Capitolo 2 - Utilizzo dei modelli per frammenti di contenuto

Ultimo aggiornamento: 2024-01-26
  • Argomenti:
  • Content Fragments
    Visualizza ulteriori informazioni su questo argomento
  • APIs
    Visualizza ulteriori informazioni su questo argomento
  • Creato per:
  • Beginner
    Developer

I modelli per frammenti di contenuto dell’AEM definiscono schemi di contenuto che possono essere utilizzati per modellare la creazione di contenuti non elaborati da parte di autori AEM. Questo approccio è simile allo scaffolding o all’authoring basato su moduli. Il concetto chiave dei frammenti di contenuto è che il contenuto creato non dipende dalla presentazione, ovvero è destinato all’uso multicanale laddove l’applicazione utente, che sia AEM, un’applicazione a pagina singola o un’app mobile, controlla il modo in cui il contenuto viene visualizzato all’utente.

La preoccupazione principale del frammento di contenuto è garantire:

  1. Il contenuto corretto viene raccolto dall’autore
  2. Il contenuto può essere esposto in un formato strutturato e ben conosciuto alle applicazioni che consumano.

Questo capitolo tratta come abilitare e definire i modelli per frammenti di contenuto utilizzati per definire una struttura di dati normalizzata e un’interfaccia di authoring per la modellazione e la creazione di "Eventi".

Abilita modelli per frammenti di contenuto

Modelli per frammenti di contenuto deve essere abilitato tramite AEM Browser configurazioni.

Se i modelli per frammenti di contenuto sono non abilitato per una configurazione, il Crea > Frammento di contenuto non viene visualizzato per la configurazione AEM pertinente.

NOTA

Le configurazioni dell’AEM rappresentano un insieme di configurazioni tenant in base al contesto memorizzato in /conf. In genere le configurazioni AEM sono correlate a un particolare sito Web gestito in AEM Sites o a una business unit responsabile di un sottoinsieme di contenuti (risorse, pagine, ecc.) nell'AEM.

Affinché una configurazione influisca su una gerarchia di contenuti, è necessario fare riferimento alla configurazione tramite cq:conf su tale gerarchia di contenuti. (Questa funzione è disponibile per WKND Mobile configurazione in Passaggio 5 di seguito).

Quando global configurazione viene utilizzata, la configurazione si applica a tutto il contenuto e cq:conf non è necessario impostarlo.

Consulta la Browser configurazioni documentazione per ulteriori informazioni.

  1. Accedi a AEM Author come utente con le autorizzazioni appropriate per modificare la configurazione pertinente.

    • Per questa esercitazione, il admin può essere utilizzato.
  2. Accedi a Strumento > Generale > Browser configurazioni

  3. Tocca il icona cartella accanto a WKND Mobile per selezionare, quindi tocca il Modifica pulsante in alto a sinistra.

  4. Seleziona Modelli per frammenti di contenuto, e tocca Salva e chiudi in alto a destra.

    Ciò consente l’utilizzo di modelli per frammenti di contenuto nelle strutture del contenuto delle cartelle di risorse con WKND Mobile configurazione applicata.

    NOTA

    Questa modifica alla configurazione non è reversibile da Configurazione AEM Interfaccia web. Per annullare questa configurazione:

    1. Apri [CRXDE Liti](http://localhost:4502/crx/de)
    1. Accedi a `/conf/wknd-mobile/settings/dam/cfm`
    1. Elimina `models` nodo
    

    Tutti i modelli per frammenti di contenuto esistenti creati con questa configurazione vengono eliminati e le relative definizioni memorizzate in /conf/wknd-mobile/settings/dam/cfm/models.

  5. Applica WKND Mobile alla configurazione WKND MobileCartella risorse per consentire la creazione di frammenti di contenuto da modelli per frammenti di contenuto all’interno della gerarchia di cartelle Risorse:

    1. Accedi a AEM > Risorse > File
    2. Seleziona la WKND Mobile cartella
    3. Tocca il Proprietà nella barra delle azioni superiore per aprire Proprietà cartella
    4. In entrata Proprietà cartella, tocca il pulsante Cloud Service scheda
    5. Verificare la Configurazione cloud è impostato su /conf/wknd-mobile
    6. Tocca Salva e chiudi in alto a destra per mantenere le modifiche
AVVERTENZA

Modelli per frammenti di contenuto sono stati spostati da Strumenti > Risorse a Strumenti > Generale.

Informazioni sul modello per frammenti di contenuto da creare

Prima di definire il modello per frammenti di contenuto, esaminiamo l’esperienza che utilizzeremo per assicurarci di acquisire tutti i punti di dati necessari. A questo scopo, esamineremo la progettazione delle applicazioni mobili e mapperemo gli elementi di progettazione in base al contenuto da raccogliere.

Possiamo suddividere i punti di dati che definiscono un Evento come segue:

Creazione del modello per frammenti di contenuto

Grazie alla mappatura è possibile definire i frammenti di contenuto utilizzati per raccogliere e infine esporre i dati dell’evento.

Creazione del modello per frammenti di contenuto

  1. Passa a Strumenti > Generale > Modelli per frammenti di contenuto.
  2. Tocca il WKND Mobile cartella da aprire.
  3. Tocca Crea per aprire la procedura guidata di creazione del modello per frammenti di contenuto.
  4. Invio Event come Titolo modello (descrizione facoltativa) e tocca Crea per salvare.

Definizione della struttura del modello per frammenti di contenuto

  1. Accedi a Strumenti > Generale > Modelli per frammenti di contenuto >WKND.

  2. Seleziona la Event Modello per frammenti di contenuto e tocca Modifica nella barra delle azioni superiore.

  3. Dalla sezione Tipi di dati scheda a destra, trascina Inserimento testo su riga singola nella zona di rilascio a sinistra per definire Question campo.

  4. Assicurati che il nuovo Inserimento testo su riga singola è selezionato a sinistra, e il Proprietà scheda è selezionato a destra. Compila i campi Proprietà come segue:

    • Rendering come : textfield
    • Etichetta campo : Event Title
    • Nome proprietà : eventTitle
    • Lunghezza massima : 25
    • Obbligatorio : Yes

Ripeti questi passaggi utilizzando le definizioni di input definite di seguito per creare il resto del modello per frammenti di contenuto dell’evento.

NOTA

Il Nome proprietà I campi DEVONO corrispondere esattamente, poiché l’applicazione Android è programmata per escludere questi nomi.

Descrizione evento

  • Tipo di dati : Multi-line text
  • Etichetta campo : Event Description
  • Nome proprietà : eventDescription
  • Tipo predefinito : Rich text

Data e ora evento

  • Tipo di dati : Date and time
  • Etichetta campo : Event Date and Time
  • Nome proprietà : eventDateAndTime
  • Obbligatorio : Yes

Tipo evento

  • Tipo di dati : Enumeration
  • Etichetta campo : Event Type
  • Nome proprietà : eventType
  • Opzioni : Art,Music,Performance,Photography

Prezzo del biglietto

  • Tipo di dati : Number
  • Rendering come : numberfield
  • Etichetta campo : Ticket Price
  • Nome proprietà : eventPrice
  • Tipo : Integer
  • Obbligatorio : Yes

Immagine evento

  • Tipo di dati : Content Reference
  • Rendering come : contentreference
  • Etichetta campo : Event Image
  • Nome proprietà : eventImage
  • Percorso directory principale : /content/dam/wknd-mobile/images
  • Obbligatorio : Yes

Nome sede

  • Tipo di dati : Single-line text
  • Rendering come : textfield
  • Etichetta campo : Venue Name
  • Nome proprietà : venueName
  • Lunghezza massima : 20
  • Obbligatorio : Yes

Città del luogo

  • Tipo di dati : Enumeration
  • Etichetta campo : Venue City
  • Nome proprietà : venueCity
  • Opzioni : Basel,London,Los Angeles,Paris,New York,Tokyo
NOTA

Il Nome proprietà indica il entrambi il nome della proprietà JCR in cui è memorizzato questo valore, nonché la chiave nel file JSON . Deve essere un nome semantico che non cambierà durante il ciclo di vita del modello per frammenti di contenuto.

Dopo aver completato la creazione del modello per frammenti di contenuto, devi ottenere una definizione simile alla seguente:

Modello per frammenti di contenuto evento

Passaggio successivo

Se necessario, installa com.adobe.aem.guides.wknd-mobile.content.chapter-2.zip pacchetto di contenuti su AEM Author tramite Gestione pacchetti AEM. Questo pacchetto contiene le configurazioni e il contenuto descritti in questa parte dell’esercitazione.

In questa pagina