA

    Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo della sintassi delle query multimediali .

    Fai clic su rule1 creato e immetti espressione in Name e (orientation:orizzontale) in Valore, come mostrato di seguito. Fai clic su Aggiungi.

    immagine

  5. Aggiungi la proprietà pattern con il valore contenente il pattern di denominazione del rendering.

    NOTA

    Il valore definito nella proprietà del pattern corrisponde al nuovo rendering della risorsa e viene selezionato se l’espressione viene valutata come true.

    Per aggiungere la proprietà del pattern, fai clic su rule1 creata e immetti pattern in Name e orizzontale in Valore, come mostrato di seguito. Fai clic su Aggiungi.

    immagine

  6. Fai clic su Salva tutto e vedrai le proprietà sotto il nodo creato in rendition-mapping.

    immagine

Passaggi successivi

Dopo aver aggiunto le proprietà e le regole di mappatura del rendering, ora come Autore del contenuto, puoi configurare le risorse per l’utilizzo di Rappresentazioni adattive e anche eseguire la migrazione dei dispositivi per reti di grandi dimensioni per usufruire di questa funzione, nei tuoi canali AEM Screens. Per ulteriori informazioni, consulta Utilizzo di rappresentazioni adattive in AEM Screens .

In questa pagina